Canone Rai in bolletta: problemi sui rimborsi

Arrivano i primi problemi sul canone Rai. Proprio al debutto del balzello tv in bolletta. Di fatto ci saranno diverse criticità nelle procedure per i primi rimborsi

Arrivano i primi problemi sul canone Rai. Proprio al debutto del balzello tv in bolletta. Di fatto ci saranno diverse criticità nelle procedure per i primi rimborsi. A sottolineare il rischio è Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Associazione ha, infatti, espresso delle forti riserve sulle nuove Faq (19) che, a suo dire, in gran parte “chiariscono solo un po’ meglio quello che avrebbero dovuto fare i consumatori entro il 16 maggio, per inviare la dichiarazione di non possesso”. Per Dona, “Quello che serve ora, invece, è chiarire cosa devono fare i contribuenti in caso di richiesta indebita del canone Rai”. L’Agenzia delle Entrate, sottolinea Dona, “deve emanare subito il provvedimento sui rimborsi”, anche “se legalmente ha 60 giorni di tempo dall’entrata in vigore del decreto stesso, avvenuta il 5 giugno 2016“. "Chiediamo che il decreto non preveda solo come chiedere il rimborso dopo che i soldi sono già stati indebitamente riscossi, ma anche cosa devono fare gli utenti per evitare il prelievo del canone non dovuto e per presentare reclamo. Ecco perché il decreto è già in ritardo", conclude Dona. Insomma il ritardo del decreto potrebbe ingolfare la macchina dei rimborsi. Finora Acquirente Unico Spa, infatti, ogni mese, deve rendere disponibili alle società elettriche tutte le informazioni per la fatturazione del canone nella bolletta dei singoli utenti, procedendo a costanti “allineamenti” delle proprie informazioni con quelle in possesso delle Entrate per individuare, tra queste, le forniture di residenza. Un sistema complesso che rischia di fatto di mettere in diffiocltà diversi utenti.

Commenti
Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Lun, 18/07/2016 - 13:29

Se l'avessero fatto durante un governo Berlusconi questo furto legalizzato, cgil e compagnia avrebbero organizzato scioperi e manifestazioni.

vince50

Lun, 18/07/2016 - 13:39

Problemi apparenti,in realtà tutto ben organizzato.Prima si paga,poi ci si spacca il fegato per "eventuali rimborsi".Mafia,ndranghera,camorra,sacra corona unita,dilettanti.

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 18/07/2016 - 13:48

DACCORDISSIMO CON MANGANELLOMONELLO.

accanove

Lun, 18/07/2016 - 14:15

al sud questo si chiama "pizzo" riscosso indiscriminatamente senza possibilità di replica.

tempeste54

Lun, 18/07/2016 - 14:22

Prepariamoci al solito scaricabarile di fronte al caos rimborsi per canoni rai non dovuti. Per chi, pur non dovendo pagarlo , se lo ritrova addebitato in bolletta la soluzione c'è: pagare con bollettino postale solo la quota riferita ai consumi elettrici, il resto se la sbrighino quelli che hanno partorito questa genialità.

conviene

Lun, 18/07/2016 - 16:26

Da veramente fastidio che finalmente si sia trovato il modo per far pagare a tutti il canone rai, diminuendolo. Una tassa che si può giudicare giusta o sbagliata, che tutti hanno sempre però aumentato tranne Renzi, che l'ha diminuita. La verità è che il 40% circa evadeva questa tassa. Ed agli evasori da fastidio doverla finalmente pagare. Poi se il giornale vuol sostenere gli evasori è nelle sue facoltà. A me sono arrivate le bollette di luglio delle seconde case e non ho trovato il canone rai. Non credo di essere l'unica. Certo se la seconda casa l'ho intestata al figlio per non pagare l'Imu dovrò pagare il canone Rai. Ovvio e ne conosco diversi avendo le seconde case in zone di villeggiatura

antonmessina

Lun, 18/07/2016 - 16:37

furti di stato

Magicoilgiornale

Mar, 19/07/2016 - 08:43

Andate a lavorare non a mettere tasse