Parte il redditometro, via ai controlli sugli ultimi quattro anni

Dopo alcuni test, il sistema di accertamento entra in funzione. Nel mirino per primi i redditi del 2009 dichiarati nel 2010

Dopo qualche settimana in cui il sistema è stato testato in lungo e in largo, verificando che tutto funzionasse a dovere, superati anche gli intoppi legali che avevano fatto sorgere qualche dubbio sul rispetto della normativa sulla privacy, il redditometro è ormai pronto per entrare in funzione. Il sistema sarà acceso oggi e inizierà a macinare i nomi di chi potrebbe essere contattato dall'Agenzia dell'Entrate già da settembre, per chiarire la propria posizione fiscale.

Le verifiche cominceranno dai redditi del 2009, dichiarati nel 2010. Il redditometro metterà in evidenza i casi in cui la differenza tra spese e reddito dichiarato è superiore al 20%. Per i contribuenti che rientrano in questa casistica scatterà l'accertamento fiscale. I primi controlli riguarderanno tutti quei casi in cui lo scostamento tra i due fattori è più grande.

In caso di scarto tra reddito e spese, gli ispettori fiscali controlleranno anche se le cifre quadrano, confrontandole con il reddito famigliare complessivo, per poi invitare - se è il caso - il contribuente a rispondere delle accuse. Da subito sarà possibile dimostrare che si sono sostenute spese utilizzando rispami di anni precedenti, o donazioni. 

Prevista una seconda fase del contraddittorio, più approfondita, in cui il Fisco chiederà ai contribuenti di giustificare anche le spese "stimate", cioè quelle più piccole. I cittadini potranno opporre in questa sede anche spiegazioni logiche e non documentali, come l'utilizzo di un auto non di proprietà o della mensa anziendale.

Se al termine dei controlli le spiegazioni dei contribuenti non si rivelassero sufficienti, due le strade possibili: pagare entro quindici giorni, per ridurre le sanzioni, o avviare un contenzioso

Commenti
Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 19/08/2013 - 10:10

Lo stato di polizia ora è completo!!!

levy

Lun, 19/08/2013 - 10:39

Il duce non era arrivato a tanto.

Ritratto di £'apriscatole

£'apriscatole

Lun, 19/08/2013 - 10:41

ABBASSO IL REGIME VORACE DI STAMPO SOVIETICO, VIVA IL BARATTO

levy

Lun, 19/08/2013 - 10:42

Cosa succede se le spese sono superiori alle entrate? Mi diranno: diminuire le spese. ma con 1000 euro al mese dove vai. Sono assetati di soldi, dei tuoi soldi.

levy

Lun, 19/08/2013 - 10:44

Siamo tutti controllati, spiati, tutti in fila a pagare.

m.m.f

Lun, 19/08/2013 - 10:49

.....ai signori della casta lo fanno il redditometro? o loro sono immuni? se lo facessero invece del decreto svuota carceri,probabilmente devono costruirne qualcuno di nuovo...........

meloni.bruno@ya...

Lun, 19/08/2013 - 10:55

I controlli avrebbero dovuti farli già da molto tempo,ma iniziando dai statali parastatali e paraculi,che dopo la casta politica sono i veri ricchi benestanti in Italia!Con triple case,triple ville,triple auto, triple barche,triple vacanze,triple pensioni,ma come recita un proverbio:Tra cani non ci si morde!

WSINGSING

Lun, 19/08/2013 - 11:36

E' la solita vecchia storia di chi ha perso i buoi (bene di maggior valore) e poi va trovando le corna (bene di valore effimero). Lo Stato negli anni non ha MAI VOLUTO combattere SERIAMENTE l'evasione fiscale; ora che ci si è resi conto della voraggine nei conti creati soprattutto dal "sommerso" si cerca di correre ai ripari. Con risultati che si potrebbero ipotizzare devastanti. Il sistema di controllo parte da chi ha presentato la dichiarazione dei redditi. Bene. E se un evasore totale non hai mai presentato il modello UNICO o 730, che fa? Sfugge ancora? Per non parlare poi dei delinquenti superorganizzati che trasferiscono i loro beni a amici, prestanome, consorti separate e via discorrendo...questi girano con carte bancomat intestate ad altre persone e non risultano proprietari di uno spillo arrugginito. Per poi non parlare di grosse auto con targa straniera che girano in Italia: si parte da quelle con targa tedesca, prese a leasing in Germania da Società o impreditori italiani: ciò per sfuggire alle multe per autovelox e zone a traffico limitato, fino a giungere a maxi cilindrate con targa Albanese, bulgara, montenegrina, eccetera, auto guidate da giovani di 3o anni circa, ove, tenuto conto della età e del salario dei loro Paesi, non sarebbero bastati i risparmi accumuati nella loro stessa vita per consentire l'acquisto di un'auto di quel genere. Eppure io , in Italia, rischio di essere interpellato dalla Agenzia delle Entrate in quanto possessore di una Diesel di 19 cavalli fiscali acquistata nel 2002, poichè il redditometro prescinde dall'anno di costruzione. Pensate un po'......

