Operazione Rai Way, la procura Roma apre fascicolo sull'opa lanciata da Ei Tower

Un atto dovuto dopo l'esposto presentato da Adusbef. Al momento non ci sono né ipotesi di reato né indagati

Sulla base di un esposto presentato da Elio Lannutti, presidente di Adusbef, la procura di Roma ha aperto un fascicolo sull'opa lanciata da Ei Towers su Rai Way. Un atto dovuto visto che al momento non ci sono né ipotesi di reato, né indagati. A valutare la situazione sarà il procuratore aggiunto Nello Rossi. Con l'esposto Adesbef chiede di verificare l'eventuale sussistenza dei reati di manipolazione dei mercati e insider trading sui titoli Rai Way e della galassia Mediaset. Secondo un presunto "rastrellamento di azioni che si è verificato dal 14 gennaio, a seguito di un periodo in cui il titolo Rai Way non era oggetto di particolari attenzioni e faceva registrare un modesto numero di scambi". Ciò - è detto nell'esposto - ha "portato, nel giro di poco più di un mese, ad un incremento del prezzo di circa il 30%, dai 3,18 del 14 gennaio ai 4,05 del 25 febbraio. Per di più tale valore di 4,05 euro si avvicina notevolmente al prezzo fissato dall'Opa per ciascuna azione (4,5 euro)".

E proprio ieri sera Ei Towers, pur confermando i termini dell'offerta lanciata, ha aperto per la prima volta alla possibilità di portare modifiche alla struttura dell'operazione per rilevare Rai Way e creare un polo delle torri di trasmissione.

Anche la Consob sta analizzando i movimenti del titolo Rai Way per verificare se sono stati commessi abusi di mercato. Gli accertamenti sull'operatività degli intermediari erano stati avviati in concomitanza dell'annuncio dell'opas di Ei Towers, lo scorso 25 febbraio, come da prassi in caso di operazioni straordinarie. Sotto la lente dell'authority, ci sarebbe l'andamento del titolo nelle sedute precedenti il lancio dell'offerta per verificare eventuali anomalie nell'operatività. Nelle settimane precedenti all'opas il titolo Rai Way si era risvegliato da un torpore che l'accompagnava da diverso tempo, dopo i primi assestamenti seguiti alla quotazione. Di particolare evidenza il balzo (+9%) messo a segno il 21 gennaio, quando l'andamento del titolo ha iniziato ad essere caratterizzato da una più marcata volatilità. Tra il 21 gennaio e il 24 febbraio, alla vigilia dell'opas, Rai Way ha guadagnato più del 15%.

Commenti

killkoms

Ven, 06/03/2015 - 17:11

come si fa a fare impresa in un paese in cui per ogni cosa la magistratura ci mette becco(di iniziativa o a domanda)?

linoalo1

Ven, 06/03/2015 - 17:22

Non è che,per caso,e sottolineo,per caso,c'è di mezzo Mediaset con Berlusconi?Se così fosse,si capirebbero certe paure!Comunque,ricordatevi che RAI2 e RAI3,sono già Sinistrate!Ora,per un Regime Totalitario,manca solo RAI1!Chi mai la prenderà?Lino.

maurizio50

Ven, 06/03/2015 - 17:45

Vi anticipo il risultato: finirà indagato un tizio il cui nome inizia per"B." e finisce in"oni."!

Ritratto di SAGITT33

Anonimo (non verificato)

Paolino Pierino

Ven, 06/03/2015 - 18:42

In questa Italietta vergognosamente schierata a sinistra meglio contro le aziende di Berlusconi perché Lannutti non chiede di indagare sulle recenti fughe di notizie riservate che hanno permesso al Sig. Boschi vicepresidente di Banca Etruria padre della ministra renziana Maria Elena ed agli amici finanziatori del segaiolo fiorentino Serra di Algebris Carrai e soci di speculare sulla conversione delle POP in SPA? Le azioni sono salite in un giorno del 65% Fino a che c'è chieda pure conto della cacciata dal capitale Mediolanum di Berlusconi per moralità che ha permesso sempre all'amico di Renzi Serra di speculare sulle azioni Mediolanum che addirittura ha tolto il Biscione dal proprio logo.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Ven, 06/03/2015 - 18:51

Alla fine sanno i cinesi a comprasi la Rai per pochi spiccioli ....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 07/03/2015 - 00:08

Siamo un paese a libertà vigilata sotto tutela di magistrati di sinistra che ficcano il naso anche tra le nostre lenzuola. TRA NON MOLTO DOVREMO CHIEDERE ANCHE IL PERMESSO DI ANDARE AL CESSO COME FACEVAMO DA PICCOLI A SCUOLA. Con due dita alzate. (si usa ancora?)

Ritratto di gangelini

gangelini

Sab, 07/03/2015 - 00:16

Quando il Cavaliere si romperà gli zebedei e metterà in vendita Mediaset probabilmente la magistratura interverrà con un esproprio proletario perché non era stata avvisata prima. In Italia la proprietà non è del libero cittadino, nooooo cari, siete tutti un branco di fessiiiiiii, è dello Stato e della Magistratura.

gianni59

Sab, 07/03/2015 - 02:20

forse non sapete che dietro ci sono fondi americani? e che manovrare per ottenere un rialzo è una speculazione finanziaria? e chi ha vissuto di speculazioni finanziarie fino al botto ( di tutti purtroppo)?