Patrimoniale, ecco chi paga

Tra i pochi punti chiari del programma Monti la patrimoniale. Si potrebbe correggere il tiro dell'Imu per i redditi medio-bassi. Ma a farne le spese sarebbero i redditi maggiori

L'Italia ha le tasse sul lavoro più alte d'Europa. Nulla di nuovo in questo senso. Lo dice un rapporto della Corte dei Conti in tema di finanza pubblica, ripreso dal Corriere della Sera. Nel nostro Paese le imposte arrivano al 42,6% contro il 28,1% di media. E altesono anche le tasse per le imprese: 27,4% contro il 20,6% comunitario.

Le misure messe in campo dal governo tecnico hanno cambiato radicalmente il panorama della tassazione sui patrimoni. Se prima l'Italia era all'ultimo posto in Europa, attualmente è sul podio, appena dietro alla Francia.

Come sottolineava ieri il segretario del Pdl, Angelino Alfano, al momento la patrimoniale è uno dei pochi punti chiari dell'agenda per l'Italia lanciata da Mario Monti.

A mancare a questo punto è una messa a punto dell'Imu. Mantenendo lo stesso gettito attuale si potrebbe agire per risolvere alcune situazioni particolari - spiega il Corsera - come la questione delle "seconde case". Sotto questa dicitura finiscono, per esempio, gli immobili concessi ai figli perché di proprietà dei genitori in comodato d'uso.

La riduzione in questo senso si potrebbe compensare? Sì, se si tassassero di più i patrimoni più consistenti. E si creasse in fretta un catasto degli immobili "con nuove rendite che rispecchino in maniera più onesta ed omogenea i reali valori di mercato". Un'idea che va a genio anche anche al Pd.

Se infatti ieri il segretario, Pierluigi Bersani, aveva sottolineato di non avere trovato "cose sconvolgenti" nel piano messo a punto dal premier dimissionario, oggi è Stefano Fassina, responsabile economia del partito a dire la sua: bisogna "lasciare in pace redditi bassi e classe media. La nostra sfida è spostare il carico sulle grandi fortune, quelle sopra 1 milione e 200 mila euro. Sotto quella cifra non si dovrà pagare, da quella cifra in su".

Commenti

Polemico

Gio, 27/12/2012 - 11:44

Ovviamente, secondo voi sarebbe meglio continuare a tassare i meno abbienti, lasciando tranquilli ed in pace i possessori di grandi capitali (tipo Berlusconi, tanto per capirci). Se questo vi sembra un esempio di società da proporre ai lettori siete ancora in tempo per cambiare idea, prima che il responso elettorale vi sconfessi.

Francotiratore

Gio, 27/12/2012 - 11:45

A farne le spese sarebbero i redditi maggiori??? Ma è una vergogna!

Ritratto di randel

randel

Gio, 27/12/2012 - 11:50

Certo, è inammissibile che in uno Stato moderno paghino di meno i poveri a scapito dei ricchi.

dukestir

Gio, 27/12/2012 - 12:06

La patrimoniale, spiace dirlo, fa male ma e' un'eccelente idea per mobilitare risparmi "idle" verso investimenti produttivi. Ci rimettero' del mio, ma e' una misura oggettivamente nell'interesse del Paese. Ancora una volta, Monti bene cosi'.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 27/12/2012 - 12:17

Creare in fretta un catasto degli immobili "con nuove rendite che rispecchino in maniera più onesta ed omogenea i reali valori di mercato": in altre parole, aumentare di nuovo le rendite catastali e, di conseguenza, le tasse sugli immobili, non solo l'Imu, ma anche quelle sui trasferimenti dei medesimi. Questo il programma di Monti, e il Pd, naturalmente, è d'accordo. Altro che diminuzione della pressione fiscale!

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 27/12/2012 - 12:28

Monti sempre più ridicolo. Tralasciando il fatto che poteva farlo prima ma non l'ha fatto (a quanto ammonta il patrimonio di Monti?), parecchi ricconi se ne andrebbero dall'Italia per pagare le tasse all'estero (come succede in Francia). Non c'è che dire... Un "genio"... Ma di licenziare gli statali non se ne parla?

agosvac

Gio, 27/12/2012 - 12:31

Quanto dice fassina, e non mi sorprende visto la sua levatura mentale alquanto bassa, è una vera corbelleria. Sarebbe giusto considerare grande patrimonio queeli da un milione di euro in su solo se si considerassero i guadagni. Ma non le case. Infatti una casa in città come Milano o Roma è facile che valga ben più di un milione di euro pur essendo la sola ed unica casa di abitazione. Mentre in città più piccole case anche più prestigiose valgono molto di meno di un milione di euro. Ci sarebbe quindi una disparità di trattamento. La cosa giusta invece è quella di considerare come patrimonio solo le case a partire dalle seconde, lasciando in pace le prime.

