La doppietta, la festa,l'abbraccio alla mamma:l'Italia acclama Balotelli

L'Italia piega la Germania e si prepara alla finale contro la Spagna. Le due immagini della serata: il fisico scultoreo di Balotelli e l'abbraccio alla mamma Silvia

Spaccone e mammone. Dolce e rabbioso. Un bambino con la fretta di crescere e un adulto ancorato all'adolescenza. Come la cresta giallo tinta che divide la sua testa. Mezzo bullo e mezzo tenerone. Mario Balotelli rappresenta il prototipo dell'italiano. Magari non per fisicità scultorea, ma per il carattere e la personalità bifida sì. Gli italiani adesso fanno affidamento su di lui per coronare il sogno che manca da 44 anni: vincere l'Europeo.

"La gioia più bella è stata abbracciare mamma Silvia, a bordo campo: c’era lei e ho fatto due gol, se domenica a Kiev viene anche papà, ne faccio quattro alla Spagna". Questa dichiarazione dice tutto. E' un compendio della personalità di Supermario. La superbia e la sana arroganza accompagnate al profondo legame familiare.

Dopo essere nato a Palermo il 12 Agosto 1990, dall’età di quasi 2 anni vive a Brescia nella sua nuova famiglia italiana. Mamma, papà Franco e i fratelli Corrado, Giovanni e Cristina di molti anni più grandi di lui, lo circondano di affetto e gli garantiscono quelle cure che la vera famiglia di Mario non ha potuto permettersi. E lui si lascia affondare in questo intimo mare di amore.

E' un dolce spaccone, Mario. Spaccone in campo quando si toglie la maglia e sfodera il suo fisico possente contraendo i muscoli con la faccia da cane rabbioso senza proferir parola. Dolce a bordo campo quando si avvicina agli spalti e abbraccia commosso per una decina di secondi la mamma Silvia.

"Mi hanno chiesto tutti di esultare, dico i compagni, e io l’ho fatto: al secondo gol non c’era niente da dire. Solo da guardare". Eccolo ancora nella sua spavalderia. Ammirate le mie prodezze, ammirate il mio fisico, ammirate chi sono io è il messaggio indiretto di Mario.

Ma sotto quella corazza da gladiatore si cela un animo fragile. A fine partiti tutti i compagni festeggiano, saltano, si abbracciano. E lui? Rimane fermo in piedi davanti alla panchina, la testa poggiata sul tetto, gli occhi socchiusi e un sospiro di sollievo. Poi l'abbraccio a mamma Silvia e i saluti agli amici e ai parenti in tribuna. "Tutto questo mi dà forza", spiega Balotelli. La forza al di là dei muscoli d'acciaio. "E' stata la mia partita più bella, per le emozioni". Le emozioni le prova anche Supermario.

E ieri sera ne ha regalate tantissime. Adesso manca solo l'ultimo capolavoro. Manca una nuova esultanza da macho e un nuovo abbraccio a mamma e a papà. Intanto Balotelli non cambia e rimane sempre se stesso. E a proposito dell'esultanza per il secondo gol ne fornisce la prova: "Qualcuno si è arrabbiato, avrà visto il mio fisico ed è diventato geloso...". Spaccone e bambino: ecco il Super piccolo Mario.

Commenti

cincinnatus

Ven, 29/06/2012 - 13:10

Mi sento un alieno nel vedere come sia bastata la vittoria sulla Germania per dare agli ITALIOTI (italiani idioti) un’illusione di riscatto ed un senso di riabilitazione morale e sentimentale. Perché gli ITALIOTI, incapaci di pensare e distinguere il vero dal falso, le cose serie dalle idiozie, sprofondati in una vita fasulla ed irreale, si attaccano all’effimero che agisce come anestesia cerebrale utile non sentire l’insensatezza della loro esistenza, come persone e come Paese. Agnus Dei, qui tollis peccata mundi, miserere nobis.

ciciao1950

Ven, 29/06/2012 - 13:33

Ahinoi il sig.Cincinnatus ha totalmente ragione.Lo spread, la corruzione, uno stato di cartapesta che non regge più,un debito stellare, l'economia che muore, tutto dimenticato in un sbornia collettiva avvilente.E domani? Nessun problema: lo stellone in qualche modo farà la sua parte e di riffa o di raffa usciremo senza pagare nessun dazio da una crisi epocale.

