In 20 anni quintuplicate le tasse locali. Codacons: fallito federalismo

Uno studio di Confcommercio analizza la crescita del gettito negli ultimi due decenni. Codacons: "Fallito il federalismo"

Da 18 a 108 miliardi di euro. In due decenni le imposte legate alle amministrazioni locali sono aumentate "di oltre il 500%". A fornire il dato è uno studio realizzato dalla Confcommercio e dal Cer, che ha preso in esame il periodo dal 1992 ad oggi, valutando il risultato di dinamiche legate all'idea di federalismo fiscale.

Un aumento considerevole del gettito locale è stato accompagnato da una crescita della spesa delle amministrazioni. In crescita del 53% quella delle centrali, del 126% quella di regioni, province e comuni e del 127% quella degli enti previdenziali. Complessivamente un raddoppio, che ha portato - spiega lo studio Confcommercio/Cer - "ad una esplosione del gettito derivante dalle imposte (dirette e indirette) a livello locale". A questo si deve aggiungere anche un'incidenza triplicata "delle addizionali regionali e comunali sull’Irpef". Differenze rilevanti, per esempio sull'Irap, "per un’impresa della Campania" e una "di Bolzano".  

È il Codacons ad analizzare i dati di Confcommercio, parlando di fallimento di "uno degli obiettivi principali del federalismo fiscale", il mantenimento della "pressione fiscale a carico dei contribuenti". Si è invece assistito al moltiplicarsi dei "centri di spesa".

Commenti

GilbertoVR

Lun, 15/07/2013 - 17:29

Esattamente da quando è iniziata la carriera politica di Berlusconi

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 15/07/2013 - 17:50

@ GilbertoVR - Complimenti, hai focalizzato il motivo. Pensare che era sceso in campo per varare una riforma liberale e federalista del nostro stato.

il gotico

Lun, 15/07/2013 - 17:55

sarei curioso di sapere se lo stipendio e i privilegi dei politici in questi anni hanno mantenuto il passo della crisi, così come l'afflusso degli extracomunitari che spesso non portano ricchezza, oppure la lotta all'evasione fiscale... se almeno uno di questi tre punti fosse stato portato avanti con rigore, onestà e amore verso la nazione, oggi avremmo una situazione meno drammatica.

Ritratto di Banan@s republic

Banan@s republic

Lun, 15/07/2013 - 18:18

20 anni di FALLIMENTI... ma la notizia ha scarsa rilevanza,merita giusto un trafiletto

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 15/07/2013 - 21:16

Il federalismo in un paese come l'Itslia serve solo ad aumentare i centri di spesa.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 15/07/2013 - 22:29

E vai così!!esattamente quando la magistratura è finita in mano ai rossi rei di aver appena fiutato il pericolo chiamato Berlusconi :-)

Ritratto di laghee100

laghee100

Lun, 15/07/2013 - 22:48

e questo è il risultato di aver votato (per quanto mi riguarda) per quasi 20 anni la Lega. Caro Salvini tu vuoi tenere in Lombardia il 75% delle tasse, ma a te non importa se è il 75% di 10 o di 100 ! Forse per te (ma non per noi) è meglio che sia il 75% di 100! Puoi gridare fin che vuoi, la Lega sarà sempre un partito del 2-3% al massimo !

wotan58

Lun, 15/07/2013 - 22:55

Ma cosa dice la Codacons??? Ma il federalismo a questo serve, a moltiplicare i costi a livello locale a beneficio dei politici e dei faccendieri. Lo sapevano tutti, lo volevano tutti, dalla sinistra alla finta destra della Lega, cui bisogna dare il merito della primogenitura, un'intuizione da Nobel per l'economia per Bossi che aveva capito l'enorme potenziale del federalismo per rapinare gli italiani non solo dal centro, come lui stesso è sempre stato abituato a fare, ma anche dagli enti periferici.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 16/07/2013 - 01:11

Si continua giustamente a parlare di tasse ma sarebbe anche ora che si rendessero pubbliche tutte le spese, al centesimo, delle amministrazioni locali. SOPRATTUTTO RENDERE PUBBLICI I CREDITI DELLE AZIENDE VERSO L'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA.

Silvio B Parodi

Mar, 16/07/2013 - 03:24

Gilberto vr Difatti, da quando è sceso in campo Berlusconi sono incominciati gli scioperi, un giorno si e l'altro pure. sono iniziati i processi farsa, contro il Cav. le minacce ,le offese le bugie,gli attacchi gratuiti a Berlusconi da parte della stampa facente capo a De Benedetti La Repubblica, L'Unita in primis, il Fatto, le Tv di stato con Ballarò ecc ecc..in piu lo sputtanamento all'estero da parte della stampa straniera su suggerimento dei media nostrani ora siamo nella cacca vero? GRAZIE SINISTRA ma a voi non ve ne frega niente dell'Italia voi volete il potere costi quel che costi,bene continuate cosi, stranieri a bizzeffe, Gay pride e diritti omosessuali matrimoni tra due persone dello stesso sesso aumento delle tasse per pagare il vostro buonismo peloso, gli italiano sono senza casa e senza lavoro, pero vi preoccupate degli stranieri, cure gratis a loro noi paghiamo il tiket e le tasse noi cerchiamo lavoro, ma la priorita va agli immigrati le case pure tutti le straniere che partoriscono i figli diventano italiani,cosi per forza di cose anche i genitori, che poi potranno fare il ricongiungimento fra qualche anno vedremo cosa succederà, insomma stiamo scavandoci la fossa da soli. Ossequi Silvio Parodi

roberto78

Mar, 16/07/2013 - 07:59

esattamente quello che tutti sapevano ma che il pdl continuava a smentire quando proclamava che ogni taglio lineare che faceva a livello centrale non avrebbe comportato aumenti a livello locale ...

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 16/07/2013 - 08:09

Il federalismo fiscale della Lega (che era una costola della sinistra) prevede che i soldi restino alle regioni. Non c'entra una mazza col federalismo che i piddini hanno messo in costituzione per mettere le mani sui quattrini.

gianni71

Mar, 16/07/2013 - 08:19

Adesso qualche bananas commenterà: ma sono tasse locali, che c'entra Berlusconi? Povera Italia alla mercè di questi deficienti!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 16/07/2013 - 08:21

Lo stato è già fallito. Abbiamo superato il limite oltre il quale, superata una certa soglia di pressione fiscale, il gettito fiscale inizia a decrescere. E l'economia si avvita (per questo ancora un grazie a quell'incapace assoluto di monti). ANCHE UN ASINO LO CAPISCE. Pretendere di eliminare tutto il nero (quello di piccolo cabotaggio) significa distruggere l'economia. Chi incassa qualche denaro in nero non lo porta sulla luna ma prima poi lo rimette in circolo (benzina, cibo etc..) e genera gettito. ANCHE UN ASINO LO CAPISCE. Pretendere di intercettare le plusvalenze (quelle milionarie frutto di legittime operazioni societarie) è utopico perchè tra stati esiste la concorrenza a livello fiscale e di efficienza. ANCHE UN ASINO LO CAPISCE. ------- Letta non sta facendo nulla. Parla, si presenta anche benino. Ma i fatti (e le palle) sono altra cosa.