Scontro Germania-Bce, ecco cosa c'è davvero dietro

Sul tavolo una proposta, voluta da Berlino, per introdurre un tetto ai titoli di Stato detenuti dalle banche. Ma l'Eurotower frena

"Non lavoriamo solo su mandato della Germania". Ieri Mario Draghi è intervenuto a muso duro contro gli attacchi che arrivavano dalla Germania e in particolare con il ministro delle Finanze tedesco Wolfang Schaeuble.

Ma dietro al braccio di ferro ci sarebbe altro: una partita che, come ricorda il Messaggero, ha ripercussioni su tutta l'Eurozona e in particolare sulle banche europee. Sul tavolo ci sarebbe un documento dell'Ecofin che prevede un tetto ai titoli di Stato detenuti dalle banche e che verrà discusso ad Amsterdam nelle prossime ore. Si tratta di una delle richieste di Schauble per sbloccare il meccanismo di garanzia sui depositi, ma sulla proposta la Bce frena: "La revisione non deve creare nuove turbolenze", avvisano dall'Eurotower. Proprio le banche sono al centro del braccio di ferro non solo tra Bce e Germania, ma anche tra Berlino e Roma.

Commenti

Libero1

Ven, 22/04/2016 - 14:19

Lo spavaldo furbacchiotto draghi ha commesso il grave errore di pestare i calli alla merkel.Bravata che la merkel e i tedeschi gli faranno pagare a caro prezzo.L'Eu e'come una famiglia formata da 24 figli orfani di padre e madre dove chi si alza prima il mattino comanda.

agosvac

Ven, 22/04/2016 - 16:05

Egregio libero1, lei è "davvero" convinto che Draghi, avendo pestato i calli alla merkel se la vedrà brutta??? Io, al contrario, sono convinto che a vedersela brutta saranno i crucchi!!!

franco-a-trier-D

Sab, 23/04/2016 - 13:03

DRAGHI VAI A CASA E LASCIA LAVORARE LA MERKEL.DRAGHI SONO VENDICATIVI I TEDESCHI SVEGLIATI

franco-a-trier-D

Sab, 23/04/2016 - 13:23

agosvac tu non hai idea e ancora capito che potenza è la Germania e mai lo capirai.