Draghi: "L'Italia fuori dall'euro? La moneta unica è irrevocabile"

Draghi assicura: "La ripresa dell'Eurozona è solida". Ma avverte: "È ancora necessario mantenere una politica accomodante"

"L'euro è irrevocabile e questo è il Trattato. Non intendo speculare su ipotesi che non hanno la minima base". Il presidente della Bce, Mario Draghi, esclude categoricamente l'Italexit. E, replicando a un parlamentare olandese, chiude a un'ipotetica uscita dell'Italia dalla moneta unica, eventualità che obbligherebbe il nostro Paese a coprire il proprio deficit sul Target 2: "Con le singole monete e le svalutazioni c’era una grande instabilità". "Saremo a vedere, allora", ha chiosato il politico. E il governatore ha replicato, a sua volta: "Staremo a vedere, di sicuro".

"Nell'area dell'euro, la ripresa economica si è evoluta da fragile e incerta in un movimento verso l'alto solido e a base larga. Le misure di politica monetaria della Bce hanno aiutato questa ripresa". Intervenendo al Parlamento olandese sull'impatto della politica monetaria della Banca centrale europea, Draghi ha messo ben in chiaro che da sole le misure dell'Eurotower non bastano. "Abbiamo anche bisogno - ha sottolineato il governatore della Bce - di affrontare l'eredità della crisi, innalzare il potenziale di crescita e aumentare la resistenza a shock futuri". Secondo Draghi, infatti, la politica monetaria offre "una finestra di opportunità" a governi e parlamenti nazionali per risolvere tali questioni, "alleviando alcuni dei costi a breve termine delle riforme strutturali" e "consentendo ai loro benefici di manifestarsi più velocemente".

"Mantenere l'attuale grado di politica monetaria accomodante è ancora necessario per consentire alle pressioni inflazionistiche sottostanti di rafforzarsi e sostenere l'inflazione primaria nel medio termine". Il numero uno dell'istituto di Francoforte ha difeso le scelte operate dall'Eurotower per accompagnare l'Eurozona fuori della crisi. "Nondimeno - ha sottolineato - è troppo presto per dichiarare vittoria. Le pressioni inflazionistiche sottostanti - ha, poi, spiegato Draghi - continuano a rimanere deboli e ancora non mostrano un convincente andamento verso l'alto". Inoltre, ha quindi concluso, "i fattori inflazionistici domestici, in particolare i salari, non stanno ancora rispondendo alla ripresa e al restringimento dell'output gap".

Commenti

evuggio

Mer, 10/05/2017 - 16:14

come si dice? tanto tuonò che piovve!

i-taglianibravagente

Mer, 10/05/2017 - 16:18

...finche' guerra non ci separi.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 10/05/2017 - 16:22

ma non si stancano a ripetere sempre le stesse cose? mettano una segreteria telefonica al loro posto

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 10/05/2017 - 16:24

Gentile lettore, lo hai eletto tu? No! Allora perché parla? Libertà o cara

i-taglianibravagente

Mer, 10/05/2017 - 16:25

Chiunque abbia in mente che il Venerabile Gran Maestro Draghi (nomen homen), affiliato a “Edmund Burke”, “Pan-Europa”, “Compass Star-Rose”, “Three Eyes” e “Der Ring” sia uno dei "buoni" solo perche' ogni tanto finge di strizzare le palle a qualche tedesco... se lo levi dalla testa. Piuttosto, tutte quelle affiliazioni massoniche pesano talmente tanto da far accettare persino ai tedeschi che un italiano abbia tutto quel potere.

Gianni11

Mer, 10/05/2017 - 16:33

Cosa ci vogliono dire questi sfacciati complottisti globalisti e' che la perdita della nostra liberta' e sovranita' nazionale e' irrevocabile. Staremo a vedere.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 10/05/2017 - 16:37

Manco il terzo reich sarebbe stato per sempre

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 10/05/2017 - 16:48

Certo, dal suo punto di vista è così. Peccato che siamo molti, molti milioni di Italiani a pensarla diversamente.

