Arriva una nuova tassa con la scusa delle pensioni

Per finanziare "opzione donna" approvato un emendamento dell'ex ministrp Damiano (Pd) che raddoppia la Tobin Tax. Allarme Istat: i nuovi assegni sono più bassi di 3mila euro

Alle tasse non si rinuncia. Ogni buona causa necessita di una copertura e la più facile, almeno in Italia, resta sempre una tassa. Meglio ancora se grava sulle transazioni finanziarie. La Tobin tax è rispuntata anche in questa legge di Stabilità. Poco importa che gli studi comparativi mettano l'Italia in fondo alle classifiche dei Paesi dove conviene investire; dimenticate le scarsissime performance in termini di entrate registrate dalla vecchia versione. C'è chi vuole raddoppiare la tassa che prende il nome dal premio nobel James Tobin. Nell'ordinamento italiano è stata introdotta con la finanziaria del 2013 e prevede, tra le altre cose, una aliquota sulle transazioni sui mercati non regolamentati dello 0,2 per cento. La commissione Lavoro della Camera ha approvato un emendamento, primo firmatario il presidente della Commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano, esponente Pd ed ex ministro del Welfare, che raddoppia l'aliquota. Ora passa alla commissione Bilancio che dovrà dare il via libera oppure bocciare l'emendamento.L'obiettivo è buono. Quantomeno atteso da migliaia di donne che rischiano di restare escluse da «opzione donna», cioè la possibilità di andare in pensione prima in cambio di un ricalcolo contributivo dell'assegno. Allo voce copertura si stabilisce che «l'aliquota dello 0,2 per cento sul valore della transazione» prevista dalla vecchia legge sia sostituito con «l'aliquota dello 0,4 per cento».Interpellato dal Giornale, Damiano spiega che questa parte della legge potrebbe cambiare. «C'è sempre il problema di trovare delle coperture, quindi in stretta collaborazione con gli uffici si individuano delle soluzioni che possano essere anche temporanee. Se ci sarà, come mi auguro, un accordo con il governo sull'opzione donna, si potranno anche trovare coperture più adeguate». Ma qualche conto non torna nemmeno all'ex ministro del Lavoro. L'opzione donna comporta un ricalcolo contributivo della pensione. «Non si capisce come mai se tutti, a partire dall'Inps, ritengono che il sistema contributivo sia in perfetto equilibrio ci chiedano una copertura da 2,5 miliardi per aiutare 36mila lavoratrici» (l'emendamento prevede che le dipendenti pubbliche o private che compiono 57 anni, 58 per le autonome, entro il 31 dicembre di quest'anno possono accedere alla pensione in anticipo di tre mesi rispetto alla normativa attuale, con il taglio del 30% che comporta il ricalcolo contributivo). Il sospetto è che la copertura richiesta dal ministero dell'Economia sia volutamente eccessiva. Un modo come un altro per fare cassa. Con le pensioni oppure, in alternativa, con la solita tassa.Copertura a parte, le pensioni si confermano un tema complicato per il governo. Diventano sempre più evidenti gli effetti delle riforme. Nei giorni scorsi il presidente dell'Inps Tito Boeri ha ammesso che i 35enni di oggi potranno andare in pensione a 70-75 anni con un assegno basso. Ieri l'Istat ha reso noto che il reddito medio dei nuovi pensionati, quelli che hanno iniziato a percepire una rendita dal 2014, è di 13.965 euro, contro i 17.146 euro di chi si è ritirato prima, una differenza media negativa di oltre 3mila euro. Segno che le riforme, contributivo in primis, stanno già rendendo più poveri i pensionati.Ma l'impoverimento non riguarda solo chi ha smesso di lavorare. Secondo la Banca d'Italia, il 22,3% degli italiani nel 2014 era a basso reddito (sotto la soglia di 9.600 euro). Nel 2006 la quota era al 19,6%, nel 2006 al 20,6.

