Allarme Ue sul debito italiano. "Da Lega e M5s posizioni preoccupanti"

Dombrovskis avverte il nuovo governo: "Conduca politiche di bilancio ragionevoli". Domani le raccomandazioni della commisioni Ue

Dialogo con il nuovo governo per verificare le prime mosse e rinviare la resa dei conti in autunno. Oppure rigore subito e richieste immediate. Mentre a Roma sembra in dirittura d'arrivo il via libera al governo targato Lega e Cinque Stelle, due linee si stanno confrontando all'interno dell'esecutivo europeo per capire la linea da tenere con l'Italia. Qualcosa sapremo già domani dalla Commissione europea che pubblicherà le raccomandazioni agli stati membri. Intanto il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, ha già invitato il prossimo governo italiano a "condurre una politica di bilancio ragionevole".

Dopo settimane di avvertimenti, le raccomandazioni che la Commissione Ue dovrebbe adottare domani rischiano di trasformarsi nel primo vero scontro tra il nuovo governo e l'Unione europea. Già la scorsa settimana Dombrovskis aveva anticipato quale dovrebbe essere il messaggio principale: "Il debito al 130% di Pil rappresenta un fattore di rischio e un freno all'economia". E le raccomandazioni sui conti pubblici costituiranno parte importante del documento indirizzato all'Italia. Al prossimo esecutivo gialloverde l'Europa chiede di "mantenere la rotta" del risanamento e delle riforme avviata con i governi Monti, Letta, Renzi e Gentiloni. "La Commissione europea in linea di principio non interferisce con le politiche nazionali - ha osservato Dombrovskis in un'intervista al quotidiano economico tedesco Handelsblatt - ma per noi è importante che il nuovo governo italiano conduca una politica di bilancio ragionevole, perché l'Italia ha il più alto debito pubblico nell'area dell'euro dopo la Grecia".

Il problema per la Commissone europea è che il "contratto per il governo del cambiamento" che dovrà mettere in atto il prossimo esecutivo prevede un cambio di rotta radicale, con uno stimolo fiscale che rischia di far impennare il deficit ben oltre il 3% e una serie di marce indietro su riforme considerate essenziali come la legge Fornero e il Jobs Act. "Nel programma ci sono cose preoccupanti sul commercio", ha detto il commissaria europeo Cecilia Malmstrom. Di Maio e Salvini vorrebbero rivedere i trattati di libero scambio tra cui l'accordo di libero scambio con il Canada (Ceta) che non può entrare definitivamente in vigore senza la ratifica dei parlamenti nazionali dei 28, compreso quello italiano. "Ma vada a lavorare", ha risposto seccato il capo dei senatori leghisti, Gian Marco Centinaio. Anche per i Cinque Stelle si tratta "solo di pregiudizi", ma lo scontro resta. Eccome. "Per ogni Paese dell'Ue ci sono delle regole- ci tiene a far presente un alto funzionario che lavora a Bruxelles - e ci sono delle regole anche per l'Italia".

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 22/05/2018 - 15:58

A questo punto manca solo più la disapprovazione di Kim Jon Un.

Jon

Mar, 22/05/2018 - 16:08

Malmstrom.. Il peggio viene sempre a galla..!! Volete lasciare che il nuovo governo si organizzi prima di porre veti coi votri peti?? I peggiori vassalli di Brussell all'opera.. Siete preoccupati del Debito, perche' se scendesse non avreste armi di ricatto, a meno di non proporre sanzioni come all'Ungheria perche' rifiuta immigrati..Prendeteveli in Belgio..!!

VittorioMar

Mar, 22/05/2018 - 16:10

..QUESTO ANCORA NON HA CAPITO CHE E' SEDUTO SU UNA BOMBA PRONTA AD ESPLODERE...!!....COME QUEL FAMOSO BARONE DI MUNC...TEDESCO !!!

oracolodidelfo

Mar, 22/05/2018 - 16:14

Bravo Centinaio!

Divoll

Mar, 22/05/2018 - 16:16

@ Memphis35 - Kim sicuramente approverebbe.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 22/05/2018 - 16:18

Mwemphis35- Non solo: anche quella del presoidente delle isole Figi, Jioji Konousi Konrote

oracolodidelfo

Mar, 22/05/2018 - 16:25

Dombrovskis, se il nuovo Governo non andrà bene alla UE.....estrometteteci! No, vero? L'Inghilterra se n'è andata, se anche l'Italia se ne andasse e si tirasse dietro qualche altro Paese? Paura di non avere più l'Italia da sfruttare e comandare a vostro piacimento, vero?

angelovf

Mar, 22/05/2018 - 16:31

Non sono solo idee Lega/ 5 Stelle a voler uscire dall’Europa. Siamo stufi di cibare tutti quei debosciati.

Ritratto di Roybean

Roybean

Mar, 22/05/2018 - 16:39

Lega e 5 Stelle, liberateci da questa gente, per favore!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 22/05/2018 - 16:51

"Volontà popolare,espressa dalla maggioranza dei votanti"?"SOTTO TUTELA"!...A quando il prossimo "avvertimento"?....In questi giorni,ne ho già letti troppi!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 22/05/2018 - 17:16

"Per ogni paese dell'ue ci sono delle regole(DIRITTI)- ci tiene a far presente un alto funzionario che lavora a bruxelles - e ci sono SOL DOVERI per l'Italia".ACCHHH SOOOO111

cecco61

Mar, 22/05/2018 - 18:41

Ecco, bravo, e allora perché l'Italia deve pagare il debito greco? E questo pagliaccio, prima di aprir bocca, ci dica quanto la Lettonia riceve da Bruxelles e quanto dà. Il suo problema è solo non vedere più la pioggia di Euro che l'Italia garantisce al suo staterello insignificante che, se anche scomparisse domani dalle carte geografiche, nessuno se ne accorgerebbe.

