Equitalia, si cambia: ecco come

Meno cartelle pazze e scorporo da Agenzia delle Entrate: ecco la rivoluzione per l'esattore più odiato

Finalmente Equitalia cambia veste e modi. O almeno è quello che promettono dal governo, dove grazie alla delega fiscale stanno lavorando a una rivoluzione dello strumento incubo di cittadini e imprese.

Già da agosto, come racconta Repubblica, Matteo Renzi potrebbe varare la riforma che prevede, tra le altre cose, meno cartelle pazze. L’istituto della cosidetta "riscossione coattiva" (il meccanismo che permette allo Stato di incassare un credito attraverso ganasce e pignoramenti) verrà sostituito da un "mini-ruolo" per somme fino mille o 2mila euro con un approccio più "soft", fatto di solleciti verbali e inviti bonari scritti che daranno tempo al contribuente di sanare la propria posizione prima di passare alle maniere forti.Cambia anche la governance dell'istituto, ora in mano per il 51% all'Agenzia delle Entrate e per il restante 49% all'Inps. Per evitare conflitti di interesse - ed evitare che si possano "non vedere" gli errori subiti dal contribuente - Palazzo Chigi sta pensando a uno scorporo Equitalia, che diventerebbe un'agenzia autonoma e indipendente senza la tendenza privatistica e tentata dai risultati che ha oggi. Per quanto riguarda infine gli enti locali, l'ipotesi è quella di scorporare da Equitalia una divisione specializzata nel recupero crediti sul territoritorio per conto di Comuni e altre instituzioni locali.

Commenti

meloni.bruno@ya...

Sab, 12/07/2014 - 10:42

Ce nerano già abbastansa di usurai ci mancavano anche quelli dello stato legalizzati!Sono ritornati con i piedi per terra!altro che studi di settore e cazzi vari.

WoodstockSon

Sab, 12/07/2014 - 13:53

Resta sempre un usuraio di Stato. I nostri politici sono dei fannulloni di Stato, non hanno la mentalità del lavoro, non hanno la mentalità degli aiuti al commercio, nè di aiuti alle Imprese, il loro unico obiettivo è tassare all'infinito. Quel che mi aspetto io, è la dissoluzione dell'Italia sul modello dell'USSR. Un bel giorno, senza preavviso, l'Italia si sfalderà e saremo fortunati se avverrà in modo incruento e senza guerre intestine.

Ritratto di mark 61

mark 61

Sab, 12/07/2014 - 15:32

Circa 600 milioni da riscuotere di tasse non pagate ma secondo voi è giusto non pretendere il pagamento .OK giusto non fare dello strozzinaggio ma le tasse vanno pagate visto che in tanti pagano fino all’ultimo centesimo pagare tutti per pagare qualcosa di meno in tanti no vero !!!! per chi evade è meglio pagare solo alcuni questa è la mentalità di tanti PARASSITI presenti in questo fottutissimo paese pieno di FURBETTI del “ evado per sopravvivere “ e poi giro in ferrari

cicikov

Sab, 12/07/2014 - 17:01

sembra,... potrebbe,…. si sta pensando,……tutte cazzate. come al solito non cambierà nulla.

roseg

Sab, 12/07/2014 - 21:17

SI si, si cambia...posso ridere il sistema putrescente italiano non cambierà mai.Ma fatemi il piacere buffoni.

michaelsanthers

Dom, 13/07/2014 - 05:34

i vertici di equitalia devono finire in galera per strozzinaggio e istigazioni al suicidio...delinquenti,raddoppiavano le pretese e poi aggiungevano una mora del 10 per cento,intanto i cittadini che avanzavano dei soldi da anni lasciati a fallire- il perfezionamento di questa banda fu opera di bersani e visco..

Ritratto di filatelico

filatelico

Dom, 13/07/2014 - 09:12

Le cifre di 600 miliardi da riscuotere è ASSOLUTAMENTE FALSA!!! Quella cifra si riferisce ad ACCERTAMENTI A CACCHIO che vengono bocciati almeno parzialmente alla prima udienza della Commissione Tributaria.I VERI evasori non vengono colpiti, ma si rompono i cosiddetti ad un contribuente onesto che ha sbagliato nelle deduzioni per poche decine di euro;a me è capitato e con 41,39 Euro comprese sanzioni ed interessi ho sanato la mia posizione. Quanto tempo hanno perso invece di controllare un VERO evasore!

Carboni oreste

Dom, 13/07/2014 - 09:23

Mark61,pongo il mio caso. Partito e mai piu' tornato in arabitalia il 7/12/2004 per il lontano estremo oriente. Dopo aver dato disdetta del gas e luce. Una volta arrivato mi attivo per dare disdetta della spazzatura e canone tv ladra. Tramite on line. Impossibile per me accedere. Dopo tutto l'ambaradam che comporta,mi rispondono password(la mia) non corretta. Son quasi 10 anni che mi chiedo quale sia la password per accedere. Ora,dopo circa 10 anni,per merito della spia AIRE.mi arrivano ben 6 cartelle di equitalia che ho prontamente respinto. Nel frattempo cambio casa e non do il nuovo indirizzo al consolato. Una sola domanda. Perche' questi solerti impiegati non chiedono le tasse alle prostitute ed i loro magnaccia,agli zingari e tutti gli africani che impestano l'italietta?No,arabitalia da a questi ben 40 euro al giorno x 3 mesi. Ma sono comprensivi di trattenuta IRPEF che io da pensionato statale pago al 23%?

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 13/07/2014 - 13:38

La vasellina di stato targata Renzi.

silvano45

Dom, 13/07/2014 - 13:59

doppione inutile dell'agenzia delle entrate poltronificio per dirigenti assunti senza concorso, ente a cui i cittadini sono costretti a pagare le tasse con interessi da usura legalizzata per legge con metodi da sceriffo di nottingham con un consiglio di amministrazione revisori etc pagati dai contribuenti e assunti guarda caso dai politici per meritocrazia.....ha ha ha ...............

Ettore41

Dom, 13/07/2014 - 14:02

@ Carboni Oreste..... Anche io ho lasciato definitivamente l'Italia, ma, prima di partire ho disdetto la spazzatura direttamente in Comune. Hanno voluto si la lettera del Notaio dichiarante che avevo venduto casa ma ho la ricevuta della disdetta. Per la RAI mi ci sono voluti 18 mesi e si sono convinti solo dopo che ho inviato il certificato AIRE. Equitalia manda le cartelle tramite Consolato? Soldi buttati. Questa e' la dimostrazione di come vengono spesi stupidamente I soldi del contribuente. E se non pago cosa fanno, mandano un impiegato in missione per pignorarmi la casa? Non mi rinnovano il passaporto? e chissene frega, ho I documenti del paese in cui risiedo.