Lo spread già oltre le previsioni costa all'Italia 750 milioni di euro

Nel Def il governo fa i conti con uno spread a 100 punti. Ma è già più alto del 25%. E la crisi greca potrebbe anche far precipitare la situazione

"Nessun rischio contagio". Il sottosegretario dell'Economia Pierpaolo Baretta continua a ripeterlo. Mentre la Grecia si avvia pericolosamente verso il baratro, l'Italia si trova sempre più esposta a una nuova crisi economica che potrebbe portarla a incorrere nelle tragiche clausole di salvaguardia imposte dall'Unione europea. Perché, oltre a rimetterci i 40 miliardi di euro di aiuti versati da Roma nelle casse ateniesi negli ultimi anni, il premier Matteo Renzi si trova a dover fare i conti con lo spread. Il differenziale tra Btp decennali e Bund tedeschi oltre la soglia fissata nel Def di 100 punti base ci costa già 750 milioni di euro. Si tratta, come fa notare la Stampa, "della metà di ciò che Renzi sperava di utilizzare per finanziare il piano contro le povertà".

Il negoziato fra la Grecia e i suoi creditori rimane nel guado, ma rientra la prospettiva di una rottura immediata ipotizzata ieri dopo l’uscita di un ministro che minacciava di non ripagare il Fondo monetario internazionale. "Se l'Europa sarà in grado di gestire l'emergenza, se dimostreranno che il caso greco sarà stata una eccezione, i danni potrebbero essere contenuti - spiega Lorenzo Bini Smaghi, ex membro del consiglio direttivo della Bce, alla Stampa - in ogni caso, anche nella ipotesi in cui il nostro spread salisse al doppio di quanto scritto nei documenti ufficiali, significherebbe un aumento della spesa per interessi di almeno tre miliardi di euro". Nel Def licenziato dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan il governo contava su uno spread a 100 punti base. Peccato che il differenziale sia già più alto del 25%. Il ché, tradotto in soldoni, è un aggravio ulteriore per le casse pubbliche di circa 750 milioni di euro. Soldi che Renzi difficilmente troverà con agilità, se non mettendo mano a nuove tasse. L'anno, poi, è ancora lungo. E la crisi del debito greco non è ancora risolta. Pertanto lo spread tra Btp e Bund potrebbe anche alzarsi ulteriormente innescando una crisi di fiducia e azzoppando gli investimenti. Il tutto a discapito del pil che rischia di finire sotto quello striminzito +0,7% previsto dai tecnici di via XX Settembre.

Davanti a questo tragico scenario il responsabilie economico del Pd, Filippo Taddei, assicura: "Non credo ci troveremo mai davanti all'opzione default". La speranza, si sa, è sempre l'ultima a morire.

Commenti

epc

Mar, 26/05/2015 - 09:51

FATE PRESTO!!!!!!!

cgf

Mar, 26/05/2015 - 09:51

Ecco chi abbiamo a portare avanti la politica economica ed il risanamento dell'Italia e del suo debito pubblico, altro che riforme strutturali, giocano sull'andamento favorevole dello spread [con altre economie]. La casalinga di Voghera, con tutto rispetto delle casalinghe, in particolar modo quelle di Voghera, saprebbero fare molto meglio.

denteavvelenato

Mar, 26/05/2015 - 09:52

Ah lo spread, tutta un invenzione

jeanlage

Mar, 26/05/2015 - 09:54

Visto che è stato reintrodotto il reato, quando sarà messo in gattabuia il mortadellone per falso in bilancio quando, per alimentare le sue pingue casse personali ha falsificato i bilancio dell'Italia per farla entrare nel fallimentare euro? Un'altra domanda: chi è stato il genio che ha accordato i 40 miliardi di debito alla Grecia? I giornali non ce lo dicono, ma i candidati sono Monti,Letta e Renzi.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 26/05/2015 - 10:07

Nel 2011 dicevate che lo spread non contava niente , adesso vi spaventa lo spread ? Siete ridicoli.

Rossana Rossi

Mar, 26/05/2015 - 10:39

Birocco con simili commenti si deduce che tu di economia capisci praticamente niente...........

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 26/05/2015 - 10:44

Lo spread vola, renzi deve dimettersi.

Mr Blonde

Mar, 26/05/2015 - 10:52

lo spread conta o non conta a secona di chi governa; comunque quello che fa "buco" o "tesoretto" non è lo spread ma il valore in assoluto dei nostri tassi

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 26/05/2015 - 10:56

x marino.birocco.....Lo spread conta eccome, ha sempre contato, nel 2011 come adesso. Questo grande giornale lo ha sempre detto chiaramente, evidenziando bene, per chi vuole e sa leggere, le differenze tra le due situazioni. Nel 2011 lo spread venne fatto crescere artificialmente da un complotto dei poteri forti contro il governo di SILVIO BERLUSCONI, vedi le dichiarazioni di Gartner, che allora dominava la politica europea. Oggi lo spread sale a causa di un governo imbelle ed incapace, con ministri ridicoli che tutto il mondo disprezza, ed con un premier, mai votato, detto "il bomba", che non viene neppure ammesso nei consessi europei che SILVIO dominava con il Suo scintillante carisma.

