Il Tesoro perde 1 miliardo sulle sigarette

L'aumento delle accise sui tabacchi si tradurrà in minor gettito a fine anno

Roma - Le entrate aumenteranno anche nel 2018. Nella legge di Bilancio ci saranno sul fisco che serviranno a finanziare la manovra lorda da 20 miliardi di euro. Peccato che la leva fiscale non risponda quasi mai come prevede il governo. Un caso scuola arriva dal settore tabacchi. Alla fine del 2017 mancherà all'appello circa un miliardo di euro in mancate entrate erariali rispetto agli obiettivi che lo stesso governo Gentiloni si era posto alla fine del 2016. Previsione del centro studi Casmef dell'Università Luiss Guido Carli contenuta in uno studio realizzato con il contributo di British American Tobacco (BAT) Italia.

Colpa della riforma fiscale dei tabacchi del 2015. Prevede degli automatismi negli aumenti delle accise. Fino a quando sono stati «improntati alla moderazione», il sistema è rimasto in equilibrio, ha spiegato Marco Spallone, vicedirettore del Casmef. Nel 2017 gli aumenti drastici delle accise. Misura amministrativa che nascondeva un pezzo di manovra correttiva. Risultato, una perdita di gettito già nel primo mese di applicazione (luglio 2017), rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, del 2,2% (21 milioni di euro). E nel periodo gennaio-luglio 2017 il calo è stato del 2,3%, con -146 milioni di euro di entrate rispetto al primo semestre 2016. Nello studio elaborato dal centro, si propone una «un nuovo intervento normativo», per ridurre la discrezionalità nel determinare le accise. Visto l'andamento del gettito, conviene anche all'erario.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 26/09/2017 - 09:17

una doppia patrimoniale per le sigarette e per mantenere i musulmani clandestini.

rossini

Mar, 26/09/2017 - 09:28

Io ho smesso di fumare da qualche anno. Ne ho sicuramente guadagnato in salute e in più mi sto prendendo la soddisfazione di non finanziare più Renzi, Gentiloni e il loro circo di nani e ballerine.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 26/09/2017 - 10:15

Solo gli ignoranti di sinistra possono pensare che continuando ad aumentare il costo dei tabacchi aumenti sempre anche il gettito fiscale. Ma si sa,se fossero intelligenti non sarebbero di sinistra.

polonio210

Mar, 26/09/2017 - 10:24

Non intendo invitare nessuno a smettere di fumare per la loro salute,ma invito a smettere di fumare per non dare ulteriori soldi ad uno stato avvoltoio.Oltre a non comperare sigarette invito a:non comperare biglietti di lotterie o gratta e vinci e ad non acquistare titoli di stato.Resistenza passiva contro coloro che stanno affamando e riducendo in miseria il popolo italiano.

Libertà75

Mar, 26/09/2017 - 10:34

esiste un punto di rottura tra consumatore e imposizione fiscale, Tremonti lo denunciava anni fa, i diversamente democratici invece sostenevano l'opportunità di un continuo aumento... chissà chi avrà ragione

Ritratto di wciano

wciano

Mar, 26/09/2017 - 11:08

Finisce come le tasse per le auto di lusso e le barche. Aumentate all'inverosimile (by Monti) i proprietari hanno deciso di spostare tutto all'estero. Lo stato ll posto di guadagnarci di più, ci guadagna molto meno.

roberto.morici

Mar, 26/09/2017 - 11:35

Speriamo che qualcuno dei vampiri che ci governano non inventi il monopolio della droga di Stato...

Tarantasio

Mar, 26/09/2017 - 12:47

vabbè, metteremo una tassa speciale per chi non fuma ma inala fumo passivo...

cir

Mar, 26/09/2017 - 12:53

roberto morici... cosa vai dicendo ? e' da anni che i radicali ci provano !

leopard73

Mar, 26/09/2017 - 12:57

IL TESORO DOVREBBE NON DIRE SOLO COSE BANALI DIRE ANCHE QUELLO CHE RUBA LA POLITICA!

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 26/09/2017 - 12:59

Li guadagnerà risparmiando sulle cure mediche ai fumatori.

agosvac

Mar, 26/09/2017 - 13:06

Questo è il risultato della tassazione indiscriminata. Arrivato ad un certo punto di tassazione l'introito diminuisce invece che aumentare. E' lo stesso dell'aumento dell'IVA: visto che l'IVA è un'imposta sui consumi se la si aumenta dopo un po' i consumi diminuiscono ed invece di avere un gettito maggiore lo si ha molto minore!!! Al contrario diminuendo l'IVA i consumi aumentano ed il gettito aumenta di conseguenza. Anche diminuendo le tasse il gettito invece di diminuire aumenterebbe perché gli italiani avendo più soldini in tasca spenderebbero di più. E' una cosa così semplice che solo i Governi di sinistra non riescono a capirla!!! Per quanto riguarda le sigarette, per me gli aumenti sono ininfluenti perché fumo così poco che nessun aumento mi crea problemi, ma chi fuma molto arrivato ad un certo punto decide di smettere di fumare causando problemi all'erario.