Borse europee in rosso. Milano, giù le banche

Trascinate dai dati negativi delle borse asiatiche (Tokyo ha perso il 3,15%) e dai problemi di Wall Street, le piazze europee sono in difficoltà

Riducono il calo le Borse europee, dopo la diffusione delle stime di Adp sui nuovi occupati Usa in gennaio, attesi in rialzo a 205mila unità, sopra le stime. Positivo l’avvio delle Borse statunitensi. Francoforte perde l'1,53% e Londra l'1,43, Madrid il 2,5%, mentre Parigi ha chiuso a -1,33% e Zurigo a -1,61%.

Piazza Affari scivola di nuovo dopo un tentativo di rimonta in prossimità dell’avvio di Wall Street. L’indice Ftse Mib chiude a -2,85% a 17.412 punti base. Quasi tutto in rosso l’indice delle blue chips, tra scambi brillanti per 3,32 miliardi di euro di controvalore, tranne una manciata di titoli (Ferragamo +1,38%, Tod’s +0,76% e Tenaris +0,34%). Sotto pressione le banche, molte delle quali congelate più volte per eccesso di ribasso nel corso di una seduta piuttosto tormentata, a seguito anche di una serie di ribassi dei prezzi obiettivo da parte di Citigroup. La maglia nera l’ha indossata Banco Popolare (-10,02%), preceduto di poco da Ubi (-8,99%), Bper (-8,29%), Mps (-6,67%), Unicredit (-5,93%), Bpm (-5,71%) e Intesa (-5,25%). In forte calo Carige (-7,27%), Creval (-5,41%) e Popolare Sondrio (-4,31%). Le vendite hanno colpito anche Yoox (-8,29%) ed Fca (-4,01%), che ha fatto peggio dei rivali europei, mentre Ferrari (-0,15%a 32,95 euro) ha chiuso vicino alla parità dopo aver guadagnato il 4% a 34,44 euro. Magra consolazione però, in quanto rispetto al debutto di inizio anno (43 euro) il titolo della Rossa di Maranello è in calo di oltre il 23%.

Lo spread Btp-Bund chiude a 118 punti base lo spread tra Btp e Bund tedesco, con il tasso del decennale italiano all'1,46% sul mercato secondario. Il differenziale spagnolo termina la seduta a 130 punt

Borse asiatiche tutte in difficoltà

I mercati azionari asiatici sono in difficoltà sulla scia di quelli europei e di Wall Street, appesantiti ulteriormente dalla ricaduta del petrolio sotto i 30 dollari, che fa rivivere ai mercati i timori del mercati all’inizio di quest’anno. A Tokyo, l’indice di riferimento Nikkei ha perso il 3,2% in chiusura degli scambi. Ma altrove nella regione l’andamento è simile. Trema il mercato azionario di Hong Kong, già scivolato all’inizio della settimana a causa degli indicatori cinesi deludenti, e che stamane ha aperto perdendo il 3%. Retrocedono anche la borsa di Shanghai, sostenuta da un’iniezione di miliardi di yuan da parte della banca centrale cinese, e anche quelle di Sydney, Seul, Singapore e Kuala Lumpur.

Annunci

Commenti

glasnost

Mer, 03/02/2016 - 10:47

E il nostro governo cosa fa? Nulla. si occupa dei sodomiti!!!!

Libertà75

Mer, 03/02/2016 - 11:13

Crolli di valore a cui il Governo non sa dare risposte

Ritratto di .sandrinoI£Mazzolatore.

.sandrinoI£Mazz...

Mer, 03/02/2016 - 11:28

piazza affari, l'unico affare è restarne fuori

perSilvio46

Mer, 03/02/2016 - 11:52

Siamo in una crisi delle peggiori dell'economia mondiale, e tutti i governi, Germania in testa, alzano barricate in difesa dei propri cittadini e applicano in principio del "mors tua, vita mea", facendo affondare i più deboli, Italia in testa. La Germania è la più compatta e furibonda contro l'Italia, ci vuole morti. E qui si evidenzia la debolezza di un premier incapace di far valere le nostre ragioni sia perché impreparato ed incapace, sia perché illegittimo in quanto mai eletto. Renzi a casa? Governo serio, forte e preparato del CDU senza elezioni? Elezioni? Temo sia troppo tardi, chi ha ancora i suoi soldi in banche italiane, o, peggio del peggio, in titoli spazzatura del debito pubblico italiano è con le spalle al muro. Io il suggerimento lo avevo dato, chi non lo ha seguito peggio per lui.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Mer, 03/02/2016 - 11:53

