Imu, salasso città per città: i senesi pagano di più, a Crotone solo 10 euro

Uno studio mappa i costi dell'odiatissima imposta. Senesi, milanesi e romani sono i cittadini più tartassati

La pagina del modello F24 alla voce Imu

Tasse, tasse, tasse. O meglio: odiatissime tasse. Gli italiani ne hanno a bizzeffe, alcune più palesi, altre nascoste nelle pieghe della quotidianit. Tra tutte c'è ne è una particolarmente invisa. È l'Imu, l'imposta su un bene -la casa - che dovrebbe essere sacro, intoccabile. Grazie alle pressioni di Silvio Berlusconi, il premier Enrico Letta sta vagliando le modalità per cancellare l'imposta sulla prima abitazione. L'ex senatore Marco Stradiotto, esperto in federalismo fiscale, ha fatto un'analisi molto precisa sui costi che gli italiani sono stati chiamati a stostenere 2012 per far fronte al salasso voluto dall'ex premier Mario Monti sugli immobili. Ai senesi l’Imu costa davvero cara: nel capoluogo toscano, infatti, l’imposta complessiva supera i 900 euro per abitante e solo per la prima casa ammonta a 239 euro. In entrambi i casi, il livello più alto della penisola. Per la prima abitazione i senesi pagano venti volte di più di quanto pagano i crotonesi, appena 10 euro.

Sul podio dei capoluoghi più cari, accanto a Siena salgono Milano (complessivi 856,89 euro) e Roma (810,61 euro). Più in generale, nella top ten stilata da Stradiotto ci sono solo città del Centro-Nord. Agli ultimi posti della classifica, invece, Iglesias dove l’importo totale versato per abitante è di 163,22 euro, circa cinque volte in meno rispetto alla tassa senese. Tra i capoluoghi con gli importi più contenuti altre due città del Sud Italia: Crotone (164,51 euro) e Lanusei (182,10 euro). Guardando all’Imu sulla prima casa, Siena si conferma il capoluogo più caro (239,63 euro), seguita da Roma (216,26 euro) e Torino (196,12 euro). Tra i dieci capoluoghi più cari ci sono, appunto, tutte città del centro-nord, con l’eccezione di Cagliari e Caserta. E in trenta capoluoghi della Penisola l’imposta sulla prima abitazione costa più di 100 euro per abitante. Non si possono  lamentare gli abitanti di Crotone. Qui l’Imu costa più o meno quanto un libro: 10,95 euro. Tra i capoluoghi con la tassa sull’abitazione più bassa, molte città del meridione. Tra queste Sanluri (20,32 euro), Caltanisetta (21,91 euro), Villacidro (22,42 euro) ed Enna (23,08 euro).

Dallo studio emerge inoltre che il costo del passaggio dall’Ici all’Imu sulla prima casa è stato molto salato per i cittadini di Taranto, dove l’imposta ha subito un incremento del 78,53% (a 56,85 euro nel 2012). Tra le città con i maggiori aumenti seguono Ancona (+54% a 133,63 euro) e soprattutto Siena (+53%), dove si paga l’Imu prima casa più cara della penisola (239,63 euro). Il passaggio è stato più vantaggioso invece per Crotone, che registra il decremento maggiore tra Ici pro capite prima casa e Imu pro capite (-67,82%), oltre ad avere il record per l’Imu prima casa più bassa d’Italia (10,95 euro). Seguono Cuneo (-48,89% a 39,18 euro) e Pesaro (-38,55% a 41,29 euro). "L’Imu contiene due errori di fondo e un vizio iniziale che l’hanno trasformata in un’imposta ancora più iniqua della vecchia Ici", evidenzia lo studio puntando il dito contro il fatto che un’imposta comunale è stata trasformata in un’imposta mist. Secondo Stradiotto, infatti, il governo Monti avrebbe infattio creato "un mix perverso fra rendite catastali squilibrate, coefficienti moltiplicatori e detrazioni uguali per tutti". "La nostra speranza - conclude lo studio - è che il legislatore eviti di prendere sia l’ipotesi dell’aumento delle detrazioni e sia l’ipotesi di legare l’Imu al reddito, in entrambi i casi si rischierebbe di moltiplicare le iniquità e le ingiustizie".

Commenti

kayak65

Dom, 04/08/2013 - 14:09

I MIRACOLI DELLE GIUNTE ROSSE SI AVVERANO. PIU' SOLDI PER COOP ,IMMIGRATI, ROM, E MENO PER CITTADINI ONESTI. CHI HA VOTATO PER QUESTI MOSTRI SE NE DEVE FARE UNA RAGIONE

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 04/08/2013 - 14:39

A Crotone non hanno problemi, i soldi li chiedono allo stato, le altre amministrazioni rosse mungono.

vince50

Dom, 04/08/2013 - 14:52

L'Italia NON è più terra per Italiani,ma per i rifiuti umani di qualsiasi nazionalità.Invidio chi può abbandonare questa terra ormai trasformata in immondezzaio,non da chissà chi ma dalle nostre incapacità opportunismo e stramaledetto comunismo dilagante.

eloi

Dom, 04/08/2013 - 14:55

Dove amministrano i sinistri le tasse più alte. Hanno sempre bisogno di soldi per mantenere i centri sociali i quali in cambio offrono disponibilità per mettere a ferro e fuoco i centri cittadini e, non solo.

eloi

Dom, 04/08/2013 - 14:57

I senesi sono come il famoso omino delle vecchie cinquanta lire, martello in mano di fronte all'incudin per schiacciarsi i c.......al solo scopo di sentire il botto.

