Fisco, scattano i controlli sui conti correnti: nel mirino saldi e movimenti

Controlli sui conti correnti grazie all'uso della Superanagrafe del Fisco. Nel mirino le operazioni dei correntisti

Le mani e gli occhi del Fisco sui conti correnti dei contribuenti. La Superanagrafe è pronta per il debutto. Dopo una fase di seprimentazione c'è il via libera al piano fiscale che andrà a controllare i movimenti (prelievi e accrediti) di ogni singolo titolare di un conto corrente. Il tutto per incrociare i dati in possesso dell'Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza e per scovare i presunti evasori. Come sottolinea il Sole 24 Ore, il nuovo corso dei controlli fiscali metterà nel mirino proprio le persone fisiche. Tutte le informazioni che rigurdano i risparmi degli italiani entreranno nel flusso delle banche dati di fiamme gialle e delle Entrate. Dall'operazione messa in campo dal Fisco nasceranno alcune liste di contribuenti che serviranno successivamente a mettere in atto controlli più rigidi. Per fare chiarezza all'interno di questi flussi di dati non saranno certo presenti le singole operazioni di accredito e di prelievo: saranno presenti i saldi di inizio e fine anno, la somma degli addebiti e degli accrediti e la giacenza media annuale. In questo quadro va sottolineato che la prima fase dei controlli è già stata avviata lo scorso anno con un incrocio di dati relativi a alle società a responsabilità limitata.


Chi rischia i controlli

E le maglie strette del Fisco hanno già dato i primi risultati in questa direzione. Infatti sono state messe nel mirino tutte quelle situazioni a rischio evasione come ad esempio i casi di chi ha ricevuti accrediti di grosse cifre poi omesse nella dichiarazione dei redditi o dell'Iva. Adesso la Superanagrafe verrà utilizzata in modo sistematico soprattutto per valutare i rischi evasione di tutte quelle società che hanno presentato la dichiarazione dei redditi nel corso del 2017. In questo scenario di controlli sempre più stringenti va considerato un aspetto non secondario: l'introduzione dell'uso della Superanagrafe potrebbe rappresentare una sorta di deterrente per quanto riguarda i possibili evasori. Negli ultimi anni gli accertamenti sui movimenti dei conti con indagini finanziarie è scemato. E si registrerà un calo anche per il 2019 e il 2020. Solo il 3 per cento dei controlli fiscali adotterà la strada delle indagini finanziarie con una autorizzazione preventiva. Il Fisco adesso punta ad una verifica più dettagliata a monte. La Superanagrafe di fatto sarà una sorta di Grande Fratello sui nostri conti correnti.

Commenti

Trinky

Gio, 02/05/2019 - 08:41

Il numero degli accertamenti finanziari è scemato e diminuerà: vuol dire che i soliti noti come sindaci ed ex premier potranno dimenticarsi ville in Svizzera, terreni e partecipazioni azionarie?

titina

Gio, 02/05/2019 - 08:56

sarebbe più efficace ridurre il contante a 20 euro. Il fatto è che non vogliono combattere l'evasione

sparviero51

Gio, 02/05/2019 - 09:04

DITTATURA FISCALE . PPPHHHUUUAAAAAAAA !!!

giovanni951

Gio, 02/05/2019 - 09:16

é una vita che sento notizie simili.....

necken

Gio, 02/05/2019 - 09:28

gli onesti non hanno nulla da temere!

Ritratto di Walhall

Walhall

Gio, 02/05/2019 - 09:34

Vediamo se il fisco intercetta anche i conti correnti dei pro immigrazione sinistrati tanto amici di Soros, ONG e Vaticano.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Gio, 02/05/2019 - 09:42

Sarebbe ora, se così fosse. Non si può più tollerare che il 30 per cento della popolazione mantenga il restante 70 per cento. Mi facciano tutti i controlli sui miei movimenti che vogliono: la voce in ingresso è una sola e le uscite ne conseguono. Se nessuno non ha nulla da temere, allora dovremmo essere tutti daccordo.

Cheyenne

Gio, 02/05/2019 - 10:11

sarebbe ora di far pagare le tasse al vaticano e non impiccare i poveri contribuenti supertassati come finirà ovviamente

Luigi Farinelli

Gio, 02/05/2019 - 10:15

Ma la Superanagrafe del fisco non doveva essere pronta 10 anni fa, poi 5 anni fa, poi 3 anni fa, poi.....

