Togliere l'Imu si può: ecco chi l'ha fatto

Da Assago a due Comuni sardi, qualcuno ci ha già pensato. E le famiglie ringraziano

Eliminare l’Imu sulla prima casa non solo si può, ma fa­rà anche bene all’econo­mia. Lo dimostra l’esempio di Co­muni come Assago, alle porte di Milano, o Tula ed Erula, in Sarde­gna. E lo sanno gli italiani: quando cresce il mercato immobiliare cre­sce l’intero Paese. « Quand le bâti­ment va, tout va »: lo diceva Martin Nadaud, lo conferma la migliore let­teratura economica.

La ragione è molto semplice: gli investimenti in edilizia hanno il più alto coefficiente di attivazione sul­l’economia. In parole povere, un euro di spesa nel settore si trasfor­ma in un multiplo di maggior pro­dotto interno lordo.
D’altra parte, ce l’ha ricordato giovedì 13 settembre il presidente della Federal Reserve, Ben Ber­nanke, avviando il suo terzo Quanti­tative Easing: investimenti nel set­toreimmobiliarevoglionodirecre­scita e occupazione. Esattamente il contrario di quanto sta avvenendo da 10 mesi a questa parte in Italia.

L’introduzione dell’Imu sulla pr­i­ma casa da parte del governo Mon­ti sta affossando l’economia: calo della produzione nelle costruzioni del 13,6% a maggio 2012 rispetto a maggio 2011; compravendite giù del 36% nei primi 3 mesi del 2012; ri­strutturazioni, acquisti di mobili e acquistidielettrodomesticidimez­zati rispetto a un anno fa; domanda di mutui ridotta del 44% in confron­to ai primi 6 mesi del 2011; tassi più alti e minori importi concessi per­ché è diminuito il valore degli im­mobili messi a garanzia dei mutui (mediamente del 30%, con punte oltre il 50%).
Per questa ragione Prodi prima e Berlusconi poi avevano ridotto del 40% ed elimi­nato per l’ulteriore 60% l’Ici sull’abitazio­ne principale. Motivi non solo di equità (l’80%degli italiani è proprietario della ca­sa in cui abita), ma anche e soprattutto di incentivo alla crescita. Avere introdotto nel 2012 l’Imu sulla prima casa si configu­ra come una vera e propria patrimoniale, che deprime i valori degli immobili e affos­sa i consumi. Non ne avevamo bisogno, in un momento di crisi come quello attuale. I costi, dunque, dell’operazione del go­verno Monti sono largamente superiori ai benefici di gettito. Proprio per questo eli­minare l’Imu sull’abitazione principale di­venta fondamentale, tanto più che la co­pertura necessaria è assolutamente soste­nibile ( circa 3 miliardi), come finanziaria­mente sostenibile fu l’abolizione dell’Ici nel 2008. Senza alcun danno per i conti pubblici e per i governi locali.

Le risorse possono derivare da una strut­turale riduzione del nostro debito pubbli­co, con relativo drastico ridimensiona­mento della spesa per interessi, attual­mente superiori a 80 miliardi di euro all’an­no.
Smettiamola dunque con i luoghi co­muni, smettiamola con il terrorismo finan­ziario, smettiamola di farci del male in os­sequio a malintese richieste dei mercati. La nostra credibilità di debitori si è sempre basata sulla capacità di crescere, di pro­durre e di distribuire reddito e ricchezza. La recessione fa male alle famiglie, fa male alle imprese, fa male alla sostenibilità del nostro debito. Prima ce ne renderemo con­to, meglio sarà.

Commenti

conenna

Mer, 19/09/2012 - 17:37

Mi spiega come fa a ridurre la spesa sugli interessi se non diminuisce il debito totale dello Stato che, il Governo di sui faceva parte Brunetta ha rilevato al 107% da Prodi ed è riuscito, con tutti i tagli a forze dell'ordine, alla scuola e alla ricerca, a portarlo al 120% ? Sarà colpa del Suo "amico" Tremonti o c'era anche Brunetta in quel Governo che ha sottoscritto gli impegni con l'Europa confermati da Monti? O Brunetta era emigrato su Marte nel frattempo e non c'era campo per il telefonino?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 19/09/2012 - 17:47

Brunetta,basta raccontare balle.Prima di ridurre le imposte,occorre decidere di ridurre le spese.Basta promesse!Vogliamo i fatti,ovvero una drastica riduzione della Spesa Pubblica e dei costi della "politica". Poi si può-deve pensare ad una revisione totale,dell'impianto fiscale Italiano...Basta parole!!

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 19/09/2012 - 17:53

E come farebbe di grazia, Prof. renato brunetta premio nobel per l'economia, a crescere il settore immobiliare se nessuno c'ha i soldi per comprarsela la casa e nessuno la prende neanche in affitto? Non l'ha letta la notizia che gli italiani fino a 50 anni ritornano da mamma e papà? Che ha mangiato oggi? Pane e Volpe?