Zizzigo

Mar, 26/05/2015 - 11:16

La crisi della carta straccia! Abbiamo in circolazione anche le obbligazioni igieniche... ed in borsa si litigano...

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 26/05/2015 - 11:26

Per Mr Blonde. Il tasso di interesse dei nostri titoli può essere letto, nel mercato secondario, come somma di Tassi Bund+SPREAD Btp-Bund, ma, in realtà, lo SPREAD che è calcolato come differenza tra i due tassi. Quindi non è sullo SPREAD che lo stato deve pagare gli interessi, ma, ovviamente, sul tasso dei titoli. Quindi lo SPREAD non conta? Conta eccome perché è un indicatore di fiducia del mercato sulla solvibilità, presente e futura dell'Italia I Bund, sono presi come riferimento perché considerati assolutamente sicuri. Lo spiegò molto bene, a suo tempo, il Nobel Renato Brunetta.

erbamala

Mar, 26/05/2015 - 11:29

Rossana Rossi ministro dell'economia del prossimo governo berlusconi!!!!!!

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mar, 26/05/2015 - 11:45

Sono all'estero e ieri sera ho assistito ad un programmo sulla televisione nazionale Olandese sull'Euro ed Euro Parlamento!! hanno parlato di Grecia, perche i governi dell'EU hanno prestato soldi pubblici alla Grecia sapendo che non avrebbero ritornato il prestato? hanno fornito spiegazioni che non sto qui a scrivere ma in parole semplici solo per motivi politici! praticamente gli economisti e storici europei hanno detto che fare l'EU ed Euro e stato una follia politica voluta dalla Francia e Germania per risolvere i propri problemi economici e che con l'avento del EU si sono rafforzati ma che communque le colpe maggiori ce l'hanno la Germania. L'Italia conta zero. Pizza volk, cioe teste vuote, marionette.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 26/05/2015 - 11:49

@marino.birocco Faccio finta che lei sia una persona e non in generatore casuale di sciocchezze perchè, una persona, non arriverebbe a questi livelli. Dunque, io ho sempre pensato che lo spread sia una invenzione fasulla e lo era anni fà e lo è ora; il problema vero sono i catto-comunisti (quelli che la pensano come lei insomma) che adottano sempre il proverbio un peso due misure e ovviamente la misura migliore è quella che a loro fa piu comodo. Dignità 0 (zero) ma daltronde non è che si possa pensare che spremendo una rapa esca una spremuta

luiss_sm

Mar, 26/05/2015 - 11:51

Lo spread di cui si parla non è altro che il differenziale di rendimento in punti base tra il btp e il bund. Che da solo non vuole dire assolutamente nulla. Uno spread a zero con tassi tedeschi al 5% significa che l'italia sul suo btp paga il 5% uno spread a 138 come ora su un rendimento del bund a 0.56 significa che l'italia paga sui sui btp 1.94%. E' il rendimento che determina la spesaper interessi non lo spread. I giornalisti dovrebbero imparare a parlare di rendimento in modo che tutti possano capire immediatamente. All'inizio del QE di DRAGHI il rendimento del btp è arrivato quasi all'uno per cento con spread intorno ai 95, oggi siamo quasi al 2% con spread a 140.Quindi raddoppio del rendimento con aumento dello spread di neanche il 50%.A dimostrazione che da solo lo spread non dice nulla.

Ritratto di panteranera

panteranera

Mar, 26/05/2015 - 11:55

Chi di spread ferisce...

marygio

Mar, 26/05/2015 - 12:16

lo spread in rialzo è ossigeno per le banche che grazie al qe sistemano i conti. in parole povere....guadagnano. ma capisco che per tanti che si bevono i titoloni dei giornali è difficile capire....AHHHHHHH

RawPower75

Mar, 26/05/2015 - 12:18

FATE PRESTOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

agosvac

Mar, 26/05/2015 - 12:25

Lo spread è la differenza tra i tassi dei bund tedeschi e quello dei titoli di Stato degli altri Stati dell'UE. Quel che non si capisce è il perché siano loro il riferimento visto che molto spesso i bund tedeschi restano invenduti perché poco appetibili dalla finanza internazionale. Accade spesso che intervenga la Bundesbank ad acquistare i bund non venduti sul mercato primario per mantenere bassi i tassi di riferimento, cosa anomala ed anche proibita, ma la Germania se ne frega allegramente!!! Lo spread ieri era a 143, oggi è a 135, domani potrebbe essere a 160 oppure a 100. E' un indice finanziario molto oscillante che poco ha a che vedere con l'economia reale visto che è calcolato sul mercato secondario!!!

