Moody's vede nero sull'Italia: Pil giù, su deficit e debito

Una nuova tegola internazionale sulla testa del premier

Il logo di Moody's alla sede di New York dell'agenzia di rating

Le nuvole nere della finanza continuano ad addensarsi sul governo di Matteo Renzi. Dopo il "consiglio" non richiesto di Draghi che ha esortato gli stati in difficoltà a cedere sovranità, un suggerimento che è sembrato un avviso di commissariamento al premier, oggi sulla testa del rottamatore si abbattono le foschissime previsioni di Moody's. L'agenzia di rating si esprime proprio a oche ore di distanza dalla muscolare intervista rilasciata da Renzi al Financial Times. Un colloquio durante il quale il Presidente del Consiglio ha imbucato una pepata risposta al presidente della Bce: le riforme le decido io e non la Banca Centrale Europea.

Moody's affonda il coltello: le riforme sono ambiziose, ma il passo di Palazzo Chigi è ancora troppo lento e indeciso. Dunque i numeri, le stime del Pil scendono e quelle di deficit e debito salgono. "Alla luce dei nuovi dati del secondo trimestre sentenzia l'agenzia - si prevede che l’economia italiana si contrarrà dello 0,1% nel 2014, contro il +0,5% previsto in precedenza". "Questo - sottolineano gli analisti - renderà più difficile la riduzione del debito e del Pil e sarà anche più arduo politicamente attuare le misure economiche strutturali". Moody’s prevede inoltre che l’Italia non riuscirà a raggiungere i target di deficit del 2014 (2,6%) e del 2015 (1,8%). L’agenzia prevede il 2,7% in entrambi gli anni, «con significativo rischio di revisioni al rialzo". Il debito/Pil è atteso in aumento fino al 136,4% nel 2014 per poi scendere al 135,8% nel 2015. Una nuova tegola internazionale che precipita sulla testa del premier.

Commenti

brunicione

Lun, 11/08/2014 - 15:16

Tutti gli Italiani (meno i politici) chiedono a Renzi di ridurre i costi. Ora le cose sono due, o Renzi non vuol ridurre niente, oppure non ne è capace. Soluzione obbligata: Avanti un altro che abbia sotto gli attributi

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 11/08/2014 - 15:39

MA ??? Abbiamo in Italia ancora gente , CAPACE DI GOVERNARE ONESTAMENTE ???

ulanbator10

Lun, 11/08/2014 - 15:41

Tagliare le Spese significa praticamente una cosa soltanto che puo' avere veramente incidenza : 450.000 lavoratori in meno dello Stato, per lo piu' Dirigenti e Funzionari non strategici. Risparmio strutturale annuo €. 70 miliardi. Debito Pubblico e Investimenti andranno nel verso giusto. Chi potra fare una manovra del genere ?-Forse la Sinistra,ma quando era unita,Sindacati compresi. Oggi solo un dittatore che non deve rispondere a nessuno.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Lun, 11/08/2014 - 15:54