ZannaMax

Ven, 29/06/2012 - 13:41

che dire... continuiamo a mettere in prima pagina certe cose? Lo sport non mi pare cosa così importante... dai su! Redattori per favore cercate di non diventare italioti... e che diamine!!! Cercate di esser un giornale serio per favore! Mamma mia...

Al2011

Ven, 29/06/2012 - 13:58

Come al solito, lo snobismo tutto puzza sotto il naso dei sinistri, sta contagiando molti forumisti. Nella loro ignoranza, quelli che si stupiscono perchè gli italiani esultano per la vittoria contro la Germania (e dovremmo sempre piangere?) non sanno che una grande vittoria in una competizione sportiva vale anche qualche decimo di punto di PIL. Perchè? Perchè vincere in uno sport popolare come il calcio (vi piaccia o no), significa una enorme visibilità per la nazione vincente, più turisti, più pubblicità, più affari, più prestigio. Certo, questo non risolve gli enormi problemi dell'Italia, ma voi cosa preferivate? Un altro terremoto? Una bella epidemia? E allora andate a lagnarvi altrove. Piuttosto, mi scompiscero nel sentire che il nostro ineffabile premier ha deciso di vedere la finale! Ma come? Qualche settimana fa diceva di "chiudere 3 anni il calcio" per le scommesse, e ora guarda la finale??? Ah ah ah, povero pagliaccio, pur di stare col più forte...va a casa, buffone!

vince50_19

Ven, 29/06/2012 - 13:51

Mr. cincinnatus, premesso che a me di Balotelli non me ne può fregar di meno, va bene che gli italiani sono facili agli entusiasmi, ma non credo sia così grave esultare per questa vittoria in un campionato di calcio di una certa importanza. Trattarli a pesci in faccia come ha fatto lei è veramente esagerato: se c'è un popolo, oltretutto, che sa arrangiarsi nella vita meglio di qualsiasi altro sono proprio gli italiani. Costretti, purtroppo, da governi che amano applicare la famigerata regola del tassa (i tuoi avversari), spendi (per i tuoi amici) e che se ne fregano della "curva di Laffer.. Quanto agli italioti, una parte non certo preponderante qui da noi, anzi abbastanza contenuta, ho la sensazione che vadano appresso alle travagliate di un povero diavolo e pendaglio forcaiolo, tutto teso ad "apparire" piuttosto che "essere"..

Jeejhawk

Ven, 29/06/2012 - 13:52

@ #2 ciciao1950 : lo stellone farà la sua parte, crederemo che si possa non pagare nessun dazio da una crisi epocale, e questa volta sarà diverso. Noi alieni non saremo sorpresi, ma gli italioti si. In ogni caso, calcisticamente parlando, la squadra (e soprattutto il ct) l'europeo merita di vincerlo. Speriaqmo che non sia una grande arma di distrazione di massa.

Marzia Italiana

Ven, 29/06/2012 - 13:59

# 1 cincinnatus - Certamente abbiamo i nostri problemi, ma ci saremmo sentiti ben peggio se la Germania ci avesse sconfitto anche in campo. La soddisfazione + grande e' stata proprio quella di sconfiggere l'arrogante Germania. Oh, che gioia! Via sig. cincinnatus, non mi dica che anche lei non ha gongolato un po' nel vedere l'Italia vittoriosa sulla Germania!

Marzia Italiana

Ven, 29/06/2012 - 14:22

Agl'italiani vorrei dire: prima avete preso in giro e insultato Balotelli, adesso, perché ci ha fatto vincere , lo acclamate come un eroe. Io penso, piuttosto, chissa' che vita difficile avra' avuto questo ragazzo sin da bambino, quanti insulti e discriminazioni avra' dovuto subire crescendo in un'Italia che non era ancora abituata a convivere con altre razze. Questo giustifica il comportamento arrogante di Supermario, quell'atteggiamento immobile, senza esultare e senza voler mostrare emozioni. Sicuramente, avrà pensato:" ah, ora mi applaudite? Ora siete felici di considerarmi italiano? Ipocriti!"