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 19/09/2012 - 17:54

poi osa anche parlare della riduzione del debito pubblico! ma non era Brunetta col suo governo ad aver ereditato il 107% del rapporto debito/PIL e averci lasciato un bel 122% nel 2011?

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 19/09/2012 - 17:56

e l'IMU chi l'ha votata? E Gli impegni con la UE chi li ha firmati? E il fiscal compact chi l'ha accettato all'inizio? E i centesimi sul carburante chi li ha ammassati in questi ultimi 10 anni? Chi se non il governo Berlusconi- Brunetta? Lei ha avuto 10 anni 10 per mettere a posto le cose. Ora è tardi per parlare ancora.

Resistenza Liberale

Mer, 19/09/2012 - 17:59

Togliere l'IMU e così un'infinità di altre tasse e balzelli è possibile solo se si libera il sistema Italia dai parassiti che infestano oltre alla politica anche la burocrazia,la magistratura,organi dello stato,un'infinità di piccoli e grandi centri di potere eparte della società civile. Sono loro che tengono sotto ricatto la politica e impediscono ogni efficientamento del sistema per non perdere i loro privilegi e diritti ingiustamente acquisiti. Sono i parassiti che oggi,come nel '94,hanno interesse a far fuori solo la politica,per salvarne poi una parte,apparentemente nuova e riciclarsi.Tutto cambierà, affinchè nulla cambi. E' neccessario reagire a tale inganno.

jacopo82

Mer, 19/09/2012 - 18:00

Brunetta vogliamo ricordare che l'IMU è una creazione del vostro governo? Massì dai, ricordiamolo, non vorrà che si pensi che lei e il suo capo B. stiate pescando nel torbido della memoria corta degli italiani!

cast49

Mer, 19/09/2012 - 18:11

state dando i numeri e state colpevolizzando chi se ne intende, voi siete delle nullità, tacete che è meglio

solocommenti

Mer, 19/09/2012 - 18:16

viene da ridere che sia brunetta a parlare di riduzione di tasse

GiuliaG

Mer, 19/09/2012 - 18:19

Facessero pagare le tasse alle Coop, ne avanzerebbero.

Larson

Mer, 19/09/2012 - 18:24

Ma l'ex ministro Brunetta ( e con lui, l'ex premier Berlusconi) si ricorda di aver fatto parte di un governo che la spesa pubblica e la pressione fiscale l'ha aumentata, altro che "strutturale riduzione del debito pubblico". Facile parlare quando non si hanno incarichi di governo. Peccato che quando si è stati al governo non si sia fatto niente di quanto promesso, anzi.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Mer, 19/09/2012 - 18:25

Sarebbe gradito un taglio ai costi della politica. Grazie

luki47

Mer, 19/09/2012 - 18:26

e togliere IVIE dalle persone fisiche visto che a pagarla sono 4 sfigati di persone oneste mentre i veri evasori e chi ha societa all'estero non paga nulla IVIE PATRIMONIALE INIQUA AL 100 PER CENTO

gianni59

Mer, 19/09/2012 - 18:35

"gli investimenti in edilizia hanno il più alto coefficiente di attivazione sul­l’economia. In parole povere, un euro di spesa nel settore si trasfor­ma in un multiplo di maggior pro­dotto interno lordo"....forse per questo abbiamo cementato spazi per un equivalente di Liguria, Lombardia e Veneto insieme?

vince50

Mer, 19/09/2012 - 18:47

L'IMUrtacci loro.

Il giusto

Mer, 19/09/2012 - 18:59

Ancora il brunetta!l'assenteista licenziato per ASSENTEISMO dal comune di Venezia ci vuole "spiegare" come uscire dal fallimento in cui il suo governo ci ha portato!Ridicolo lui e il giornale che lo pubblica...

michetta

Mer, 19/09/2012 - 19:04

Non c'era certo bisogno della dotta spiegazione di Renato Brunetta, per conoscere delle deficienze provocate con l'immissione di questa tassa del cavolo: l'IMU. Il prof.Monti, crede di aver scoperto chissa' che cosa, facendo pagare l'80% degli Italiani una tassa iuniqua quale l'Imu, mentre invece, come si dice dalle mie parti, se l'e' dato sulle proprie palle! Purtroppo, devo aggiungere che ha colpito pure le nostre. Devo anche aggiungere, pero', che non sara' certo la solita promessa del sig.Berlusconi, a far ricredere me, la mia famiglia, i miei amici e colleghi. Noi tutti, andremo alle urne ed ANNULLEREMO tutte le schede che ci verranno consegnate al solo scopo di manifestare tutto il disprezzo per la politica in generale ed i politicio che avevamo votato precedentemente, in particolare! Se poi, al Comune di Roma, riterranno di togliermi questa odiosa tassa, l'accettero', ma non riceveranno mai un "grazie", ne' da me, ne' da tutti gli elencati sopra.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 19/09/2012 - 19:55

