Pure Fitch minaccia l'Italia "Il Def mette a rischio i conti"

Dopo Moody's, un'altra agenzia di rating boccia la manovra. Salvini e Di Maio: "Ci interessano i cittadini, non i burocrati"

Dopo Moody's che minaccia di abbassare il rating dell'Italia, un'altra agenzia ora boccia il Def e la manovra messa a punto dal governo.

"I nuovi obiettivi di deficit dell'Italia comportano rischi fiscali", dice in una nota Fitch, "Il processo per la messa a punto del bilancio ha messo in luce tensioni dentro la coalizione di governo e ci sono rischi considerevoli per gli obeittivi, in particolare dopo il 2019". L'agenzia di classificazione sostiene che un deficit al 2,4% del pil potrebbe portare l'Italia a essere oggetto di una procedura Ue per deficit eccessivo. "In ogni caso non ci aspettiamo che questo scenario porti il governo a cambiare in modo notevole il target del deficit 2019", spiegano da Fitch, "Il governo vede opportunità politiche nell'attaccare le regole fiscali Ue, specialmente in vista delle elezioni parlamentari europee del prossimo maggio. Il rischio di un aumento della volatilità sui mercati finanziari agirà come il principale freno al grado di espansione fiscale" in Italia.

Per rivalutare il rating del nostro Paese, comunque, Fitch aspetta i dettagli della manovra: "I dettagli e la messa a punto della politica fiscale rimangono un elemento chiave della nostra valutazione del rating sovrano italiano", spiegano. Attualmente l'agenzia assegna al nostro Paese una classificazione BBB, appena due gradini sopra il livello "junk", con outlook negativo. La prossima revisione del voto è prevista nel primo trimestre dell'anno prossimo

"Gli imprenditori che fanno impresa, non qualche burocrate in qualche ufficio, ci ha detto che superando la legge Fornero si creeranno decine di migliaia di posti di lavoro. Questa è la promozione che mi interessa: che coloro che fanno impresa garantiscono migliaia di assunzioni nei prossimi mesi", ha ribattuto però Matteo Salvini. Alle cui parole si aggiungono quelle dell'altro vicepremier: "Andiamo in controtendenza rispetto ai potentati", ha detto Luigi Di Maio, "Ci hanno detto che con quota 100 saranno stabilizzati dipendenti e questo va nella direzione di aiutare le persone. Noi vogliamo essere promossi dai cittadini non da altri, è bene che chi ha promosso altri governi bocci noi".

Commenti
Ritratto di michageo

michageo

Mer, 10/10/2018 - 20:31

...certo che bocciano la manovra, perché sanno che a loro, mangerà fette di utili indebiti e peggio , il fenomeno della disobbedienza economica alle vestali della finanza, farebbe rapidamente scuola e troverebbe tanti proseliti….

Ritratto di filospinato

filospinato

Mer, 10/10/2018 - 20:33

"sons-of-a-fitch"

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 10/10/2018 - 20:34

L'impressione è quella di un branco di lupi a cui qualcuno cerca di portar via il succulento pezzo di carne.

VittorioMar

Mer, 10/10/2018 - 20:42

..i nostri eroi li stanno confondendo così tanto,che non capiscono con quale algoritmo prevedere il mercato !!..prima avevano le informazioni (SPIONI) di prima mano e investivano sul sicuro !!..BENE E AVANTI COSI' !!

vince50

Mer, 10/10/2018 - 20:46

Se minacciano è perchè non gli conviene,quindi avanti cosi

tormalinaner

Mer, 10/10/2018 - 20:54

E' in gioco la nostra dignità di Italiani, se chiniamo la testa saremo sempre dominati.

vincenzo

Mer, 10/10/2018 - 20:56

Mariastella ci salverà!Lo SPREAD si alza,un paio di manovre e lei lo abbassa!

Divoll

Mer, 10/10/2018 - 20:56

Naturalmente, le elite finanziarie stanno sparando tutte le cartucce che hanno a disposizione. Ma se ci spaventiamo adesso, siamo perduti.

idleproc

Mer, 10/10/2018 - 20:56

I Conti, i Baroni, i Vassalli, i cavalieri erranti, i Mandarini...

