Il ministro Tria: "Ok a Flat Tax e reddito di cittadinanza"

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria in una lunga intervista al Sole 24Ore spiega quale sarà la ricetta economica che intende mettere in atto l'esecutivo

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria in una lunga intervista al Sole 24Ore spiega quale sarà la ricetta economica che intende mettere in atto l'esecutivo. Tria parla dei nodi più grossi da sciogliere come il reddito di cittadinanza tanto caro ai grillini e la flat tax che invece è la proposta pirincipe della Lega sul fronte economico. "Su riforma fiscale e reddito di cittadinanza bisogna partire davvero, e tracciare un calendario che indichi in modo nitido le misure da attuare nel 2019 e i progressi da compiere negli anni successivi", afferma il titolare di Via XX Settembre. Poi il ministro del Tesoro parla anche delle riforme annunciate sul fronte della previdenza. Il governo pensa ad un nuovo sistema pensionistico che potrebbe sostituire i paletti imposti dalla legge Fornero.

Anche su questo fronte Tria è molto chiaro: "Stiamo studiando anche gli interventi previdenziali, con il vincolo che non incidano in modo troppo pesante sulla curva della spesa a medio e lungo termine". Ma da Tesoro arrivano anche rassicurazioni per Bruxelles preoccupata per un eventuale incremento del debito: "Va inteso un percorso progressivo di convergenza verso l'obiettivo indicato dal programma di governo". Poi aggiunge: "A spaventare mercati e investitori - dice Tria - non è il programma di governo, ma l'incertezza sulle prospettive, e traccheggiare aumenta le incognite, certo non le riduce". Infine sarà previsto un riordino dei bonus fiscali che potrebbe riguardare anche gli 80 euro di Renzi. L'esecutivo infatti potrebbe portare sul campo alcuni interventi fiscali per riformare l'Irpef anche sulle persone fisiche.

Commenti

VittorioMar

Mer, 08/08/2018 - 11:03

...ora si deve fare attenzione al Debito Pubblico ??.. per 7 anni si è fatto tutto in DEFICIT e NESSUNO HA PROTESTATO...guarda caso tutto è VIETATO !!..QUANDO ERA IL DEBITO NEL 2011 ??...QUANTO E' OGGI 8/8/2018 ?????

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 08/08/2018 - 11:24

E apre si che apre... Ha capito che con il trio settebellezze o mangi la minestra o salti la finestra. Vuoi che ne capiscano loro di debito e di sforamento. Loro devono mantenere le promesse elettorali che, va ricordato, non erano ne sono ora coperte da adeguati valori monetari. Gli allegri praticoni debbono imbonire le piazze costantemente per sopravvivere, e questo lo possono fare sempre e solo promettendo mari e monti a prescindere che abbiano i soldi per farlo. Sono dei piazzisti.

ginobernard

Mer, 08/08/2018 - 11:50

sarebbe il colmo che si concede un reddito di cittadinanza pagato con le tasse pagate da altri italiani e poi tale reddito viene usato per comprare prodotti stranieri. Non vorrei sembrare un apologeta di Trump (il cui pensiero mi pare stia ispirando il Salvini) ma non vedo altre soluzioni se non un po' di sana autarchia ... se no ci impoveriamo globalmente come nazione. Il deficit commerciale non è una battuta ma una amara realtà. Dobbiamo tornare a produrre in italia e comprare italiano ... se no il sistema crolla. Poi con i parassitoni che abbiamo in casa il crollo sarà repentino. La matematica non è una opinione.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 08/08/2018 - 12:06

Tria sa bene che a Salvini e Di Maio non interessano parole come "coperture", "equilibrio di bilancio", "interesse sul debito pubblico", e forse manco perdono tempo a capirle. La conclusione sarà una sola: faremo una legge di stabilità in deficit ed aumenteremo il debito pubblico (La UE ha chiesto una riduzione STRUTTURALE dello 0,6 e Salvini ha rsposto con un "ME NE FREGO" molto sovranista). Su come uscire dal guano di una crisi sistemica che scoppierà non appena la legge verrà approvata ci sono due opinioni: Cottarelli ritiene che il default del debito sia un rimedio peggiore del male mentre Savona, Borghi, Bagnai e Siri no, anzi Savona ne ha già calcolato l'ammontare: -30%. Cottarelli è solo con Mattarella, gli economisti del default sono tanti e - fondamentale - hanno alle spalle Salvini. Temo di sapere come finirà.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 08/08/2018 - 12:20

Come finirà questa faccenda e quella totale, ainoi, è facilmente intuibile. Purtroppo i nostri due eroi sono supportati a furor di popolo e quini mai riusciranno a capire che il me ne frego o cambiamento (come lo intendono loro), sono solo fesserie. La gente (si fa per dire) è con loro e pertanto vada come deve andare. Poco ci consola sapere che quando la burrasca del cambiamento sarà morta e sepolta, questa "gente" ne patirà le conseguenze; le subiremo tutti. Anche quelli che ora vengono insultati con tracotanza degna di bovini in transumanza. L'euforia dovuta al successo inebria il cervello e non consente di ragionare in modo accorto. Loro assumono che essendo "tanti" hanno ragione. Poveretti noi.

