Ilva, quanto costa la chiusura: in fumo 10.700 posti di lavoro e l'1,4% del pil

Nel caso in cui ArcelorMittal dovesse confermare la decisione di andarsene, sarebbero messi a rischio 10.700 posti di lavoro e verrebbero bruciati 24 miliardi di pil

C'è apprensione per il futuro dell'ex Ilva di Taranto. Nel caso in cui ArcelorMittal dovesse confermare la decisione di rescindere "l'accordo per l'affitto con acquisizione" della fabbrica, l'Italia si ritroverebbe davvero a fare i conti con una vera e propria "bomba sociale".

Due sono gli aspetti da considerare. Il primo riguarda gli operai dello stabilimento, oltre 10 mila, che rischiano di perdere il loro lavoro e finire per strada. La ex Ilva conta infatti 10.700 lavoratori, di cui 8.200 a Taranto; 1.276 di questi si trovano attualmente in "cassa integrazione ordinaria per 13 settimane".

Il secondo aspetto è strettamente collegato all'economia italiana. Torna alla mente uno studio effettuato nei mesi scorsi da Il Sole 24 Ore, che aveva pubblicato un aggiornamento di un'analisi economica commissionata allo Svimez l'Associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno.

Una "bomba sociale" pronta a esplodere

Ebbene, qualora venisse chiuso lo stabilimento di Taranto, l'Italia dovrebbe fare a meno di un'ingente produzione di acciaio, con il conseguente azzeramento delle 6 milioni di tonnellate annue. Conti alla mano, verrebbe meno l'1,4% del prodotto interno lordo del Paese, cioè 24 miliardi di euro. La stessa cifra che è stata resa necessaria in questa legge di bilancio per evitare l'aumento dell'Iva.

Il sequestro dello stabilimento a luglio 2012, inoltre, sarebbe costato 24 miliardi di euro, visto che la perdita annuale avrebbe viaggiato intorno ai 3-4 miliardi.

Non bisogna poi dimenticare di aggiungere ai numeri appena citati i mancati investimenti che, con la ritirata di ArcelorMittal, svanirebbero nel nulla. L'azienda si era impegnata a fare investimenti ambientali dal valore complessivo di 1,1 miliardi di euro, oltre a quelli industriali per 1,2 miliardi e al pagamento dell'azienda di 1,8 miliardi, al netto dei canoni di affitto già versati.

La notizia degli effetti della "bomba sociale" Ilva, tra l'altro, arriva lo stesso giorno in cui lo Svimez ha pubblicato uno scenario da incubo relativo al Mezzogiorno, dove non vi è traccia di alcuna ripresa economica. Il governo è al lavoro sul dossier, anche se nuvole oscure coprono l'orizzonte. L'esecutivo deve capire dove ma soprattutto come muoversi: ossia, all'interno di quale perimetro e seguendo quale strategia.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha scritto in un tweet esplicativo della linea da seguire: “Per questo Governo la questione Ilva ha massima priorità. Già domani pomeriggio ho convocato a Palazzo Chigi i vertici di ArcelorMittal. Faremo di tutto per tutelare investimenti produttivi, livelli occupazionali e per proseguire il piano ambientale". L'obiettivo è uno: disinnescare la bomba. Ma i danni fatti sono tanti. E rimediare è difficilissimo.

Commenti

fjrt1

Lun, 04/11/2019 - 22:41

I nodi sono arrivati al pettine. Ora si vedrà quanto vale questo governo e come uscirà da questo pasticcio. Già da tempo Arcelor Mittal aveva annunciato il suo ritiro, il governo ha fatto orecchie da mercante e ora l'azienda è passata ai fatti e Di Maio é in Cina in cerca di nuovi investimenti mentre in Italia si stanno perdendo migliaia di posti di lavoro. Consoliamoci se l'Ilva chiude per gli operai disoccupati ci sarà il reddito di cittadinanza.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 04/11/2019 - 22:54

Classico governo sinisrto che porterà alla malora la nazione, tassando e opprimendo la crescita, lo sviluppo e l'economia.