marygio

Mar, 26/05/2015 - 12:34

e a trarne il maggior vantaggio sarà proprio montepaschi. compagni o no a me frega zero e compro a manbassa...prrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

LUCIO ZUCCARELLO

Mar, 26/05/2015 - 12:55

Spread maggiore del previsto ma il vero calcolo è previsione di spread a 100 punti sul Bund ( quale era 0,15??) ora spread a 135 ma Bund a 0,55 quindi il costo per Italia passa da 1,15% a 1,70%. A noi interessa il valore assoluto.

fenix1655

Mar, 26/05/2015 - 13:02

La sinistra sinistra si prepara a rifilarci nuove tasse in ossequio agli ordini che giungeranno da Berlino e Parigi. Naturalmente come sempre pagheranno pensionati e lavoratori dipendenti in base al reddito non truccabile. Esentati evasori, lavoratori in nero, furbetti e furbastri presenti e passati che anzi riceveranno contributi. I nuovi elettori della sinistra che prima di tutti ha capito che oggi sono loro la forza elettorale più numerosa.

Giorgio1952

Mar, 26/05/2015 - 13:07

Il 4/02/2013 Brunetta “Berlusconi ha ragione, lo spread ci è costato poco meno di 6 miliardi”. L'ex ministro della PA Renato Brunetta risponde al fact checking de Linkiesta che contestava "Berlusconi non dice il vero: su quanto è costato lo spread all'Italia". Mi pare di ricordare che la discesa dello spread ci fa risparmiare una ventina di miliardi, adesso si contesta Renzi per 700 milioni!!!

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mar, 26/05/2015 - 13:10

Ha sentire Visco della Banca Italiana tutto sta andando bene, la crisi è passata,il lavoro dilaga,i pensionati mangiano tutti i giorni arogosta. Ma io imprenditore non mi sono accorto di tutto questo,sarò forse rincretinito io o Visco?

ilbarba48

Mar, 26/05/2015 - 13:14

bello leggere su questo giornale i commenti preoccupati sulla crescita dello spread!!!! ma quante parole avete scprecato in passato per far credere che lo spread alto non era un problema???

Iacobellig

Mar, 26/05/2015 - 13:17

restare ancora all'interno di questa EU, significa pagare sempre e comunque oltre che sottostare alla germania che detta legge in quanto più forte!

quapropter

Mar, 26/05/2015 - 13:48

Più che spaventare il borioso Renzi che di questo spread a lui non gliene può fregà de meno (a lui!), restiamo fregati noi. Ho sentito alla TV che di colpo l'economia italiana va a gonfie vele: molti dati economici sono in positivo. E allora mi sorge un dubbio: sono credibili queste notizie o ubbidiscono al dittatorello che si troverebbe in affannosa difficoltà elettorale. Che strana (!?) la coincidenza tra queste notizie e le vicinissime elezioni regionali.

Marco2806

Mar, 26/05/2015 - 14:04

Qualcuno sa perché il porco rosso greco di turno è andato a dire che non ha soldi in cassa di domenica salvo correggersi a mercati chiusi? Chissà se sapeva che lunedì le borse di NY, Londra e Francoforte erano chiuse, al riparo dalle sue nefaste uscite mentre altre erano aperte e, stranamente, hanno chiuso in perdita.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 26/05/2015 - 14:12

non preoccupatevi dello spread ,della Grecia,dell immigrazione selvaggia ,tra poco al confine RUSSO -.UCRAINO STANNO SCALDANDO I MOTORI,nuova intrusione russa,i poveri ucraini calpestati,putin dittatore,e via alla propaganda unita occidentale e tutti i problemi attuali passeranno in secondo ordine,e la stampa internazionale si buttera anima e core alla napoletana per diffamare e screditare la RUSSIA.Ancora una volta l esercito del bene trionfera sul male.Che spassoso meglio delle telenovelas sudamericane.

Ritratto di semovente

semovente

Mar, 26/05/2015 - 14:58

Il buffone nazionale continua a far danni con il beneplacito della altissime autorità nazionali, incuranti del brontolio del popolo sovrano.

Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Mar, 26/05/2015 - 16:03

Ma dai, che l'imbonitore ha già la fortuna di un petrolio basso, di immissioni di denaro liquido dalla BCE, di un effetto traino della ripresa economica in altri Paesi europei. Millanterà tutto questo come suo merito, non inchiodiamolo allo spread, siamo umani, via!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 26/05/2015 - 16:03

Bruciano dalla voglia di depredare i cittadini inermi, ma vogliono avere la fedina penale pulita. Così, trovano sempre dei pretesti...e se non ci sono, se li inventano!

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Ven, 29/05/2015 - 09:23

vabbe cosa sono 40 miliardi per voi visto che incoraggiate la grecia ad uscire