L'industria italiana affondaE Squinzi lancia l'allarme:"Serve un Fisco più equo"

L'industria italiana registra l'ottava discesa consecutiva. I dati sono peggiori delle aspettative: su base annua la produzione registra cali in tutti i comparti

Un nuovo, pesantissimo crollo per l'industria italiana. Il comparto segna il dato peggiore dal 2009 registrando ad aprile un calo nella produzione dell’1,9% su marzo e del 9,2% su base annua. "Il tempo delle analisi e delle riflessioni è irrimediabilmente scaduto - ha commentato il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi - il tempo del fare è partito".

La crisi economica continua a colpire duramente le nostre industrie. I dati dell'Istat segnano, su base annua, l’ottava discesa consecutiva, mentre in termini congiunturali l’indice torna ad essere negativo dopo il debole segno positivo registrato a marzo. La produzione industriale ha così segnato un calo più forte rispetto alle previsioni fatte dagli analisti: le attese erano, infatti, attorno a una contrazione dello 0,5%. "Nella media febbraio-aprile - ha sottolineato l'istituto di statistica - la flessione della produzione è pari al 2,5% rispetto al trimestre immediatamente precedente". Anche guardando ai primi quattro mesi dell'anno la contrazione tendenziale è decisa: il calo è del 6,6%. Analizzando i principali raggruppamenti di industrie, rispetto al mese di marzo l'Istat ha fatto notare che l'unico rialzo riguarda il comparto energia che ha registrato un incremento dell'1,9%. Su base annua la produzione registra, invece, cali in tutti i comparti. "La diminuzione più marcata tocca il raggruppamento dei beni intermedi (-12,8%) ma anche gli altri comparti presentano cali significativi - spiega l'Istat - quanto ai diversi settori d’attività economica, il solo comparto in crescita è quello dell’attività estrattiva (+6,5%)".

Il grido degli industriali inizia a farsi sentire. In gioco c'è il futuro del settero e del sistema Italia. La crisi economica sta infatti mettendo in forse la sopravvivenza di numerose industrie che rischiano di essere schiacciate dalla recessione da una parte e dalla pesantissima pressione fiscale dall'altra. Proprio per questo, aprendo i lavori, al convegno dei Giovani imprenditori a Santa Margherita Ligure, Squinzi ha spiegato che il fisco deve essere più " equo, trasparente e certo". "Stiamo vivendo una crisi - ha esordito - e un momento così difficile mai visto dal Dopoguerra, una crisi che sta modificando la nostra visione e le nostre idee sull'economia". il numero uno della Confindustrai ha spiegato che è necessario poter fare impresa: "Ci aspettiamo che questa sfida venga accolta e condivisa da chi ci governa, dagli imprenditori e da tutta la società civile". Per farlo è quindi fondamentale sciogliere nodi e arretratezze, impegnarsi per una società sempre più aperta e non arroccarsi su prese di posizione precostituite. "Abbiamo bisogno di un Paese normale - ha concluso Squinzi - per operare e per farlo serve la semplficazione normativa e burocartica, che è la madre di tutte le riforme, se no non cambieremo la situazione: abbiamo bisogno di svincolarci da questa cappa".

Commenti

Granpasso

Ven, 08/06/2012 - 10:48

E la Merkel restituisce e ricambia i ringraziamenti di sua magnificenza il Prof. Monti! Mi sa che abbiamo superato il punto di non ritorno... in bocca al lupo a tutti!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 08/06/2012 - 11:09

E noi aumentiamo le tasse del 9,2 %, così andiamo pari.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 08/06/2012 - 11:21

ci occorre un piano economico-finanziario tipo marschall e ciò è possibile dato che tutti sanno come è nato e come è stato finanziato: solo monti fa finta di non saperlo perche la grande sorella gli ha ordinato di non saperlo:se dobbiamo lasciarci guidare da incapaci allora siamno veramente finiti: italiani svegliatevi

AnnoUno

Ven, 08/06/2012 - 11:22

Eravamo la quinta potenza industriale al mondo..eravamo. Poi i manager illuminati hanno delocalizzato, insegnato ai poveracci come si fa, regalato decenni di know-how. E politici illuminati hanno contemporaneamente azzerato i dazi, alzato le tasse locali, inasprito ogni genere di sanzione ed adottato misure e regolamenti europei da suicidio. Ed anche i banchieri illuminati hanno pensato bene di dare una bella stretta al credito (sperperando sui mercati finanziari immaginari ed abboccando a tutte le bufale immesse dai criminali su quei mercati). Poteva mancare lo Stato in quanto tale? Certo che no. E allora via di fatture non pagate ed esazione forzosa di debiti moltiplicati alla bisogna, per far cassa. Eravamo una potenza industriale..domattina potremo contare i capannoni vuoti ed i cittadini senza lavoro. Grazie menti illuminate.