Alessio2012

Lun, 04/11/2019 - 22:59

IMPOSSIBILE PRENDERSELA CON DI MAIO. SAREBBE COME INSULTARE UN RAGAZZINO AUTISTICO...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 04/11/2019 - 23:05

bravi, bravi , bravi questi babbei comunisti grulli! hanno fatto tanto e ora ci stanno distruggendo, non solo come ideologia, ma pure come economia, come società, come religione! bravi! furbissimi! invece siete una setta del demonio! fate solo schifo a voi stessi, perchè io non posso permettermi di sentirmi schifato per gente come voi che date il voto alla sinistra e al M5S ...

cgf

Lun, 04/11/2019 - 23:07

io mi aspetto anche FCA a dire byebye appena avrà sposato PSA

newman

Lun, 04/11/2019 - 23:19

Affidare i posti di lavoro di 10.700 operai e l'1,4% del PIL del paese al bibitaro dello stadio San Paolo di Napoli... Chi di loro se ne frega se Giggino é onesto, visto che é incompetente e loro perdono il posto di lavoro? Questo sembra essere il dramma dei parvenus dei 5Stelle: forse onesti, ma certo incompetenti.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 04/11/2019 - 23:33

Il risultato dell'operato del giggggggino nazionale é sotto gli occhi di tutti...Di successo in successo, di vittoria in vittoria, di gloria in gloria...Auguro all'Italia e agli italiani per bene (che sono la maggioranza) che questo flagello termini presto: le piaghe bibliche, in confronto al gigggggggino nazionale, erano una come una passeggiata al luna park...Servo della propria ignoranza, si bea davanti allo specchio, convinto di essere la soluzione ai problemi, non conscio di essere IL PROBLEMA...E.A.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 05/11/2019 - 00:02

Nella boxe, l'arbitro, anche in assenza di atterramenti o conteggi, può interrompere un incontro per "manifesta inferiorità" di uno dei due pugili. Cosa aspetta il presidente della repubblica a "interrompere" questo governo per manifesta incapacità di uno dei contraenti? Mi sembra del tutto evidente che i grillini non hanno la più pallida idea di cosa vuol dire governare una Nazione!

Cosean

Mar, 05/11/2019 - 00:06

Se Di Maio ha fatto flop, cosa ha fatto Salvini, che è scappato?

TitoPullo

Mar, 05/11/2019 - 00:22

Di Maio in cerca di investimenti in Cina...ahahahahahahahahah....dove nelle cassette per le bibite?? Ahahahahahahahah ciaparat!!

Klotz1960

Mar, 05/11/2019 - 03:05

Negli Usa le aziende in quanto tali non sono responsabili penalmente come in Italia ed altri Paesi UE. Sono penalmente responsabili solo gli individui. La mancata protezione penale della Arcelor Mittal e' dal punto di vista americano veramente rischiosa. Ed e' inutille fare facili ironie, perche' nonostante cio' la protezione assicurata in termini di risarcimento danni ai consumatori e' negli Usa molto piu' alta che in Europa. Come dimostrato da ultimo dal caso Vollkswagen: gli automobilisti europei proprietari di Volkswagen diesel hanno ricevuto nemmeno un decimo di quanto ricevuto dagli omologhi Usa: da minimo 4/5000 dollari fino ad oltre 20.000, secondo i km percorsi, inclusa la possibilita' di restituire l'auto ed averne una nuova. Risarcimento mai visto nell'UE, nemmeno per chi aveva avuto una VW diesel per oltre 10 anni. Il tutto e' stato coperto dalla stampa europea, nonostante una chiarissima tabella di risarcimento pubblicata negli Usa.

lappola

Mar, 05/11/2019 - 03:54

Farete tutto ciò che siete capaci di fare per tutelare investimenti produttivi, cioè niente. C'è la garanzia dei cinque stelle.

Yossi0

Mar, 05/11/2019 - 05:30

io mi auguro che i 5S, il PD non esiste, abbia un piano alternativo che non siano i famosi giardini di cui paròarono a suo tempo

Pigi

Mar, 05/11/2019 - 07:16

Dovrebbero riflettere quelli che hanno criticato Salvini prima perché si è alleato con il M5s, poi perché se ne è staccato. Se non si fosse alleato, nessuno avrebbe capito di che gente si trattava: ipocriti e traditori. Quando se ne è staccato, lo vediamo, era perché, dopo aver perso l'ala moderata, nel M5s comandava l'ala movimentista e sinistra di Fico, e non era più possibile andare avanti. Quello che non si capisce è il Pd di Zingaretti: perché dare il sangue in questa avventura con un partito demenziale? Se proprio non voleva le elezioni, meglio il solito governo tecnico.

