Dramma al San Paolo: crede di avere un tumore e si getta dalla finestra

Era stato ricoverato martedì per dolori addominali. Si è suicidato perchè temeva di essere afflitto un male incurabile. In realtà si trattava di calcoli

Milano - Credeva di avere un tumore e si è gettato dal sesto piano dell’ospedale San Paolo di Milano. In realtà i dolori che provava erano dovuti solo a dei calcoli.

Suicidio L’episodio è avvenuto ieri sera poco dopo le 21. Il suicida è un paziente di 47 anni che si trovava ricoverato da martedì scorso nel reparto di chirurgia toracica al sesto piano del blocco B dell’ospedale. Il ricovero era avvenuto in seguito a delle coliche addominali probabilmente dovute a dei calcoli. Dopo il suicidio dell’uomo una donna ricoverata nello stesso reparto ha riferito alla polizia, intervenuta sul posto, che l’uomo le aveva confidato di pensare di avere un grave tumore.