La rapina del secolo dello Stato per farsi spot elettorali aggratis? La Rai-Tv è una Società di Capitali, dotata di personalità Giuridica e Autonomia Patrimoniale perfetta, nella quale le partecipazioni dei Soci sono rappresentate da Titoli trasferibili, le Azioni. Questo ho studiato a Milano con lezioni dei migliori professori Commercialisti, Giudici, Pm ed Imprenditori per 10 anni: Diritto, Tecnica Bancaria ed Economia e Giuridico Fiscale e Consulente del Lavoro. In pratica, questo dovrebbe fare Mamma Rai-Tv: reperire i fondi sul mercato come gli altri network, invece, spenna i Cittadini vecchi, ammalati e giovani senza lavoro che a malapena riescono a campare oltretutto milioni già pagano un canone alla SKY e Mediaset? In poche parole, questo sopruso è tollerato da Mediaset e Sky e, se non lo fosse non vedremo milioni di disdette e licenziamenti nelle due compagnie? Possibile che non si può trasformare questo Mostro di non bravura che fa solo rewind in Public Company, ponendo fine al carrozzone di clientelismo per spot elettorali o SMEmo di Telekabul$Kojak? Cosa noscia meglio che la Roba d'autri per Renzi e Alfano: tanto Democratici solo dove sotto il tacco d'Achille: ovvero, con Saratoga attaccato allo scranno? Ergo,Moody's vede nero sull'Italia: Pil giù, su deficit e debito e continuano con le gabelle? Pensaci Giacomino. http://vincenzoaliasilcontadino.blogspot.it/2014/08/moodys-vede-nero-sullitalia-pil-giu-su.html http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/2014/08/11/la-rapina-del-secolo-dello-stato-per-farsi-spot-elettorali-aggratisagenzia-delle-entraterossella-orlandifino-a-2-mila-euro-problemi-nella-riscossione-del-canone-libero-quotidiano/ http://www.liberoquotidiano.it/news/11670937/Agenzia-delle-Entrate--Rossella-Orlandi.html

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 11/08/2014 - 15:56

La tegola,è già arrivata sulla testa dei "normali"(quelli che non hanno privilegi di sorta,che non partecipano alle varie "greppie",quelli che pagano molto di più di quello che ricevono dallo stato italiano),e che da tanti anni ormai,hanno un male di testa "cronico",e vedono il paese disintegrarsi,per l'incapacità di politicanti,sindacalisti,classe "imprenditoriale" altrettanto incapace(ma altrettanto "furba"),invaso da orde di "risorse",che costano,che creano problemi,etc.etc.....Preparatevi al peggio!!

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 11/08/2014 - 15:56

Ma cosa ne sa Moody's del deficit e del debito italiano? Piuttosto chiedete a quel fenomeno i Renzi che sa tutto di economia di deficit e di pil .....poi prende solo 109 alla tesi con la scusa che il professore......a mi faccia il piacere caro arrivista che stai portando l'Italia verso un baratro senza ritorno ....e continua a prenderVi in giro con gli 80 miserabili euro e con lo zittire addirittura un Draghi....a vi rendete conto in che mani avete consegnato l'Italia ?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 11/08/2014 - 16:05

IN ITALIA TANTA VIGLIACCHERIA e conseguentemente tanta chiusura mentale e totale incapacitá di vedere la situazione complessiva del Paese e indicare chiara e coerente la soluzione da seguire ... Nessuno in condizione di capire che l´apparato "pubblico" sopra il Paese che muore deve essere ridotto drasticamente, di parlare chiaramente e agire conseguentemente per dare impulso alle forze produttive ... Il piano inclinato del conformismo e della ottusitá ignorante e prepotente in cui il Paese sta rigidamente precipitando nel disastro é intoccabile ... Si pensa che se questa oppressione dell´apparato "pubblico" sopra al Paese c´é stata sempre sia qualcosa di assolutamente "normale" e potrá continuare ad esistere indefinitivamente. L´importante é non farci troppo caso se per la repressione sempre piú le fabbriche chiudono, i lavoratori si ritrovano senza lavoro e i giovani sono incanalati alla unica uscita della prepotenza e della delinquenza.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 11/08/2014 - 16:06

IN ITALIA TANTA VIGLIACCHERIA e conseguentemente tanta chiusura mentale e totale incapacitá di vedere la situazione complessiva del Paese e indicare chiara e coerente la soluzione da seguire ... Nessuno in condizione di capire che l´apparato "pubblico" sopra il Paese che muore deve essere ridotto drasticamente, di parlare chiaramente e agire conseguentemente per dare impulso alle forze produttive ... Il piano inclinato del conformismo e della ottusitá ignorante e prepotente in cui il Paese sta rigidamente precipitando nel disastro é intoccabile ... Si pensa che se questa oppressione dell´apparato "pubblico" sopra al Paese c´é stata sempre sia qualcosa di assolutamente "normale" e potrá continuare ad esistere indefinitivamente. L´importante é non farci troppo caso se per la repressione sempre piú le fabbriche chiudono, i lavoratori si ritrovano senza lavoro e i giovani sono incanalati alla unica uscita della prepotenza e della delinquenza.