Commenti

glasnost

Ven, 04/12/2015 - 08:22

Governi di sinistra = tasse. E sprechi. Conseguenze: la gente non ha soldi da spendere, la domanda interna continua a calare e le attività chiudono. E la gente perde il posto di lavoro e viene mantenuta dallo stato. Il quale cosa potrà fare? AUMENTARE LE TASSE.

linoalo1

Ven, 04/12/2015 - 08:30

La verità è che i Sinistrati non riescono a vivere senza almeno una Nuova Tassa ogni tanto!!!!Ormai,ce l'hanno nel sangue!!!!Proprio come un fumatore od un alcoolista che non riescono a vivere senza la loro droga e,men che meno,a cessarne l'uso!!!

bosco43

Ven, 04/12/2015 - 08:36

Demenza pura!!!

stronzio

Ven, 04/12/2015 - 08:36

Il contributivo DEVE diventare la regola per il calcolo di tutte le pensioni, IN ESSERE e in divenire. Non capisco perchè ci si ostini a pagare pensioni calcolate con il sistema retributivo, prosciugando le poche risorse esistenti, e dire ai giovani che non ci sono risorse per le loro pensioni! IO, giovane, farò il sacrificio di andare in pensione a 70, 75 anni con 600€, tu pensionato retributivo attuale, che prendi 1300€ e oltre, ma hai versato contributi per una pensione da max 800€ (visto che sei andato in pensione molto giovane), verserai all'INPS, sotto forma di tassa o imposta o contributo, la differenza tra quanto prendi ora e quanto avresti dovuto prendere col contributivo. Ovvio che i soldi così risparmiati DEVONO andare al sostegno delle aziende che assumono i giovani (che dovranno lavorare, pagando i contributi, e non farsi mantenere dal genitore lautamente pensionato).

antonmessina

Ven, 04/12/2015 - 08:37

e se anziche buttare miliardi in mantenimento clandestini in missioni per recuperi sulle loro coste in aerei personali in prebende di vario tipo per la classe politica mai eletta i soldi delle nostre tasse li recuperassimo da li? e no... non è politically correct

CarloDei

Ven, 04/12/2015 - 08:51

Basterebbe togliere due delle quattro pensioni a Dini e cancellare tutte le consulenze dei vari ministeri. Insomma quando inizierà questo governo a risparmiare sulla spesa pubblica?

Clericus

Ven, 04/12/2015 - 09:00

Per amor di precisione: la buonanima di James Tobin si dissocio' completamente da questa tassa alla quale impropriamente e' stato dato il suo nome.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 04/12/2015 - 09:14

praticamente tu acquisti 10mila euro in azioni tu dai lo Stato fino ad ora 10 euro, che tu poi ci guadagni o ci perdi, sono a fondo perduto, ma se guadagni devi dare allo Stato un ulteriore 26% di interesse del guadagno....e non sono contenti? Ne vogliono ancora? Domani la borsa crolla hai rimesso tutto e lo Stato è l'unico che ci ha guadagnato senza metterci un soldo bucato. Questa è la politica di fare una uguaglianza tra povero e classe media? Invece di dare lavoro al povero che possa crescere, tassano la classe media per arrivare al loro livello? Ma che geni!

gioet

Ven, 04/12/2015 - 09:33

La tobin tax la paga chi ha capitale ,tanto capitale,i ricchi insomma ,e allora qual'e' il problema? Io la decuplicherei ( x i leghisti : significa la moltiplicherei x 10 capito?)

antipifferaio

Ven, 04/12/2015 - 09:44

Evidentemente dopo la tassa sul possesso di una TV in casa...(canone rai) il governo del CAPORALE DI GIORNATA non sa più dove succhiare altro sangue. Ormai le rape (gli italiani) ne sono rimasti sprovvisti e anche a strizzarli ancora non si ricaverebbe abbbastanza. Vediamo fino a quando lo strizzamento... arriverà ad un punto intollerabile...