Il mio pensiero va a quei milioni di italiani, onesti, poveri in canna, che tacciono dalla vergogna di non poter pagare l'IMU, sacrificando acquisti di primaria importanza, per costrizione di questi fanatici tecnici che la vikinga loda. E, gli italiani non hanno alcuno strumento coercitivo verso lo Stato perchè siano abbattute le liquidazioni milionarie a cranio per fine carriera nelle ff.aa. e in magistratura ed a livelli omologhi. Stipendi alle stelle che non dovrebbero superare nel massimo i 50.000 euro l'anno.

libero46

Mer, 19/09/2012 - 20:38

Non meritano risposta altri infiltrati che puzzano da lontano... a "michetta" pur con le dovute riserve, vorrei chiedere: ma se tutti facessero come lei e i suoi amici e colleghi... non pensa che saremmo costretti a recarci nuovamente alle urne per avere un Governo oppure, non sia mai, passare la mano a coloro che "da sempre hanno inneggiato a nuove tasse o patrimoniali ai ricchi..." ma non hanno mai fatto proprio il principio che "se non ci fossero i ricchi i poveri non saprebbero cosa fare e soprattutto cosa mettere sotto i denti..." Cosa ne dice, è il caso di riflettere un po' meglio prima di cadere nel baratro???

vince50

Mer, 19/09/2012 - 20:38

Quando è stata rimessa l'ici cioè IMU nessuna forza politica si è opposta,quindi adesso non scassate i maroni alle promesse non crede più nessuno.Non avrete mai e poi mai il mio voto=fiducia,e non soltanto per quanto riguarda l'IMU.

quipercaso

Mer, 19/09/2012 - 21:42

BAGNAI, il grande... "Il nostro deficit è composto essenzialmente da spesa corrente per interessi, cioè è legato alle dimensioni del debito, che effettivamente costituiscono un problema. Da cosa si vede? Semplice: dal fatto che il saldo primario (al netto degli interessi) è costantemente e consistentemente positivo... Sa quando è sorto il problema del debito? Glielo dico subito: dopo il divorzio fra Tesoro e Banca d’Italia del 1981, effettuato come parte integrante del percorso verso l’Euro(pa), contestualmente all’ingresso nel Sistema Monetario Europeo. Perché? Semplice. Perché l’ingresso nello Sme obbligava l’Italia ad adottare una politica monetaria restrittiva (alti tassi di interesse) per “difendere” il valore del cambio. Il tasso di interesse reale ha superato il tasso di crescita e l’Italia ha cominciato a indebitarsi per pagare gli interessi sul debito. Vuole vederlo? Eccolo qua:..." http://goofynomics.blogspot.it/2012/05/la-spesa-pubblica-al-bar-dello-sport.html

Ritratto di scandalo

scandalo

Mer, 19/09/2012 - 22:59

BE ANCHE IL VATICANO CI E' RIUSCITO !!

Willy Mz

Gio, 20/09/2012 - 06:38

parole, parole... i fatti sono solo che l'italia e gli italiani sono col culo per terra. avremo la forza di rialzarci?

Titanio

Gio, 20/09/2012 - 08:02

Il sig. Brunetta, per non offendere come al solito l'intelligenza degli Italiani, dovrebbe avere l'onestà intellettuale di esporre il valore medio catastale delle case di Tula ed Erula! Nessuna prima casa paga l'IMU. Il comune non l'ha tolta di fatto, l'IMU non esiste a Tula ed Erula. L'IMU la paga con pesantezza solo chi ha una seconda casa o chi abita in comuni dove il valore della propria casa è significativo, dove 100mq hanno un valore catastale e immobiliare importante, quindi volenti o nolenti l'IMU è una patrimoniale e il sig. Brunetta come suole prova a darci degli stupidi ignoranti.

bastadestrasinistra

Gio, 20/09/2012 - 08:08

Andate a incantare i serpenti! Io vorrei invece un imu con aliquota piu alta per chi ha case con valore sopra il milione di euro. Fatemi capire perche chi magari ha come prima casa un castello non deve contribuire. Siete dei buffoni. Le promesse a soli fini elettorali non attecchiscono piu! Promettete anche 1 milione di posti di lavoro, così avete completato il programmino dei co...ni che siete! Una volta mister b disse che gli italiani sarebbero stati dei co... a votare a sx. Vero. Ora dico che sarebbero dei c... a votare e credere a dx e sx. Mi raccomando censurate da buoni servi.