Ritratto di The Father

The Father

Ven, 08/06/2012 - 11:28

serve un fisco più equo? ma non è possibile!! secondo me una manovrina per risanare l'economia ci sta!! cosa ne pensi caro rigor montis?

juventus

Ven, 08/06/2012 - 11:26

Come Facciamo Ad Essere Competitivi Come Settore Privato Con Costi Aziendali Superiori Del 20 30 Addirittura 40 % Delle Economie Emergenti. Mi Sembra Dopo Moltissimi Anni Di Lavoro Nel Settore Privato Che I Nostri Benpensanti Non Capiscano Piu' Nulla .

bobsg

Ven, 08/06/2012 - 11:41

Solo monti poteva illudersi che con la stangata fiscale le cose potessero sistemarsi. L'economia non è una scienza e chi si crede economista solo perchè ha fatto la bocconi ha capito un bel niente. Le persone più ricche del mondo (Bill Gates) non hanno alle spalle studi di economia.

gamma

Ven, 08/06/2012 - 11:41

La gente non compra più. Dire che è preoccupata è dire poco. La gente è spaventatissima e arrabbiatissima. I più tranquilli dicono che voteranno alle prossime elezioni per Grillo. Ma la maggiorparte dice che non andrà del tutto a votare. Io stesso ho tirato fuori un vecchio Piaggio Boxer non più in uso da 30 anni, l'ho rimesso a posto e ora lo uso tutti i giorni risparmiando un bel po' di euro in benzina. Tutti coloro che conosco stanno escogitando qualsiasi mezzo per risparmiare. C'è chi coltiva le lattughe e le fragoline nei vasi, chi aggiusta e rivernicia i vecchi mobili, chi come me fa piccoli lavoretti per i vicini come aggiustare rubinetti, persiane, ecc. Insomma, la gente non è disposta a farsi derubare dallo stato e si difende come può. Monti non ha capito una cosa semplicissima e cioè che quando le tasse superano un livello fisiologico, la gente se le diminuisce da sola in un modo o nell'altro e nessuno stato può farci niente.

Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 08/06/2012 - 11:48

Burocrazia smisurata, servizi pubblici pessimi, pressione fiscale alle stelle. Abbiamo i migliori imprenditori del mondo e dobbiamo assistere a questo sfacelo !!

bobsg

Ven, 08/06/2012 - 11:52

Napolitano ha fatto peggio di Caligola. Quest'ultimo fece senatore un cavallo, napo ha nominato senatore un somaro.

prodomoitalia

Ven, 08/06/2012 - 12:16

4 Anno Uno - perfetta analisi di quanto accaduto nel nostro Bel Paese da 15 anni a questa parte ! Dice bene Tu :" Eravamo una potenza industriale....ERAVAMO "

ted

Ven, 08/06/2012 - 12:25

Non è mai da gentiluomini farlo ma mai come questa volta caro Dott. Prof. Senator Monti ti meriti un : " TE L'AVEVO DETTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO ! " E' questo non è solo che l'antipasto,temo. Viva l'Italia ! Quella VERA !

CONDOR

Ven, 08/06/2012 - 12:28

X GAMMA: Hai completamente ragione, io e tanti altri facciamo lo stesso. Purtroppo la conseguenza di questo è che le aziende, come la mia che ad esempio lavora nel settore auto, stanno letteralmente morendo per il crollo di vendite e per le tasse mostruose che si devono pagare. Noi dobbiamo licenziare quasi tutti e rimanere a lavorare in famiglia per sperare di sopravvivere.Questo ovviamente fa rimanere senza reddito altre persone con conseguente ulteriore calo dei consumi, e così via, giù nel gorgo infernale.Solo non fraintendetemi.La colpa non della gente che non consuma e non compra più nulla e neanche delle aziende che come me sono costrette a chiudere o licenziare per cercare di stare in piedi.La colpa è ovviamente di quei maledetti ignoranti incapaci criminali che ci governano.Hanno ammazzato il paese, lo hanno derubato e tradito.E continuano a farlo senza rendersi conto della furia che sta montando nel paese, che da settembre in avanti per me diventerà incontrollabile.