Zizzigo

Gio, 27/12/2012 - 13:03

Egr. Sig. LUCA ROMANO, sinceramente non comprendo dove abbia raccolto le sue informazioni... io che ho un reddito medio-basso pago quasi il 60% di tasse, e l'IMU pareggia l'IRPEF. C'è qualche cosa che non va,non solo nei componenti del governo!

alessia.bomboi

Gio, 27/12/2012 - 13:15

E' giusto che chi ha di più debba pagare di piu...xche se si alzano alcolici sigarette,va a scapito dei piu poveri che a stento riescono a pagarsi un pacchetto di sigarette... E CMQ DA QUANDO SONO NATA NON CONOSCO UNO RICCO,MA RICCO VERAMENTE CHE ABBIA FATTO I SOLDI ONESTAMENTE,SENZA EVADERE NEANCHE 1 CENT,QUINDI TUTTI I RICCHI DEVONO PAGARE!!!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 27/12/2012 - 13:29

La "patrimoniale" consiste nello spostamento di risorse dal privato al pbblico. Concretamente lo Stato prende risorse a Mediaset per darle alla Rai. A parte che prima la tv pubblica era talmente pallosa che per tirare il fiato uno aspettava la pubblicità, segnatamente Carosello e Berlusconi ha migliorato anche la Rai... Mediaset paga le tasse sul reddito e la Rai no, anzi consuma le tasse pagate dagli altri. Non solo, ma per lo stesso servizio televisivo la Rai ha una pletora di personale più che Mediaset, che dunque risulta essere personale inutile e parassita. Allora l'imposta patrimoniale dei soliti sinistrati di cervello è un'inutile tortura. Senza contare che in Equitalia c'è tanta gente con le mani in pasta e qualcosa gli rimane sempre attaccato, alle mani avide.

diodemerf

Gio, 27/12/2012 - 13:34

Mahh!! la solita litania inconcludente del dagli al ricco. Ma quanti sono quelli che hanno più di unmilione ecc di euro di patrimonio ( soldi, case, terreni e blablabla)?? Mi piacerebbe che qualcuno me lo illuminasse e mi dicesse sono tot soldi. Speriamo!!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 27/12/2012 - 13:37

Reinhard, quì se c'è uno ridicolo quello è proprio Lei quando dice di licenziare gli statali invece di mettere una patrimoniale sui grandi patrimoni. Ma quanti ne vorrebbe licenziare di statali per avere una consistente riduzione del debito pubblico? E poi con quali criteri si dovrebbe licenziare? E i licenziati cosa dovrebbero fare? Li mandiamo tutti a mangiare a casa sua?

epc

Gio, 27/12/2012 - 14:15

"nuove rendite che rispecchino in maniera più onesta ed omogenea i reali valori di mercato"? Bene, vuol dire che le dovrete ABBASSARE TUTTE, visto che il mercato è in totale crollo. Invece scommettiamo che le aumenterete? Cominciate invece a cercare i famosi 60000 immobili non accatastati nel Sud Italia.....

fabiou

Gio, 27/12/2012 - 14:20

monti è un vampiro che ha spinto la gente al suicidio. ciao ragazzi, secondo voi è plausibile fare un referendum contro la nomina a senatore a vita di mariomonti? cioe uno che non permette di lasciare commenti sul sito internet della sua agenda, è talmente antidemocratico che è incompatibile con la carica di senatore. poi se si dimostrera che è pure al soldo della germania e di poteri stranieri, meriterebbe pure la fucilazione per alto tradimento