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 04/12/2015 - 09:51

un governo senza ambiguità: tutti dei gran buffoni!

mifra77

Ven, 04/12/2015 - 10:01

Snellire il carrozzone Inps e lasciare le entrate per la previdenza; cialtroni e ladri in questa torre di babele chiamata inps stanno facendo da padroni ma i soldi li versano e li hanno versati altri... e non per loro.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 04/12/2015 - 10:36

Le uniche coperture sempre reperibili sono quelle finalizzate al mantenimento "a scrocco" di migliaia di sedicenti profughi e reali fancazzisti, quando non autentici delinquenti, sul nostro territorio. Per la maggior gloria del nostro esecutivo democratico ed antifascista.

emulmen

Ven, 04/12/2015 - 10:38

Dato che stò sinistrume vario vuole cancellare tutto quello che ricorda il fascismo, aboliamo pure l'INPS dato che fu creato con regio decreto nel 1933 quindi in pieno periodo fascista....

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 04/12/2015 - 10:56

Noi pensionati abbiamo preso calci nel sedere da tutti i governi, ma quello di Renzi è passato dal lato B al lato A.

ninoabba

Ven, 04/12/2015 - 11:02

chi parla di governo. perche qualcuno la visto o sentito questi sono dei ciammattoni che non sanno fare atro che ridurre noi tuti alla fame, Il loro capo spara c;;;:te. sembra un venditore di strada di quelli che fanno Uno vice uno perde con le carte truccate.

persio

Ven, 04/12/2015 - 11:05

La Tobin Tax (FTT) è una tassa con uno scopo ben preciso: scoraggiare le transazioni a brevissimo termine, puramente speculative e causa di volatilità dei mercati non toccando gli investimenti seri, per ricondurre la Finanza verso l'economia reale. Se lo scopo della tassa fosse interamente raggiunto il suo gettito sarebbe pari a zero. Dunque, chi pianifica l'impiego del gettito prodotto dalla Tobin tax per la copertura di provvedimenti pensionistici scommette sul suo fallimento!

aldoroma

Ven, 04/12/2015 - 11:31

GRAZIE GOVERNO DI NON ELETTI

giovanni PERINCIOLO

Ven, 04/12/2015 - 11:32

A cosa sono serviti i nostri contributi??? A finanziare ogni possibile spreco voluto dai politici e dai sindacati, dalle baby pensioni ai prepensionamenti, dal salvatagggio di gestioni "speciali" vergognose fatte confluire nell'inps a sussidi vari e pensioni di invaidità distribuite a piene mani senza alcun controllo. A questo sconcio hanno contribuito sia destra che sinistra ma sopratutto i sindacati che dovrebbero solo vergognarsi! In altre parole se i contributi dei lavoratori fossero stati gestiti secondo il criterio del "buon padre di famiglia" non saremmo certo dove siamo oggi. E l'unica soluzione che sanno via via proporre i nostri politici, destra e sinistra, é il ricorso a nuove tasse. Mettere in ordine un sistema marcio di abusi e sprechi invece no, le sinistra perché non vuole toccare il suo fondo voti, la destra perché non ha le palle e teme le reazioni dei soliti noti fancazzisti professionisti e cioé dei sindacati tutti! ...continua

giovanni PERINCIOLO

Ven, 04/12/2015 - 11:34

...segue.. Per chi é in pensione ormai é tardi ma per il futuro comunque esiste una sola soluzione, pensioni parallele volontarie e defiscalizzate. In altre parole pensione minima uguale per tutti gestita dallo stato e per il resto ognuno si sceglierà un fondo alternativo e gestirà il suo portafoglio come meglio crede. Ma questo non piace né ai politici né ai sindacati, avrebbero meno soldi da "gestire" e sprecare e meno potere!

alox

Ven, 04/12/2015 - 12:28

Siamo un paese social-comunista in via di fallimento...la colpa e' degli USA! Classico

AH1A

Ven, 04/12/2015 - 12:45

Bello vedere come IlGiornale si occupi così poco di economia, significa che le cose vanno meglio