greg

Mer, 10/05/2017 - 17:03

Certo, per lui è così e deve essere così, oltretutto perchè Draghi sa benissimo che cosa accadrebbe se l'euro, valuta inventata dal nulla e basata sul nulla (mi spieghi che PIL c'è dietro l'euro), dovesse crollare. Miliardi e miliardi di euro fasulli, carta straccia, stampati e distribuiti fra banche, o utilizzati per fare propaganda alla UE, sotto forma di finanziamenti a stati tipo Grecia, che non avrebbe mai dovuto entrare nella Europa Comunitaria, e che ottenne l'ingresso truccando i conti della sua economia, con ben sapevano Prodi e Ciampi, e come ben sapevano a Bruxelles. Egregio Draghi, state tirando talmente quella corda che un bel giorno si strapperà. e lei si renderà conto che questa moneta fasulla è revocabile, a furor di popolo

roberto zanella

Mer, 10/05/2017 - 17:05

infatti gli inglesi non ci sono mai entrati....

Mauro23

Mer, 10/05/2017 - 17:27

gli indicatori macroeconomici per la zona € non sono previsti in crescita nei prossimi anni si preparano ad una stretta monetaria sperando che ciò determini inflazione (nella teoria economica), ma chi sarà disposto a chiedere denaro con tassi maggiorati determinati dalla stretta sarà costretto ad attuare una svalutazione competitiva nella speranza che gli indici risalgano. Altrimenti saranno proprio questi indici macroeconomici Negativi a far determinare la fine della UE e del Euro

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 10/05/2017 - 17:35

@greg, lei vuol sapere che PIL c'è dietro l'euro? Semplice, c'è il PIL dell'Unione europea, calcolato come sommatoria dei PIL dei singoli Stati, che supera perfino il PIL degli USA. L'euro carta straccia? Quando mai, è una moneta solida, apprezzata su tutti i mercati internazionali. Magari a lei non piace, però non dica cose insostenibili. P.S. Le nuove monete sono tutte "inventate". Anche la lira italiana venne "inventata" nel 1861, quando entrò in vigore sostituendo tutte le precedenti monete degli Stati pre-unitari.

ILpiciul

Mer, 10/05/2017 - 17:49

Sarà anche una mente fina ma da qui a dire che nulla può cambiare mi sembra un'affermazione un po ambiziosetta. Maya, Inca, Impero Romano, Impero Austro Ungarico etc. Finiti tutti. Occorre altro?

rebella123

Mer, 10/05/2017 - 17:55

Questo ha l'arrofanza di parlare a nome di chi?Se questo personaggio ed altri come lui se avessero gli attributi facciano un referendum per vedere se tutti gli italiani sono di questo parere o se addirittura mandano a quel paese l'U.E.con tutto il suo COSTOSISSIMO baraccone

internauta

Mer, 10/05/2017 - 17:58

Una cosa è sicura e certa, che il tuo mandato non è a vita e presto finirà. L'epoca dei sovrani per nomina divina è già passata. Riguardo l'Italexit, staremo proprio a vedere!

perseveranza

Mer, 10/05/2017 - 18:10

Nulla é irrevocabile. Tutto si puo' cambiare. Di irrevocabile e definitivo c'é solo la morte (che comunque per i credenti é egualmente un cambiamento, un passaggio a miglior vita). Quindi qualunque cosa se la si vuole davvero fare la si fa. E se un popolo a maggioranza decidesse di farlo....non c'é Draghi che tenga.

hornblower

Mer, 10/05/2017 - 18:11

Mai stata così tanta instabilità, come da quando c'è la moneta unica che, essendo moneta estera, rende i debiti pubblici esposti alla speculazione finanziaria internazionale poiché espressi in una valuta che l'emittente il debito non può emettere , com'è già successo nel 2011 e come succederà di nuovo. I debiti pubblici sono insostenibili non quando sono relativamente grandi, ma quando sono espressi in una moneta estera. Anche il debito pubblico Usa sarebbe insostenibile se fosse espresso in yen, dato che gli Usa non emettono yen, ma bensì dollari.

hornblower

Mer, 10/05/2017 - 18:11

Mai stata così tanta inflazione bassa, come da quando Draghi con i QE ha portato i tassi a zero e quello interbancario in negativo. I tassi bassi, riducendo la redditività bancaria, deprimono l’erogazione del credito a imprese e famiglie che, a sua volta, deprime il ciclo economico di domanda e offerta. Inoltre i tassi bassi, riducendo la redditività dei tds, riducono anche la capacità di spesa delle famiglie, con ulteriori effetti recessivi su produzione e occupazione. In Giappone è 25 anni che sono in deflazione a causa dei tassi vicini allo zero.