GIOTTO

Gio, 20/09/2012 - 08:55

Purtroppo tutti e sottolineo tutti sappiamo che negli ultimi venti anni la "gang" della politica e del consociativismo clientelare sindacale etc etc... ha creato "sacche" di migliaia di posti di lavoro pubblico (che di fatto gravano nell'inefficenza operativa e ostacolano con regole e norme applicative demenziali le varie attività imprenditoriali) che costano e gravano pesantemente sul debito pubblico. Inoltre si sono liberalizzate le attività commerciali che di fatto hanno polverizzato il mercato creando si concorrenza ma nello stesso tempo le attività si sono indebitate per poter stare nel mercato la domanda già satura di ogni bene è via via diminuita ed oggi i debiti e le tasse fanno chiudere e fallire di fatto i vari piccoli o grandi imprenditori. Abbiamo prodotto e lo stiamo facendo ancora di più (1 a 6) di ciò che possiamo vendere e questo di fatto è la CRISI..... Chiunque oggi vada al governo biano rosso o a puà non può far nulla, occorre un'unico accorpamento (e ciò è utopistico) che raggiunga oltre il 50% + 1 e possa governare cambiando di fatto la costituzione altrimenti ogni sforzo è e sarà vano . Bgiornata

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Gio, 20/09/2012 - 09:39

Che il settore immobiliare sia trainante lo sanno anche gli studenti di economia (ma apparentemente non i professori della Bocconi e certamente non il suo rettore ....). Il prof Monti ha preferito affossare il settore immobiliare (nonostante i 27 appartamenti di sua proprieta') piuttosto che i suoi amici banchieri. Ovvio.

fabiocolli

Gio, 20/09/2012 - 12:21

sarebbe gradito un taglio alla politica ad iniziare da brunetta

melamarzia

Gio, 20/09/2012 - 12:47

Il problema non sono i comuni che non la tolgono pur potendo, ma coloro che l'hanno introdotta votandola (tra cui il PDL di Brunetta).

Massimo Bocci

Gio, 20/09/2012 - 12:57

Togliere l'Imu si può??? Si ma non vedo perché un governo GOLPISTA DI ANTI ITALIANI lo dovrebbe fare, NON HANNO INTERESSE/I, a meno di bustarelle vaganti.

gustavo

Gio, 20/09/2012 - 13:34

E' tanto semplice e lampante il ragionamento di Brunetta che mi meraviglio Che un grande economista come Monti non lo capisca. Pazienza per i fanatici anti Berlusca, accecati dall'odio, che sarebbero felici di morire di fame pur di non dare ragione alla destra, ma suvvia, Monti.Rilanciare l'economia togliendo i soldi agli italiani è come costruire un palazzo cominciando dal tetto. Ma forse per certa gente è troppo difficile capirlo. Poveri noi

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Gio, 20/09/2012 - 13:53

e togliere brunettolo dalla vista degli italiani?

ilfatto

Gio, 20/09/2012 - 14:43

@Massimo Bocci...; mi scusi sig. Bocci mi tolga una curiosità, come è possibile che lei NON riesca a scrivere un commento che sia UNO, senza insultare, offendere, millantare qualcuno? ma soprattutto senza scrivere un'immensa vagonata di ca..ate senza senso? ma si rilegge? ps(le consiglio inoltre di riappacificarsi con la grammatica italiana, ne ha bisogno!)

padresantu

Gio, 20/09/2012 - 15:17

per dovere d'informazione non si dice che il comune di tula(SS) ha potuto non far pagare l'imu grazie agli introiti del loro parco eolico.L'altra stragrande maggioranza dei comuni sardi non possono perchè i soldi dati dallo stato sono sempre meno e bastano alla normale amministrazione.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 20/09/2012 - 18:41

Mania di comprare case,ci sono altri metodi per guadagnare senza pensieri esempio comprare con 250.000 euro dei dollari a 1.30 (e' arrivato oltre in questo periodo)poi quando sale a 1.25 cambiarlo in Euro sono sui 15.000 di guadagno togliere un po di commissione della banca es 500 , ma 14.500 restano in saccoccia,il tutto tenerli in una cassetta di sicurezza e aspettare il prossimo colpetto minimo una volta all'anno capitano questi sbalzi sono cicli.E mandare a cagare le banche.

fcoraz

Ven, 21/09/2012 - 20:33

Dottor Brunetta, ad Assago non si paga l'IMU (né l'addizionale IRPEF comunale e altri tributi locali come la tassa rifiuti o la retta del nido comunale hanno importi ridicoli) perché a fronte di 8700 residenti circa c'è una quantità imbarazzante di uffici (non so se ha presente dove sia ubicato Milanofiori), un paio di centri commerciali enormi e qualche fabbrichetta, i soldi per non pagare l'IMU arrivano da lì. Gli altri comuni italiani non possiedono una concentrazione simile di attività commerciali, in rapporto agli abitanti.