Iacobellig

Lun, 11/08/2014 - 16:20

grazie all'incompetenza dei nostri attuali e precedenti (Prodi, Ciampi, Monti), governanti!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 11/08/2014 - 16:29

Il debito pubblico Italiano ha iniziato a crescere vertiginosamente negli anni 70 e 80, quando i Democristiani (per poter continuare a mantenere i propri cadreghini) hanno iniziato a CONCEDERE ai COMUNISTI e SOCIALISTI un sacco di "BENEFITS" Come ad esempio quello di mandare in pensione i dipendenti comunali con 14 anni,11 mesi e 29 giorni di anzianità, oppure come quello di mandare in pensione SINDACALISTI che NON avevano mai versato una lira di contributi e di esempi così ne potrei citare a IOSA!!!! Ora è cambiato TUTTO ovvero NIENTE,ora non S/governano piu i DEMOCRISTIANI, ora S/governano i CATTOCOMUNISTI (che sono dei Democristiani con falce e martello)e cosa fanno per NON far aumentare il debito pubblico??? NIENTE esattamente niente,continuano con le OFFERTE CLIENTELARI (vedi 80 EURIII)vedi l'andata in pensione prima del tempo degli insegnanti,i prepensionamenti dell'Alitalia, e buon ultimo ma PRIMO, MARE NOSTRUM!!!! Qui poi siamo al PARADOSSO perchè CI NASCONDONO (pensando che siamo stupidi) i veri costi di questa scellerata operazione, ci raccontano (e qui i giornalisti sono COMPLICI)di 8 milioni al mese!!! Ma quali 8 milioni!!! Migliaia di persone che vengono ricoverate negli ospedali per DIARREE,(non diciamo COLERA per non creare allarmi) PARASSITOSI,COLITI, GASTRITI,FEBBRI COLORATE (gialla)o varie forme di malaria, per non parlare dei PARTI!!!! Quanto costa ad un'ospedale un parto???? Quanto costano le medicine che vengono somministrate a tutti questi DISPERATI????Nessuno lo VUOLE dire perchè sono numeri spaventosi e intanto il DEBITO PUBBLICO AUMENTA!!!! Il debito pubblico che finirà col DILAPIDARE per gli interessi che si dovranno pagare i salari dei VOSTRI (io non ne ho) FIGLI e NIPOTI!!!Saludos dal Leghista Monzese

paco51

Lun, 11/08/2014 - 16:49

spero che la crisi avanzi ancora così qualcuno con gli attributi proverà a tirarci veramente fuori dalla crisi e dall' europa. Abolire subito i sindacati, prevedere una riduzione del pubblico subito del 50 % ( fare un piano di pensionamento senza rientri)incentivare l'estrazione del petrolio e di altri idrocarburi, risolvere il problema degli arrivi degli extracomunitari, andare subito da Putin a spiegare che a noi interessa il gas e vendere i ns prodotti e di Kiev non ci frega nulla e tanto altro ancora.. basta la volontà ed un forte sostegno popolare...fare pubblica ammenda delle due guerre fatte di recente che hanno procurato tanti guai a tutti.

gian carlo galli

Lun, 11/08/2014 - 16:55

questo e' ancora niente !! aspettate alcuni mesi, un anno ..... vedrete che non sapranno piu' che tassa inventarsi ma si potra' scegliere di smettere di pagarle !!!

paolonardi

Mar, 12/08/2014 - 08:17

Giusta brunicone la seconda. Mi arrogo il merito di essere stato un facile profeta perche' l'avevo previsto appena il suo nome cominciava ad esser fatto. Questo denota due cose: era evidente che trattavasi di un imbonitore e la non brillante intelligenza di chi l'ha scelto a tutti i livelli.