PensoPositivo

Gio, 02/05/2019 - 10:18

Ben vengano i controlli fiscali e le relative punizioni (spero esemplari) ai furbetti che utilizzano il bene pubblico ma non contribuiscono adeguatamente

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 02/05/2019 - 10:25

penso che sarà bene chi ha un conto o danaro all'estero tenerseli là.Trinky ma non hai ancora capito che per poche migliaia di euro all anno la banca svizzera ti copre tutto? Mette un proprietario occasionale svizzero sicuro sul conto di un italiano? Ma vivi sulla luna tu? necken vero.Wallhall il Vaticano è un altro Stato.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 02/05/2019 - 10:26

e poi chi dice che non si può tenere un conto all'estero? Basta denunciarlo al reddito.

lavitaebreve

Gio, 02/05/2019 - 10:31

CARO FISCO ITALIANO, CARA AGENZIA DELLE ENTRATE, RICORDATEVI CHE STATE PARLANDO DEI SOLDI DEGLI ITALIANI, NON SONO SOLDI VOSTRI. SIAMO NOI CHE DOVREMMO CONTROLLARE VOI. DITTATURA COMUNISTA.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 02/05/2019 - 11:08

Al leoncavallo pagano l’iva?

flip

Gio, 02/05/2019 - 11:10

vengono controllati anche i "controllori" e quelli che hanno dato l'ordine di controllare? se il fisco dubita dei correntisti figuratevi i correntisci cosa ne pensano e ne sanno ...... sdi controllori!

flip

Gio, 02/05/2019 - 11:17

necken. "certo non hanno nulla da temete". chi hanno già portato via tutto|

flip

Gio, 02/05/2019 - 11:25

l'Italia è divisa in due: il povero ed il ricco. il povero paga il ricco ruba ed è cu-lo e camicia con il fisco! i ricchi tutti magnaccia!

Ritratto di Gio47

Gio47

Gio, 02/05/2019 - 11:45

quanti soldi ricevono i sindacati perchè non pagano le tasse? sindacalisti e affini che diventano ricchi senza pagare un cent di tasse. Andate avanti così in l'Italia arriverà un'altra dittatura, questo vale per i M5stalle e PiDioti fascisti-comunisti

sergio_mig

Gio, 02/05/2019 - 12:05

@lavitaebreve, hai ragione sono soldi nostri non dello stato chi è in torto sono i governi che truffano i cittadini. Le tasse sono dovute se sono eque e non se è una rapina . Gli evasori le grandi aziende multinazionali, i cittadini che accumulano denaro in banca sono i piccoli risparmiatori e, anche se qualcuno evade qualcosa lo fa in previsione di tempi difficili e alle rapine che fanno i politici, i governi per mantenersi il loro tenore di vita, i migliori amministratori sono i cittadini che provvedono al sostentamento della famiglia cioè quello che lo stato non fa o se lo fa è solo per speculare e trarre profitto personale e per il proprio partito. L’Italia ha dei cittadini di sani principi ma con governi marci e intrallazzatori che ingannano il paese.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 02/05/2019 - 12:06

La solita buffonata all'italian style: sono anni che veniamo minacciati di controlli,infatti i risultati si vedono quando si scoprono mafiosi e famiglie rom con possedimenti da capogiro e decine di auto di lusso,naturalmente avvenuti per caso. Dovremmo avere paura del nulla?

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 02/05/2019 - 12:33

ai rom nulla è chiesto però. anzi possono permettersi di dire non dobbiamo dirvi niente. razzismo nei confronti degli italiani.fare una class action

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 02/05/2019 - 12:46

I 120 Mld di euro di evasione fiscale non sono certo dovuti a lavoratori dipendenti e pensionati che hanno l'assurdo primato di pagare l'80% di Irpef.

t.francesco

Gio, 02/05/2019 - 13:04

SAREBBE COME CHIUDERE LA STALLA DOPO CHE I BUOI SONO USCITI. NEGLI ANNI 1970/71 NACQUE IL CODICE FISCALE CHE A DETTA DEI POLITICI SAREBBE DIVENTATO IL CODICE UNIVOCO PER IDENTIFICALE LA PERSONA E REALIZZARE L'ANAGRAFE TRIBUTARIA. SONO PASSATI 50 ANNI E CHISSA QUANTA GENTE POSSIDEDE MILIONI DI PROPRIETA' E NON HA MAI FATTO UNA DICHIARAZIONE DEI REDDITI. MAGARI NON HANNO UN CONTO BANCARIO PERCHE' PRESTANOME. CAMPA CAVALLO.....