Marzia Italiana

Ven, 29/06/2012 - 14:26

Io vorrei invece dire agl'italiani che prima insultavano Balotelli e lo prendevano in giro perché di colore: ora lo acclamate come un eroe e siete felici che sia italiano? Penso, chissà, che infanzia difficile avrà avuto questo ragazzo crescendo in un'Italia non abituata a convivere con altre razze! Questo giustifica il suo comportamento arrogante e spesso ribelle. Ecco perche' e' rimasto immobile senza voler mostrare emozioni, senza esultare. Probabilmente, pensava:" ah, ore mi applaudite? Ora mi considerate italiano? Ipocriti!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 29/06/2012 - 14:30

Ma quale grande arma di distrazione della massa italica! Allora adesso sotto, piu' immigrati dall'Africa Nera per far ripartire l'Italia! Improvvisamente avete tutti dimenticato che i due gol per l'Italia (due su 3) li ha proprio segnati un africano nero come la pece?

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 29/06/2012 - 14:27

Nient'altro che una Grande Arma di Distrazione di Massa

cincinnatus

Ven, 29/06/2012 - 14:58

Vedo che con il mio post #1 ho sollevato un mezzo vespaio e comunque ringrazio chi mi ha letto ed ha capito che non volevo insultare nessuno. Resta la mia sorpresa di come un evento tanto insignificante faccia cessare la percezione delle disgrazie (che sono tante), le quali finiscono con un immersione collettiva nel fiume dell’oblio. Ma tant'è. L'arterosclerosi nazionale permette di dimenticare e superare tutto.

cincinnatus

Ven, 29/06/2012 - 14:57

Segue da post #1 - Resta la mia sorpresa per come tutte le nostre disgrazie (e sono tante) possano finire con l’immersione collettiva degli ITALIOTI nel fiume dell’oblio. Ma tent'è: l’arterosclerosi nazionale permette di dimenticare e superare tutto. Ma gli ITALIOTI, sono importanti perché senza di loro il Paese non potrebbe essere governato.

no b.

Ven, 29/06/2012 - 15:04

#10 Carlo_Rovelli: e quindi??

herbavoliox

Ven, 29/06/2012 - 15:36

Calcio o non calcio una cosa mi è piaciuta molto: vedere questo bronzo di Riace che abbraccia con dolcezza la sua mamma. Questa foto val bene una vincita.

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Ven, 29/06/2012 - 15:46

*** (monti:mario = mario:campo). Lo sapevo! La presenza zombiale e calabragheska del Monti/Colle alla finale degli Europei, ci toglierà anche la "goduria pallonara all'italiana". Lui, invece, farà godere la cosiddetta "chiappona" e la "spagnola". A buon intenditor...la Spagnola la va così...stretti stretti la notte e il dì...Speriamo che il tinto mario abbia degli impegni improvvisi ed irreversibili e forse, per una volta possiamo "godercela" in santa pace, la nostra espressione sportiva ITALIANA. P.S. Ma il "nostro" marietto, non aveva detto che bisognava sospendere il campionato per un paio d'anni? Se non son di Monte Mario ( noto manicomio romano), nun ce li volemo! Poi dice uno...non dice due e qualcosa altro di censurabile!*

Ritratto di danie

danie

Ven, 29/06/2012 - 16:18

In questa valle di lacrime, eccome se ce la meritiamo una serata di gioia, di esultanza, di amor patrio, noi ITALIANI VERI! In bocca al lupo, AZZURRI!

giada.maria

Ven, 29/06/2012 - 17:05

risposta a zanna:lo sport non è importante ma ha la sua simbologia..ricordate jesse owen alle olimpiadi di berlino?

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 29/06/2012 - 18:14

A parte che in campo non c'era solo lui... qualcuno mi dovrebbe spiegare come funziona il mononeurone che regola la vita e le azioni dei calciatori. Che senso ha togliersi la maglietta dopo un gol? Hai caldo? Cosa vupoi dimostrare, imbecillone? Che hai un bel fisico? Fai un servizio fotografico su Playboy, anzichè prenderti un'ammonizione gratuita che può danneggare te e soprattutto la squadra! Ma non ci si ragiona, con quelli!