nerinaneri

Mar, 12/08/2014 - 09:01

complimenti ai bananas: hernando45 con la sua visione personale della storia (adesso, con internet, puoi ricostruire come andarono le cose) e paco51 (adotta un'altra moneta da subito e sei gia' fuori dall'europa)...ehh, i pensionati

Ritratto di indi

indi

Mar, 12/08/2014 - 09:29

Fuori da sta Kazzo d'europa e iniziamo a stampare moneta. Non c'è altra via. Non ci credete? Bene, preparatevi al funerale della nostra Italia.

Ritratto di Zagovian

Anonimo (non verificato)

Ritratto di filatelico

filatelico

Mar, 12/08/2014 - 10:45

nerinaneri non vuol sentire a quell'orecchio e perciò è più sorda dei sordi. Che il debito pubblico sia stato creato negli anni 70 e 80 è storicamente provato, le baby pensionate ci furono in quegli anni e le dovremo sopportare fino al 2025. Tenga presente che la vita media è arrivata a 84 anni per le donne e una 39enne nel 1980 vuol dire che è nata nel 1941.Il fatto di essere fuori dall'UE non vuol dire un bel niente!!La svalutazione del 92 portò notevoli benefici all'economia e non impoverì più di tanto i risparmiatori. Quindi Lei dice delle stupidaggini!!!

nerinaneri

Mar, 12/08/2014 - 11:08

filatelico: http://www.criticamente.com/economia/economia_politica/Bianchi_Carluccio_-_La_crescita_del_debito_pubblico_in_Italia.htm, http://www.irpef.info/debito.html e poi la svalutazione con oltre 2000 miliardi di debito, sai che pacchia!! p.s.: internet è komunista, giovincello

denteavvelenato

Mar, 12/08/2014 - 11:30

@iacobellig. Ha dimenticato di citare quello che è stato in carica più degli altri, oltretutto, ma si, quello che al telefono con una signorina si vantava di fare il premier a tempo perso. Terzo invio 11 29

Ritratto di filatelico

filatelico

Mar, 12/08/2014 - 12:59

Essere definito giovane a quasi sessanta anni è un complimento, certamente il mio cervello è certamente giovane, ma soprattutto ho sempre ragionato con la mia testa! Il debito quando raggiunge tali livelli è un problema per i creditori!!!Cosa hanno fatto all'Argentina che è fallita 8 volte???Ovviamente per una baby pensionata che ha MOLTI BOT io non sono il miglior blogger possibile.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 12/08/2014 - 13:34

@nerinaneri:"fin che la barca va",fin che le arriva lo stipendio,fin che può mantenere il suo privilegio,dovrebbe starsene cheta,visto che anche i "pensionati",pagano per questa sua posizione,per ora "intoccabile".

nerinaneri

Mar, 12/08/2014 - 15:12

filatelico: investono in titoli di stato pensionati e le banche che ne sono strapiene...lo stato va avanti cosi', vendendo il debito... ecco perche' draghi come 1mo pensiero ha le banche...ecco perche' e' meglio che i tassi siano bassi, altro che svalutazione...zagovian, sono moglie di imprenditore...niente pensione tra 20 anni

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 12/08/2014 - 20:43

"Nerinaneri" perché non operi tu a mani nude in mezzo ai tuoi cari amici?! Perche' non ti rechi di persona dove sono focolai di ebola e tubercolosi?! ! perché non sali su una nave di mare nostrum e non ti butti a capofitto sempre a mani nude ad accogliere ed aiutare i migranti?! Patetica!!!se scoppia un epidemia di ebola in Italia (ed è solo questione di tempo, non possiamo salvarci) la colpa sarà di persone come te con la tua mentalità! Vergogna!

nerinaneri

Mer, 13/08/2014 - 15:22

dr.dux 87: picchia il sole, eh? prova a bagnarla con un po' d'acqua, ma mi sa che e' inutile