Legge stabilità, ora anche il Pd vuole vendere le spiagge

Presentati una decina di emendamenti da Pd, Pdl e Lega: l’obiettivo è vendere le aree dove sono gli stabilimenti balneari, sinora in concessione, per "contribuire al risanamento dei conti pubblici"

Ma non erano quelli del centrodestra che, per fare soldi, volevano vendere tutti i beni dello Stato, compreso il Colosseo? Questa, almeno, era l'accusa mossa dalla sinistra a Pdl e Lega. Ora però, quantomeno sul tema della "vendita delle spiagge", sono stati presentati una decina di emendamenti al ddl stabilità: se andiamo a vedere chi li ha presentati scopriamo che la maggior parte provengono dal Pdl, ma ce ne sono anche del Pd e della Lega. Sono testi quasi "fotocopia". L’obiettivo comune è quello vendere le aree dove si trovano gli stabilimenti balneari, sinora in concessione, per "contribuire al risanamento dei conti pubblici" e "offrire agli attuali concessionari il diritto di prelazione all’acquisto". Tra i firmatari del Pdl: Antonio D’Alì, Sacconi, Bonfrisco, Ceroni, Milo, Mandelli, Bruni, Gasparri, Romani e Chiavaroli. Tra i presentatori dell’emendamento Pd ci sono Manuela Granaiola, Salvatore Tomaselli, Donatella Albano, Massimo Caleo, Camilla Fabbri, Nicoletta Favero, Andrea Marcucci, Venera Padua, Vito Vattuone. Della Lega la presentatrice è Silvana Comaroli.

Deputata democratica: no a pregiudizi

"Sull’emendamento da me presentato - dice Manuela Granaiola (Pd) - si può essere o non essere d’accordo, ma non si possono sparare giudizi o attacchi grossolani, dettati dall’ignoranza della materia, dalla pigrizia mentale e da vetusti, quanto nocivi, preconcetti e pregiudizi, forieri solo di nuovi equivoci e di ulteriore confusione. L’emendamento in questione - sottolinea in una nota - nasce da un’ipotesi prospettata dal sottosegretario all’economia, l’on. Pier Paolo Baretta e dal Direttore dell’Agenzia del Demanio, Dr. Scalera, ad un tavolo di confronto con le associazioni di categoria e con molti deputati e senatori di diversi schieramenti politici. Ipotesi a mio parere molto interessante, sulla quale, dopo un approfondito dibattito con i concessionari al SUN di Rimini ( presenti più di mille persone ) c’è stata la totale convergenza di tutte le associazioni di categoria".

Ma, sempre nel Pd, c'è chi non vede alcuno spiraglio di intesa tra Pd e Pdl: "È impossibile pensare ad accordi che portino alla svendita delle spiagge, il Pdl vede intese che non esistono", dicono i deputati del Pd Michele Anzaldi e Federico Gelli. "La svendita del patrimonio paesaggistico - spiegano i deputati - non può certamente avere l’appoggio del Partito democratico. Tra l’altro il Pdl al Senato è arrivato a proporre misure che non stanno né in cielo né in terra: utilizzare il ricavato dell’eventuale vendita per finanziare un fondo per l’erogazione di mutui a favore degli stessi titolari di stabilimenti balneari che intendono procedere alla ristrutturazione dei propri immobili. In pratica lo Stato vende le spiagge e i soldi che incassa li rende disponibili per gli imprenditori balneari che intendono investire nella ristrutturazione dei beni. Si tratta - concludono - di proposte impossibili e inaccettabili".

Alla fine il Pd ritira l'emendamento

"I senatori del Partito democratico hanno ritirato l’emendamento a riprova che non vi era alcuna intenzione da parte loro di cedere o svendere spiagge o altre aree demaniali marine". Lo afferma il presidente dei senatori del Pd Luigi Zanda. "La senatrice Granaiola e gli altri firmatari dell’emendamento hanno però posto un problema reale che riguarda la necessaria tutela del settore turistico - balneare e degli interessi degli operatori. Su questi temi il gruppo del Pd del Senato si attiverà, anche in sede europea, per ottenere la giusta applicazione della direttiva servizi al sistema italiano di balneazione attrezzata".

Commenti

GilbertoVR

Mar, 12/11/2013 - 17:57

Perchè no? un po di liberismo e concorrenza servirebbe, oltre che a recupare risorse, anche a demolire la casta dei stabilimenti balneari che hanno introiti in nero e che pagono pochissimo per le concessioni. per le concessioni. Inogni caso è proprio molto più bello frequentare le spiagge libere.