Trinky

Mar, 22/05/2018 - 18:44

Com'è che non vi rompete le corne tra voi che ne state facendo di porcate?

ectario

Mar, 22/05/2018 - 18:53

Anche a tu, oggi, ti sei guadagnato un caloroso VFC

giova64

Mar, 22/05/2018 - 19:01

Scusate, magari qualcuno l'ha già detto, ma due cose le voglio precisare. PUNTO 1 - Questi due, che piaccia o no, hanno firmato un contratto tra loro, pertanto E' NELLE COSE che il premier debba sostanzialmente montare un Billy Ikea seguendo le istruzioni. E' anche naturale che a Mattarella questo non vada giu', visto che deve garantire i rituali di una Costituzione formale che è tale solo quando fa comodo; vedasi lo scempio che se ne è fatto negli ultimi 30 anni. PUNTO 2 - Da un lato gli avvertimenti mafiosi dei casalesi di Bruxelles, Berlino e Parigi mi indignano; dall'altro mi danno la certezza che da questo bordello europeo dobbiamo uscirne al più presto, costi quel che costi. Abbiamo dominato il mondo per centinaia di anni, non ci fanno certo paura la krukko-culona o macron e sua nonna Brigitta. Tutto ciò premesso, e chiudo, se Paolo Savona non va bene a Mattarella, SI INSISTA SU PAOLO SAVONA ALL'ECONOMIA. E' la strada giusta.

necken

Mar, 22/05/2018 - 20:08

fuori dalla UE significa meno export in UE e questo penalizzerebbe non poco

QuebecAlfa

Mar, 22/05/2018 - 21:20

Il dott. Mattarella non consentirà l'affidamento dell'incarico al prof. Conte. Sceglierà una persona di sua fiducia per il governissimo, che aprirà ad una nuova votazione generale ed al proseguimento dello stallo alla messicana !

elpaso21

Mar, 22/05/2018 - 22:01

Lo dice il "Paladino della UE".

elpaso21

Mar, 22/05/2018 - 22:02

Vuoi vedere che ci dobbiamo inginocchiare.

massmil

Mar, 22/05/2018 - 22:29

Ma quanti dubbi, ma quante nullità in questo governo, quanto denigrare sia dall'estero sia dall'interno...persino dai vescovi... mah inizio ad avere dei dubbi. Non è che forse questi due personaggi e quello che vogliono fare vada a smantellare un sistema che ha mandato in cxxxa l'Italia. E vogliono costruire qualcosa di funzionale, razionale ed efficente.

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 22/05/2018 - 22:59

QUESTO SIGNOR NESSUNO CHE RISPONDE AL NOME DI Dombrovskis faccia avvertimenti a casa sua a sua moglie.....moi italiani siamo adulti e sappiamo cosa fare....non sarà certo lui a farci cambiare idea! perchè non avverte la Germania sui campi di detenzione che intende aprire per gli immigrati ?

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 22/05/2018 - 23:03

CARO ALTO FUNZIONARIO CHE LAVORA A BRUSSEL ....LE REGOLE LE DEVI RIPSETTARE PRIMA TU NEL NON INGERIRE NEGLI AFFARI INTERNI DI UNO STATO SOVRANO QUALE E' L'ITALIA ! CHIARO? O TE LO DEVO SCRIVERE IN TEDESCO ? DIE REGELN MÜSSEN IHNEN ZUERST IN DEN INNEREN ANGELEGENHEITEN EINES SOUVERÄNISCHEN STAATS, DAS ITALIEN IST, NICHT VERNEINT WERDEN! CLEAR?

beale

Mar, 22/05/2018 - 23:12

commissari provenienti da paesi del c.... "Estonia". Sono abituati ad obbedire ai soviet!

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mer, 23/05/2018 - 07:52

IL 25 APRILE ABBIAMO FESTEGGIATO LA LIBERAZIONE IL 2 GIUGNO FESTTEGGEREMO LA FESTA DELLA REPUBBLICA IL 4 LUGLIO L'AMERICA FESTEGGIA L'INDIPENDECE DAY* *PURTROPPO PER NOI ITALIANI "QUESTA" NON POTREMO MAI FESTEGGIARLA,L'UE NON VUOLE.

gneo58

Mer, 23/05/2018 - 08:47

Ciuco ! ricorda, il diavolo fa le pentole ma non i coperchi !

gneo58

Mer, 23/05/2018 - 09:43

necken - possibile che non riesci a guardare un po' piu in la' del tuo naso ? (nel senso bonario della frase)

flip

Mer, 23/05/2018 - 10:03

se il ns. futuro sinistro dell' economia avesse le pa..e d'acciaio. chiederebbe almeno una revisione del cambio lira/euro che ci è stata imposta dal duo prodi/ciampi. 1936,27 lire per 1 euro è una catastrofe. è come se una tazzina di caffè fosse costata, all'epoca, circa 2ooo lire. (uno stipendio)