Blueray

Ven, 04/12/2015 - 14:45

Finora la Tobin tax ha prodotto gettiti enormemente più bassi del previsto ed ha già allontanato trader e investitori istituzionali da Piazza Affari. Raddoppiandola, per la legge di Laffer il gettito andrà a 0. Infatti gli affari si faranno su altre piazze immuni da Tobin e ne esistono parecchie. Il raddoppio a 0,4% sui mercati over the counter (non regolamentati) è l'apoteosi dell'impossibile, oltre che dell'imbecillità, in quanto sono mercati contraddistinti da una sorta di no a tutto, dove la transazione avviene a discrezione e accordo delle parti senza controlli e obblighi formali. Ecco, se inostri utili idioti volevano trovare il sistema di congegnare una buffonata più dannosa che inutile sono sulla strada giusta, della serie facciamoci del male.

unosolo

Ven, 04/12/2015 - 14:57

Attenzione la rovina del sistema pensionistico è colpa dei politici solo loro che hanno fatto leggi a loro convenienza in un momento del boom produttivo , si sono regalati ogni bene e tutto dentro i palazzi della politica , poi stipemdi , rimborsi e gite a fantasia , le Regioni , comuni e province non sono da meno ma oggi che è evidente chi prende quelle alte pensioni sono solo loro politici o ex dirigenti ministeriali , facciamo una cosa aboliamo da subito i vitalizi o a cumulo di pensione non devono superare i 3000 euro netti al mese , solo cosi si ferma lo spreco creato dai veterani politici , ladri e ancora oggi vogliono rubare altri soldi a chi ha sudato per il PIL mentre loro si sollazzavano ad alzare le tasse per i loro sprechi istituzionali , ladri., peccato solo che non esiste un organo che fermi lo spreco istituzionale .,.,.,

unosolo

Ven, 04/12/2015 - 15:51

un povero disgraziato muore , la vedova dovrebbe prendere la reversibilità del defunto , questo accade ai normali pensionati , bene per cumulo la vedova non prende il dovuto e a volte perde anche della sua , la differenza se muore un ex capo di Stato i figlio/a prende per intero la reversibilità ? poveri si nasce e si muore anche beffati .,.,le leggi se le sono fatte su misura i politici , ma i sindacati come mai hanno permesso questi abissi di trattamento ?

vincardo

Ven, 04/12/2015 - 17:17

Evviva Renzi. Aveva promesso che avrebbe abolito tutte le tasse. Ecco la prima. Glasnost, in che stato vivi? Quando mai hai visto i disoccupati mantenuti dallo stato italiano?

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 04/12/2015 - 17:26

Caro UNOSOLO i Sindacati!!!SIGHHH. I Sindacati sono da sempre parte INTEGRANTE del "sistema" e della CASTA, condividono TUTTO con i ben noti,a loro dei FESSACCHIOTTI che dicono di voler difendere NON GLIE NE FREGA NIENTE, per questo io nei miei primi 20 anni di lavoro passati in fabbrica NON ho mai voluto fare la tessera sindacale. Saludos dal Nicaragua.

ilbarzo

Ven, 04/12/2015 - 17:44

Cosa dovevamo aspettarci dai governi comunisti? Naturalmente tasse e ancora tasse,questa è la loro specialità.Renzi il pentolaio ne sa qualcosa.Oltretutto domenica attiverà 2000 banchetti in tutte le piazze italiane dove saranno distribuiti volantini,naturalmente in cerca di voti.L'attivismo è di natura komunista e lo sanno ben fare.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 04/12/2015 - 17:51

RIPOSTATO PRECEDENTE NON PUBBLICATO RIPROVO CON PICCOLA CORREZIONE CHISSA SE PASSA!!! C'è uno qui nel forum che perche è riuscito a scrivere il verbo DECUPLICARE si crede intelligente!!! Loro i COCOMERIOTAS sono cosi,se la pensi come LORO, sei Intelligente e quindi puoi scrivere,opinare,votare ecc. Viceversa se NON la pensi come loro, sei IGNORANTE,RAZZISTA,UBRIACONE e non dovresti nemmeno poter votare, questa è la LORO DEMOCRAZIA!! DECUPLICA STA....... Pax vobiscum.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 04/12/2015 - 18:32

Ci sono i politici nazionali e locali che incassano sostanziosi assegni dopo un mandato o poco più.Se una volta tanto partite dall'alto.....Ah,non si può:bisogna partire dal basso,dal sedere dei pirla che ancora credono al pinocchio di Rignano.