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Lun, 19/08/2013 - 11:56

Il fisco accende e brucia gli evasori! Non bastano le leggi e gli strumenti a disposizione! Cono i rappresentanti del fisco che devono saper fare il loro lavoro! Le tassa servono per creare Equità e non Povertà! Il fisco dovrebbe cominciare anche a ricuperare i mille miliardi di euro che, chi ha guadagnato molto ha portato anche all’estero dissanguando il paese! Bisogna ricuperare anche le centinaia di miliardi che la criminalità organizzata nazionale ed internazionale, il crimine finanziario organizzato, il terrorismo anche islamico e sue reti di crimine organizzato e la corruzione, che facilita il radicamento del male, l’evasione e la fuga verso l’estero di capitali! Con quesri soldi si potrebbe lanciare Lavoro Per Tutti e risanare e ricostruire il paese intero! Ma é più facile che un cammello attraversa la cruna di un ago! O Patria mia che di catene hai carche ambe le braccia, senza l’Elmo di Scipio china la testa! Se io fossi il Capo dello Stato, Pro Patria Semper!

no_balls

Lun, 19/08/2013 - 12:01

e chi se ne fo.t.te......... ti possono pignorare solo le mutande ormai..... bye bye....... abbiamo toccato il fondo

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 19/08/2013 - 12:05

complimenti Stato Italiano, sei in gara per il premio Stalin

Ritratto di rabillo

rabillo

Lun, 19/08/2013 - 12:09

Ottima notizia per chi come me da al mese un mucchio di soldi allo stato per colpa tutti quei criminali che evadono, che Fassina non si offenda.

labrador

Lun, 19/08/2013 - 12:10

non capisco perchè debba essere retroattivo, già che c'erano perchè non sono andati indietro fino ai primi del 1900? Buffoni!!!!!!

vacabundo

Lun, 19/08/2013 - 12:12

Spero, partano dalla vetta a controllare con il redditometro.MI pare giusto che partano dal Presidente della Repubblica fino ad arrivare all'ultimo chiodo della carrozza se c'è legge uguale per tutti e per questo la magistratura dovrebbe controllare.Me lo auguro veramente di cuore.

vacabundo

Lun, 19/08/2013 - 12:18

Briatore ha perfettamente ragione, ormai, chi aveva dei soldi se li ha portati con sè all'estero.Adesso, il fisco può controllare i poveretti dei bar,delle bancarelle.Insomma, è una lotta fra fratricida.Questo vogliono.Tanto ormai l'Italia in forma più tranquilla è come l'Egitto con una differenza, in Egitto fanno sul serio quà si cazzeggia a si fanno bellissime rivoluzioni al bar.

il gotico

Lun, 19/08/2013 - 12:21

E siamo alle solite, a breve si apriranno centinaia di contradditori fra cittadini che le tasse le hanno sempre pagate, rispetto a coloro che il fisco sanno bene come evaderlo, questo strumento potrà semmai servire quale mezzo conoscitivo... una volta finite le ispezioni si renderanno conto che cinesi, arabi, evasori totali e onorevoli, hanno il loro conto fuori dall'italia... e tutto tornerà come prima... quasi quasi è meglio sapere che le nostre tasse servono alle gite della finanza a portofino, dove raccolgono multe per 5,000 euro, ma spendono di trasferta, alloggio e vitto oltre i 10.000 euro.

piertrim

Lun, 19/08/2013 - 12:21

A me i controlli stanno bene! Però i primi da controllare dovrebbero essere quelli della casta e gli impiegati pubblici di ogni ordine e funzione, non so se lo facciano, ma ne scoprirebbero delle belle.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Lun, 19/08/2013 - 12:25

