Tagli alle pensioni, FI: "I conti di Di Maio non tornano"

Luigi Di Maio dopo aver messo al centro dell'agenda del suo Ministero il reddito di cittadinanza, oggi fa un altro annuncio ma che riguarda le pensioni. Opposizioni all'attacco

Luigi Di Maio dopo aver messo al centro dell'agenda del suo Ministero il reddito di cittadinanza, oggi fa un altro annuncio ma che riguarda le pensioni. Il ministro del Lavoro infatti ha affermato che il governo metterà nel mirino gli assegni tra i 4000 e i 5000 euro netti. Un taglio su queste pensioni potrebbe finanziare, sempre secondo Di Maio, un aumento delle pensioni minime. "Recupereremo un miliardo da destinare agli assegni delle minime", ha affermato Di Maio. Ma proprio su questo punto le opposizioni hanno smentito il ministro. "Oggi è sabato, giornata di mercato e sui banconi dell’offerta politica il governo espone la sua merce preferita: bufale in gran quantità. Tra tutte spicca quella del ministro del lavoro ’altruì Luigi di Maio che propone un taglio di ben 1 miliardo di euro alle cosiddette pensioni d’oro. Dal taglio di queste pensioni che da 5.000 euro nell’annuncite odierna sono scese a 4.000 euro il ministro prevede un risparmio di 1 miliardo di euro da destinare alle pensioni minime. Di Maio non sa di che parla: basterebbe consultare i dati dell’Inps per sapere che dall’eventuale taglio di queste pensioni, ammesso che la Corte costituzionale non si metta di traverso, potranno derivare se va bene forse un terzo del miliardone strombazzato", ha affermato il portavoce dei gruppi di Forza Italia di Camera e Senato, Giorgio Mulè.

Sulla stessa linea l'intervento di Tommaso Nannicini: "Di Maio dice che dalle pensioni d'oro recupera un miliardo: se gli va bene saranno al massimo 100 milioni. Uno zero in meno. Ma è uno zero che distingue la realtà dalla demagogia". Critico anche il commento del sgretario reggente del Pd, Maurizio Martina, su Twitter: "Di Maio prende in giro gli italiani, rifaccia i conti. Con la Flat tax i redditi dei pensionati d’oro cresceranno del 30%. A tutti gli altri solo briciole# pensioni #altrochecambiamento". Insomma a quanto pare i calcoli di Di Maio hanno qualche falla. E non sarebbe la prima volta...

Commenti

giovaneitalia

Sab, 23/06/2018 - 19:55

Di Maio, continua x la tua strada. Fai il taglio delle pensioni di lusso, secondo me dovresti cominciare da quelle di 4 mila lorde e tagliare almeno un 20%. Non dovrebbero esserci in Italia disparità di trattamento pensionistico cosí diverso tra un povero pensionato, circa 550 € puliti al mese e un politico, agevolato da sempre con introiti di tutto e di + e in pensione con 4-5 mila € puliti, non gli bastano a questi ladroni 3 mila € puliti mensili che noi cittadini Italiani onesti gli paghiamo?