Sud, 2 milioni in fuga negli ultimi 16 anni: la metà sono giovani

Tra le cause della fuga, l'inefficienza del sistema sanitario: il costo delle cure per gravi patologie porta all'impoverimento

Sono quasi due milioni, le persone che negli ultimi 16 anni hanno lasciato l'Italia, in particolare quella del Sud. Di questi, circa la metà sarebbero giovani, di età compresa tra i 15 e i 34 anni.

È quanto emerge dal Rapporto Svimez 2018, le cui anticipazioni sono state presentate oggi a Roma. Un quinto dei giovani emigrati sarebbero laureati e la fuga dal Sud si sarebbe resa necessaria da una pressione fiscale elevata, che non è facilmente sopportabile considerando i redditi del luogo, e dalla carenza di diritti fondamentali. La situazione sembra essere particolarmente grave nel campo socio-assistenziale e sanitario: sono carenti i servizi per bambini, anziani e persone non autosufficienti e gli ospedali del Meridione sono carenti di personale e di materiale. Lo ha dimostrato il caso del pronto soccorso di Reggio Calabria, che usava il cartone per steccare arti fraturati o slogati, come ha documentato Il Giornale. Inoltre, l'insorgere di gravi patologie costituisce sempre più spesso una delle cause più importanti di impoverimento delle famiglie italiane, soprattutto al Sud.

Del milione e 883mila residenti che hanno lasciato le zone del Sud negli ultimi 16 anni, 800mila non avrebbero fatto ritorno, trasferendosi all'estero.

Nel 2017 il Pil è cresciuto dell'1,4%, recuperando parzialmente il patrimonio economico e sociale, perso durante la crisi economica, ma la ripresa, secondo quanto riportato nel Rapporto Svimez, è a rischio. In assenza di una politica adeguata, infatti, potrebbe verificarsi una brusca frenata, causata dalla mancanza di investimenti pubblici.

Massimiliano Dona, presidente dell'Unione nazionale consumatori, ha commentato: "Una grave denuncia. E' già indegno di un Paese civile non garantire assistenza sanitaria realmente gratuita, come sanno tutti i malati gravi che, in tutta Italia, sono costretti a fare visite private, sia per accorciare i tempi di attesa sia per rivolgersi a professori conosciuti ed affermati. Ancor più grave, poi, che questo li faccia precipitare nella povertà".

Commenti

Reip

Mer, 01/08/2018 - 13:41

Ecco a voi l’Italia! La “potenza industriale” che dovrebbe accogliere qualche milioni di africani... Meglio se vi chiudete in casa!

magnum357

Mer, 01/08/2018 - 14:18

Per non parlare della mancanza di prospettive lavorative ....

audace

Mer, 01/08/2018 - 14:36

Mentre i sindaci di Palermo e Napoli, hanno invaso le citta di extracomunitari africani e asiatici, che contribuiranno alla devastazione totale delle città e della civiltà.

Marguerite

Mer, 01/08/2018 - 15:22

E poi, avete IL CORRAGIO DI VOMITARE SULL’Europa che accoglie i vostri figli morti di fame ? Ma che cxxxo di coraggio avete di criticare Macron, Merkek e compagnia che loro danno da mangiare ai vostri figli? Se l’Itala è un paese d’INCAPACI mafiosi...non è la colpa degli altri! Ma come può la Calabria avere così tanto macchine lussuose e poi dichiarare così pochi redditi?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 01/08/2018 - 16:02

#Marguerite - 15:22 Per alcuni la grammatica e la sintassi della lingua italiana sono puri e semplici optionals. E tu di questo sei la prova vivente.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 01/08/2018 - 16:22

marguerita, macron e merkel, non danno da mangiare ai ragazzi italiani, per che gli italiano fanno cambio "merce" io ti do il mio saper fare e tu mi dai dei soldi, noi italiani(fessi)diamo da mangiare a gratis a gente che non fa nulla e ci da infiniti problemi, e questi problemi, fino a qualche mese fa, ce li davano macron e merkel.

Marguerite

Mer, 01/08/2018 - 17:30

Memphis35, Quando scriverai il francese, come io l’italiano avrai diritto di criticare...la mia lingua materna essendo il francese. Per informazione, parlo e scrivo 4 lingue. Poi, a vedere come l’80% degli Italiani scrivono la propria madre lingua... c’è da rotolarsi per terra dal ridere... basta solo, viaggiare in Italia...

Marguerite

Mer, 01/08/2018 - 17:37

L’Italiano è stato SEMPRE UN MIGRANTE e non cambierà con questi nuovi scemi al governo...anzi, la disoccupazione sale... e non venite a dirci, che i profughi rubano il lavoro degl’ italiani....invece che SI, gli Italiani rubano il lavoro agli Svizzeri. Nel Canton Ticino, li chiamano ratti...e forse.... per questo che Sakvini vuol prendere un Ticinese alla Rai....per scambiare....i lavoratori....

TitoPullo

Mer, 01/08/2018 - 23:49

In compenso abbiamo importato migliaia di analfabeti, nullafacenti, criminali, etc..etc.....un bello scambio non trovate?

rokko

Gio, 02/08/2018 - 14:21

La storia del cartone al posto del gesso è una bufala, è stata ampiamente smascherata dal Sole24ore. Il cartone al tizio lo aveva messo chi lo aveva soccorso in strada, non l'ospedale, che anzi glielo ha tolto e messo il gesso.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 04/08/2018 - 16:02

maguerite, lo sappiamo che hai il dente avvelenato perché nessun Italiano,ti ha degnato di uno sguardo o meglio "si è accompagnato a te" ma..fattene una ragione..i motivi sono evidenti!!!XD