Foodora: "Via dall'Italia con il decreto sui rider". Di Maio: "No ai ricatti"

Foodora minaccia: "Con il decreto per i rider andiamo via dall'Italia". Di Maio: "Confronto, ma non accettiamo ricatti"

"Se fossero vere le anticipazioni del decreto dignità che il ministro Di Maio ha fornito alle delegazioni di rider incontrate, dovrei concludere che il nuovo governo ha un solo obiettivo: fare in modo che le piattaforme digitali lascino l’Italia".

La minaccia - tutt'altro che velata - arriva da Gianluca Cocco, ad di Foodora Italia che in un'intervista al Corriere attacca la decisione del ministro di affrontare il tema dei fattorini dell'app (e non solo) tra i suoi primi provvedimenti: "Il decreto ingessa la flessibilità, parte dal riconoscimento dell’attività dei rider come lavoro subordinato", accusa Cocco, "Così gli operatori saranno costretti ad assumere tutti i collaboratori, chiuderanno i battenti e trionferà il sommerso. Se Di Maio vuole che i player tecnologici lascino l’Italia lo dica chiaramente".

Il manager, però, ammette che il sistema di pagamento (5 euro lorde a consegna, vale a dire 3,60 euro nette) potrebbe essere rivisto. "Non abbiamo problemi a sostituire il pagamento a consegna, con altre forme come il minimo garantito, la paga oraria oppure sistemi misti con base oraria più parte variabile", assicura, "Se ne può discutere rispettando però la sostenibilità del conto economico delle nostre aziende. Non ci sono utili di Foodora Italia perché è ancora un’attività in avviamento. E anche i nostri concorrenti sono nella stessa condizione".

"Ho tutta la volontà di favorire la crescita di nuove attività legate alla gig economy e nessuno vuole demonizzare le attività legate all'uso di piattaforme innovative", replica su Facebook Luigi Di Maio che domani incontrerà i rappresentanti dei fattorini e le aziende, "Ma ho il dovere di tutelare i ragazzi che lavorano in questo settore. I riders oggi sono il simbolo di una generazione abbandonata dallo StatoSe lavoriamo insieme l'Italia diventerà il modello da seguire per le attività legate alle imprese che operano su piattaforme digitali. Ma sia chiaro. Non si accettano ricatti. I nostri giovani prima di tutto".

Commenti

sibieski

Dom, 17/06/2018 - 18:06

Di Maio bastona sti schiavisti

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 17/06/2018 - 21:00

Se al posto di far caporalato metti su una squadra ciclistica potresti far consegne da Milano a Sanremo.

OttavioM.

Dom, 17/06/2018 - 21:27

Di aziende che spremono i lavoratori ne abbiamo pure troppe.

rossini

Dom, 17/06/2018 - 23:13

Fossi nei panni dell'Azienda, me ne andrei dall'Italia. La sua attività ha un senso se gli addetti alle consegne non sono dipendenti subordinati. Altrimenti, con lo stipendio assicurato, finisce la convenienza del servizio. I lavoratori diventano tutti come i postini, dei nullafacenti. Il mondo è grande. Le aziende possono andare ad operare in cento altri Paesi. Sono i lavoratori che perderanno anche quello straccio di lavoro che avevano.

LongJohn

Lun, 18/06/2018 - 05:20

Cominciamo bene. Ma pensa che sta giocando come ha fatto fino ad ora? Di nuovi posti di lavoro questo governo ne creerà solo due... quello suo e di Salvini

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 18/06/2018 - 06:00

"piattaforme digitali " cosa è un nuovo eufemismo per gli sfruttatori capitalisti ? Non è che se uno mi prende a botte in testa con un Iphone allora è innovazione tecnologica e lo può fare . Questi di Foodora sono come Uber , infrangono tutte le regole ma siccome sono lobbisti potenti lo fanno in nome della tecnologia e del progresso (loro) . Se un fornaio usava i rider come Foodora a quest'ora sarebbe in galera o crocefisso alla camera del lavoro , lo fa una multinazionale e allora è tutto figo, è tutto ok, è il nuovo che avanza. Dove sono quei pisquani che difendevano Uber ? Come mai non li vedo qui a dire le loro fregnacce in difesa delle multinazionali straniere ?

Jon

Lun, 18/06/2018 - 10:50

@Max1791.Bravo.!!. hanno sostituito il lessico con parole buoniste.. Sostenibile, ecologico, equo, per negare qualsiasi diritto ai lavoratori.. Piattaforma digitale..!! Tutto lavoro nero legalizzato per multinazionali che non pagano tasse.. Anche Amazon, condannata dovrebbe assumere 1320 lavoratori a tempi indeterminato..vedremo..!