Gianna Lorella

Ven, 08/06/2012 - 12:40

E vogliamo parlare anche delle aziende italiane che emigrano lasciando orde di senza lavoro. E il governo sta a guardare pensando a come introdurre un'ennesima tassa.

gbsirio_1962

Ven, 08/06/2012 - 12:47

...stiamo pagando le conseguenze del ventennio Berlusconi(Bossi)-Prodi-Berlusconi(Bossi).. e adesso ce la prendiamo con Monti... certo che noi italioti siamo specialisti per sparare sulla croce-rossa. .. Perchè non cominciamo col fare TABULA-RASA di questa classe politica che pensa solo al "magna-magna" ??!!!!

duxducis

Ven, 08/06/2012 - 12:54

Le industrie vanno dove c'e' energia a basso costo, l'Italia rinunciando al nucleare ha rinunciato ad avere un sistema industriale. Questo ha causato il collassoi dell'Italia, che nei prossimi anni perdera' TUTTE le fabbriche. Eccovi le ultime dal giappone che dopo la chiusura delle centrali sta per collassare: "Giappone, il premier chiede la rimessa in funzione di due reattori nucleari"

seve

Ven, 08/06/2012 - 12:50

Monti da ormai l'impressione di non sapere dove mettere le mani.O si fa un programma ma non solo di tasse come ha fatto , ma soprattutto sulla spending , e riassetta recuperando 20-30 miliardi o dia forfait .Uno stato bulimico che spende 760 miliardi l'anno non può non trovare 20-30 miliardi se ci ragiona bene ne trova anche di più. Non voglio sentire ragioni si può e si deve potere se no che se ne vada in vacanza che di professori abbiamo fatto il pieno.La Casta si vergogni e vada a casa tutta .

CALISESI MAURO

Ven, 08/06/2012 - 13:02

Condoe lei ha pienamente ragione, se continua cosi sara' terra bruciata, il problema e' come cacciare questi incapaci con il loro codazzo incistato nello stato, nenche il fascismo era arrivato a deturpare e distruggere il funzionamento dello stato come questi marci.

raggiodisole

Ven, 08/06/2012 - 13:11

Il paese sta sempre più sprofondando......L'esecutivo attuale altro non è che un "fantoccio" senza comando, e senza nemmeno avere chissà quali colpe.....allo stato attuale non c'è una persona degna di chiamarsi parlamentare in grado di fare una mossa che sia per l'interesse del paese: sono tutti interessati ed impegnati a capire come schierarsi per riottenere la cosiddetta poltrona alle prossime elezioni, evitando per bene di fare invece qualcosa di utile e di immediato per l'Italia.......bene....avanti così......sempre più maturità da questi che dovrebbero essere i rappresentanti del popolo.....

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 08/06/2012 - 13:56

Squinzi sta ricalcando le orme dei predecessori. Opportunismo filogovernativo,inconcludenza,proclami, e nessuna azione. Non può chiedere un fisco più equo a parole. Le parole stanno a zero,eccetto quelle dei politici. Dovrebbe,se avesse coraggio e forza sufficienti, organizzare una rivolta fiscale all'inerno della sua organizzazione. Quando le cose diventano difficili e ci si avvicina al fondo,occorre prendere decisioni risolutive e attivarsi coerentemente di conseguenza. In questo momento una rivolta fiscale avrebbe un successo eccezionale. Ma Squinzi non mi pare sentirci. Fino a che avrà i soldi per pagare. Poi cambia anche lui.

gianni.g699

Ven, 08/06/2012 - 13:59

Ringraziate il grande professorone smonti killer e il massone PDR !!!

silvano45

Ven, 08/06/2012 - 13:54

ringraziamo i poteri forti giornali direttori di testate imprenditori che vivono in svizzera che ci hanno donato rigor mortis questo incapace e i suoi accoliti fornero grilli profumo tutti puri non manovrabili.....avevamo a guidarci un casanova e dei ladri di destra sinistra e centro e ora ci derubano le banche con i loro mandanti...........che shifo