altair1956

Mer, 10/05/2017 - 18:14

Se lo dice lui allora l'uscita dell'Italia è vicina.

greg

Mer, 10/05/2017 - 18:18

LIBERO PENSIERO - lei deve avere veramente tanta libertà nella sua testa, soprattutto in uscita. Ma si rende conto che tutto nella UE è un imbroglio. Se io ho due aziende, posso fare un bilancio consolidato delle due, ma se una è in perdita ed una in abbondante profitto, facendo la media io vado a danneggiare quella in profitto, e se io vado in banca a chiedere soldi per quella in perdita, la banca pretende che quella in profitto faccia firme di garanzia per quella in perdita, che significa che, o io attuo un profondo risanamento in quella in perdita, oppure quest'ultima mi compromette anche quella sana che fa profitti. Una delle cose che i veri economisti, quindi non i Prodi, imputano alla UE, e quella di volere creare nuove teorie economiche, e quella del PIL come lo ha spiegato lei, è degna dell'Ignobel per l'economia. Vada lei a spiegare alla Merkel che si deve prendere carico del PIL deficitario dell’Italia, perchè la regola UE parla di una media comparata

Divoll

Mer, 10/05/2017 - 18:23

Irrevocabile? Perche' lo hanno deciso i Rothschild?? Ma Draghi ha mai sentito parlare di storia, cambiamenti, evoluzione e sopratto ri-voluzione?

greg

Mer, 10/05/2017 - 18:29

LIBERO PENSIERO - con le sue teorie, che effettivamente hanno un riscontro nei regolamenti UE (EUROSTAT Statistic Explained), lei sta andando contro ogni regola di sana economia. Un grande e vero economista, Alberto Quadrio Curzio, (quindi non un Prodi o un Ciampi che sono dei fasulli, come Monti), ha sempre detto che se si vuole fare una media dei PIL di ogni stato per farne uno generale per la UE, si deve creare una Federazione di Stati, come gli USA, dove ogni Stato ha un proprio prodotto interno che partecipa alla ricchezza nazionale, ma in questa Unione di teste indipendenti ciò non esiste, ed è perciò che una Germania, surplus export enorme, pretende di obbligare gli altri Stati a fare ciò che vuole la Merkel. Pensi perchè la Cechia si è sganciata dalal UE come parità monetaria, pensi perchè l'Inghilterra non è entrata nell'euro, ed ha fatto il Brexit, e perché altri vogliono imitarla. Ci pensi, lei grande economista. Ma va a ciapà i ratt

paco51

Mer, 10/05/2017 - 18:37

dove vive? secondo me guadagna tanto da non poterli spendere! neanche lui crede a quello che dice, dalla sua posizione "soloneggia" non avendo altro da fare! abbiamo peccato molto per avere una punizione simile!

greg

Mer, 10/05/2017 - 18:40

LIBERO PENSIERO - bacato..... Lei lo sa perchè la UE ha voluto fare una moneta sua? Perchè voleva eliminare Dollaro, Sterlina, Franco svizzero e le altre valute forti per obbligare il mondo ad accettare solo l'euro, come moneta globalizzata. A noi qui, che abbiamo una moneta forte (io vivo molto lontano, agli antipodi) se ci vengono a proporre pagamenti in euro li rifiutiamo, perchè sappiamo che ci rimettiamo. Si domandi perchè i produttori di petrolio, arabi in particolare, non ne vogliono sapere di togliere il dollaro come moneta di riferimento per la trattazione in borsa. ci pensi, lei che dice che ""Quando mai, l'euro è una moneta solida, apprezzata su tutti i mercati internazionali"" Se lo fosse avrebbe rating di 1.50 o 1.60 sul dollaro, invece è calato fino all'attuale oscillazione 1.8./ 1.11. Significa che è una moneta debole che viene sostenuta pompando miliardi di euro nelle banche, nelle banche, non nell’economia reale e produttiva. E' moneta carta straccia!!

antipifferaio

Mer, 10/05/2017 - 18:42

Lo deve ribadire proprio perchè è vero il contrario...ovvero, sanno bene che è tutto un fallimento e l'UE durerà quel che durerà. Fintanto che c'è da mangiare e da curarsi, anche il minimo indispensabile, nessuno si batterà mai armi in pugno...poi, chissà! Loro sanno benissimo che quel "chissà" non sarà poi così lontano nel tempo...

alox

Mer, 10/05/2017 - 18:43

Non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire adesso poi che ha vinto il Makeron Draghi fa' la voce grossa ma gli Inglesi hanno votato il brexit con la Sterlina in vigore e con tutti i vantaggi ed eccezioni che l'EU ha dato all'UK...

