Pensioni, spunta la data del rimborso: tra giugno e luglio i pagamenti

L'aumento delle pensioni che superano i 1500 euro lordi potrebbe arrivare tra giugno e luglio

Il governo prova ad accelerare per il rimborso delle pensioni dopo la sentenza della Consulta che ha bocciato la legge Fornero. L'aumento delle pensioni che superano i 1500 euro lordi potrebbe arrivare tra giugno e luglio. Palazzo Chigi prova a rassicurare i pensionati. Dietro le promesse del premier c'è la paura di perdere consensi in vista delle regionali di fine maggio. Il ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan è stato chiaro e in un'intervista al Messaggero ha annunciato: "Entro la prossima settimana il Consiglio dei ministri potrebbe già varare un decreto. Meglio risolvere il prima possibile sia in termini di trattamento degli arretrati sia in termini di regime futuro, anche perchè la Commissione europea ci sta osservando attentamente". "Lavoreremo per rispettare sia la sentenza che gli impegni verso i partner europei", hanno fatto sapere fonti del Tesoro. E nell'attesa che arrivi il decreto arrivano già le prime stime per i rimborsi.

Con l’applicazione della sentenza della Corte Costituzionale" sulla legge Fornero "una pensione che nel 2011 era di 1500 euro lordi, appena superiore alle 3 volte il minimo, avrà una rivalutazione di circa 85 euro al mese e 2.540 euro circa come rimborso per i due anni di blocco 2012 e 2013 e per gli effetti che questi hanno avuto sul 2014". È quanto dichiara il segretario cenfederale della Uil Domenico Proietti, invitando il governo ad applicare subito la sentenza a tutti i pensionati in modo da ristabilire "equità e giustizia".

Commenti

cgf

Lun, 11/05/2015 - 09:54

tra giugno e luglio di quale anno?

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Lun, 11/05/2015 - 12:01

io vorrei che arrivassero quelle che sono a 500 euro