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Ven, 08/06/2012 - 13:55

Darwinismo arma sociale per la Merkel:teoria del Super Uomo o peggio dell‘Antica Grecia? Secondo I Casini-sti di Liberal Merkel lancia una cura tornando indietro nei tempi,senza raccontarci,che,è Casini il Marx colpevole,sempre alla ricerca del Centro o del 3° Polo,pur sapendo del flop dei furbetti del Quartierino,molti c**ni Politici:gruppo di Potere,prima Franchi Tiratori,oggi Voltagabbana protetti da una banda di Super Casta con residenza miliardaria nei Paradisi Fiscali Ue,Usa e Commonwealth:in poche parole,prima non gli andava bene niente ed ora come il soldatino accetta un misero Rancio rancido come l’euro moneta Marx di Mortadella creatura nata ideata da Caz**ni,sperando che con quella barchetta attraversasse il Med e il mondo intero,senza affrontare il dollaro Ercole e di affondare le onde o di morire annegati come gli Extracomunitari.Intanto,ha fatto molte vittime con suicidi che aspettano un colpevole,altro dire,no a riforme come quella del Il Presidenzialismo,che aspettano da 60 anni questo Paese di essere governato facendo la fortuna di mediocri con rimbrotto giornaliero spiegarci,cos’è la Democrazia,quando per anni erano strabici verso L’Urss con puntati contro il nostro cranio,serie di batterie di missili nucleari SS20,mentre il sottoscritto ed amici sono stati feriti,gambizzati o trucidati come Gianpaolo Mercanzin,Walter Tobagi ed ancor più lasciando il Parlamento per il fresco dei Monti dell’Aventino:indovinate cosa recitavano questi assassini kompagnuzzi:“Siamo prigionieri Politici!”Oggi,noi poveri sfortunati imprenditori, forse non siamo segregati da una Fed Maresciallo che prima ci ha riempito di tasse ed ora vuole lasciare indietro i Paesi aderenti all’Ue che hanno più bisogno?Ma che razza di Padri possono essere chi lascia al destino figli malati?Nemmeno un cane Pastore,che è senza parola lascerebbe fuori nella notte e che egli riporta dall’ovile,tutte quelle pecore!Casini,vi sembra un Politico o mezzo mago col pendolino o meglio adatto con i pentolini a fare le frittate col trapassato Kompagno Giorgio Napolitano che per fortuna a breve ex “Re George I?” http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/2012/06/08/darwinismo-arma-sociale-per-la-merkelteoria-del-super-uomo-o-peggio-dellantica-grecia/

erminiamusolesi...

Ven, 08/06/2012 - 13:58

whuauuuuuuu abbiamo uno dei BUFFONI che ha scoperto l'acqua calda.........speriamo si scotti........

duxducis

Ven, 08/06/2012 - 14:05

L'Italia con questi al potere e' FINITA. O li si manda in prigione senza passare dal via o potete iniziare a pregare. Siamo governati da un Golpe, tutti i cittadini sono tenuti a difendere la Patria e questo vuol dire che dobbiamo coalizzarci per togliere di mezzo chi ci ha tolto la sovranita' senza neppure consultarci. L'attuale governo e' fatto di sovversivi anticostituzionali. Hanno meno diritto di siedere nei palazzi del potere di un qualsiasi barbone di strada.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 08/06/2012 - 14:09

La solita retorica pallista,il solito annuncio,le tasse son troppo alte, immediatamente dopo l'incapapace golpista le aumenta ancora. Con i voti del Pdl (lo slogan era : non metteremo le mani nelle tasche degli italiani), eppoi ci si stupisce che sia al20%, anzi mi stupisco io che ci siano ancora cosi' tanti fessi che lo votano.

killkoms

Ven, 08/06/2012 - 15:09

se l'industria italica affonda,è anche colpa della precedente gestinone di (conf)industria, che ha puntato su un cavallo rivelatosi un brocco!

lot

Ven, 08/06/2012 - 16:17

Prima di tutto serve una moneta nazionale e con essa la nostra piena e totale sovranità, poi rimettere in funzione il sistema doganale sulle merci importate, trovare fonti energetiche e materie prime da nuovi fornitori e a basso costo. Non ultimo, semplificare tutto il sistema burocratico e fiscale per le imprese e per i cittadini. Il tutto si potrà, PURTROPPO, fare dopo che si sarà cambiata in toto la costituzione italiana e tutto il sistema istituzionale. Uno scherzo da niente!

gibuizza

Ven, 08/06/2012 - 16:22

Ma i nostri governanti son impazziti!! "Serve un fisco più equo!", e chi lo deve fare ? Io?