Ritratto di komkill

komkill

Gio, 27/12/2012 - 14:25

In un paese come questo dove i veri ricchi scappano in Svizzera (Grillo,De Benedetti) e fanno passare per ricchi quelli che hanno una casa di proprietà ed uno stipendio di 3mila euro al mese con tre persone a carico cosa ci si deve aspettare? Chiaro che Fassina dice ora che toccano solo quelli che hanno un patrimonio superiore a 1 milione e 200 mila euro lasciando tranquilli queli che hanno meno (sarebbe bello capire se pro capite o per famiglia o cosa), tutto bullshit. Quando però vedranno che, fatte tutte le solite italiche deroghe, non basteranno, porteranno la soglia a 100 mila euro e ci metteranno dentro anche le case di proprietà valutate con la rendita catastale rivalutata del 60%, chi glielo impedisce? Votatelo questo pd e ve ne accorgerete.

marcosol

Gio, 27/12/2012 - 14:26

La patrimoniale di Monti (come si può leggere in altri quotidiani) colpirà chi dichiara più di 200 mila euro all'anno. Ma siccome questi sono una minoranza nel paese, è meglio stare più generici e dire che colpirà tutti gli italiani. Così almeno qualche fesso il voto ve lo da.

Ritratto di copyleft

copyleft

Gio, 27/12/2012 - 14:57

@agosvac: non sò lei ma io una casa a Roma o altrove del valore di un milione di euro non me la posso permettere nemmeno con il lavoro di una vita intera...e mi parla di disparità? Ma per favore!!!

External

Gio, 27/12/2012 - 15:27

Bhe come al solito: "dagli al ricco" che ricco non è ma non toccar gli statali, che sono una ricca fonte di voti. Praticamente il Sig. Monti con l'imu ha acceso un nuovo mutuo sulla mia casa, dove io ho gli oneri e lui gli onori. @ alessia.bomboi: non so dove lei abiti, ma deve essere una città tremenda se tutti coloro che hanno fatto fortuna hanno rubato. @ liberopensiero77: in argomento di esuberi e licenziamenti nella mia città stanno licenziando 200 persone da un'industria meccanica, posso darle il suo indirizzo per colazione, pranzo e cena?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 27/12/2012 - 15:43

SE tassate troppo chi ha tanti soldi perchè li ha prodotti onestamente e dà lavoro a tanta altra gente, questi se ne andrà dall'Italia assumendo altrove e portandosi capitali e commesse dove gli conviene, non cadete nel tranello massonico-comunista della lotta di classe, vogliono dividerci per indebolirci e schiavizzarci.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 27/12/2012 - 16:10

@alessia.bomboi Gio, 27/12/2012 - 13:15 - Allora si può anche dire che tutti gli impiegati statali non fanno nulla e vengono pagati a sbafo seguendo il suo pensiero. Correga il tiro perchè non è così.

Ritratto di pischello

pischello

Gio, 27/12/2012 - 16:12

per reinhard: no, non poteva farlo prima semplicemente perchè qualcuno ( indovina chi?) ha messo il veto perchè evidentemente preferiva aumentare l'iva a tutti piuttosto che tassare i GRANDI PATRIMONI. saluti

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 27/12/2012 - 16:14

@marcosol Gio, 27/12/2012 - 14:26 - 200.000 euro lordi non sono una cifra da ricco, tolte spese e tasse ne rimangono in tasca meno di 100.000. Sono tanti, io non li vedo neanche, ma dire che chi guadagna quei soldi è ricco e merita di essere tassato di più non è equo.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 27/12/2012 - 16:16

l'aberrazione contenuta in ogni tipo di "patrimoniale" non è, evidentemente, il concetto che chi ha di più deve dare di più; l'aberrazione è che nella quasi totalità dei casi, i soldi - le ricchezze - i beni costituenti qualsiasi patrimonio sono il risultato e la somma di proventi che a suo tempo sono stati già tassati. Ora so che mille "equi-solidali-progressisti-talebani comunisti" diranno che i "patrimoni" sono tutti frutto dell'evasione fiscale. Non è così, non è assolutamente così! I patrimoni costruiti con l'evasione, non sono certo alla luce del sole e nella stragrande maggioranza dei casi sono al sicuro all'estero. Oltretutto bisogna ricordare che ogni tassazione è "in percentuale" (quando non è anche progressiva) e quindi il 44% di 1 milione è la cifra pazzesca di 440mila Euro mentre il 44% di 50mila sono 22mila Euro... mi sembra che chi ha incassato per qualsiasi atto legittimo il milione di Euro non possa certo essere tacciato di iniquità pensando che in un colpo solo ha versato tasse equivalenti a 20 degli altri contribuenti. E comunque, se fosse proprio l'ultima cosa da tentare (raschiando il fondo del barile) per salvare l'Italia... ok andrebbe e andrà fatta! Ma solo dopo che sono stati seriamente e meticolosamente tagliati gli assurdi sprechi e costi inauditi della politica e delle amministrazioni-istituzioni nazionali e locali, gli incredibili vitalizi di chi è "transitato" nella "macchina Stato", negli enti e nella pubblica amministrazione; solo anche dopo il controllo totale sul magna magna degli appalti veri o fasulli, sulle consulenze pagate a peso d'oro, ecc...ecc... E poi, non so perché, ma ho il sospetto che per Monti e Kompagni diverranno "patrimoni" da tassare, anche i piccoli tesoretti di risparmi salvati dopo una vita di lavoro e rinunce (di intere generazioni e famiglie) che oltretutto sono facilissimi da colpire e non fanno capo a persone che in 5 secondi sono in grado di farli sparire senza lasciare traccia. Sono sempre bravi tutti a fare gli equi, i solidali, i talebani col sangue degli altri!