@levy Vatti a leggere cosa succedeva nel ventennio a chi non pagava le tasse. L'ignoranza non premia.

il gotico

Lun, 19/08/2013 - 12:26

Giusto per onor di cronaca, ricordo ancora la diatriba di casa Agnelli e della presunta eredità, dove inizialmente si parlava di un miliardo, poi si è saliti a 8, nell'ultimo articolo che rammento di aver letto si parlava di 12 miliardi di euro... possono redditarci per 10 anni, ma una cifra così non la cavano nemmeno se ci lasciano tutti in mutande... non converebbe invece fare luce sui soldini di casa fiat ? Oppure le tasse le devono pagare sempre i poveracci ?

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 19/08/2013 - 12:31

la cosa peggiore di questa ciofeca di stato, compresa la Ue è che il tutto va a controllare il COMPORTAMENTO cioè entra nel merito del comportamento, non è il fatto di scovare gli evasori o chi fà il furbo, faccio un esempio : se io ho la fissa dell'auto(non ce l'ho per fortuna) guadagnando anche solo 800 euro al mese e sono single, sono affaracci miei se li spendo TUTTI nelle rate del BMW...chiaro il concetto?? uno ha il diritto di essere anche scemo..o avere priorità ludiche..e magari mangiare du foglie di lattughe ma non che lo stato poi giudichi nON congruo al suo stile di vita avere il Bmw!! ma che cavolo di libertà è??

Ritratto di randel

randel

Lun, 19/08/2013 - 13:01

In un paese come l'Italia dove l'evasione è endemica...è giusto che ci siano delle soluzioni estreme. Ben vengano i controlli.

edo1969

Lun, 19/08/2013 - 13:34

Gli evasori mettono le mani nelle tasche dei italiani, tutti dentro, ladri!

edo1969

Lun, 19/08/2013 - 13:37

bravo rapax! BMW per tutti

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 19/08/2013 - 13:55

randel, guarda che l'evasione è dappertutto nel mondo. Capisco che tu sei il classico italiano che pensa che i connazionali siano tutti ladri nonchè unici al mondo, ma vedi, essere evasori, e quindi ladri, è innato nell'uomo, a prescindere di dove esso sia collocato. Non per nulla uno dei dieci comandamenti riporta testualmente: non desiderare la roba di altri ecc. Quindi, come vedi, il fattaccio è innato nell'uomo perchè essenzialmente egoista per cui non ci pensare per niente che egli intenda volontariamente e con entusiasmo condividere con gli altri suoi simili le spese comuni e che riguardano tutti! C'è anche il proverbio: l'occasione fa l'uomo ladro. Bene, se uno compila la propria dichiarazione dei redditi, sfido chiunque se non abbia avuto la voglia di modificare "leggermente" quanto dichiarare al fisco, per risparmiare qualche soldino attraverso una bella evasione. Quindi bando alle ipocrisie, per favore! Potenzialmente, siamo tutti ladri. Me e te compresi!!

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 19/08/2013 - 14:00

randel, guarda che l'evasione è dappertutto nel mondo. Capisco che tu sei il classico italiano che pensa che i connazionali siano tutti ladri nonchè unici al mondo, ma vedi, essere evasori, e quindi ladri, è innato nell'uomo, a prescindere di dove esso sia collocato. Non per nulla uno dei dieci comandamenti riporta testualmente: non desiderare la roba di altri ecc. Quindi, come vedi, il fattaccio è innato nell'uomo perchè essenzialmente egoista per cui non ci pensare per niente che egli intenda volontariamente e con entusiasmo condividere con gli altri suoi simili le spese comuni e che riguardano tutti! C'è anche il proverbio: l'occasione fa l'uomo ladro. Bene, se uno compila la propria dichiarazione dei redditi, sfido chiunque se non abbia avuto la voglia di modificare "leggermente" quanto dichiarare al fisco, per risparmiare qualche soldino attraverso una bella evasione. Quindi bando alle ipocrisie, per favore! Potenzialmente, siamo tutti ladri. Me e te compresi!!

