Draghi: "La situazione della Zona euro migliora, ma il debito è alto"

Bisogna stabilizzare la Zona euro, mettendo in campo politiche sostenibili, ma "la ripresa è solo in fase iniziale"

Le priorità in campo economico sono due: "stabilizzare la Zona euro" e "rafforzarla con politiche economiche sostenibili", che portino a un aumento della "competitività delle nostre economie", "completando l'architettura istituzionale dell'Unione economica e monetaria". A dirlo è il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, da Berlino.

La Bce sottolinea che "la situazione oggi sta migliorando" su diversi fronti: "Il costo del denaro è ritornato, per i Governi, a livelli più sostenibili". Inoltre "il rifinanziamento delle banche in Paesi sotto stress è migliorato significativamente ma ancora non riflette i costi del credito".

Questo non vuol dire però che ci si debba rilassare. Anzi, "il livello medio del debito dell'Eurozona è ancora molto alto, a circa il 90% del Pil" e per questo motivo "gli sforzi di consolidamento devono proseguire nei prossimi anni".

La ripresa economica "è solo in una fase iniziale", sottolinea Mario Draghi. Motivo per il quale "l'economia resta fragile. E la disoccupazione è ancora troppo alta".

Commenti
Ritratto di serjoe

serjoe

Lun, 16/09/2013 - 11:19

I banchier sta ripetendo che non c'e' altra via dell'euro,Siam sfigati come mai, ma non c'e alternativa ai guai.Restiamo stabili cosi'per un futuro di'.Con la guida delle banche arriveranno anche le palanche.

millycarlino

Lun, 16/09/2013 - 11:44

Pregiatissimo Professor Draghi, ma è a conoscienza il signor Letta, di quanto oggi lei ha detto su Ilgionale? Con tutta la mia stima Milly Carlino

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 16/09/2013 - 14:12

Negli USA Wall Street deve decidere per tramite del burattino alla Casa Bianca il successore a Volcker, Greenspan e Bernanke (3 banchieri di pura razza kosher) a capo della FED? Chi verrà eletto? Domanda molto difficile.

fedele50

Lun, 16/09/2013 - 14:54

previsoni farloche e deliranti della paccottiglia politicante TALIANA, PAROLE FUMOSE....vedo la luce in fondo al tunnel, il momento della ripresa e a portata di mano, "si delle banche",percorso difficile ma i dati sono incoraggianti, l'italia ce la farà,rispetteremo i patti, "si coi ladri di bruxselles"siamo sull'orlo di un baratro ma ci fermeremo in tempo,il momento è difficile ma abbiamo le carte in regola, "si il gioco delle tre carte" di napolitano/colle memoria, lo spread e alto ma noi ce la faremo, abbiamo le risorse per farlo, beati gli ultimi se i primi saranno onesti, avete grattato il fondo del barile , vigliacchi anti italiani, recatevi tutti sull'orlo di una foiba e gettatevi dentro, parassiti dell'umanità , falsi buffoni bugiardi, ladri dell'onestà del popolo.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 16/09/2013 - 14:54

Povero Draghi . oggi passando davanti alla BCE, mi sono reso conto , gli Occupy se ne sono andati , ma li davanti al pezzo di verde ci sono solo ubriaconi , barboni e drogati.Cio che unisce questa Europa di mer.a Certo non e colpa sua .

ninoinc

Lun, 16/09/2013 - 21:50

Ormai è "quasi monotono". come si fa a ''combattere'' con gente che lavora a un dollaro al giorno ? E' inutile che i ns politici si inventano formule fantasiose ogni giorno per farci credere che ci sarà la ripresa... Quello che è sicuro che ci sarà, è una sfilza di nuove tasse fin da portarci allo stremo. Ma se decidono tutto a bruxelles, Loro che ci stanno a fare a Roma se non con un unico scopo !?

ninoinc

Lun, 16/09/2013 - 21:50

Ormai è "quasi monotono". come si fa a ''combattere'' con gente che lavora a un dollaro al giorno ? E' inutile che i ns politici si inventano formule fantasiose ogni giorno per farci credere che ci sarà la ripresa... Quello che è sicuro che ci sarà, è una sfilza di nuove tasse fin da portarci allo stremo. Ma se decidono tutto a bruxelles, Loro che ci stanno a fare a Roma se non con un unico scopo !?

ninoinc

Lun, 16/09/2013 - 21:50

Ormai è "quasi monotono". come si fa a ''combattere'' con gente che lavora a un dollaro al giorno ? E' inutile che i ns politici si inventano formule fantasiose ogni giorno per farci credere che ci sarà la ripresa... Quello che è sicuro che ci sarà, è una sfilza di nuove tasse fin da portarci allo stremo. Ma se decidono tutto a bruxelles, Loro che ci stanno a fare a Roma se non con un unico scopo !?

m.m.f

Mar, 17/09/2013 - 11:19

La crisi esiste solo nell'eurozona e,nell'euro zona in Italia!