La crisi colpisce Nokia:taglia altri 10mila postiPronti a vendere Vertu

La concorrenza di Samsung e Apple sta mettendo in ginocchia il colosso finlandese: entro il 2013 saranno tagliati altri 10mila posti di lavoro

La crisi economica affossa anche la telefonia. Nokia ha annunciato che sta valutando la possibilità di tagliare altri 10mila posti di lavoro entro l'anno prossimo e chiudere alcuni siti di produzione per contenere i costi e risparmiare tre miliardi di euro.

In una nota pubblicata questa mattina il gruppo finlandese delle telecomunicazioni ha confermato la vendita della divisione di telefonini extra-lusso Vertu al private equity svedese Eqt Partners. Non solo. Nokia è anche orientata a chiudere i siti di produzione nella stessa Finlandia, in Germania e in Canada. L’amministratore delegato del gruppo Stephen Elop sta, infatti, ristrutturando l’azienda per fronteggiare la concorrenza agguerrita di Samsung e Apple. Nei mesi scorsi Nokia si è vista strappare dal colosso coreano lo scettro di primo produttore di telefonini al mondo dopo quattordici anni.

Commenti

cgf

Gio, 14/06/2012 - 11:06

non è la crisi economica, il mercato smartphone è l'unico che tira ancora bene, basta vedere Apple e Sansung, la colpa è solo di Nokia, aveva in mano il mercato ed ha dormito troppo, buttato via ingenti investimenti con Symbian OS ed ora è caduta sulla brace con MS. Non hanno pensato che mica tutti possono comprarsi praticamente un PC per telefonare e che, se si deve spendere così tanto, tanto vale comprare coreano o la mela, no? questo non lo hanno ancora capito? I finlandesi sono cape toste...

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 14/06/2012 - 13:59

Hanno puntato sul cavallo sbagliato, symbian, e adesso pagano. Scommetto che cominceranno a licenziare dall'Italia.

pietrom

Gio, 14/06/2012 - 14:54

L'errore che portera' Nokia a diventare irrilevante, se non al fallimento, e' stata la sostituzione del suo ormai vecchio sistema Symbian con quello di Microsoft. Sappiamo tutti che quest'ultima produce degli ottimi sistemi operativi per PC, che sono secondi solo a Linux e Mac, ma non e' portata nel settore della telefonia. Non lo dico io, ma il mercato. La scelta migliore per Nokia sarebbe stata, invece, quella di adottare Android, come fatto da tanti altri. E' ancora in tempo? No. L’amministratore delegato Elop ha le idee ben chiare; e' stato lui a decidere le strategie di Nokia in questi ultimi anni, e guarda caso prima lavorava in Microsoft. Ma guarda che coincidenza...

Rico74

Gio, 14/06/2012 - 15:53

@#1 cgf Lei evidentemente non ha mai avuto in mano un telefonino con windows phone.Inoltre non segue neanche gli sviluppi dei nuovi cellulari.Cosa c´e´di differente tra uno smartphone attuale ed un pc palmare o un tablet? Anzi siamo arrivati al punto che i cellulari odierni sono tutti dotati di processori dual core o quad core,cosa che fiono a poco tempo fa era riservata solo a processori per desktop o portatili di fascia alta.Con un terga 3 ad esempio si ha un processore quad core con processore grafico integrato capace non solo di ripordurre senza sforzi filmati in alta definizione ma anche giochi che fino a poco fa erano appannaggio di computer e playstation.E questo e´solo l´inizio.

Rico74

Gio, 14/06/2012 - 16:00

@ 3 pietrom Io non la ritengo una scelta sbagliata.Inoltre Microsoft ha investito parecchi milioni in Nokia per avviare una sinergia col suo sistema operativo.Senza quegli aiuti Nokia sarebbe fallita gia´da tempo.La verita´e che sia Samsung che Apple non producono solo telefonini e quindi possono affrontare meglio la crisi del mercato ripiegando su altri campi.Io penso che alla lunga ci saranno solo Apple e Samsung a contendersi il mercato.Un po´come avvine in tutti i campi dove la tecnologia richiede continui sviluppi con i costi ad essa legati. Lo stesso vale per carte grafiche dove in pratica esistono solo AMD ed NVIDIA o i processori per pc AMD ed Intel...solo per fare degli esempi.A Nokia converrebbe ritagliarsi un piccolo spazio producendo smartphone a basso costo.E´l´unico modo per sopravvivere.