jaguar

Gio, 02/05/2019 - 13:13

Naturalmente gli accertamenti li faranno ai conti correnti dei poveri diavoli.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 02/05/2019 - 13:47

Nessuno si senta al sicuro. Vi fanno un terzo grado con rischio che trovino qualcosa per fregarvi, anche se lo avete fatto alla luce del sole.a me hanno chiesto come potevo avere un auto di dieci anni, un appartamento con il mutuo dopo 20 anni di lavoro. Gli ho risposto, con i sacrifici.ma loro non hanno creduto, eggià loro sono abituati con gente spendacciona.

lavitaebreve

Gio, 02/05/2019 - 14:34

A PROPOSITO DI CONTROLLI, QUALCUNO A CONTROLLATO COME HA FATTO A COMPRARSI LA CASA IL SIGNOR MATTEO RENZI ,VISTO CHE SUL CONTO CORRENTE AVEVA SOLTANTO VENTIMILA EURO ???

tosco1

Gio, 02/05/2019 - 14:53

l fisco in Italia, e' inutile dirlo, non becca mai nessuno. Chiedete ai dipendenti delle farmacie cosa dicono nel vedere arrivare i SUV che parcheggiano, entrano le persone e prendono le medicine con l'esenzione ticet.Quasi tutti.E' un sistema infame il fisco italiano e per questa la massa delle tasse che mantiene lo stato e'per alta percentuale a carico di dipendenti e lavoratori , a cui,con il prelievo alla fonte, gli spaccano l'euro in due.E' uno scandano che non finisce mai. Ma non ci deve essere la caccia al contribuente, che non funziona,ma ,con un sistema facile ed adeguato di rigide norme, fare in modo che questi abbia interesse a correre velocemente a versare le tasse.E' un po' come per le donne:rigirare la frittata;l'unico modo che c'e' di lasciare una donna, e' quello di farsi lasciare.In questo modo,tutto va avanti da solo. Quindi ci chiediamo su questo ingiusto fisco: "cui prodest.?"

sergio_mig

Gio, 02/05/2019 - 15:06

@lavitaebreve: SII PIÙ PRECISO, RENZI HA SEMPRE DETTO CHE AVEVA 10.000€ e non ventimila €, però è stato un buon risparmiatore e la banca le ha concesso il mutuo per comprare una casa da 1.3 mililioni di € , capito il venditore di pentole. Ma chi vuol prendere in giro questo caxxaro.

sergio_mig

Gio, 02/05/2019 - 15:09

Comincino a fare i controllo a gente come Matteo Renzi poi agli italiani.

antonmessina

Gio, 02/05/2019 - 16:29

come faranno le peripatetiche i magnacccia e i pusher?

ilbelga

Gio, 02/05/2019 - 16:30

MA NON FATEMI RIDERE, IN ITALIA N

STEOXXX

Gio, 02/05/2019 - 16:31

poveri illusi….sara' piu' facile evadere perché aumenteranno le transazioni in contanti !

ilbelga

Gio, 02/05/2019 - 16:34

Ma non fatemi ridere, in Italia non si vuole combattere l'evasione fiscale. domanda: perché non si fa come in America dove si paga il caffè con la "Credit Card"? il governo avrebbe tutto l'interesse ad accollarsi le spese bancarie dei commercianti, tanto poi i soldi rientrerebbero immediatamente dopo massimo due anni.

PaoloCa.