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 10/05/2017 - 18:44

La politica "accomodante" di creare ancora altro debito sopra la pelle dei giovani e degli onesti che giá fiume in piena stanno fuggendo dal paese é una violenza che non si puó piú tollerare oltre da parte del dispotismo del tuo apparato pubblico che serve la pappatoria a troppi parassiti come te ... DREAGHI, IL SISTEMA MAFIOSO PUBBLICO DI SFRUTTAMENTO DEL PAESE DEVE FINIRE --- IMPARA A LAVORARE E A RENDERTI UTILE COME FANNO TUTTI GLI ONESTI.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 10/05/2017 - 18:46

La politica "accomodante" di creare ancora altro debito sopra la pelle dei giovani e degli onesti che giá fiume in piena stanno fuggendo dal paese é una violenza che non si puó piú tollerare oltre da parte del dispotismo del tuo apparato pubblico che serve la pappatoria a troppi parassiti come te ... DRAGHI, IL SISTEMA MAFIOSO PUBBLICO DI SFRUTTAMENTO DEL PAESE DEVE FINIRE --- IMPARA A LAVORARE E A RENDERTI UTILE COME FANNO TUTTI GLI ONESTI.

greg

Mer, 10/05/2017 - 18:48

LIBERO PENSIERO - fasullo.......E Draghi, che è il banchiere centrale, sa benissimo che l'euro ha una spaventosa debolezza di fondo, quella d'essere una valuta inventata di sana pianta. Perciò che ogni 3x2 fa di queste sparate: l'euro è irreversibile, perchè sa benissimo che se saltasse fuori una Italexit, una Francexit, anche solo una Greciexit, tutto l'ambaradan salterebbe per aria, al punto tale che la crisi del 1929 americano diventerebbe un giochino da monopoli. La smetta di fare l'economista dal LIBERO PENSIERO, se le mettono in mano la gestione del bar dentro al suo cesso sociale, capo ad un mese fa fallimento

Ritratto di cape code

cape code

Mer, 10/05/2017 - 18:52

E chi lo dice? Anche se ci fosse il referendum?? E dove siamo nella Russia di Stalin??

Ritratto di karmine56

karmine56

Mer, 10/05/2017 - 19:07

Di sicuro c'è solo la morte.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 10/05/2017 - 19:13

Se lo dice Mario, penta massone (come evidenziato dal massone 31° liv. del rito scozzese Gioele Magaldi nel suo libro/denuncia "Massoneria, società a responsabilità illimitata") che vuole tenere in vita un moloch maleodorante come la Ue, c'è da credergli. Si sta dannando l'anima per non fare morire questo euro sempre più asfittico.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 10/05/2017 - 19:21

La politica "accomodante" di creare ancora altro debito sopra la pelle dei giovani e degli onesti che giá fiume in piena stanno fuggendo dal paese é una violenza che non si puó piú tollerare oltre da parte del dispotismo del tuo apparato pubblico che serve la pappatoria a troppi parassiti come te ... DRAGHI, IL SISTEMA MAFIOSO PUBBLICO DI SFRUTTAMENTO DEL PAESE DEVE FINIRE --- IMPARA A LAVORARE E A RENDERTI UTILE COME FANNO TUTTI GLI ONESTI ... (Ma che vizietto quello della censura da parte della redazione di questo giornalino ... É proprio vero, "meno capiscono e piú censurano ... meno sono intelligenti e piú usano la prepotenza" ... Questa redazione é la base ideale per comprovare scientificamente la oggettivitá della legge citata.)