titina

Mer, 08/08/2018 - 12:32

le tasse sono troppo alte rispetto al potere di acquisto. basterebbe o allargare le fasce o ridurre i vari scaglioni irpef.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 08/08/2018 - 12:38

X VittorioMAR 11:03.. Se ho ben capita la sua analisi Si PUO - O SI DEVE - AUMENTARE IL DEBITO PUBBLICO. Il guaio è che Salvini e Di Maio la pensano esattamente come lei, che, dal suo scritto, mi pare non informatissimo sulle conseguenze che una simile politica provoca. Niente di male - siamo cittadini qualunque e non è richiesto essere anche economisti - mentre invece è molto male per i due che si credono statisti. Se mi è permesso di citare un esempio di come una gestione della finanza pubblica idiota, dissennata e irresponsabile possa trasformanre un paese benestante in un cumulo di macerie guardi il Venezuela. Maduro e Chavez (due comunisti), Salvini e Di Maio (due populisti), distanti come ideologia, identici come pratica.

Duka

Mer, 08/08/2018 - 12:52

Mi chiedo se non fate prima, guadagnandoci in dignità personale, a dire alla gente: VI ABBIAMO IMBROGLIATO. La gente, anche se voi la pensate in altro modo, non è stupida e al prossimo turno elettorale vi darà una BATOSTA che vi seppellirà definitivamente. Voi siete nella stessa condizione di una società fallita che stupidamente continua a produrre DEBITI.

ginobernard

Mer, 08/08/2018 - 13:14

"Tria sa bene che a Salvini e Di Maio non interessano parole come "coperture"" sui 5 stelle non avrei dubbi in tal senso. La Lega comunque avendo un filo diretta con le PMI da sempre il senso della economia credo ce l'abbia. Salvini per esempio quando dice di produrre italiano e consumare italiano una ricetta economica la dà. Bisogna fare protezionismo. Chi dice il contrario è perché mangia su prodotti stranieri. Perché il protezionismo sarebbe una mazzata sui denti. Funzionerà ? e chi lo sa ... ma bisogna provarlo ... non ci sono alternative. Se no crolla tutto. Se tutti delocalizzano è la fine di tutto. Dove poi arriva lo stato arrivano clientelismo, corruzione ed inefficenze. Di solito. Non sempre ma spessissimo. Facciamo come Trump ... dice bene Salvini che apprezzo sempre più.

lavieenrose

Mer, 08/08/2018 - 13:55

spero solo che si possa monitorare in modo palese da dove arrivano i soldi: secondo me da un sacco di tasse occulte che vanificheranno tutto

investigator13

Mer, 08/08/2018 - 15:31

il governo dell'improvvisazione; proviamo così, se va, va. Governo a trazione 5s peggio del Pd. Tutto il governo annaspa nell'ignoranza più assoluta della politica economica, con la pretesa pure di non incidere sul debito pubblico. Ma annate a pasce...

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 08/08/2018 - 17:34

@investigator13... Egregio, dal termine "annate a pasce" si intuisce che siamo compaesani... Che mi dici della Raggi? Avendo provato "er brivido" con la dumbo de noantri, tanti italiani hanno voluto a loro volta provare la stessa sensazione con il governo nazionale. Solo che ti chiedo: Da soli non ci sarebbero riusciti nonostante le loro esternazioni, chi glielo ha consentito? Loro son quello che sono purtroppo per loro e per noi, ma dobbiamo dire grazie a chi per la loro ascesa alla stanza dei bottoni? E' a costoro che ci rivolgiamo elevando il nostro pensiero ai loro antenati in modo convinto. Saluti.

investigator13

Mer, 08/08/2018 - 22:49

Alomix49 "ai loro antenati in modo convinto" sarebbe "li m...tacci sua? A monte il 5s non sarebbe altro che l'ascesa dell'antiberlusconismo al potere. Infatti al governo i 5scemi non hanno voluto Berlusconi. Poi ce la parentesi che non capito bene con la Casaleggio padre. Cmq i cortei pacifisti, Bertinotti il rifondarolo, poi riciclati in esercito viola Di Pietro andava sempre espandendosi tutti convogliati nei cessi sociali alla fine è risultato un vero elettorato che con l'abbandono di Di Pietro alla politica era rimasto senza un capo. Il ruolo di Grillo che ha preso il posto di Di Pietro è ancora tutto da capire.

Algenor

Mer, 08/08/2018 - 23:28

I commenti sembrano la fiera dell'analfabetismo funzionale:Tria dice di volere seguire una strategia di attuazione del programma di governo che non appesantisca troppo la spesa... e c'é gente che evoca il Venezuela, attribuendo a Lega e 5S di voler fare spese senza copertura nonostante Salvini e Di Maio, così come gli economisti che li affiancano, hanno sempre detto di voler negoziare l'innalzamento del tetto del deficit con la UE, dato che Spagna e Francia lo hanno sforato per anni mentre 10 anni di riduzione del deficit italiano, hanno visto inizialmente aumentare il rapporto debito/pil e poi rimanere costantemente elevato.