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 12/11/2013 - 18:03

E poi arrivano i soliti protettori dei furbi dei parassiti e dei disonesti a proporre una rottamazione delle tasse non pagate o ancora meglio un bel condono FISCALE un bel regalo per i disonesti e per finire anche una privatizzazione delle spiagge da consegnare agli amici del tipo “ i capitani coraggiosi “ COMPLIMENTI per la legalità prima di TUTTO

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 12/11/2013 - 18:18

Spiagge libere in tutta Italia e che vadano a ramengo gli stabilimenti balneari. Si paghi direttamente allo stato l'ingrasso alla spiaggia che un ombrellone e una sdraia si riesce ancora a comperarli. Basta mettere cabine e servizi automatici per i bagnanti.

vince50

Mar, 12/11/2013 - 18:23

Sarà anche giusto non discuto,però quello che fa senso e preoccupa è che l'intera italia è ormai in vendita.Quando si sarà venduto tutto quanto quando ci toglieranno gli ultimi centesimi che ci rimangono, cosa accadrà a tutti noi e alla nazione oramai in rovina?.

vince50_19

Mar, 12/11/2013 - 18:28

Si, si.. anche Capalbio, soprattutto Capalbio e che paghino tutti!

vince50_19

Mar, 12/11/2013 - 18:28

Si, si.. anche Capalbio, soprattutto Capalbio e che paghino tutti!

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Mar, 12/11/2013 - 18:29

Bravi continuate cosi svendete tutto per non risolvere nulla uno stato senza più nulla perde la sua forza, tutto questo in nome di questa europa criminale e dell'euro che sta distruggendo i popoli.

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 12/11/2013 - 18:43

LA NUOVA furbata di BRUNETTA Depenalizzare i reati tributari per cancellare la condanna per frode fiscale e far tornare il Cav in pista immacolato come una colomba

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 12/11/2013 - 18:52

Incapaci di risolvere i problemi, si svende come al Monte di Pietà??

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 12/11/2013 - 18:53

CARO GILBERTO guardi che fino a ieri, erano quelli di cui mi sembra (leggendo i suoi commenti)della sua parte che si opponevano!! Così come si sono opposti alla Devolution!! Cos'era la Devolution?? Era una LEGGE passata in parlamento con doppia lettura che riduceva il numero dei Deputati a 315 e quello dei Senatori a 100 senza più senatori a vita!! DOMANDA?? Perchè il PD con l'AMICO manettaro, ha raccolto le firme contro tale legge?? RISPOSTA gliela do io, perchè la stessa cosa se NON la fanno LORO NON va bene!! E questo di oggi ne è il tipico esempio. Saludos

ZannaMax

Mar, 12/11/2013 - 19:08

Io frequento solo quelle libere. Comunque perché non vendiamo i beni dei politici che hanno rubato fino ad ora?

mariolino50

Mar, 12/11/2013 - 19:13

GilbertoVR Quale concorrenza, piuttosto monopolio di pochi, in altri paesi non esistono neanche gli stabilimenti balneari come da noi, i servizi sono fuori e le spiagge sono libere essendo demanio dello stato. Poi quando hai venduto una cosa prendi pochi soldi subito e dopo più nulla per sempre, è la teoria meglio un uovo oggi che la gallina domani. Conosco gestori di tali attività, e sono trà i più grossi evasori che esistano, regaliamoli anche il nostro territorio.

manolito

Mar, 12/11/2013 - 19:29

ho sempre stimato la lega per le battaglie giuste che faceva ma se è vero che anche loro sono d accordo ha vendere le spiagge la mia famiglia ritira il voto--ho lavorato in florida e le spiagge fantastiche sono libere tutte per migliaia di km.-ma questo governo è da rinchiudere

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 12/11/2013 - 19:54

Aggiornate la cosa !!!!!!!! mentre lapensata geniale di BRUNETTA rimane Depenalizzare i reati tributari per cancellare la condanna per frode fiscale e far tornare il Cav in pista immacolato come una colomba

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 12/11/2013 - 21:12

Angelino scrive “Saccomanni vorrebbe ridurre ancora di più l'uso dei contanti “ noi del PDL ci opponiamo !!!!!!!! ALFANO non riesco a capire il perché ??? paura che in questo paese ci siano troppi pagamenti rintracciabili !!!!!!! e troppo poco NERO !!! portare la somma a5 mila euro per favorire il nero le mazzette e aggirare le fatture BRAVO ALFANO COSI SI COMBATTONO I PARASSITI

Baloo

Mer, 13/11/2013 - 07:05

Vietata ai cani ed agli italiani, Letta compreso ? Questi danno i numeri con le privatizzazioni. Tutti a casa ! Questo governo è l'ennesima piaga d'Italia!!! Elezioni subito con la legge Mattarella ,unica valida ed efficace.

Roberto Casnati

Mer, 13/11/2013 - 08:20

Credo che il PD sia stato fermato sul bagnasciuga esattamente come disse Mussolini!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 13/11/2013 - 09:30

che si buttassero a mare i PD e il PDL,viva la Melloni.

Ritratto di albireo6

albireo6

Mer, 13/11/2013 - 12:02

Creduloni e burloni..vi lasciate trascinare dalle balle!!

Bocca della Verità

Dom, 17/11/2013 - 05:15

CRASSO ERRORE GENERALE (PDL-PD) !!! Le parti demaniali migliori del territorio nazionale vanno efficacemente concessionate mediante aste pubbliche per l' aggiudicazione (massimo cinque o dieci anni: NON DI PIÙ !) e riadeguamenti dei valori commerciali. E soprattutto: RISCOSSIONE EFFETTIVA DEI CANONI. Gli stabilimenti balneari sono macchine da soldi che spesso non pagano neanche le misere e mai riadeguate tariffe di concessione. BdV