Ritratto di pedralb

pedralb

Gio, 14/06/2012 - 16:18

Non capisco perchè a Nokia è permesso di licenziare 10.000 dipendenti e lo stato italiano non possa licenziare nessun fancazzista assenteista.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 14/06/2012 - 16:37

Ci sono fenomeni per noi incomprensibili che portano a dominare il mercato non sempre il prodotto migliore, ma quello più standardizzato. Così avvenne a suo tempo nei videoregistratori con il sistema VHS, quello di qualità peggiore, coi nastri più ingombranti e le tecnologia più scadente, ma che diventò lo standard, alla faccia dei vari sistemi Sony, Philips ecc. Android e Apple non saranno il massimo nella vita, ma hanno preso il sopravvento, inutile negarlo. Perchè? Bisognerebbe essere almeno bravi come mariomonti per saperlo, fatto sta che è così. Certo che il touch screen per noi anziani non sarà il massimo... ma anche quel tastierino di Nokia con 3500 micro-tastini in 2 centimetri quadrati fa proprio bestemmiare!

pietrom

Gio, 14/06/2012 - 16:45

#5 Rico74: Non sono d'accordo con il fatto che a Nokia converrebbe produrre smartphone a basso costo, al contrario. I prodotti economici vengono dall'Asia, e noi europei (e americani) se vogliamo sopravvivere dobbiamo puntare su innovazione e qualita'. - Inoltre Nokia, prima dell'abbraccio mortale con MS, aveva in cantiere un nuovo sistema operativo che avrebbe sostituito Symbian, basato su Linux. In quel periodo era ancora il leader mondiale, e non avrebbe avuto problemi di mercato. Pero' a qualcuno la cosa non andava, e, non riuscendo a competere lealmente sul mercato, ha utilizzato un cavallo di Tro*ia... Elop appunto.

Giancarlob

Gio, 14/06/2012 - 17:05

per stenos #2 Non penso che il numero di dipendenti italiano i siano tanti da dover sollevare un caso tipo "scommetto che cominceranno a licenziare dall' Italia". In Finlandia verrà cancellato ogni attività lavorativa in una cittadina di cui non ricordo il nome con la chiusura di ogni attività di Nokia, si parla di 3000 e rotte persone.....Io continuerò a comprare cellulari Nokia.

Rico74

Gio, 14/06/2012 - 17:23

#8 pietrom Carissimo.D´accordo con lei anche a me piacerebbe,pero´la realta´e´un ´altra.Per ricerca e sviluppo ci vogliono i soldi e non i desideri.La verita´e´che Nokia non investe piu´da anni in ricerca ed e´restata a guardare mentre Apple e Samsung si contendevano il mercato con prodotti sempre piu´all´avanguardia e strapieni di applicazioni.Oggigiorno un cellulare non e´piu´il classico telefonino per fare/ricevere telefonate ed sms, ma un vero e proprio pc, con organizzer, word, collegamento ad internet per seguire le quotazioni di borsa e leggere scrivere mail,oltre ad essere una macchina fotografica/videocamera (8 megapixel).Me ne sono accorto di quanto fosse utile quando a causa di un tamponamento ho potuto subito documentare l´accaduto (vale piu´di un verbale). Inoltre con le nuove tecnologie come LTE sono in grado di navigare in internet fino a 300 Mbit/s cosa che neanche con l´adsl.Visualizzano filmati, puoi usarli per pagare i biglietti, parcheggi ecc.

Rico74

Gio, 14/06/2012 - 17:38

(continua) Capisce dove voglio arrivare? Per questo anche l´abbinamento a un OS come windows non e´stata una scelta sbagliata.Certo avrebbero dovuto fare di piu´per renderlo ancora piu´semplice da usare e performante.Ad oggi Windows Phone resta un buon sistema operativo ma e´troppo lento a a confronto con android o Mec. Oggi giorno solo HTC puo´ancora considerarsi alla pari di Apple e Samsung.Ma secondo me anche loro prima o poi saranno costretti a chiudere. Per l´utenete finale l´importante e´che ci siano prodotti eccellenti ed a basso costo e questo e´garantito finche ci saranno due colossi a contendersi il mercato di fascia alta lasciando Nokia, Sony e no Name a contendersi invece i prodotti di fascia entry a costo contenuto.Inoltre i cellulari di fascia bassa non devono per forza usare le tecnologie di ultimo livello ed in questo caso Nokia avrebbe notevoli vantaggi.

Arruffato

Gio, 14/06/2012 - 17:42

Chi ha tempo e voglia, faccia una ricerca in rete e si informi sul CEO di Nokia, Stephen Elop. Per lui è stato addirittura coniato un business case: "Effetto Elop". La vera domanda è com'è possibile che lui sia ancora al suo posto?

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 14/06/2012 - 20:35

Per Giancarlo. In effetti mi sono sbagliato, nokia siemens in Italia ha gia' licenziato, a Cassina de Pecchi ha gia' sbaraccato l'ex siemens, gioiellino italiano delle telecomunicazioni. Chiuso, tutti a casa, si e' comprata il mercato e noi dobbiamo comprare dall'estero. Italia sempre avanti, sempre a 90.

cgf

Gio, 14/06/2012 - 23:36

#4 Rico74 ho anche l'SDK di windows phone ed è per quello che ho scritto... così come ho anche SDK di Android e IOS... cmq forse lei non ha mai avuto in iPhone, come altri non lo cambierebbe più, un software che funziona e... NON SI RESETTA MAI DA SOLO, tanto meno da solo non si spegne MAI... sa.. questi apparecchi riescono anche a telefonare, lei è convinto di avere il telefono acceso, reperibile mentre invece... MS ha snobbato i tablet e telefoni, ora ci corre dietro, ma ha ancora molto da correre. btw anche senza lavorarci su per sviluppare/studiare, provi a leggersi le richieste di risorse (non le minime) che servono per usare il telefono con winphone/ios/android e scoprirà se non ho ragione.