Pensioni, Padoan gela Renzi: "Non si toccano, è rischioso"

Padoan: "Vanno legate le prestazioni pensionistiche alla durata del tempo di lavoro e alla aspettativa di vita". Da via XX settembre duro stop per Renzi

Le pensioni e l’ipotesi di introdurre flessibilità in uscita? "È fondamentale non deragliare da un principio fondamentale: vanno legate le prestazioni pensionistiche alla durata del tempo di lavoro e alla aspettativa di vita. Detto questo non c’è nulla di male a esaminare possibili correttivi che riguardano individui che si trovano vicini alla pensione ma con una prospettiva occupazionale difficile. Ma va considerato naturalmente che questo ha un costo e l’equilibrio di finanza pubblica deve essere mantenuto". Intervistato da Repubblica il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan avverte sui rischi di un intervento sulle pensioni, sottolineando la necessità di non far saltare i conti.

La crescita? "È a mio avviso il risultato più importante e che ci dà più soddisfazione. C’è più crescita perchè c’è più lavoro, buona parte della crescita aggiuntiva è perchè c’è più occupazione rispetto al cosiddetto andamento tendenziale. Poi certo ci sono le tasse, che stiamo abbassando. Ma non abbiamo cominciato adesso, all’improvviso. Abbiamo iniziato appena questo governo è stato costituito, fa parte di un percorso che abbiamo iniziato e che continueremo sino alla fine del mandato". Tornado al dossier sulle pensioni, che lo stesso Renzi ha chiesto di riaprire, le ipotesi al vaglio dell'esecutivo, per il momento, sono due.

Come ricorda il Messaggero, la prima è il calcolo contributivo dell'intera pensione. In questo caso il lavoratore che volesse andare in pensione prima rischia una decurtazione dell'assegno fino al 20-30%, ma aggraverebbe nell'immediato i costi per lo Stato. L'altra opzione è lo strumento del cosiddetto prestito pensionistico. Chi si trova a 2 o 3 anni dal maturare la pensione potrebbe chiedere l'anticipo dell'assegno, da restituire poi negli anni successivi. Potrebbe essere questo il "primo rimedio" annunciato da Renzi. L'altro punto è la cosiddetta "opzione donna": le lavoratrici potrebbero andare in pensione a 57 anni ma con l'assegno calcolato con il sistema contributivo. Finora la facoltà è limitata a chi ha maturato il diritto nel 2014 ma potrebbe essere prorogata fino al 2015.

Commenti

unosolo

Dom, 20/09/2015 - 10:13

attenzione questo cerca solo soldi e subito , andando in pensione , come è noto , prima dell'età sappiamo che scende a percentuale ma il PCM insiste e vuole convincere ad anticipare per prendersi subito la ritenuta del TFR che anticipatamente aveva alzato , quindi invoglia persone ad anticipare non dicendo la reale situazione che vuole subito soldi in quanto non ce ne sono in giro , ma cosi facendo mette in crisi aziende che con i soldi del TFR che mettono in banca per i dipendenti questi non li avrebbero a disposizione ma solo il pensionato e i governo , ed ecco che altri imprenditori falliranno e chiuderanno attività , teniamo presente che le pensioni scendono e non aumentano almeno questo avviene da oltre quindici anni , se aumentano è sempre molto inferiore alla svalutazione , solo i stipendi dei parlamentari salgono anche in crisi ,. ladri , le studiano per avere soldi da regalare o spartirsi.

unosolo

Dom, 20/09/2015 - 10:16

dove sono i sindacati quando escono certe idee che rovinano la produzione , o almeno la metterebbero a rischio togliendo soldi ai datori di lavoro se si anticipa la pensione ? sindacati lavorano per il governo non per il popolo lavoratore o pensionati .,

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Dom, 20/09/2015 - 10:29

il ciarlatano blablabla spara ogni giorno propositi di detassazione, pensioni, incrementi dell'occupazione e Padoan continuamente lo insegue per smentire tutte le cxxxxxe del venditore di pentole, megalomane incallito.

Ritratto di Zago

Zago

Dom, 20/09/2015 - 10:36

Il gatto e la volpe sono ancora in contrasto fra loro. Renzi, boccuccia di rosa annuncia regali ai contribuenti, stavolta ai pensionati e Padoan lo ammonisce asserendo che sarebbe uno sfacelo. Ormai siamo abituati alle loro manfrine che non fanno più notizia, ma prendere in giro gli italiani spesso come fa renzi non sono cosem da Premier , ma da ciarlatano.

elalca

Dom, 20/09/2015 - 10:51

penosi! due ciarlatani

Ernestinho

Dom, 20/09/2015 - 10:58

E' un'altra !promessa" mancata dei ns. "trombonieri"! E così sarà per tutte le altre "promesse". Con buona pace degli esodati senza risorse, degli aspiranti pensionati ultrasessantenni e delle migliaia di giovani disoccupati in attesa di posti di lavoro, anche dei "talentuosi", vero bodrini?

Ernestinho

Dom, 20/09/2015 - 10:59

E' un'altra "promessa" mancata dei ns. "trombonieri"! E così sarà per tutte le altre "promesse". Con buona pace degli esodati senza risorse, degli aspiranti pensionati ultrasessantenni e delle migliaia di giovani disoccupati in attesa di posti di lavoro, anche dei "talentuosi", vero bodrini?

