Conto corrente: i migliori online

Scegliere un conto corrente è un'operazione complessa. In tanti si affidano agli spot o alle proposte sul web, ma in realtà bisogna tenere conto di tante variabili

Scegliere un conto corrente è un'operazione complessa. In tanti si affidano agli spot o alle proposte sul web, ma in realtà bisogna tenere conto di tante variabili. Ma uno report dell'Università Bocconi riportato dal Corriere Economia segnala come proprio le proposte online siano quelle più affidabili.

I tre indici patrimoniali da prendere in considerazione sulle attività ponderate per il rischio della banca sono Cet 1 (Common equity tier 1), Tier1 e Total capital ratio. Sulla base di questi indicatori e stando allo studio di Università Bocconi di Milano CorrierEconomia sui dati di bilancio delle società, le banche più solide sono Widiba (gruppo Mps), Banca Farmafactoring (gruppo Banca Farmafactoring), Fineco (gruppo Unicredit), Mediolanum (gruppo Mediolanum), Unipol Banca (gruppo Unipol), Fideuram (gruppo Intesa Sanpaolo), Banca Ifis (gruppo Banca Ifis), Banca Generali (gruppo Generali), Banca Sistema (gruppo Banca Sistema), Chebanca! (gruppo Mediobanca), Youbanking (gruppo Banco Popolare), Webank (gruppo Bpm), Iwbank (gruppo Ubi Banca), Websella (gruppo Banca Sella Holding), Ing Bank (gruppo Ing Group), Hello Bank (gruppo Bnl-Bnp), Ibl (gruppo Ibl).

Commenti

marygio

Mar, 05/04/2016 - 16:50

una di queste è sicuramente al top per il trading. ma poi in combutta con i compagni di merende (sempre quelli), quelli dei target per intenderci, quelli già sanzionati e pluricondannati, sono i primi a fregarti e a shortare. non faccio nomi anche se quello che avevo da dirgli....glielo detto....ahhhhhh

marygio

Mer, 06/04/2016 - 13:40

nella lista è presente il POMPATORE MASSIMO delle popolari. ogni giorno farneticanti target pop milano-bco popolare. oggi chi si è visto si è visto. fusione col bco che ricapitalizza .....milioni di azioni da ....diluire. ahhhhh. non ci sono mai cascato per fortuna anche se mi rodeva assistere a rialzi forsennati. oggi almeno ....rido.....sotto i baffi che non ho. ma mi chiedo? si può tutto? si può fregare così e impunemente. la nostra borsa è un vero schifo in mano a gente senza scrupoli

franco-a-trier-D

Gio, 07/04/2016 - 18:19

è incredibile che una persona italiana o straniera residente all'estero che vuole aprire un conto in una banca in Italia debba pagare il massiomo di imposte sino ad arrivare a 600 euro all'anno, mentre un residente ne paga 48 euro all 'anno, per me avete dei governanti chiaviche.Ora capisco perchè siete nella mierda e molti italiani li portano all'estero

Anonimo (non verificato)