Ritratto di pedralb

pedralb

Lun, 19/08/2013 - 14:16

@randel....pienamente daccordo A COMICIARE PERO' DA QUEGLI ASSENTEISTI, DOPPIOLAVORISTI, LADRI, PARASSITI E CONCUSSORI CHE CORRISPONDE ALLA CATEGORIA DEI DIPENDENTI PUBBLICI....ALLA QUALE PROBABILMENTE APPARTIENI.

i£...marciume

Lun, 19/08/2013 - 14:34

gli evasori se ne xxxxxono del redditometro, saranno i poveri cristi a subirne le conseguenze davanti alla "santa inquisizione" con l'onere della prova invertita

Ritratto di randel

randel

Lun, 19/08/2013 - 14:38

@dbel56......hai pefettamente ragione...ed è per questo che servono le leggi ed i controlli. Per disincentivare quelli come me e stanare quelli come te......

Ritratto di randel

randel

Lun, 19/08/2013 - 14:44

@pedralb......sbagliatissimo, non appartengo alla categoria dei dipendenti pubblici. Però, a differenza tua, non sono così frustrato da vedere nel dipendente pubblico un ladro o un parassita. Vivi tranquillo e non temere di dover cambiar vita per qualche controllo in più....oppure si ?

comase

Lun, 19/08/2013 - 14:50

Il nero trionfera'

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Lun, 19/08/2013 - 15:01

gli evasori sono spaventati?

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 19/08/2013 - 15:11

randel stai sbagliando obiettivo. Io sono solo un lavoratore dipendente al minimo vitale perchè guadagno solo 26.000,00 euro all'anno! Come vedi sono un poveraccio. Parliamo di te, piuttosto. Ma fa che ci fai tanto la morale e poi, invece, sei uno di quelli che predica bene e razzola male?

ggt

Lun, 19/08/2013 - 15:13

Siamo chiaramente in uno Stato di polizia fiscale, nel quale con le nostre tasse si continueranno ad "alimentare" 30.000 enti inutili e scialacquare per un parassitismo diffuso; in compenso i servizi saranno sempre quelli di un paese del quarto mondo!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 19/08/2013 - 15:20

Gia' mi vedo il risultato all'italiana, beccheranno qualche poveraccio che magari ha ereditato 5000 euro e se li e' spesi. I veri evasori se e fottono, il grano e' gia' sparito.

no b.

Lun, 19/08/2013 - 15:25

scatta il panico fra i lettori di questo giornale!

il gotico

Lun, 19/08/2013 - 15:35

Mi chiedo chi sia il genio che propone il redditometro, mi spiego meglio, a Milano in Paolo Sarpi, la chinatown per eccellenza, vi sono più di 150 negozi cinesi, senza contare le attività che non hanno una vetrina. Ora vorrei sapere come degli stranieri, che nel loro paese guadagnavano al mese quello che un milanese medio mette in tasca in una sola giornata di lavoro, possano presentarsi in Italia, aprire un'attività, spesso comprando anche i muri, superare l'esame per commercianti senza un solo errore gramamticale e riuscire a campare pagando le tasse... le pagano vero ? Perché della storiella che l'italano non ha voglia di fare certi lavori ne ho piene le zeppole, prova ne sia che non si contano più i giovani che vanno in germania a fare i camerieri... i camerieri non i i fisici nucleari. Iniziamo ad indagare sui funerali cinesi, o meglio sul perché nessuno di loro tiri le cuoia, iniziamo a capire come mai un negozio che vende un panino kebab al mese riesca a restare aperto, al posto di fare le pulci a chi questa nazione l'ha foraggiata, inclusi quei farabutti che pensano prima alle leggi inutili piuttosto che salvaguardare l'interesse dei loro elettori. Adesso se ne escono con questa buffonata, pescheranno sicuramente persone che le tasse le pagano e che dovranno giustificare anche i due euro spesi in più, quelli che i soldi li hanno nascosti sanno bene dall'epoca di amato che il governo può mettere il naso nei loro conti correnti italiani quando vuole, per questo hanno inventato la svizzera.

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 19/08/2013 - 15:40

Accidenti, no b., ma fossi pure tu uno di quelli che predicano bene e razzolano male?

Seawolf1

Lun, 19/08/2013 - 16:30

Naturalmente, in nome delle pari opportunità e poiché tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge andranno sicuramente a controllare anche i rom ed i cinesi, vero?