unosolo

Gio, 27/12/2012 - 16:20

perche è passato questo stillicidio e chi lo ha voluto ^ prima ci avete costretti ad aprire i C/C poi autorizzate il rialzo delle spese di gestione e tutte le operazioni , questo è furto legalizzato e pianificato che tutti i parlamentari conoscevano ed hanno taciuto consapevolmente come i sindacati . questa fa parte della patrimoniale ?

Roberto C

Gio, 27/12/2012 - 16:30

Nel 2012 torniamo a ragionare in termini di ricchi e poveri, manco fossimo nel medio evo... Per quanto mi riguarda i pochi veri ricchi che sono rimasti in questo paese e che non hanno spostato i loro capitali all'estero preferisco che i loro soldi, al netto della tassazione sul reddito più alta del mondo e che tocca il 70%, li usino per pagare dipendenti e stipendi, invece che buttarli via dandoli a uno stato che ha abbondantemente dimostrato di non essere minimamente in grado di gestirli. copyleft, nemmeno io potrei mai permettermi un appartamento nel centro di Roma valutato 1 milione di euro, il punto è che non considero necessariamente un riccone chiunque abbia un po' più di soldi di quelli che ho io... Ricco è chi un milione lo ha depositato in banca, o chi di appartamenti così ne ha non uno, ma dieci - ma quelli stia tranquillo che non li toccheranno, e comunque le ripeto, preferisco che quei soldi siano usati per creare lavoro. Ma l'ultima finanziaria non doveva essere il salva italia? Non doveva preludere al rilancio e alla crescita? Ora dopo che è stata attuata e dopo aver avuto l'aumento dell'IVA, l'IMU, i controlli a tappeto della finanza, non so quante decine di miliardi recuperati (e non so nemmeno se tutti in modo completamente cristallino) dalla lotta all'evasione fiscale, i bolli e le accise a destra e a sinistra, siamo di nuovo qui a parlare di nuovo aumento dell'IVA e di patrimoniali? Ma che cosa hanno salvato allora? Siamo al punto di partenza... Io potrei essere anche d'accordo su una patrimoniale se poi mi aspettassi davver che fra un anno e non alla terza generazione si cominciasse a vedere calare drasticamente il numero dei disoccupati e dei precari, i negozi che ricominciano a vendere, nuove attività avviate e l'economia che riprende a marciare, invece mi aspetto che metteranno la patrimoniale promettendo come sempre che "Ora che abbiamo messo i conti in sicurezza possiamo cominciare a fare le riforme per la crescita" e poi dopo 7 - 8 mesi torneranno a piangere miseria e battere cassa, dando la colpa alla crisi e agli evasori fiscali, non senza prima essersi aumentati lo stipendio... Ecco, siccome sono abbastanza sicuro che succederà così, sono contrario alla patrimoniale perchè chiunque abbia i soldi li merita più di loro e li userà meglio di come li userebbero loro. Anche se avesse il difetto di essere ricco (come poi se loro fossero poveri...)

E_BASTA

Gio, 27/12/2012 - 16:35

Non capisco cosa ci sia di così terribile... Tassare di più chi ha di più... Sarebbe ora! Mi basta questo punto per appoggiare l'agenda Monti! :-)

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 27/12/2012 - 16:41

@ilsaturato Gio, 27/12/2012 - 16:16 - Molto chiaro e ben articolato.

