E per il capo della polizia gli assalti di piazza sono normali in democrazia

"Le tensioni sociali sono fisiologiche nella dialettica di un Paese avanzato". Il capo della polizia, Antonio Manganelli, ha commentato così gli incidenti avvenuti ad Arcore 

Napoli - "Non c’è tensione alta, lo escluderei". Dopo gli incidenti avvenuti ad Arcore, per il capo della polizia, Antonio Manganelli, è tutto regolare e non c'è nulla di cui preoccuparsi. A chi gli chiede se quanto è accaduto nelle vicinanze di vialla San Martino sia il segnale di un aumento delle tensioni nel Paese risponde di no. "Le tensioni sociali sono fisiologiche nella dialettica di un Paese avanzato".

Le tensioni scoppiate la scorsa domenica ad Arcore in seguito alla vicenda Ruby che vede coinvolto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, non rappresentano dunque un allarme. Questa l’analisi compiuta dal capo della polizia Antonio Manganelli parlando a Napoli a margine della conferenza euro-africana. Manganelli rifiuta poi ogni ipotetica connessione e confronto tra l'Italia e quello che sta accadendo in questi giorni in Tunisia e in Egitto. "Escludo che ci siano tensioni nel nostro Paese paragonabili a quelle in atto in Egitto o in Medioriente", ha detto Manganelli.