fsarzano

Ven, 08/06/2012 - 16:56

Certo, il fisco è pesante, ma io incomincerei con una "certificazione fiscale" degli associati. Chi non è più che a posto, fuori dai piedi. Altrimenti non se ne esce.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 08/06/2012 - 17:50

monti deve moodificare la sua posizionme nei risparmi : ha a disposizione 80 B che puo ricuperare con la eliminazione degli albo professionali, sei tassando le prostitute ed i viados, dieci facendo pagare l' imu alle società finanziariedelle banche , nove moralizzando la sanità, e, non so quanti, ma molti moralizzando la politica con prigione sicura per chi vien trovato con le mani nel sacco per appalti ed forniture: monti è stato messo li dal presidente per fare queste cose ma arrivato li ha preferito accanirsi contro la piccola e media industria, contro i pensionati e gli operai: il problema è che non se ne vergogna: che il presidente, che l' ha messo li, non se ne vergogni, alla sua età è normale ma che lui non lo faccia è nauseante

Massimo Bocci

Ven, 08/06/2012 - 18:09

Sig.Squinzi ma *il suo predecessore/a la Sig.ra aiuti di stato non le ha lasciato le consegne,..lei e stata una degli artefici con il milionario del colle (240 milioni di €) certe cose e' bene riperdere per ricordarle, perche cosi uno subito al volo quando lo si vede in Tv oltre che toccarsi ( per scaramanzia Napoletana) commenta prima che possa aprire bocca e stordirti con le solite panzane,....guarda*chi c'e quello 240 milioni e allora tutti i luoghi comuni, le panzane che pronuncerà uno *fa i conti di quanto costano e come si possa buttare il denaro *(ma non c'e la crisi sono dei senza vergogna), ......dicevo ma non le ha lascito le consegne che dopo il golpe ci avrebbe pensato il clone bocconiano *a far quadrare il bilancio e fare la millantata crescita, che la signora in questione perorava " ci vuole la crescita, dov'è la crescita, chi la vista la crescita" assieme AD coop garganella" si deve dimettere dopo tutti ricchi"....La crescita era proprio per questo che il grande *Bunga Bunga, stava traccheggiando ( con la culona crucca) per trovare risorse per attuarla, fregandosene delle sollecitazioni della Culona crucca che pretendeva il pareggio di bilancio ( per ieri come gli aveva promesso (cambia euro) il mortadella) c'osi la culona con il tappo napoleonico potevano venire e comprarsi con i nostri soldi, tutto quello che ci rimaneva di buono.. (il grosso lo aveva già svenduto ( regalato agli amici) il baffi no socio di bottega dell'insaccato)..ENI,Enel',autostrade,Telecom,comparto moda,Alitalia,ecc.ecc....dunque il problema era o pareggio di bilancio come ordinavano i Crucci forti della cambiale Euro firmata mortadella o crescita rimandando come avevano fatto Gippone,Usa,Gran Bretagna,ecc.il pagamento a tempi migliori perlomeno più lunghi,dato il*ragguardevole che le cricche ( di mafia?? Comuniste Catto i ladri di Pisa) avevano accumulato in 40 anni per pagare a nostre spese i loro cooptati per il voto di scambio, era per questo che prima con la lira svalutava più cooptati alla greppia *del Bue più *Si svalutava (un girone comunista infernale),....dunque fatto saltare il Bunga ( golpe sread) con un aiutino Crucco, Francese ( un'altra bella coppia) la svendita repentina di tutti i titoli di stato Italiani che erano nelle loro banche e' arrivato il clone (golpista??) il bocconiano che ha detto cosa ci vuole e ha pareggiato in un colpo 40 anni di ammachi con il corrispettivo in tasse ( logicamente non poteva mica tagliare ai ladri quelli sono istituzionali),..e ora la crescita, ma il cavallo dell'conomia ( già Sofferente) e' schiantato, come il cavallo di Totò , dunque Sig.Squinzi *ci vorrebbe un nuovo cavallo e soprattutto nuovi fantini (imprenditori) e Bui capitali,...ma quando uno vede che i LADRI istituzionali son sempre gli stessi farsi truffare una volta va bene ma perseverare e' diabolico.

prodomoitalia

Sab, 09/06/2012 - 18:30

E Squinzi affermò :" Ci vuole un fisco più equo !" Più equo ??? Mavàaddàviaiciapp sciur Squinzi ! Ma non potevate dirlo prima .........alla Emma ???