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Gio, 27/12/2012 - 16:47

"Il costo del lavoro in Italia è troppo alto" - lo si sente ripetere fino alla noia. Coma mai in Germania l'operaio prende in busta paga molto più che un operaio italiano? Dov'è la differenza del costo del lavoro? I sindacati o chi lo sa lo vogliono dire una volta per tutte?

marcosol

Gio, 27/12/2012 - 16:52

@Cinghiale - io non ho mai usato la parola "ricco" nel mio commento. Ho solo detto che chi dichiara quella cifra è una minoranza nel paese. Ma per vincere le elezioni ci vogliono i voti della maggioranza, ecco spiegato il motivo di questo accanimento senza dare spiegazioni e numeri. Secondo lei, se un operaio che guadagna 20 mila euro sapesse che la patrimoniale va a tassare chi guadagna dieci volte lui, non la voterebbe?

antes1

Gio, 27/12/2012 - 16:52

Per carità!! Far pagare le tasse ai ricchi a vantaggio dei poveri? Ma chi si crede di essere Monti? Robin Hood forse? Il bello è che tutti i pensionati e poveracci che votano PDL sono veramente convinti - seguendo le orme del loro duce - che non sia giusto far pagare di più ai ricchi ma casomai pesare ancor di più sugli strati più bassi della popolazione.

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Gio, 27/12/2012 - 16:54

Io ho un una casa, pagata con 25 anni di mutuo, e mi dicono che ha una rendita. Su questa rendita devo pagarci le tasse. A parte che la mia casa, unica casa, mi costa in spese di condominio, luce, gas, manutenzioni obbligatorie quali caldaia etc. QUAL'è LA "RENDITA"? Cosa mi "RENDE" la mia casa? Me la sono comprata per non avere la spada di damocle dell'affitto che asumente peggio del mutuo. Rendita!?!?!?!?!?!

marcosol

Gio, 27/12/2012 - 17:02

La patrimoniale, in un paese civile fatto di gente onesta, è lo strumento migliore per ridistribuire la ricchezza, e per garantire la sussistenza dello stato sociale che tiene unita la nazione ed evita le guerre civili. Ma il problema dell'Italia è appunto in quel "se". l'Italia non è un paese di gente onesta, ma è piena (non tutti) di ladri e furbacchioni. C'è un sacco di gente che ruba i soldi allo stato (sprechi della pubblica amministrazione, evasione fiscale). E quando uno ruba allo stato, ruba agli onesti. Una Patrimoniale slegata da una dura ed efficace lotta agli sprechi (sanità, politica, province, enti inutili, patrimoni dello stato) e agli evasori fiscali, è inutile oltre che dannosa per la coesione stessa dello stato. E crea odio di classe. Chi vi racconta che la patrimoniale (o l'IMU, che è una patrimoniale) è sbagliata e non verrà fatta, vi sta dicendo (parlo agli onesti e poco-tenenti) che vi porterà via un sacco di soldi in altri modi. Oppure vi taglierà i servizi, come asili, sanità ed aiuti alle famiglie

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Gio, 27/12/2012 - 17:09

Questi hanno in mente solo tasse ?, Poveri noi se avessi soldi scapperei ed è quello che succederà, così pagheranno sempre gli stessi, tutto per mantenere una massa di vagabondi

Roberto C

Gio, 27/12/2012 - 17:14

marcosol: Forse no, se sapesse che chi guadagna 10 volte più di lui è anche chi gli paga lo stipendio... anche se molto dipende dal tipo di azienda dove fa l'operaio (Pubblica o privata? Con più o meno di 15 dipendenti?) e dal tipo di contratto con cui è stato assunto.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 27/12/2012 - 17:18

@liberopensiero77: Non vedo per quale ragione, a differenza dei lav. dipendenti, gli statali debbano essere intoccabili (dopo che hanno pure fregato le pensioni all'Inps). Come si licenziano i lavoratori dipendenti, si applichino le stesse regole agli statali (che vengono pagati anche con le mie tasse). @OraBasta: Guarda che in Germania, se escludiamo certi lavori (es. il classico operaio VW), hanno un costo del lavoro bassissimo... Hanno i minijob dal 400€ al mese, e questo ha compromesso le nostre esportazioni... Non pensare che se la passino meglio di noi.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 27/12/2012 - 17:37

Prima di parlare di patrimoniale ci dovrebbero dire come fare per mettere a dieta lo stato che fin qui è di un costo esagerato messo a confronto con altri paesi! In Italia abbiamo un numero di dipendenti pubblici di gran lumga superiore a tutti( per esempio i forestali di Sicilia!).La macchina dello stato e farraginosa e si muove con la velocità di un plantigrado! Dopo aver snellito il sistem-paese ci potranno parlare di patrimoniale se sarà necessaria.