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 29/06/2012 - 18:13

Xciccio baciccio-Alla nagrafe attuale XVIIII CISCOSCRIZIONE ci possiamo mandare Monti.

duball

Ven, 29/06/2012 - 18:17

#9 Marzia Italiana lo insulto anche adesso perche' un co.g.lione resta un co.gl.ione e il fatto che abbia la cittadinanza per me non ne fa un italiano.Quanto all'infanzia difficile e' una bella scusa e l'hanno avuta in tanti(anche hitler).Piuttosto io vedo un bamboccio semianalfabeta e viziato che pensa che tutto il mondo gli debba girare intorno .

ignazioiltorkio

Ven, 29/06/2012 - 20:10

Togliete immediatamente questi articoli e questi due titoli scandalosi. remate contro gli interessi nazionali. cercate con tali mezzi di mettere bastoni tra le ruote allo splendido operato di mario monti. chi vi parla è sempre stato di DESTRA, ed è convinto che voi e chi politicamente avvantaggiate tutto siate furchè di destra. tali articoli sono unavergogna

DubitoErgoSum

Ven, 29/06/2012 - 20:35

Italiani, dimenticate lo sport, c'è la crisi. Italiani, dimenticate l'arte, c'è la crisi. Italiani, dimenticate la letteratura, la poesia, la musica, c'è la crisi. Italiani, dimenticate le grigliate con gli amici, c'è la crisi. Italiani, dimenticate la dolcezza spensierata dell'amore, c'è la crisi. Italiani, dimenticate cincinnatus ed i corvi gracchianti come lui. Domani torneremo ad aggrottare la fronte ed a temere le notizie finanziarie, ad inveire contro la politica inetta e le tasse amare, a sudare con le schiene piegate o a sognare di poterlo fare. Oggi prendiamo un bel respiro e godiamoci l'attimo fuggente, e questa Italia, per una volta, bella, entusiasmante e vincente.

gnurante

Ven, 29/06/2012 - 23:10

Uno che dopo la partita va ad abbracciare mammà... più italiano di così!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 30/06/2012 - 01:18

Sarebbe interessante vedere la faccia di quegli imbecilli che insultavano Balotelli ogni volta che entrava in campo. Se hanno fatto caroselli in città per festeggiare la vittoria dell'Italia dovrebbero prima indirizzare a se stessi tutti gli insulti che avevano rivolto al campione e poi andare a nascondersi. Ora posso dirvi che siete delle enormi me..e senza spina dorsale.

lot

Sab, 30/06/2012 - 01:41

Da quando ho saputo che c'era un africano nella squadra nazionale italiana per me tale squadra ha cessato di rappresentare l'Italia e gli italiani, di conseguenza non seguo più le partite dell'Italia nè m'interessa se tale squadra vince o perde, non mi rappresenta. Balotelli potrà avere la cittadinanza e il cognome italiano ma NON E' italiano nè lo sarà mai per italiani veri. Era già strano vedere i club mettere stranieri tra i loro giocatori, mi meravigliav come i tifosi locali l'avessero potuto accettare. Mettere un africano in nazionale, però, è stato un vero delitto e offesa a tutti gli italiani, presenti, passati e futuri. Ci tocca leggere su un giornale, che dice di rappresentare i valori del centro destra, gli elogi nazionali a uno straniero. Si, ha vinto l'Africa contro la Germania, non l'Italia nè gli italiani.

lot

Sab, 30/06/2012 - 01:57

Ha vinto un africano contro la Germania, perchè esultate come se avesse l'Italia e gli italiani? La squadra di calcio nazionale non mi rappresenta nè rappresenta I VERI ITALIANI, sia quelli presenti, che passati che futuri. In quanto al Giornale, esulta come se costui rappresentasse l'Italia per quelli di centro destra. Ma avete le pigne in testa? Non vediamo l'ora che li buttiamo fuori dalla nostra nazione tutti gli stranieri che ci hanno invaso, e con loro tutti gli italioti che desiderano tanto farsi invadere, altro che rappresentare l'Italia e gli italiani! In quanto ad argomenti, da porre in prima pagina, sono più importanti quelli che ci stanno travagliando economicamente e politicamente, altro che pagina dello sport per qualcosa che non rappresenta nessuno di noi!