unosolo

Dom, 04/08/2013 - 16:18

quanto ci costano i sindaci ? ieri Roma quanto ha speso per la pedonalizzazione dei fori ? festa e festini , cene e rinfresco .oltre alla pubblicità e forse anche con gadge per pochi intimi . La forza dei sindaci è il popolo che paga le super tasse con tutte le addizionali.

titina

Dom, 04/08/2013 - 16:18

In un paese vicino Roma l'imu è stato il 68% in più rispetto all'ici!!! Ma la mia pensione non è aumentata del 68%, anzi è stata bloccata!!!! E poi si meravigliano che i consumi diminuiscono. Ma dove vivono?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 04/08/2013 - 17:45

più tasse = meno consumi conseguenza: il Paese diventa povero strutturalmente e a lungo termine. Ormai solo i dipendenti pubblici sono rimasti da tassare, tutti gli altri se ne stanno andando via o sono già stati uccisi dal fisco e dall'euro

Giorgio5819

Dom, 04/08/2013 - 18:49

Ma che strano! In meridione si paga meno IMU ! Quando ci decidereno a staccarci da quella marmaglia di delinquenti sarà sempre troppo tardi.

fcf

Dom, 04/08/2013 - 19:55

Senesi, milanesi e romani devono pagare di più perché si sono scelti i più incapaci amministratori , ovviamente di sinistra.

Walter68

Lun, 05/08/2013 - 07:48

Attenzione questa è l'imu del 2012, a Roma c'era il caro Aledanno e non Marino, quindi molti commenti sono inutili.

nino47

Lun, 05/08/2013 - 09:51

Siena quasi 300 euro. Crotone...10!!! e poi facciamo la festa per "l'Italia unita"!!!!

krotoniate

Lun, 05/08/2013 - 13:47

articolo privo di una qualsiasi analisi e basata su numeri senza significato. Qualcuno mi spieghi come è possibile che nonostante le rendite catastali sono le stesse in tutta italia, la percentuale su cui si calcola l'imu a Crotone è tra le massime e la differenza tra Kr e siena è così alta..... forse a Siena hanno 2 o 3 case a testa di proprietà e a Crotone in 50 mq vivono dieci persone e quindi il costo x abitante a Kr è bassissimo.... quindi viva l'italia unita cari nino47 e stenos. ma va là

nino47

Mar, 06/08/2013 - 10:48

Krotoniade: no egregio! E' semplicemente per il fatto che a Krotone come in tutto il sud la percentuale degli immobili abusivi, (e di questo lo stato ne è a conoscenza ma....) arriva anche al 60% e le rendite catastali stia tranquillo che non sono come quelle del nord. Le spiego ANCHE, EGREGIO CHE SI FIRMA kROTONIADE

nino47

Mar, 06/08/2013 - 11:01

@Krotoniade: ripeto il post interrotto: come dicevo, egregio signore che si firma Keotoniade ma che probabilmente di krotone non conosce un accidente, non è quella che Lei spiega la causa della forbice! A Krotone come in tutto il sud, il 60& degli immobili (e per carità non mi contesti la percentuale perché l'ho costatata di persona) sono abusivi, col beneplacito dello stato e le case di proprietà acquistate o costruite in proprio nulla hanno a che fare coi mini appartamenti o monolocali in cui viviamo qui. Si parla di case da 120 mq come nulla fosse misteriosamente erette anche da chi percepisce costantemente falsa disoccupazione per tutti i membri della famiglia, per non parlare delle invalidità "acclarate"e La scappatoia per derubricare un'abitazione di pregio ad un casolare "rifatto" la si trova, con una semplice mazzetta, qui no! Lasci fare! sono stato 12 anni in Sicilia, vorrei che qualcuno mi contraddicesse!Ripeto, viva l'Italia unita! compresa la "palla al piede"! Se la percentuale imu di Krotone, come dice lei, è tra le massime, sicuramente è perché nessuno ha voglia di andare a vedere come effettivamente stanno le cose, esattamente come per la spesa pubblica italiana...e poi, provi Lei da semplice funzionario pubblico a stabilire una percentuale equa per "qualche" proprietario mafioso......come lei sa, adesso emigrano qui, ma moltissimi stanno ancora là, anche se i soldini li fanno qui! Saluti!

krotoniate

Mar, 06/08/2013 - 23:03

Mi dispiace contraddirla e di primo acchito ho pensato pure che lei in parte avesse ragione ma le case abusive nn rientrano nel conto nn essendo censite le posso però dire che se avessi la residenza a siena pagherei meno della meta l assicurazione della macchina... Scritto da chi nn ha mai fatto un assicurazione sulla macchina x nn parlare delle infrastrutture di cui godo credo che uno stato giusto dovrebbe supplire alle mancanze di amministratori locali truffaldini, la gente onesta esiste pure qua ma vive in una realta da terzo mondo e x quanto mi riguarda posso lamentarmi piú di chi vive nell italia dei servizi

krotoniate

Mar, 06/08/2013 - 23:21

Alias nn mi interessa sapere che la percentuale di gente disonesta èmaggiore a sud che a nord ma sarebbe giusto essere posto alla stregua di gente di uguale livello ma le assicuro che cosi non è anzi... Quindi a quel paese l italia e alla strumentalizzazione di mere statistiche

krotoniate

Mer, 07/08/2013 - 00:28

Rettifico ha ragione sulle case abusive ma le assicuro che numericamente incide il fatto che la gran parte della popolazione vive anche in numero di 7 8 persone in abitazioni di pochi metri quadri non potendo contare su altri immobili

moshe

Ven, 09/08/2013 - 20:39

... a Crotone solo 10 euro ... ... ... il resto lo paghiamo noi del nord !!! La secessione arriverà sempre troppo tardi !