Ritratto di Y93

Y93

Gio, 27/12/2012 - 17:41

La Patrimoniale la dovranno pagare solo i politici ...tutti i politici.....Questo è il regalo di Babbo Natale....

Ritratto di Baliano

Baliano

Gio, 27/12/2012 - 17:43

Vergogna, obbrobrio, la patrimoniale è un vero atto terroristico contro la Libertà, di accumulo. - Ma che paghino i soliti, quelli che, ben più numerosi e molto più abituati, reggono da sempre stoicamente botta. E' una vergogna, prima che ci derubino, andiamo in Lussemburgo.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 27/12/2012 - 17:52

@marcosol Gio, 27/12/2012 - 16:52 - Sono io che ho usato la parola ricco, perchè ritengo che una patrimoniale debba essere pagata da chi è ricco sul serio. Un'operaio oggi sinceramente non so dove dovrebbe votare o cosa pensa sia meglio per lui, sento solo lamentele e prospettive "0". Nessuno crede più a questo genere di promesse.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 27/12/2012 - 17:56

@OraBasta Gio, 27/12/2012 - 16:54 - Secondo i cervelloni la rendita è il valore di cui aumenta la sua casa ogni anno. Se la rendita di casa sua fosse 1.000€ l'anno, tra dieci anni la sua casa dovrebbe valere quello che l'ha pagata più 10.000€! Sono conti assurdi che non stanno nè in cielo ne in terra, ma loro li fanno.

federico61

Gio, 27/12/2012 - 18:10

La patrimoniale, soprattutto quella immobiliare, è una ritorsione verso chi, nel passato, ha privilegiato indirizzare il risparmio verso beni reali piuttosto che cercare (dis)avventure finanziarie. A casa 1 milione di dipendenti pubblici in eccesso e via con la riduzione delle tasse! Il risparmio non è tutelato dalla costituzione?

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Gio, 27/12/2012 - 18:13

@dukestir - perché Lei vede investimenti "produttivi" in Italia ?

fiducioso

Gio, 27/12/2012 - 18:56

Una patrimoniale, molto molto alta, va fatta pagare solamente ai politici responsabili di averci ridotto in questo stato. E se non bastasse, gli si confischino anche i beni.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 27/12/2012 - 19:24

@Reinhard, io sono d'accordo con Lei che gli statali possono essere licenziati al pari dei lavoratori del privato, infatti è già possibile licenziare per motivi disciplinari e altre cause (false attestazioni, condanne penali, rifiuto di essere trasferiti, ecc.) ai sensi dell'art. 55-quater del T.U sul pubblico impiego. Lo stesso articolo prevede addirittura il licenziamento per giusta causa o per giustificato motivo (come nel privato), il tutto previsto dai contratti collettivi. Sa qual'è il problema? Che questo articolo è stato introdotto dal seguito della "riforma Brunetta" (d.lgs. n. 150 del 2009), dopodichè il prof. Brunetta ha congelato i contratti collettivi, rendendo di fatto non recepita la norma. Quindi, se non si licenzia nel pubblico, è soprattutto grazie al Governo Berlusconi - Brunetta, che ha approvato una bella riforma ma nello stesso tempo l'ha resa inapplicabile bloccando la contrattazione collettiva. Quello che contesto a Lei è quando mi parla di licenziare gli statali per fare cassa onde non mettere la patrimoniale: questo è inaccettabile, specie se si tratta di gente che ha vinto un regolare concorso. Pensa poi che sia uno scherzetto licenziare molte migliaia di persone senza un motivo specifico? Non pensa ai problemi umani e sociali che si verrebbero a creare?

