Pensioni, sparito il comma che poneva un tetto ai vitalizi milioniari

L'Inps: "Dov'è finito il comma che stabiliva che la pensione non poteva superare l'80% dell'ultimo stipendio? Quest'omissione ci costerà 2,5 miliardi in due anni"

Più che di un romanzo giallo, bisognerebbe parlare di un romanzo d'oro, o di un affare d'oro. D'oro come le pensioni di cui parla questa storia, un affare come quei pochi che ne beneficiano.

All'origine della vicenda c'è un comma della legge 214 del 2011 con cui l'allora ministro del Lavoro Elsa Fornero stabiliva che anche i nuovi contributi dei dipendenti che avevano costruito la propria pensione tutta col sistema retributivo dovevano essere calcolati con il sistema contributivo. Quel comma, in particolare, poneva un limite a chi decideva di continuare a lavorare oltre i quarant'anni di contributi: la pensione, naturalmente, sarebbe stata incrementata, ma fino a un massimo possibile dell'80% dell'ultimo stipendio.

Un tetto, un argine, che però ora è sparito. Poche righe cancellate, non si sa da chi, su un totale di oltre 18mila parole. Grazie a questa omissione, circa 160mila fortunati - perlopiù alti burocrati di Stato, magistrati, funzionari... - avranno la possibilità di incrementare sempre più, anno dopo anno, la propria pensione. A colpi di 2% all'anno, alcuni contribuenti potrebbero arrivare a percepire pensioni pari addirittura al 110% o al 115% dell'ultimo stipendio.

Grazie a questa "dimenticanza", lo Stato rischia di perdere due miliardi e mezzo di euro in due anni. Secondo una tabella fornita al governo dall'Inps e pubblicata dal Corriere della Sera a margine della ricostruzione di Gian Antonio Stella, i costi di questa operazione sono destinati a crescere esponenzialmente e in modo preoccupante: i bilanci dello Stato ne avrebbero una perdita, tra gestioni della previdenza dei dipendenti pubblici e privati, oltre che dei lavoratori autonomi, di due milioni di euro per il 2014, 11 per il 2015, 44 fra due anni e così via. Fino ad arrivare a una spesa di 493 milioni di euro nel 2024.

In totale, calcola Stella, si parlerebbe di ben 2.500.000.000 euro: una cifra dieci volte superiore a quella con cui si potrebbe assicurare la sicurezza idrogeologica di Genova una volta per sempre. Adesso tocca al governo accogliere l'appello dell'Inps e reinserire quelle righe tolte in fretta e furia, forse nella speranza che nessuno se ne accorgesse.

Commenti

Giampaolo Ferrari

Mar, 11/11/2014 - 12:19

Farabutti cercate il responsabile e pubblicate il suo indirizzo. E ora di finirla.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 11/11/2014 - 12:21

Chissà perchè questi errori non capitano mai con le pensioni sotto i 2mila euro.Chissà come mai....

giovanni PERINCIOLO

Mar, 11/11/2014 - 12:25

Chissà se il salvatore della patria, al secolo monti di loden vestito, nonché senatore a vita (scroccone a vita!), ha qualcosa da dire in proposito!

Libertà75

Mar, 11/11/2014 - 12:25

almeno l'inps fa il suo lavoro... se avessimo politici con gli attributi, aprirebbero un fascicolo per scoprire chi ha cancellato quelle righe e di conseguenza licenziarlo per abuso d'ufficio

husqvy510

Mar, 11/11/2014 - 12:29

vi odio maledetti comunisti

glasnost

Mar, 11/11/2014 - 12:32

Ma veramente esistono dei pirla che credono che questa sia stata una dimenticanza? Io penso che non lo credano neanche i sinistri, che in quanto a creduloneria, ne hanno da vendere. Continuano a prenderci per il culo o non lo capite?