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 05/11/2019 - 07:31

Il dramma dell'ILVA e'la posizione geografica,non me ne vogliano I meridionali, ma sappiamo che e'sempre stata foraggiata dallo stato per sopravvivere,a spese dei contribuenti.

hectorre

Mar, 05/11/2019 - 07:37

tranquilli, ci pensano di maio e zingaretti, con l’apporto fondamentale dell’avvocato del popolo!....purtroppo ci sono ancora troppi italiani imbevuti di ideologia farlocca ed ingenui che seguono simili individui...il 22% del pd in Umbria ne è la prova!...i 5s fortunatamente resteranno con una manciata di adepti, ininfluenti alle prossime tornate elettorali!....in Emilia-Romagna e Calabria le prossime spallate!!

tatoscky

Mar, 05/11/2019 - 07:50

Fate ritornare il Dott. Carlo cacciate questi incapaci, incompetenti che stanno ora al governo, perché l'ILVA non può, NON DEVE CHIUDERE.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mar, 05/11/2019 - 07:51

Cosean.....ci dica cosa c’entra Salvini.....se non ha argomenti specie a mezzanotte dorma e conti le pecorelle

tosijoe

Mar, 05/11/2019 - 07:52

il felparo dimentica che lo stabilimento siderurgico più grande d'europa fu svenduto dal leghista dini alla famiglia riva ( emilio riva = cognato di dini ) nel periodo 94/97 . D'allora lo stabilimento è diventata una fabbrica di soldi per il padrone ed una catastrofe per i cittadini di Taranto .

VittorioMar

Mar, 05/11/2019 - 08:01

..questa SITUAZIONE E' Figlia di pochi ma ONESTI GENITORI...dei TARANTINI che ne chiedevano la CHIUSURA...degli Ecologisti Tarantini..del M5S ...di GRILLO al quale ,i tarantini ,hanno riservato SCROSCIANTI APPLAUSI e infine dei GOVERNANTI che fanno SCAPPARE gli IMPRENDITORI STRANIERI...invece di pretendere la messa a NORMA degli IMPIANTI !!....se dovesse CHIUDERE l'ILVA ...a chi chiederanno lo STIPENDIO ???

il veniero

Mar, 05/11/2019 - 08:09

le imprese che lo stato italiano tocca , diventano stipendifici inutili e costosi .Marciscono commercialmente . Questo succede dai tempi dell'Alfa Romeo ...

Cosean

Mar, 05/11/2019 - 12:09

serramana1964 Mar, 05/11/2019 - 07:51 Ho detto che è scappato! Non le sembra un argomento? Secondo lei evitare di prendersi le responsabilità del governo precedente le sembra una cosa virtuosa? Posso scrivere un commento mentre faccio un turno notturno? In ospedale mentre aspetto delle sacche di sangue? Non vorrei che si capisca, chi è veramente senza argomenti!!!

Cosean

Mar, 05/11/2019 - 12:12

Come se sia una cosa ininfluente, veder morire i propri figli a Taranto, per salvare posti di lavoro.

Cosean

Mar, 05/11/2019 - 12:22

L'Ilva non è nelle condizioni di produrre acciaio senza uccidere le persone. E' questo il problema! State tutti divagando e propagandando solo la linea Politica del vostro partito preferito. Non argomenti, ma tifo o fede politica

rokko

Mer, 06/11/2019 - 21:45

Alessio2012, infatti è inutile prendersela con Di Maio e com il M5S, se uno è deficiente non ci si può far nulla. La responsabilità è di Zingaretti e Renzi ora, e di Salvini prima, che hanno consegnato a questi pazzi la pistola carica. Quest'ultimo è il più ridicolo di tutti, perché ora fa finta di non ricordare che il decreto incriminato fu firmato a giugno 2919, quando c'era anche lui al governo.