Valvo Vittorio

Mer, 10/05/2017 - 19:37

L'unione europea fu fondata da idealisti e grazie a essi si disse che questo avrebbe allontanato le guerre e rafforzato l'unità! A mio modesto avviso le guerre mondiali non sono attuabili grazie alla bomba atomica che, in balia dei venti, nuoce anche a chi la innesca! La trovata di Berlusconi di una doppia moneta è irrealizzabile, pertanto dovremo lasciare da parte la furbizia e attenerci alle nostre reali possibilità cogliendo le occasioni che ci saranno offerte. Aggiungo che i governi di sinistra, grazie ad un'ideologia comunista, non sono in grado anche volendolo di far progredire una nazione, questo a causa dei loro dogmi. Per ultimo la Chiesa come istituzione demolisce inconsapevolmente l'unità europea!

nerinaneri

Mer, 10/05/2017 - 19:38

...cinque vecchi, qui, vogliono un'altra moneta: nessuno vi vieta di usarla...

tosco1

Mer, 10/05/2017 - 19:42

Ma e' una epidemia ? Troppa gente importante parla a vanvera.

Una-mattina-mi-...

Mer, 10/05/2017 - 19:58

MI RICORDA TANTO QUEL PREDECESSORE CON TANTO DI BAFFETTI, CHE AMAVA I TERMINI "UNICO" "IRREVOCABILE", O QUELL'ALTRO, SOVRAPPESO, QUELLO LI' CHE "TIRAVA DRITTO"... TUTTI E DUE HANNO FATTO UNA BRUTTA FINE, MAGARI AGGIORNEREMO LA LISTA, CHISSA', FRA NON MOLTO.

beale

Mer, 10/05/2017 - 19:59

invece di avvitarci sempre sulle stesse idiozie, sarebbe opportuno reclamare che l'euro deve essere utilizzato da tutti i 27 paesi aderenti all'UE. è elemento di squilibrio incassare euro e convertirli nella propria moneta nazionale. in tal modo si eliminano le convenienze a delocalizzare e ad esportare manodopera. Bulgaria Croazia Danimarca Polonia Repubblica Ceca Romania Svezia Ungheria perchè devono conservare una parte di sovranità monetaria?

Luigi Farinelli

Gio, 11/05/2017 - 01:46

La moneta unica è irrevocabile? Perché non lo lasciamo decidere dal popolo, tramite suoi rappresentanti non corrotti dal Sistema, non sul libro paga di Soros, non partecipanti alle riunioni in grembiulino del Grande Oriente (come Draghi, Napolitano, Prodi, Monti, Bonino) e non burattini dei missionari del Nuovo Ordine Mondiale che infestano i palazzi della cosiddetta "Unione Europea"?

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Gio, 11/05/2017 - 02:30

Bene, Draghi. Ci vuole più Euro, più UE, più accoglienza (valore fondamentale) e integrazione. Ci vuole più dialogo e aperture con l'Islam (religione di Pace). Ci vuole più austerity (necessaria, bisogna fare dei sacrifici). Io sono orgoglioso di essere un cittadino della UE: evviva la UE, evviva Draghi, evviva il Governo dei Giusti!

greg

Gio, 11/05/2017 - 11:44

MARINANERI - la sua partigianeria per i dettati economici degli inutili Napoletame e Mattarello fa capire che lei è una che vive alle spalle altrui, incapace di creare anche solo un centesimo di PIL. Lei è proprio una trinariciuta

greg

Gio, 11/05/2017 - 11:48

CHISSA' PERCHE' UNO COME "BEALE" non ci illumina con la sua profonda sapienza che dovrebbe spingere l'intero mondo ad adottare il "divino" euro (che se va avanti così ci riporterà al baratto, io di do una mela e tu mi dai un pomodoro)........

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 11/05/2017 - 12:11

Greg, estremista presuntuoso. L'euro è una valuta sicura, che, in certi periodi, è riuscita, perfino ad apprezzarsi sul dollaro (adesso il rapporto è stabile di c.ca 1:1), e si è rivalutata addirittura del 15% sulla sterlina britannica dopo il referendum sulla brexit. Inutile sparare metafore che nella UE gli Stati sono come le aziende, alcune in deficit, e altre attive. Gli Stati sono diversi dalle aziende, le loro economie sono interconnesse sotto vari aspetti, gli Stati non fanno profitto, hanno un bilancio, ma possono ricorrere, per finanziarsi, all'emissione di nuova moneta o di titoli di Stato. Gli Stati che aderiscono all'euro sono anche compatibili sotto l'aspetto della spesa pubblica (che varia dal 38% del PIL al 56%, l'Italia è al 50%), anche se l’unione federale dell’UE andrà completata con un bilancio federale, un sistema fiscale integrato, una difesa comune, un Ministro dell’economia, ecc.