@glasnost e Libertà75: La Borsa di Londra parte in calo... apertura debole per la Borsa di Parigi....apertura negativa per la Borsa di Francoforte....borse asiatiche tutte in difficoltà. DITE CHE E'TUTTA COLPA DEL GOVERNO RENZI?

miky2010

Mer, 03/02/2016 - 13:15

MA QUALCUNO MI PUO'SPIEGARE PERCHE' QUANDO LA BORSA SALE E MERITO DELL' ITALIA, MENTRE QUANDO SCENDE E COLPA DELLA CINA O DEL PETROLIO O DEGLI EXTRATERRESTRI!! QUANDO LE AZIONI DEL MPS CROLLANO E' COLPA DEGLI SPECULATORI E QUANDO RISALE IL GIORNO DOPO E MERITO DELLA BANCA CHE NON E' PIU' IN ROVINA RISPETTO AL GIORNO PRIMA!!!

franco-a-trier-D

Mer, 03/02/2016 - 13:15

come cosa fa, fa entrare nuove risorse per il paese fa arrivare extracomunitari senza documenti i futuri italiani sono eccome fa.

franco-a-trier-D

Mer, 03/02/2016 - 13:17

se continua così presto la fabbrica Ferrari VERRà REGALATA

Klotz1960

Mer, 03/02/2016 - 14:00

Manca solo il classico italiota di turno che consiglia di investire in titoli di Stato - soldi buttati da 3 anni e per i prossimi 5. O ancora, nel mattone. Le azioni sono l'unica maniera di fare soldi sul medio e lungo termine.

abocca55

Mer, 03/02/2016 - 14:10

Benissimo, è un'ottima occasione per comprare!

glasnost

Mer, 03/02/2016 - 15:35

@ciompi : è vero che anche Londra e Francoforte OGGI scendono, ma oggi, mentre per l'Italia è da tempo che è così. E nessuno fa nulla se non dare soldi alle banche e cercare di sviare l'attenzione con argomenti che interessano una minoranza esigua. Le borse e l'economia tutta non è facile ingannarle con la propaganda.

Ernestinho

Mer, 03/02/2016 - 17:08

Stanno rompendo il c.. queste Borse. Una volta la Grecia, una volta la Cina ecc. E le Borse vanno sempre giù. Anche contro ogni logica: quando il prezzo del petrolio scende la Borsa invece di rialzarsi, scende ecc. Ed intanto lo stato italiano la fa da padrone: quando si guadagna si prende il 26%, quando scende non risarcisce! Troppo comodo agire solo sui guadagni! Cmq ci dicano i ns. amati politicanti dove dovremmo investire o, quanto meno, non perdere ns. sudati risparmi ultra..tartassati!

Ernestinho

Mer, 03/02/2016 - 17:57

Ed il governo sta anche pensando di rivedere gli assegni ai superstiti! ALLEGRIA!!!!

Ernestinho

Mer, 03/02/2016 - 18:14

Le banche rubano, le borse crollano, con i bot ci si perde, lo stato ci tar...tassa. Cosa dobbiano farne dei ns. sudati risparmi? Maledetta europa, maledetto euro e maledetti i politicanti e gli economisti!

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 03/02/2016 - 18:32

Di questi tempi se nel nord-est non ci fossero le bande dilaganti di predoni slavi protette dalla legislazione italiota, le quattro palanche che possiedo le lascerei sotto il materasso. Purtroppo con uno stato con un deficit dilagante di oltre il 130% che sperpera a piene mani c'è poco da stare allegri.

perSilvio46

Mer, 03/02/2016 - 18:33

Il caso Ferrari è emblematico di come un finanziere spregiudicato possa distruggere una realtà industriare prestigiosa. La Ferrari ha tuttora una buona capacità tecnica, per esempio in F1 è tra le prime 5 squadre, ma Marchionne l'ha talmente caricata di debiti per cui le risorse economiche destinate al servizio del debito non potranno più essere destinate alla ricerca e sviluppo, e questo vuol dire una sola cosa in un ambiente fortemente competitivo come quello delle vetture sportive di alta gamma: non avere più futuro. Ed il mercato lo ha capito al volo affossando il titolo. Spregiudicatezza finanziaria e azioni speculative mal si conciliano con le esigenze industriali. E' probabile che nel medio-lungo termine la Ferrari segua la sorte della Lamborghini. Ovvero sia preda dei tedeschi.