Scuola, ok all'assunzione di oltre 53 mila docenti

Il ministero dell'Economia e delle Finanze ha dato il suo ok all'assunzione di 53.627 docenti. Una cifra inferiore di circa 5mila unità rispetto alla richiesta fatta dal Miur

Il ministero dell'Economia e delle Finanze, tramite la Ragioneria generale dello Stato, ha dato il suo assenso all'assunzione di 53.627 docenti. Una cifra inferiore di circa 5mila unità rispetto alla richiesta fatta dal Miur il 3 luglio scorso.

Nella nota con cui il Mef annuncia le assunzioni per l'anno scolastico 2019/2020 precisa che la richiesta del Miur non teneva conto della riduzione del numero degli alunni iscritti, a causa del calo della natalità. "Nell'ambito della procedura di autorizzazione al reclutamento del personale docente per il prossimo anno scolastico 2019/2020, che prevede un'istruttoria diretta a riscontrare le effettive esigenze di reperimento di nuovo personale e un Dpr su proposta del ministero della Pubblica amministrazione e del ministero dell'Economia e delle finanze - si legge in una nota pubblicata sul sito di Repubblica - il ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, il 3 luglio scorso aveva formulato una richiesta di autorizzazione ad assumere 58.627 unità, corrispondenti ad altrettanti posti vacanti e disponibili in dotazione organica". "Al riguardo - conclude la nota - il Mef ha più volte evidenziato che le dotazioni organiche complessive e la distribuzione delle stesse tra le regioni sono definite specificamente in base al grado di densità demografica e alla previsione dell'entità e della composizione della popolazione scolastica".

Commenti

rokko

Lun, 29/07/2019 - 22:01

Evvai con gli stipendifici!! Ormai ci sono più insegnanti che studenti.

peter46

Lun, 29/07/2019 - 23:49

rokko...ma se servono a Fontana e Zaia per compensare la mancanza di insegnanti specializzati in ricette lombardo-venete da 'insegnare' nelle rispettive scuole regionali,secondo te non si dovevano assumere?E malgrado proprio laddove esiste la maggior concentrazione di impiegati pubblici(e gl'insegnanti lo sono anch'essi) in rapporto agli abitanti(e Fontana e Zaia soprattutto,quello che sì è fatto passare da orbo il Mose sotto il naso,non lo sanno)che come conferma l'istat sono al nord 4,9% ogni 100 abitanti contro il 4,5% del Sud,laddove la media nazionale è il 4,6%?E' l'autonomia ad insaputa dei grillini,bellezza,si può dire.

Carlo.MS

Lun, 29/07/2019 - 23:54

Evvai così aumenteranno gli occupati anche se non ce uno stralcio di lavoroe e che mai lo troveranno i poveri navigators precari e illusi...evvai così i 5S potranno dire che i dati ISTAT danno +55000 ..peccato che è tutto a debito e zero investimenti pe crearne di nuovi ...ottimo !!! Che geni !!

Ritratto di diplomatico

diplomatico

Mar, 30/07/2019 - 02:30

Spero che siano professori competenti e capaci di trasmettere l'amore per la propria disciplina agli studenti, piuttosto che marmaglia comunistarda intenzionata solo a fare il lavaggio dei cervelli.

pendra

Mar, 30/07/2019 - 07:31

Con il paese a crescita zera tra pochi anni le classi saranno composte esclusivamente da insegnanti. In qualche caso non sarà un problema sarà l'occasione per qualcuno delle centinaia di somaroni saliti in cattedra per imparare qualcosa.