BlackMen

Lun, 19/08/2013 - 16:33

meloni.bruno@ya...: poveraccio, se la deve passare veramente male lei per considerare statali e parastali i benestanti d'italia (con triple case e tripli yacht ahaha genio). Infatti lo stipendio medio annuo LORDO di tale categoria è di circa 25.000 euro all'anno che, al netto delle imposte (inevadibili) fanno 1200/1300 euro al mese...dei veri nababbi non c'è che dire!

cicero08

Lun, 19/08/2013 - 16:47

Chissà se vorranno sottoporre a tassazione il (chiamamolo così,) sussidio elargito da B. Alle olgettine

cicero08

Lun, 19/08/2013 - 16:55

Redditometro: strumento previsto da una legge di marzo 2010. Indovinate chi era al governo?

leo_polemico

Lun, 19/08/2013 - 17:02

Tanto per cominciare bene, si dovrebbero controllare i redditi dichiarati dai politici e dai manager pubblici. A quanto pubblicato nei giorni scorsi molti di essi, a cominciare da ministri in carica (ogni riferimento al ministro per l'integrazione è voluto) ed da parlamentari (di ogni schieramento), hanno dichiarato redditi INFERIORI di molto a quanto incassato come "eletti". Come è possibile? L'Agenzia delle Entrate, Equitalia e Guardia di Finanza non hanno solo chiuso un occhio, ma entrambi, e, per non correre il rischio di vedere qualcosa, si sono anche messi in testa un cappuccio nero molto spesso. O i politici, oltre a tutti i benefit, hanno diritto a detrazioni e deduzioni di cui i comuni cittadini non godono? Anche il numero dei controlli (35 mila) citato dai notiziari, se diviso per il numero dei contribuenti, dà un risultato davvero ridicolo: meno di uno su mille. Se poi si leggono i report si scopre che i maggiori contribuenti sono lavoratori dipendenti e pensionati...che pagano per tutti.

meloni.bruno@ya...

Lun, 19/08/2013 - 17:54

BlakMen,allora con le mie 800 euro di pensione,siamo in due ad essere poveracci,perchè nella zona in cui abito sono circondato da gente che ho già commentato precedentemente.Comunque nonostante il suo stipendio è molto fortunato rispetto a milioni di persone che sono sensa lavoro.

MEFEL68

Lun, 19/08/2013 - 18:01

Fantadialogo fiscale. FUNZIONARIO- Come spiega che con il suo reddito si è potuto permettere una settimana di vacanza nella Pensione "Zia Teresa" di Vaffa di sotto? E poi, dopo neanche un mese ha cambiato un treno di gomme, dico un treno, alla sua auto che lei tiene da 25 anni al solo scopo di farla diventare d'epoca e lucrare in nero l'aumentato valore? Come lo spiega?- TARTASSATO: Ah! Se ve lo dico, poi me lo date il sussidio di povertà?

MEFEL68

Lun, 19/08/2013 - 18:02

Il redditometro, sarebbe più esatto chiamarlo "poverometro".

janry 45

Lun, 19/08/2013 - 18:05

Altri 5 punti di PIL che se ne andranno a causa delle auto riduzioni dei consumi.Qualcuno li fermi in tempo, altrimenti questi ci ridurranno veramente sul lastrico.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 19/08/2013 - 18:19

@randel - quando affermi che l'evasione in Italia è endemica dici un'assoluta verità ma è altrettanto vero che l'Italia è cresciuta sull'evasione fiscale, dubito pertanto che l'Italia possa ritornare a crescere applicando la tassazione corrente perché nessun imprenditore se dovesse pagare quelle aliquote resterebbe in Italia.

laura franceschini

Lun, 19/08/2013 - 18:20

Come auspicava il Duce? O Roma o morte. Ebbene, qui non si tratta di Roma ma degli Italiani, esclusi i privilegiati per culo. Il resto rimane spunto di meditazione collettiva.

