Google prepara l'acquisizione dei cellulari Htc

Google ci riprova negli smartphone e dopo il fallimento con Morotola (acquisita nel 2011 a 12,5 miliardi di dollari e ceduta, tre anni, dopo a Lenovo a 2,9), punta dritto sui cellulari taiwanesi di Htc. Il ritorno nel business dei cellulari potrebbe rappresentare per Google una chiave di volta per sfidare Apple che il 12 settembre presenterà la sua nuova linea di gadget e prodotti.

Per Htc l'integrazione con Mountain View potrebbe invece rappresentare una comodo salvagente posto che la società ha registrato negli ultimi tre mesi i dati peggiori degli ultimi 13 anni con un fatturato più che dimezzato rispetto allo stesso periodo del 2016. Secondo le stime di TrendForce, Htc riuscirà a vendere quest'anno solo 8 milioni di smartphone: rispetto a sette anni fa la quota del mercato che poggia sul sistema operativo di Android si è praticamente volatilizzata passando dal 10% a sotto l'1%, a causa della crescente competizione e dalla maggiore forza di altri brand (tra tutti Samsung e Huawei).

A Wall Street danno l'accordo oramai vicino dopo che la stampa taiwanese ha riportato che la trattativa è ormai alle battute finali. Google e Htc hanno già collaborato per due telefoni Pixel e un altro dovrebbe essere in arrivo ad ottobre. Un'alternativa per Mountain View potrebbe essere un'alleanza strategica, ma con 95 miliardi di liquidità l'acquisizione è probabilmente la via più semplice.

CM