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 27/12/2012 - 19:46

Se vincono le sinistre (magari in condominio coi preti-rossocrociati) con l'aria che tira e le ultime dichiarazioni penso assisteremo alla legalizzazione degli "espropri proletari" di sessantottina memoria. Lotta e odio di classe diverranno il vangelo eversivo (sempre subalterno alla "agenda Monti" naturalmente!) di quella che, comunque, è e resterà una minoranza che però fa molto rumore, applica coercizione-intimidazione-violenza ed è coperta dai "diversamente staliniani" dalla loro informazione e dalla "LORO" magistratura. La verità è che questi "ossessionati dal potere e bocciati dalla storia" credono di essere ancora ai primi del novecento. Sveglia gente! Siamo già con un piede nella fossa, ci manca anche che qualcuno cominci a scrivere sulla lavagna ricchi-poveri e allora si che "scoppierà" la voglia di intraprendere, investire, consumare, fare piani almeno a media scadenza per migliorare la propria situazione economica, ecc... L'Italia che crede nell'Italia deve guardare avanti, darsi slancio per il futuro, riattivare produzione e consumi... non farsi ricacciare indietro di secoli dai "diversamente bolscevichi" sempre e solo col.... sangue degli altri.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 27/12/2012 - 20:17

Se vincono le sinistre (magari in condominio coi preti-rossocrociati) con l'aria che tira e le ultime dichiarazioni penso assisteremo alla legalizzazione degli "espropri proletari" di sessantottina memoria. Lotta e odio di classe diverranno il vangelo eversivo (sempre subalterno alla "agenda Monti" naturalmente!) di quella che, comunque, è e resterà una minoranza che però fa molto rumore, applica coercizione-intimidazione-violenza ed è coperta dai "diversamente staliniani" dalla loro informazione e dalla "LORO" magistratura. La verità è che questi "ossessionati dal potere e bocciati dalla storia" credono di essere ancora ai primi del novecento. Sveglia gente! Siamo già con un piede nella fossa, ci manca anche che qualcuno cominci a scrivere sulla lavagna ricchi-poveri e allora si che "scoppierà" la voglia di intraprendere, investire, consumare, fare piani almeno a media scadenza per migliorare la propria situazione economica, ecc... L'Italia che crede nell'Italia deve guardare avanti, darsi slancio per il futuro, riattivare produzione e consumi... non farsi ricacciare indietro di secoli dai "diversamente bolscevichi" sempre e solo col.... sangue degli altri.

Ritratto di c_gera

c_gera

Ven, 28/12/2012 - 08:49

Avanti con la Patrimoniale. Tutti ne parlano come fonte di salvezza ma nessuno dell'ipotetico incasso. Il popolo la vorrebbe superiore alla batosta IMU, giusto per lenirne le ferite, ma sarà così? No. La Banca d'Italia ha stimato il valore di tutta la ricchezza in mano alle famiglie attorno agli 8.600 miliardi (6 volte il PIL), ricchezza posseduta per il 45% dal 10% delle famiglie, il 45% dal 40% delle famiglie ed il restante 10% dal 50% su un totale di 24 milioni di famiglie. In soldi significa ch le famiglie ricche (2,4 milioni) hanno beni per 3.870 miliardi, pari a 1,6 milioni a nucleo (Tutto compreso, case, auto, barche, aerei - tutta roba già ampiamente tassata - alle quali vanno aggiunti, gioielli, quadri, pellicce, titoli, ecc) Sarà questa la ricchezza da tassare? Mah. Troppo difficile da inventariare. Ed allora facilmente si ripiegherà solo sul patrimonio immobiliare. E qui iniziano ad emergere le bugie perché sempre secondo la Banca d'Italia il patrimonio immobiliare scende a 4800 miliardi, con la stessa suddivisione prima riportata. Ed allora mediamente le famiglie più ricche hanno immobili per "solo" 900.000 euro. Nemmeno il 20% supererebbe la soglia di 1,2 milioni oltre la quale scatterebbe la patrimoniale e quindi addio ad incassi da favola perché l'imponibile complessivo sarebbe inferiore ai 47 miliardi. Ed allora vedrete che la soglia sarà abbassata drasticamente, a mio avviso attorno ai 200-300.000 euro e così ribeccano tutte le vittime dell'IMU. Garantito.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Ven, 28/12/2012 - 09:41

La patrimoniale per essere efficace andrebbe effettuata sui cosidetti "diritti acquisiti": basterebbe ricalcolare tutte le pensioni in essere in base ai contributi effettivamente versati ed eliminare tutti i vitalizi esistenti.