IL_CORVO

Lun, 19/08/2013 - 18:33

Sono d'accordo con chi dice:"Evadere e' legittima difesa!"Abbiamo tassazioni assurde e servizi da terzo mondo,ci hanno raccontato che dobiamo pagare piu tasse per avere servizi migliori e poi' regalano 4 milardi per salvare il monte dei paschi(pari all'intero introito di imu d un anno)Prenoti un intervento al setto nasale(come ho fatto io) e hanno avuto di darmi l'appuntamento a ottobre 2014! Sapete che faro' io e altri?ci libereremo di ogni cosa ntestata(bicicletta compresa)e poi con le cartelle di equitalia faremo un bel falo' in piazza,ci arresteranno'benissimo !provvedera' lo Stato a mantenerci e staremo meglio dell'80% dei pebnsionati Italiani.

churchill

Lun, 19/08/2013 - 20:11

Non siamo più' uno stato di diritto, ne una democrazia. E' ora che i cittadini si ribellino a uno stato tiranno, corrotto, inefficiente, irrispettoso del cittadino sovrano e del quale non si può' mai fidare!!

Ritratto di randel

randel

Lun, 19/08/2013 - 20:16

@pisistrato.....che la tassazione sia troppo alta non ci sono dubbi. Sia per i dipendenti (che non possono evadere), sia per le partite IVA (che spesso e volentieri lo fanno). Delle due l'una, o si consente ai dipendenti di provvedere in proprio al pagamento delle tasse (e ci sarebbe da ridere..) oppure chi ha evaso fino a ieri comincia a pagare (ed è probabile che le tasse si abbassino per tutti....forse).

Jobs

Lun, 19/08/2013 - 20:19

Alcuni lo vedono come la minaccia alla privacy, io credo che in un paese di poca gente onesta come è il nostro, abbiamo forse l'occasione di far pagare meno ma per una volta a tutti. Credo anche che gli evasori sanno sempre come cadere in piedi e che probabilmente ci rimetteranno solo le persone oneste con controlli assurdi. Stiamo a vedere!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 19/08/2013 - 21:01

Io avrei un suggerimento: per giustificare le spese maggiori delle entrate,si potrà sempre dire che si esercita la professione di escort o di gigolò,i cui proventi non sono sottoposti a tassazione.

fedele50

Lun, 19/08/2013 - 22:36

Come può essere costituzionale una legge retroattiva????, LADRIIII, ORA CON LA SCUSA DEI CONTROLLI FISCALI TI APPIOPPANO UNA MULTA DI 300.00 EURO E IL POVERO CITTADINO PAGA X NON AVERE ROGNE , ANCHE SE IN CUOR SUO SA DI ESSERE ONESTO , E SAI QUANTI TRECENTO EURO GABELLA INTIMERANNO A PAGARE????, ARILADRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

beale

Mar, 20/08/2013 - 01:15

Ennesima coglionata come i 4 milioni di euro richiesti per il sito della Camera.

gianni59

Mar, 20/08/2013 - 03:20

IL_CORVO... veramente più che pagare più tasse il redditometro dovrebbe servire a farle pagare a chi evade...direi che è un'altra storia. E se ci riuscisse (ma non credo, l'evasione è come la mafia, radicata) forse il suo appuntamento non sarebbe nel 2014...

m.m.f

Mar, 20/08/2013 - 09:12

......ma loro a Roma se ne fregano. Sanno benissimo ,la storia lo insegna che il popolo italiano è un popolo di gente che sa solo urlare ,criticare e basta.Poi se domani aumentano ancora del 10 % le tasse,solita storia ,tutti urlano,ma alla fine tutti restano .e PAGANO! Il giorno che il paese sarà veramente svuotato ,di aziende e imprenditori allora forse le cose cambieranno. Ma quel giorno non arriverà mai e,COME GIA' ANNUNCIATO DA SACCOMANNI,CI VORRANNO DECINE DI ANNI PRIMA DI POTERE RIDURRE LE TASSE ,LO HA DETTO E RIBADITO! PIU' DI COSI'.................!!!!!!!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 20/08/2013 - 09:40

Da noi in Abruzzo c'è un proverbio che spiega bene come possa essere catalogato il nuovo redditometro, rivolto essenzialmente a chi le imposte già le paga in abbondanza. La frase in dialetto della costa è la seguente: lu cane moccica sempe lu stracciate (il cane morde sempre il poveraccio)! Saranno sempre i soliti ad essere colpiti dai solerti funzionari dell'Agenzia delle Entrate mentre i veri evasori sentitamente ringraziano!!!

franco@Trier -DE

Mar, 20/08/2013 - 19:37

Mefel 68 te lo spiego io come si fa, basta dire che è un...italiano tutto quà.