In arrivo tassa sulla fortuna: colpirà chi vince oltre 200 euro

Potrebbe tornare l'aliquota unica, con prelievi del 15% su vincite superiori a 200 euro. Addio al tetto dei 500 euro

Arrivano novità per la tassa sulla fortuna. Secondo quanto riporta il Sole 24 ore, ci sarebbe una grossa novità: il 15% di imposta scatterà su tutte le vincite superiori ai 200 euro.

Addio, quindi, al tetto dei 500 euro e alla nuova tassa del 1,9% sulle microvincite. Il nuovo emendamento, che potrebbe essere inserito nel decreto legge fiscale in discussione alla Camera, dovrebbe prevedere anche una "rimodulazione del prelievo erariale unico (Preu) su Slot e videolottery".

Inizialmente, nel decreto di bilancio, il governo aveva inserito la tassa sulle vincite a due aliquote, ma ora sembra fare marcia inditro, tornando all'aliquota unica e abbassando il limite a 200 euro. Il Ddl aveva previsto anche una tassa per le microvincite, pari all'1,9%, che avrebbe dovuto entrare in vigore dal primo gennaio 2021, sulla parte della vincita fino a 500 euro.

Ma ora, la tassa potrebbe aumentare e dal primo maggio 2020, per la parte di vincita superiore ai 200 euro, il prelievo sarebbe aumentato fino al 15%. Lo stesso potrebbe valere anche per le vincite incassate con i giochi Vinci per la vita-Win for live, Vinci per la vita-Win for life gold, SiVince tutto, gratta e vinci, lotteria, Enalotto e Superstar.

Riportando tutto a una sola aliquota, i gestori potranno iniziare ad applicare la nuova tassa sulla fortuna a partire già dal 15 gennaio. In questo modo, gli incassi per il governo potranno arrivare da subito, visto che ritirando le videolottery con le nuove aliquote, i primi incassi sarebbero arrivati a settembre.

Portando la tassa al 15% già solo sulle vincite superiori a 500 euro, il governo giallorosso aumenterebbe fino al 95% la quantità degli introiti destinati alle casse dello Stato. Si tratta dell'ennesima microtassa inserita in Manovra per colpite i cittadini italiani anche sul fronte della fortuna.

Commenti

scorpione2

Mer, 27/11/2019 - 12:22

basta non giocare e il problema e' risolto, vi piace vincere facile.

jaguar

Mer, 27/11/2019 - 12:39

Mi sembra un buon deterrente contro il gioco.

fergo01

Mer, 27/11/2019 - 13:04

non giocavo prima, figuriamoci adesso

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 27/11/2019 - 14:16

pur di dirottare i soldi alle ong si attaccano a tutto... ma ci sarà un giudice che abbia voglia di fare delle indagini serie contro questi trafficanti

agosvac

Mer, 27/11/2019 - 14:44

Che c'è da dire? Se si è davvero fortunati, inutile giocare, basterà che cada questo Governo barzelletta!!!

L'oggettivo

Mer, 27/11/2019 - 15:33

Ridicoli...farebbero prima ad abbassare le improbabili vincite... comunque chiamarla tassa sulla fortuna per vincita da 2/500 euro è una barzelletta ma fa capire il livello di intelligenza che ha chi si inventa queste novità

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mer, 27/11/2019 - 16:28

Meno soldi per i botteghini. Forza governo da 4 soldi.

antonio54

Mer, 27/11/2019 - 17:02

Basta che spariscono, il 15% glielo danno gli italiani subito, e pure volentieri. Sono un plotone d'incapaci...

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Mer, 27/11/2019 - 17:11

anche il re Luigi xvi aveva inventato le lotterie ma questi Lo superano vanno oltre

polonio210

Mer, 27/11/2019 - 17:29

Nel 1848,a Milano,il popolo tutto,nobili e plebei,ricchi e poveri,borghesi ed operai,attuarono uno sciopero non comperando i sigari,ed ogni altro prodotto da fumo,per danneggiare il tirannico impero austriaco che li opprimeva.Se lo hanno fatto i nostri antenati,rischiando la pelle,nei confronti di un agguerrito esercito invasore,altrettanto dovremmo fare noi,che siamo tiranneggiati,non da un esercito ma da una masnada di totali incapaci,non comperando per mesi e mesi nessun biglietto di lotterie o di gratta e vinci.RESISTENZA PASSIVA!

cgf

Mer, 27/11/2019 - 18:52

raschiano la botte… le vincite sono già calcolate in base al numero dei tagliandi, avrebbero fatto più bella figura ad aumentare quelli nulli e stare zitti, così tanti per ripicca non giocano più

Antonio Chichierchia

Mer, 27/11/2019 - 19:21

Il Gioco lo abbiamo sistemato, il Fumo anche, mancano le tasse sulle mxxxxxxe ... Bei tempi quando la DC aumentava le accise collegandole ai terremoti,le alluvioni,...ma l'IGE era al 3%, poi arrivò l'IVA e quando i politici si videro finalmente invadere da una montagna di danaro iniziò l'assalto alla diligenza .

Una-mattina-mi-...

Mer, 27/11/2019 - 21:10

LA TASSA SULLA FORTUNA IN PRATICA E' UNA SFIGA: TANTO VALE RINUNCIARE ALLA VINCITA..

Elizabet

Mer, 27/11/2019 - 21:14

L'ennesima idiozia del governo ladro. Denucerei chi fa le leggi per appropriaizione indebita.

linogoli33

Mer, 27/11/2019 - 22:39

chi troppo vuole nulla stringe. forse.

cir

Mer, 27/11/2019 - 22:41

Arduino2009 Mer, 27/11/2019 - 16:28 : i botteghini possono anche prepare di fame .

stefi84

Mer, 27/11/2019 - 22:50

Bene disincentivare il gioco, da questo punto di vista la tassa è apprezzabile.

Ritratto di Evam

Evam

Gio, 28/11/2019 - 00:11

La fortuna non deve essere tassata. La fortuna è legata a meccanismi che non sono mai stati chiariti in maniera esaustiva e soddisfacente. Le sue dinamiche restano ancora oggi occulte, misteriose, quasi al confine col paranormale. Tassarla è come calpestarla, dissacrarla fino a istigarne l'anatema.

ulio1974

Gio, 28/11/2019 - 08:41

definire "tassa" un'aliquota del 15% su delle vincite - per le quali non si ha nessun merito, se non quello di aver speso soldi - mentre il lavoro è tassato al 50%, mi sembra una barzelletta. tassassero al 50% (e, fosse per me, anche di più) le vincite ed al 15% il lavoro, questo si chiamerebbe rivoluzione. vedreste che tutti, anzichè buttare soldi nel lotto, si metterebbero a lavorare.

cir

Gio, 28/11/2019 - 11:53

questa fortuna e' gia' tassata , poiche' il monte permi e' gia dimezzato. resta comunche la piu' becera dlle entrate , poiche' vive sulla disgrazia e dabbenaggine di altri.

buonaparte

Gio, 28/11/2019 - 13:04

DAL 15 GENNAIO ? MI AFFRETTERò A VINCERE PRIMA ..