HARIES

Mer, 10/10/2018 - 21:11

Ok, allora anche Fic, come Moby, a GAETA!!! Magistrati... SVEGLIA! Facciamo una retata di speculatori e fannulloni che stanno davanti ad 8 schermi piatti e buttiamoli in mare in pasto ai pescecani.

rokko

Mer, 10/10/2018 - 21:45

Interessante. Stiamo abolendo un pilastro a salvaguardia dei conti pubblici presenti e futuri perché la pizza e fichi spa sotto casa di Salvini gli ha detto che così facendo si creeranno posti di lavoro. "Migliaia di posti di lavoro", peccato che ne pensioniamo 450 migliaia. I conti non torneranno mai.

beale

Mer, 10/10/2018 - 21:46

e l'esposizione su derivati finanziari di Deutsche Bank cosa mette a rischio?

moichiodi

Mer, 10/10/2018 - 21:49

Minaccia. Come sempre il giornale aizza. Come fa una agenzia a minacciare? Fa una analisi. Condivisibile o meno.

moichiodi

Mer, 10/10/2018 - 21:51

Ci interessano i cittadini. Ok. Ma se l'italia va in difficoltà che ne sarà dei cittadini?

Robertin

Mer, 10/10/2018 - 21:54

guardando i grafici dello spread degli ultimi giorni ho l'impressione che qualcuno si stia dissanguando per difendere quota 300 ......

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Mer, 10/10/2018 - 21:56

Verso il 2000 lavoravo come dirigente in una grande azienda milanese, che aveva avuto dei notevoli successi nel campo delle telecomunicazioni. Le azioni valevano circa 4 euro. Secondo Moody's e Fitch erano uno "strong buy" con "target price" sui 9-10 Euro. Fidandomi ai tempi di questi amici del Monti Mario, mi tenni le azioni che cominciarono a declinare finendo due anni dopo a 0.65 Euro. Posso non essere molto d'accordo col M5S, ma quando gli esponenti di tale partito affermano che gli analisti di queste agenzie di rating dovrebbero essere mandati a spalare letame in qualche stalla della Bassa Lodigiana mi e' difficile non dar loro ragione. Ricordo anche che Russia e Cina stanno sviluppando un loro sistema di "rating" completamente svincolato da quelli dei suddetti peracottari.

Egli

Mer, 10/10/2018 - 22:07

Richiamare alla realtà non significa minacciare.

MAURIZIOBIELLI

Mer, 10/10/2018 - 22:36

Mi sembra che l'economia è una materia aleatoria su cui tanti soloni pontificano ma che nei fatti i risultati sono sempre fallimentari, ovviamente a scapito dei cittadini, dei poveri, delle famiglie, dei lavoratori e degli operatori produttivi ! Austerità, tasse, esodati, truffati dalle banche, se questi sono i risultati, evviva l'economia e tanti maghi col cilindro senza coniglio !

Gianni11

Gio, 11/10/2018 - 00:47

Toh....oggi il mercato americano e' sceso del 4%. Sara' colpa di Salvini e del Def pure quello?

Albius50

Gio, 11/10/2018 - 07:30

Il + grosso problema che le nazioni sono SCHIAVE delle società di RATING, che in teoria non hanno alcun potere ma in REALTA' sono il male del mondo, di cui per ora si salvano le cosi dette nazioni NON DEMOCRATICHE come la CINA che sta diventando la prima potenza commerciale proprio perché è fuori dai loro giochi sporchi.

abschied

Gio, 11/10/2018 - 08:17

L’Italia ha adottato il sistema capitalistico che l’ha portata dalle rovine della guerra ad un considerevole benessere. Si può decidere di uscire da questo sistema, ma, fin quando ci si è dentro, non si può dimenticare che esso ha regole ferree, prima fra le quali che il denaro costa e che chi investe il proprio denaro prestandolo è libero di assicurarsi il maggior profitto possibile con il minor rischio possibile. Le agenzie di rating sono semplicemente uno strumento per aiutare gli investitori a perseguire questo fine. A volte sbagliano, ma la loro sopravvivenza dimostra che nel lungo periodo sono affidabili. La responsabilità grave di entrambe le componenti dell’attuale governo è di cercare di far dimenticare questa elementare verità. Chi favoleggia di un’uscita dall’Euro dovrebbe immaginare il successo che avrebbe sul mercato finanziario internazionale un’asta di titoli di stato titolati in lire.

rokko

Gio, 11/10/2018 - 12:06

Albius50, se non esistessero le agenzie di rating, per noi non cambierebbe assolutamente nulla. Non è troppo difficile da capire: se per sopravvivere ho bisogno di finanziare ogni anno 400-450 miliardi di debito, non posso prendere "a calci" chi mi deve comprare questo debito (quello che stanno facendo tutti gli esponenti di questo governo, da quando si sono insediati), se no quelli non solo non mi comprano il debito, ma vendono pure quello che hanno ed io sono costretto ad invogliarli pagando più interessi. In questo discorso ti pare che c' entrino le agenzie di rating ? No! Se vogliamo farci i cavoli nostri e non essere schiavi del mercato, esiste una sola strada: ridurre il mio fabbisogno, cioè fare meno deficit e ridurre il debito, esattamente il contrario di quello che Salvini e Di Maio stanno facendo.