Turchia, sprofonda la lira: -11%- Erdogan: "Siamo in guerra economica"

Nuovo tonfo della lira turca sui mercati asiatici. Erdogan: Siamo in guerra economica". La Banca centrale: "Prenderemo tutte le misure necessarie"

Continua il momento decisamente no per l'economia turca. Nuovo pericoloso strappo al ribasso della lira, che fa registrare nuovi minimi contro il dollaro Usa, arrivando a cedere oltre l’11% nelle ore di contrattazione in Asia, complici le parole del presidente Erdogan, che ieri non ha mostrato segnali di arretramento nella disputa con gli Usa, dichiarando che il paese è in "guerra economica" ed escludendo la possibilità di un accordo con il Fmi.

Cosa succede

La lira turca è scesa fino a 7,23 contro il dollaro Usa, per poi recuperare (in parte) grazie all’intervento delle autorità turche volte a limitare le transazioni swap sulla valuta. Il selloff si è esteso ad altre valute dei mercati emergenti, con il rand sudafricano ai minimi dal 2008. Venerdì la divisa turca era scesa di circa il 14% rispetto al biglietto verde. Intanto la Banca centrale turca corre ai ripari e taglia il coefficiente di riserve obbligatorie in lire per le banche di 250 punti base per tutte le scadenze. Con le misure complessivamente annunciate verranno iniettati nel sistema finanziario della Turchia circa10 miliardi di lire turche, l'equivalente di 6 miliardi di dollari, e una liquidità in oro per un valore di 3 miliardi di dollari.

Le mosse del governo

In un’intervista al quotidiano Hurriyet il ministro delle Finanze trco, Berat Albayrak, ha preannunciato che "le nostre istituzioni intraprenderanno le azioni necessarie con l’obiettivo di calmare i mercati e condivideranno coi mercati gli annunci necessari". Albayrak, genero del presidente Erdogan, ha dichiarato che il piano è stato preparato per le banche e l’economia reale, comprese le piccole e medie imprese che, secondo lui, sono state le più colpite dalle fluttuazioni valutarie. "Faremo i passi necessari con le nostre banche e il sistema di sorveglianza bancaria in maniera rapida". Il ministro ha poi respinto le voci secondo le quali Ankara potrebbe imporre controlli sui capitali con la promessa che la Turchia non convertirà o sequestrerà depositi in valuta estera. Albayrak ha aggiunto che il governo potrebbe attuare una regola di bilancio, che limiterebbe la spesa pubblica "se necessario".

"Attacco alla sicurezza economica"

La procura di Istanbul ha aperto un’indagine su individui sospettati di essere coinvolti in azioni che minacciano la sicurezza economica della Turchia. Lo riferisce la Cnn Turk. "La Turchia è stata presa di mira da un attacco economico", ha detto l’ufficio del pubblico ministero, impegnandosi a intraprendere azioni legali contro tutte le notizie e i resoconti dei social media che ritiene funzionali all’obiettivo di questo attacco.

Commenti

nerinaneri

Lun, 13/08/2018 - 10:05

...i poderi forti ce l'hanno anche coi turchi...

Happy1937

Lun, 13/08/2018 - 10:15

Speriamo che sia la volta buona che i Turchi riescano a liberarsi di questo farabutto.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 13/08/2018 - 10:47

Oltre alla preoccupazione economico-finaziaria legata alla crisi turca, c'è da augurarsi che l'escalation messa in atto non superi un certo limite dato che ci sono dettagli geo-politici di una certa rilevanza : la Turchia è membro NATO, ed in virtù di questo sono state stockate sul suo territorio [dagli americani] alcune decine di ordigni nucleari del tipo B61 standard NATO di fabbricazione americana, in basi militari aeronautiche gestite da personale americano comandato lì in stanza operativa; c'è da chiedersi che accadrebbe nel caso Erdogan monti la popolazione turca "alla crociata" anti USA, ovvero all'invasione di quelle basi militari... ecco con che cosa stà giocando l'amministrazione Trump in questo momento, le cui conseguenze dirette potrebbero essere pagate dall'Europa.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 13/08/2018 - 10:58

Soros deve ricapitalizzare le ONG per questo sta facendo milioni di dollari con la speculazione sulla Lira Turca. Vecchio giochetto che ha fatto in Italia ed Inghilterra. Comprate oro toglietevi i soldi dalle banche lasciando lo stretto necessario. Usate i contanti non lasciatevi spiare e tracciare con le carte

Ritratto di Finfurfen

Finfurfen

Lun, 13/08/2018 - 11:55

Penso il capoccia voglia cuccare i B61 una leccornia di ordigni nucleare americana disseminata in basi americane gestite da americani, che renderebbe la Turchia padrona (non assoluta) dell'area.

Marguerite

Lun, 13/08/2018 - 12:06

Ecco quello che succederà all’Italia se questo Governa continua sulle sue idee...sopratutto Di Maio porterà l’Italia alla rovina.... quell Che hanno I soldi li stanno portando tutti Fuori , al sicuro....moi figlio lavora in Banca privata Svizzera...(gestionnaire de fortune) me lo può garantire...

6077

Lun, 13/08/2018 - 12:18

"l'economia è la prosecuzione della guerra con altri mezzi", parafrasando von klausewitz. -- @Happy1937: c'è poco da fare festa però, tra poco tocca pure a noi. la cosa dovrebbe far riflettere.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 13/08/2018 - 12:18

dovè la novita'?? ho conosciuto un amico che gia' una dozzina d'anni fa vi era andato..e per prendere una bibita bisognava pagare dei centinaia di migliaia di lire turche...questi scoprono l'acqua calda per di mettere in difficolta' questo governo

lorenzovan

Lun, 13/08/2018 - 12:41

appena messo a cuccia il demagogo Erdogan...a chi tocchera' ???di demagoghi in europa ce ne sono a volonta'..in Ungheria..Polonia..rep ceca...ma sono cucciolotti..il boccone grosso sara' il Bomba Salvini..affiancato dal pelouche ggiggetto..Conte non conta...scusate il gioco di parole...lol..e' il terzo triumviro che in tutti i triumvirati nella storia non ha mai contato una mazza....lololololo