Gio, 02/05/2019 - 17:24

Non sapevo CHE GLI EVASORI ITALIANI, TENESSERO I SOLDI EVASI SUI CONTO CORRENTI ITALIANI...quindi sta notizia che significa? Che visto che non si riesce a prendere i veri evasori, si tortura gli onesti?

chiara63

Gio, 02/05/2019 - 17:31

Walwall perchè non guardiamo prima quelli della Lega e Salvini nonchè i vari destrorsi?

pushlooop

Gio, 02/05/2019 - 17:54

Come per la Santa Inquisizione così per l'agenzia delle entrate vale la presunzione di colpevolezza: deve essere il contribuente a dimostrare la propria innocenza e non viceversa. E poi i soliti amici degli amici evadono miliardi...

il veniero

Gio, 02/05/2019 - 18:35

in italia i controllori sono PERICOLOSI . Non si tratta di essre colpevoli ma di entrare in un sistema che genera incertezza , sensazione di essere in balia di un sistema dispotico, paura , rabbia . Quanti punti di PIL questo clima fiscale ( non parliamo dei tempi di Monti ...) riduce ? Guardate sul web video di accertamenti ...roba che nemmenbo il Kgb si permetteva . Terzo mondo .

flip

Gio, 02/05/2019 - 18:37

ma secondo il genio del fisco, gli "evadori" versano i soldi sul conto corrente? sarebbero proprio dei pir-la!

flip

Gio, 02/05/2019 - 18:46

e le prostitute? e quelli della droga? i komunisti degli sbarchi e tanti altri truffartori versano i soldi sul c/c??? usate antri metodi per combattere l' evasione. non fate la figura dei pir-la! usate la testa!!!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 02/05/2019 - 19:18

Tutto ciò non farà che aumentare a dismisura il "nero" in ogni attività. Ma questo lo sanno benissimo ed evidentemente a loro sta bene così.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 02/05/2019 - 21:18

COMINCIATE A METTERE NEL MIRINO I BENI DEI MAFIOSI, DEI ROM, DEI SINTI, DI TANTI POLITICI CORROTTI ED A SCOPRIRE LE MIGLIAIA DI ITALIANI CHE NON HANNO MAI DICHIARATO UN REDDITO ..... TROPPO FACILE PRENDERSELA SOLO CON I SOLITI NOTI !!!!!

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 02/05/2019 - 21:21

DIMENTICAVO ..... tutti i conti delle onlus e delle cooperative !!!!! come possono permettersi navi che viaggiano nel Mediterraneo ed a mantenere anche gli equipaggi ? svegliatevi e smettetela di prenderci per il c... !!!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 02/05/2019 - 22:47

Ma lo scontrino fiscale per documentare le uscite personali a cosa serve? A fregare il negoziante che basterebbe rintracciare la sua "mole economica" con le fatture di carico e lo scarico via scontrino o documento equipollente mentre molti di questi "fornitori dello Stato" sovente hanno una memoria labile nel rilasciare lo scontrino al momento del pagamento.

gianni59

Gio, 02/05/2019 - 23:41

veramente succede in tutti i paesi civili.....

mariolino50

Ven, 03/05/2019 - 07:59

ilbelga In America ci sono stato varie volte, se paghi col verdpne ti fanno anche lo sconto, e le carte di credito a volte me le hanno rifiutate, specialmente American express, volevano i soldi vari.

gianni59

Ven, 03/05/2019 - 17:26

@mariolino50...infatti in tutti paesi c'è chi ci prova, ma lo Stato li contrasta...

mariolino50

Ven, 03/05/2019 - 18:40

gianni59 Lo stato nostrano è a livelli di rapina, ci sono posti dove paghi come qui, ma ricevi molto di più. Chi può cerca di tenerseli, visto anche lo sperpero a vuoto, e la mangiuffa.

cgf

Sab, 04/05/2019 - 08:17

@franco-a-treviri Presente quella cosa che si chiama CRS (Common Reporting Standard)? non credo proprio.

Marguerite

Dom, 05/05/2019 - 16:41

E sarà controllato anche il materasso della zia, nonna ecc.? Perché solo gli onesti che non hanno nulla da nascondere usano le banche....per tutti gli altri...c’è la cassetta sotto il pozzo, il materasso, il vecchio comò della zia, il conto posta della nonna, ecc. conosco un caso dove il vecchio nascose 30.000 euro in un vecchio fornello...ma la moglie non lo sapendo accesi il fuoco nel detto fornello...e tutto fu ridotto in cenere....

robydq

Lun, 06/05/2019 - 09:25

Perchè secondo i tecnocrati, mega esperti, iper pagati controllori, chi evade mette i soldi in banca.

robydq

Lun, 06/05/2019 - 09:28

E' chiaro, si controllano le banche, anche perchè gli evasori fanno la fila a depositare i soldi nei super sicuri istituti bancari italiani, che ti obbligano a depositare ma non sono obbligati a restituire.