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 11/11/2014 - 12:32

la Casta gode ... ... ... e questo governo conferma per l'ennesima volta di essere un governo di burattinai, messi nel teatrino da un 40% di deficienti e da un capo burattinaio.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 11/11/2014 - 12:32

quando c'era Berlusconi al governo, la sinistra chiedeva il tetto alle pensioni d'oro! ora che la sinistra è al governo, come mai hanno tolto il tetto? qualche PSICOSINISTRONZO vuole spiegarci? :)

leo.nar.do

Mar, 11/11/2014 - 13:04

Ma questi sono pazzi criminali ...

giottin

Mar, 11/11/2014 - 13:39

Spero fortemente che l'evasione fiscale li faccia crepare tutti al più presto!!!!

rosa52

Mar, 11/11/2014 - 13:45

dimostrazione che il governo Renzi e' solo una sceneggiata utile solo al suo ego e a tutti coloro che appoggiandolo ne traggono vantaggio....

un_infiltrato

Mar, 11/11/2014 - 14:06

Che vergogna: si accertino le responsabilità, si ripristini l'ordine e chi si è reso colpevole paghi secondo Giustizia.

Frank.brownies

Mar, 11/11/2014 - 14:13

che schifo...!!!

max.cerri.79

Mar, 11/11/2014 - 14:30

Fa niente, tanto alle prossime elezioni qualcuno regalerà un paio di euro e l'italiano si scorderà di tutto

lamwolf

Mar, 11/11/2014 - 14:40

La storia ci ha insegnato e ne è testimone che quando il popolo soffre prima o poi si ribella al sistema spesso corrotto. Questi si pavoneggiano nelle rendite mentre la gente è vessata e tartassata 365 giorni all'anno. La gente prima o poi si ribellerà al sistema vergognoso di chi non arriva a fine mese o muore per non poter far fronte alle necessità mentre questi si ingrassano e anche i loro conti correnti. Vergognatevi!

rinaldo

Mar, 11/11/2014 - 14:51

Delinquenti!!!! Andassero tutti i soldi in medicine!!!! Solo loro hanno il potere di fare e disfare, bastardi

Mechwarrior

Mar, 11/11/2014 - 14:54

ohhhhhhhhhh magia!!!!

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Mar, 11/11/2014 - 15:11

....e se si incominciasse a impiccare un po'di gente?

Lorenzo Cafaro

Mar, 11/11/2014 - 15:34

Ma dai che son tutti daccordo, dalla lega a Grillo, altrimenti avrebbero fatto un gran casino.

Kosimo

Mar, 11/11/2014 - 16:54

ci vuole un grillo bestiale

km_fbi

Mar, 11/11/2014 - 18:22

"Poche righe cancellate, non si sa da chi, su un totale di oltre 18 mila parole." Poche righe cancellate... non si sa da chi? Eh no eh, adesso bisogna individuare il come, il quando, il perché, il chi ha provveduto a cancellare quelle righe! Se grazie a questa "dimenticanza", lo Stato (cioè noi poveri Pantaloni) rischia di perdere due miliardi e mezzo di euro in due anni, abbiamo ben bisogno di sapere chi dobbiamo "ringraziare" se ne siamo contenti, o a chi dobbiamo chiederne conto, nel caso contrario. Voi giornalisti andate a fondo in questa indagine, non lasciate più perdere nulla!

chicolatino

Mer, 12/11/2014 - 01:29

...a sto giro non posso che essere d'ccordo con Mortimer...se l'avesse fatto un governo Berlusconi, I vari centri sociali-camusso-landini-pd/pci sarebbero gia' in piazza, ma siccome l'ha fatto l'obamino di Firenze, si tratta certamente di una "svista" o errore o refuso...poveri babbei sinistri! Sempre piu' felice di essermene andato dalla penisola, gia' da tempo, per gli USA, certo pero' che mette una tristezza leggere certe cose...quante migliaia di somaroni dipendenti pubblici italiani guadagnano piu' di Obama??? ma si, la colpa e' solo del Berlusca, di Craxi ed Andreotti, no??? Nanuq...sottoscrivo!

Agostinob

Mer, 12/11/2014 - 14:46

MOSHE Leggo più volte , anche in altri commenti " 40% di deficienti" riferiti a coloro che hanno votato Renzi. In realtà, per precisione, andrebbe sempre detto che, seppur Renzi ci giochi sulla cifra, dimostrando così la sua scorrettezza, gli italiani che lo hanno votato solo il 40% di chi è andato a votare e, di fatto, il 20% degli italiani. Non il 40%, anche se un 20% di deficienti sulla popolazione è una percentuale spaventosamente elevata. Ed è su questa massa che si basa la forza della sinistra. Tanto più scemi ci sono, maggiore è la possibilità di rimandere al Governo. Freud diceva che il 5% della popolazione mondiale è costituita da idioti. Ciò significa che in Italia vi è una massa che libera del problema qualche altro Stato.