Gioa

Dom, 20/09/2015 - 11:02

LA QUESTIONE DELLE PENSIONI SI POTREBBE RISOLVERE:...DARE LA MINIMA A RENZI E A I SUOI AMICI..(LEGGE AD PERSONAM? SI' DIVERSAMENTE NON C'E' RIPRESA, DIVERSAMENTE NON SI OTTIENE IL RISULTATO SPERATO). SIGNOR RENZI CON QUELLI PRESI FINO AD OGGI, CON GLI INCIUCI SEMPRE OTTENUTI...LA MINIMA (500EURO AL MESE NETTI), SIGNOR RENZI TI BASTA FINO A 90ANNI. NON FAR MANGIARE TROPPO IL CAVALLO PERCHE' ALTRIMENTI LA MINIMA (500EURO AL MESE NETTI) FINO A 90ANNI O SECONDO IL VOLERE DELLA DIVINA PROVVICENZA (GIUSTIZIA FUNZIONANTE DA SEMPRE) NON TI BASTA!! RENZI TI ABBIAMO FATTO UN FAVORE, PERCHE' VISTO CHE TU CE NE FAI TANTI A NOI...RIPAGARE CON LA STESSA MONETA E LEGITTIMO!!.

xgerico

Dom, 20/09/2015 - 11:03

Ma leggete l'articolo invece di "commentare" il titolo!

Ernestinho

Dom, 20/09/2015 - 11:09

E così sarà anche per la "trombonata" della diminuzione delle tasse nei prossimi anni! Scommettiamo che si rimangerà la promessa perché il padoan gli dirà "che non s'ha da fare"?

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Dom, 20/09/2015 - 11:18

la foto è molto loquace.....il pinocchietto e mangiafuoco. 'na bella coppia di inutili e dannosi attrezzi.

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 20/09/2015 - 11:23

Solito giochetto delle tre carte di questi biscazzieri da strapazzo. La sola voce di spesa senza limiti di budget è quella per i clandestini, anche ieri ne hanno imbarcati quasi 4.500 e ormai non fa più notizia, ci hanno abituati. Quando scoppierà la rivolta loro saranno già scappati con il malloppo che si sono messi da parte per tempo.

flip

Dom, 20/09/2015 - 11:48

purtroppo le pensioni che affluiscono in moneta sonante e certa nelle casse dell' inps sono solo quelle dei lavoratori del settore privato, mentre quelle che sono state trasferite, qualche tempo fa, dal settore pubblico non hanno nessuna copertura finanziaria. e da qui il buco colossale che si à creato e che produce danni irreversibili agli ex e futuri lavoratori del privato. grazie renzi dimostri sempre quello che veramente sei abituato a fare, l' ideatore ed organizzatore del "COLPO GROSSO"

rokko

Dom, 20/09/2015 - 13:33

Sono con Padoan È folle anticipare le uscite

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Dom, 20/09/2015 - 13:54

CERTO, SOPRATUTTO LE LORO NON LE TOCCHERANNO!

brunicione

Dom, 20/09/2015 - 14:20

Se il Governo, tagliasse il numero di parlamentari (abolizione secca del senato), portasse lo stipendio massimo a 5000 Euro/mese, togliesse tutti i privilegi, chiudesse gli enti inutili, abolisse vitalizi assurdi e pensasse al futuro del paese, troverebbe i soldi per rivedere l'intera problematica delle pensioni

mavaangelino

Dom, 20/09/2015 - 15:32

IL DISCORSO SULLA ASPETTATIVA DI VITA ,COME DIREBBE FANTOZZI E' UNA CAXXTA PAZZESCA !! GLI ESSERI UMANI SONO SEMPRE VISSUTI LO STESSO NUMERO DI ANNI... 60 70 80 90 ANNI. FI DALL'ANTICHITA' ORA ABBIAMO LE MEDICINE MA UNA VOLTA LA VITA ERA PIU SANA.. MIA NONNA é NATA NEL 1902 é MORTA A 93 ANNI HA VISSUTO DUE GUERRE E A PROVATO LA FAME COSI COME TANTI ALTRI 90ENNI. MIO NONNO A 82 ANNI. L'ASPETTATIVA DI VITA E SCRITTA NEL NOSTRO DNA. QUESTA TEORIA E' STATA INVENTATA DAGLI ECONOMISTI SOLO PERCHE IN EUROPA NON CI SONO PIU GUERRE DA 70 ANNI.

Anonimo (non verificato)

rokko

Lun, 21/09/2015 - 10:52

brunicione, si faccia meglio i conti. Le camere ci costano (tra stipendi e tutto) circa un paio di miliardi l'anno. Gli enti inutili ci costeranno una ventina di miliardi l'anno. Le pensioni e gli assegni sociali ci costano 350 miliardi l'anno. E' proprio sicuro di quello che ha scritto ?

cgf

Lun, 21/09/2015 - 12:58

per forza che è rischioso, ora bisognerebbe toccare le pensioni degl'onorevoli, giudici, magistrati, dirigenti statali etc etc... tempo due mesi e tri trovi come minimo un avviso di garanzia. Reato? Pensi sia così difficile 'trovarne' uno? Soprattutto in Italia la Legge s'interpreta.

flip

Lun, 21/09/2015 - 16:03

rokko. perchè dici che le pensioni e gli assegni sociali costano 350miliardi l'anno? tutti i lavoratori (del settore privato e statale) hanno la trattenuto sulla busta paga. il datore di lavoro a sua volta versa circa il doppio di quanto ti trattengono perciò quanto andrai in pensione costerai niente o poco. di piuttosto che lo stato, ha trasferito all' inps tutto il conteggio delle pensione degli statali e senza tirare fuori un euro. ha commesso e commette un reato di appropriazione indebita perché non ha versato i contributi trattenuti ai suoi dipendenti e non ha versato la quota a suo carico. inoltre il reato di cui sopra si aggrava anche perché lo stato trattiene sulla busta del suo lavoratore l' Irpef che non viene versata. gran parte della carta straccia che lo stato vende, pagando interessi, servirebbe in parte per tappare questo buco ed a pagare gli stipendi, più o meno lauti.