greg

Gio, 11/05/2017 - 14:56

LIBERO PENSIERO - lei ha scritto tante bestialità in così poche righe da non meritare oltre attenzione, Le dico solo una cosa: lei ha scritto "Gli Stati che aderiscono all'euro sono anche compatibili sotto l'aspetto della spesa pubblica (che varia dal 38% del PIL al 56%, l'Italia è al 50%)" Lei mi chiama compatibilità una differenza che arriva al 18%. Ma lei capisce cosa significa, in negativo, uno stato che per mantenersi, e non dare quasi nulla in cambio come in Italia, arriva ad assorbire il 56% del PIL?? E in Italia sappiamo tutti che costa anche di più. E' evidente che lei ha studiato economia alla scuola delle Frattocchie, la scuola dei funzionari PCI/PD, ed è ormai riconosciuto che dove interviene l'economia socialista, la povertà avanza a tutto spiano, la prova più evidente? il fallimento del comunismo URSS nel 1989. Le ripeto, l’euro fuori dall’ambito europeo non è assolutamente valutata come valuta di confronto

greg

Gio, 11/05/2017 - 14:59

LIBERO PENSIERO - e quanto a presuntuosità, fare un confronto con lei, pensatore (è eufemistico) di sinistra, mi rende la vita facilissima. E' evidente che lei è uno stipendiato da Soros, o da Junker

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 11/05/2017 - 16:35

@greg, sei solo un pallone gonfiato, che forse ci capisce qualcosa di aziende private, ma in fatto di economia pubblica sei un analfabeta ignorante che spara corbellerie senza documentarsi. Io economia l'ho studiata all'Università e alla Scuola Superiore di Pubblica amministrazione, non al bar dello sport. La spesa pubblica in Italia è di poco superiore alla media europea, ma ci sono tanti altri paesi europei che superano l'Italia (oltre alla Grecia) in fatto di spesa pubblica, come la Francia, l'Austria, il Belgio, la Danimarca, la Finlandia, la Svezia e la Slovenia. I loro governanti sono tutti deficienti, e devono rivolgersi a te per avere una consulenza? Ovviamente si può sempre razionalizzare la spesa, e rendere i servizi della p.a. più efficienti, ma questo c’entra poco con l’euro, che è moneta solidissima, a detta anche del FMI. E adesso passo e chiudo, inutile discutere con te.

greg

Ven, 12/05/2017 - 12:15

LIBERO PENSIERO - stendo un velo pietoso sulla sua laurea, probabilmente conseguita alle Frattocchie, e sulla sua frequentazione della scuola elementare superiore di pubblica amministrazione, ed infatti vediamo come è gestita la pubblica amministrazione italiana, un disastro ed una palude di denaro dei cittadini che viene sperso in milioni di rivoli che stanno sempre più impoverendo gli italiani onesti che producono PIL con il quale vengono pagati tutti i Liberi Pensatori centrosocialini come lei, oltre alla massa di scansafatiche che sbarca quotidianamente sulle coste del paese per essere mantenute senza produrre nulla in cambio. Quanto al FMI della signora Lagarde, altro velo pietoso da stendere, ricordando la storia dei ladri di Pisa. Lei è una persona stomachevole

pasquinomaicontento

Ven, 12/05/2017 - 20:01

Ha parlato super Mario,tutti sull'attenti :La moneta unica è irrevocabile, me verebbe da dije :solo alla morte nun c'è rimedio, tutto se deciderà da chi tira pe' primo la bombetta. E poi, ma semo sicuri che sto monnaccio fra un par d'anni sarà com'è adesso? o sarà un grande ospedale da campo pieno de lebbrosi...aricordamoce che esistono bombe all'antrace...no alla brace, bombe batteriologiche,chimiche, chiamatele un pò come ve pare, quanno v'aritroverete coll'occhi fora dall'orbita a pennoloni, come du' ciondoli, oppure cor naso ar posto de l'orecchio destro...pensierino de la sera, prima d'addormisse: ciariverò a domatina?