Ecco alcune delle misure al vaglio

Dopo il Cdm straordinario per varare le misure anti crisi, arrivano le prime indiscrezioni sulle misure al vaglio in tema di lavoro

Dopo il Cdm straordinario per varare le misure anti crisi, arrivano le prime indiscrezioni. Secondo l'Agi, sarebbe queste alcune delle misure al vaglio dell'esecutivo per quanto riguarda il capitolo lavoro:

- INCENTIVO ALL’ASSUNZIONE MEDIANTE CONTRATTO DI APPRENDISTATO
La misura è intesa a promuovere l’occupazione giovanile mediante il più ampio ricorso al contratto di apprendistato, facilitato dalla totale decontribuzione per i primi tre anni dall’assunzione. - AUMENTO DELL’ALIQUOTA CONTRIBUTIVA PER I COCOPRO
È previsto l’aumento di un punto percentuale della contribuzione per gli iscritti alla gestione separata dell’INPS (fra cui i contratti di collaborazione coordinata e continuativa a progetto) finalizzato ad accrescere l’accantonamento previdenziale a loro favore. - INCENTIVO ALL’ASSUNZIONE CON CONTRATTO DI INSERIMENTO DONNE
La misura intende promuovere l’occupazione femminile grazie al rilancio del contratto di inserimento per le donne, di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi. - INCENTIVAZIONE PART-TIME
L’innovazione intende incentivare il ricorso al contratto di lavoro part-time, favorendo l’utilizzo delle clausole flessibili (relative alla variazione della collocazione temporale della prestazione lavorativa) ed elastiche (relative alla variazione in aumento della durata della prestazione stessa), che potranno nuovamente essere liberamente stabilite dalle parti individuali, nel rispetto di quanto eventualmente stabilito dalla contrattazione collettiva. - INCENTIVO ALL’USO DEL LAVORO INTERMITTENTE E ACCESSORIO NEL TURISMO E FORMAZIONE DEI LAVORATORI STAGIONALI
La misura è finalizzata ad estendere al settore del turismo e dei pubblici esercizi la possibilità, per il datore di lavoro, di assumere lavoratori avvalendosi degli istituti del lavoro intermittente e del lavoro accessorio. E ciò al fine di incentivare la creazione di occupazione regolare in un settore che è a forte rischio di lavoro sommerso.
- DEDUZIONE DALL’IRAP DEL COSTO DEL LAVORO VARIABILE
La misura intende ampliare gli spazi di manovra da parte delle regioni nella definizione del gettito Irap.
- DISPOSIZIONI PER ACCELERARE L’ATTIVAZIONE DEL CREDITO DI IMPOSTA PER NUOVE ASSUNZIONI NELLE AREE SVANTAGGIATE
La misura è finalizzata ad accelerare la piena operatività del credito di imposta per nuovo lavoro stabile nel Mezzogiorno. La disposizione stabilisce, altresì, meccanismi procedurali volti ad accelerare il raggiungimento dell’intesa da parte della Conferenza Stato-Regioni. A tal fine viene previsto che la Conferenza Stato-Regioni sancisca l’intesa entro il termine di trenta giorni dalla trasmissione dello schema di decreto.
- SEMPLIFICAZIONE DELLA GESTIONE DEI RAPPORTI DI LAVORO
La gestione del rapporto di lavoro viene semplificata in un unico documento, condiviso da lavoratore e datore di lavoro, il Libro unico del lavoro, in modo da rendere la gestione stessa più semplice e più trasparente.