Piazza Affari apre in calo. E lo spread va a 310

Dopo la lettera del governo all'Ue, Piazza Affari apre in calo. E lo spread torna a salire

Ieri il governo si è riunito per definire la lettera da spedire all'Europa. E stamattina, all'apertura delle trattative in Borsa, i rendimenti dei titoli di Stato sono tornati a salire.

Si allarga in avvio il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi in avvio di contrattazioni. Dopo una chiusura ieri a 304 punti base, lo spread apre a 315 bp con un rendimento del 3,55% poi riscende a 310 e il tasso del rendimento si attesta al 3,493%. Lo spread si porta dietro tutta la Borsa che apre in calo. A Piazza Affari il Ftse Mib scende dell'1,5%, con il settore bancario appesantito decisamente appesantito. Fuori dal paniere principale non fa prezzo Carige, che segna un +10% teorico, mentre va male Geox che ha presentato ieri i conti dei 9 mesi e che oggi illustrerà il nuovo piano finanziario.

Telecom Italia, dopo la sfiducia a Genish e il terremoto prodotto dalle scelte di Elliott, parte con un ribasso del 3,38% dopo gli scontri interni alla governance che hanno portato alla revoca delle deleghe all'ad. Male i petroliferi, con la discesa del greggio, e gli industriali, fra cui tuttavia di muove in controtendenza Pirelli, unico titolo positivo del listino principale.

Ora si attendono le contromosse dell'Ue. Nella missiva il ministro Tria ha scritto che "le ragioni già esposte mantengano tutta la loro validità, anche dopo aver attentamente valutato le argomentazioni contenute nel parere da voi trasmesso. Resta prioritaria l’esigenza di rilanciare le prospettive di crescita per colmare il perdurante divario tra l’attuale livello del Pil e quello registrato prima della crisi economica e finanziaria, nonché per fare fronte al rallentamento del ciclo". Tradotto: non ci saranno modifiche sostanziali alla manovra perché l'esecutivo intende "affrontare le difficoltà sociali indotte dall’andamento negativo dell’economia attraverso interventi sulle situazioni di disagio e povertà" e il "repentino incremento dell’età di pensionamento con conseguenze negative sul ricambio della forza lavoro". Quindi pensioni e reddito di cittadinanza.

Commenti

contravento

Mer, 14/11/2018 - 10:17

LE ISTITUZIONI EUROPEE = CRIMINALI. SI STANNO DIMOSTRANDO ANTIEUROPEE. INVECE DI COLLABORARE STANNO DISTRUGGENDO VALORE. PURTROPPO CHI NE PAGA LE CONSEGUENZE SONO I RISPARMIATORI ITALIANI. IL MALE CHE FANNO PRIMA O POI SI RITORCERA CONTRO.

gabriel maria

Mer, 14/11/2018 - 10:30

fra pochissimo le banche che hanno scommesso contro il nostro amato paese ne vedranno delle belle......ovviamente nessuno di noi muoverà un dito per salvare questa gentaglia.....buona nuotata...

nerinaneri

Mer, 14/11/2018 - 10:49

...i risparmi di una vita se ne vanno...rifletteteci...

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 14/11/2018 - 11:02

La borsa crolla? Peggio per gli speculatori! Lo spread vola: Noi lo mangiamo a colazione. . È una guerra, ci saranno morti e feriti, i piccoli risparmiatori perderanno buona parte del loro risparmi, dovremo cambiare alcune nostre abitudini troppo spenderecce (per questo a breve verranno limitati i prelievi giornalieri di contante) ma l'obiettivo che Salvini e Di Maio ci indicano con la forza e la determinazione che ebbe Churchill quando si oppose a Hitler vale tutti i sacrifici: sovranità e indipendenza con la guida perenne di due grandi condottieri e statisti. Ne saremo degni? Noi rispondiamo. PRESENTE!

xgerico

Mer, 14/11/2018 - 11:14

@-nerinaneri-Mer, 14/11/2018 - 10:49 Mi scusi quali risparmi di una vita, se ne vanno, ad un comune mortale?

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mer, 14/11/2018 - 11:25

@contravento, cosa vuol dire collaborare? Questa finanziaria è a debito e dobbiamo trovare i soldi da qualche parte. Però gli europei non sono in nessun modo obbligati a darci i soldi, anzi, se non ci danno niente o ci fanno pagare caro il debito (spread) fanno solo bene. La distruzione di valore che citi è un problema totalmente italiano.

SpellStone

Mer, 14/11/2018 - 11:55

a parte che io lo vedo a 309... cresciuto di ben 8 unità.... ma come diceva il mio professore di fisica... vediamo di mettere le unita di misuta... Allora e' una differenza di tassi di interesse espressi in percentuale e successivamente moltiplicati per 100. Quindi da una "PerCentuale" diventa una "PerDecimillesimo". Ed ecco qui... Signori e Signore.. l'aumento spettacolare di ben 8 per 10 MILA!

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mer, 14/11/2018 - 12:43

@SpellStone: il debito dell'Italia non è 10.000, è qualcosa in più. Prova a rifare i calcoli e guarda quanto ci costo questo aumento.

lorenzovan

Mer, 14/11/2018 - 13:09

@gabriel maria..tu magari hai il salvagente del malloppo in banche estere..da buon itagggliota che ama molto il suo paese

lorenzovan

Mer, 14/11/2018 - 13:11

Spellstone..sara ma sembra che il giochetto sia costato sinora un miliarduccio e mezzo...a salire..bazzeccole per gente come te cosi istruita in economia e matematica

lorenzovan

Mer, 14/11/2018 - 13:47

a commentare gli articoli "ensibili" si buttano a capofitto.. e a caratteri cubitali..o TROLL partitari a far intossicazione ...alcuni pagati altri con lo spirito del "compagno del 1946 alla settembrata " si riconscono subito per le tesi insostenibili e per l'ssoluta mancanza di dialogo...con chi li critica...tante reti che buttano..qualche pesciolino lo pescano sempre..e tutto fa brodo..o meglio..frittura mista

SpellStone

Mer, 14/11/2018 - 15:38

lorenzo la cifra che hai detto non e' giustificata da nessun calcolo. Ricordo di averla sentita anche io da qualche giornalista che non ha citato la fonte. e probabilmente si riferisce al fatto che se tutti (per caso) vendessero i BTP quello sarebbe la teorica perdita. Nulla a che fare con la perdita dello stato che non si calcola sullo spread (mercato secondario) .. ma sulle aste (mercato primario). Resta il fatto che abbiamo avuto tassi RIDICOLMENTE bassi e ora si stanno normalizzando a valori di mercato.

SpellStone

Mer, 14/11/2018 - 16:30

una cosa.. grazie a Bartolo che ha cambiato il titolo da "schizza" a "viaggia" :-) ora il titolo e' attinente alla notizia. Bravo.

rokko

Mer, 14/11/2018 - 22:55

SpellStone, la "fonte" che secondo te non è stata citata è la banca d'Italia, cioè quella che colloca i titoli sul mercato. Se per te chi colloca i titoli non è affidabile da fornirti il dato del prezzo a cui li ha collocati, vuol dire che in realtà tu non sai di cosa stai parlando. Per ciò che riguarda i tassi sul mercato primario e quello secondario, sappi che sono sempre grossomodo allineati, altrimenti i titoli sarebbero acquistati solo su uno dei due mercati, quello con il prezzo più basso.

Robdx

Gio, 15/11/2018 - 19:41

Nerinaneri quali risparmi?ci illumini...

Robdx

Gio, 15/11/2018 - 19:47

Il decennale USA è oggi al 3,12%