Obbligo Pos per tutte le Partite Iva

Ogni titolare di partita Iva dovrà dunque adeguarsi all'obbligo, altrimenti dal 1° luglio 2020 rischia una sanzione amministrativa di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione. Previsto un incentivo per i commercianti e i professionisti virtuosi

Tutti i professionisti e commercianti, ovvero il popolo delle partite Iva, dovranno dotarsi di un Pos o comunque di uno strumento che consenta il pagamento tracciato, come le app che consentono le transazioni tramite cellulare. Si tratta di una misura prevista sia dal decreto fiscale 124/19, sia dal disegno di legge di bilancio 2020. Se gli interessati a questa norma non si adegueranno, dal 1° luglio 2020 rischiano una sanzione amministrativa di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione. L’esecutivo torna così sulla vicenda dei pagamenti elettronici e stabilisce sanzioni e incentivi.

Come riporta Italia Oggi, l’obbligo riguarda tutti coloro che esercitano un’attività di vendita di prodotti e di prestazioni di servizi, come bar, pizzerie, ristoranti, gelaterie, artigiani, avvocati. Commercianti e professionisti dovranno dunque accettare pagamenti con carte di debito o di credito. La nuova normativa non prevede un importo minimo di acquisto per applicare eventualmente la sanzione. Inoltre, il trasgressore non potrà, entro 60 giorni dalla constatazione, usufruire della riduzione di un terzo della multa.

L’esecutivo ha invece previsto un incentivo per i virtuosi che rispetteranno l’obbligo. Si tratta di un credito di imposta pari al 30% delle commissioni relative alle transazioni effettuate in modo elettronico, indipendentemente dal regime fiscale di appartenenza dell’esercente. Tutto questo a condizione che nell’anno di imposta precedente non abbia avuto ricavi superiori a 400 mila euro.

Il credito di imposta potrà essere usato in compensazione mediante il modello F24 e non contribuirà alla formazione delle entrate ai fini delle imposte sui redditi e nemmeno del valore alla produzione ai fini Irap. Vari soggetti come banche, lPoste, e imprese di investimento verificheranno se all’esercente spetta il credito e nel caso invieranno telematicamente all’anagrafe tributaria le informazioni necessarie. Poi entro la fine dell’anno, il direttore dell'Agenzia delle entrate avrà il compito di emanare un provvedimento che stabilirà i termini, le modalità e il contenuto delle predette comunicazioni.

In questo modo il governo completa l'iter avviato dal governo Monti nel 2012 con il decreto crescita. A quel tempo l'esecutivo aveva già introdotto un obbligo generale per commercianti e professionisti di accettare, a partire dal 1° gennaio 2014, pagamenti elettronici dai propri clienti, il cosiddetto obbligo di Pos.

Commenti

jaguar

Ven, 08/11/2019 - 16:53

Assurdo che anche il più piccolo dei professionisti debba dotarsi di un pos, poi le spese come al solito si riversano sui clienti. Servirà soltanto a incentivare giustamente l'evasione e a ingrassare le banche.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 08/11/2019 - 17:08

di obbligo si sente parlare da parecchio...per la riduzione dei costi?? noleggio..estratti conti,bolli,commissioni sul transato....nessuno ne parla,vero?? al primo festival dell'unita',voglio vedere di persona il pos..in bella vista.

old_nickname

Ven, 08/11/2019 - 17:35

L'apparecchio te lo noleggia la tua banca alla modica cifra di 300 euro/anno (fino a 750€ a seconda l'istituto e la tipologia di strumento). Poi paghi una commissione per ogni transazione. Però ti scontano ben il 30% della commissione stessa in credito d'imposta. Che devi recuperare con l'F24 in compensazione, obbligatoriamente da presentare tramite il sito dell'A.d.E. (nomen omen). Chi ha provato sa di cosa parlo. Però, se sbagli od ometti qualcosa, anche involontariamente, e l'Ade ti respinge l'F24 in compensazione ti appioppa, in contemporanea, una bella sanzione di 1000 euro (il loro tempo vale!). Che dire: un'altra valida iniziativa che qualifica perfettamente le menti al governo e che farà tremare dal ridere tutti quelli che il "nero" lo fanno davvero.

maxfan74

Ven, 08/11/2019 - 17:50

Speriamo che questo Governo cada in fretta, altrimenti sarà la rovina economica dell'Italia.

Daniele Sanson

Ven, 08/11/2019 - 18:01

1 luglio 2020 .....ma ci arrivano ??? DaniSan

Daniele Sanson

Ven, 08/11/2019 - 18:03

1 luglio 2020.....ma ci arrivano ??? DaniSan

baio57

Ven, 08/11/2019 - 18:05

Fatemi capire,un'attività che emette la fattura elettronica ,dovrà dotarsi pure del Pos? Ma non è già tracciata?

sbrigati

Ven, 08/11/2019 - 18:06

Tutto mangime per le banche.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 08/11/2019 - 18:45

@baio57: se emetti all'istante la fattura elettronica,puoi rinunciare al registratore.cosi' mi ha detto il fiscalista

Korgek

Ven, 08/11/2019 - 20:22

Da ingegnere libero professionista posso stare tranquillo: nessuno, ma proprio nessuno mi ha mai chiesto di pagare con il POS, mai. Anzi, è già tanto che dopo molta insistenza qualcuno mi paghi (con il bonifico ovviamente).

Korgek

Ven, 08/11/2019 - 20:28

Comunque questo è la palese dimostrazione di come certi politicastri non hanno la minima idea di come funzionino certe realtà professionali. Soprattutto i pidioti che sono fedele nei secoli al detto "kompagno, tu fatichi e io magno". Il POS è uno strumento che deve essere fornito come alternativa al pagamento quando questo debba essere effettuato nel momento dell'acquisto. E' giusto che lo hanno i commercianti o professionisti come i medici. Ma altri professionisti, come noi tecnici, non obblighiamo al pagamento immediato. Si emette la fattura e poi il cliente ha tutto il tempo di pagare (si spera sempre il primo possibile). Ecco perchè per alcune categorie di pIVAti l'obbligo del POS è una enorme str...a! Ma non lo capiranno mai, meglio impaurire con sanzioni e affini.

scorpione2

Ven, 08/11/2019 - 20:28

cose' una presa per il cxxo. dal 1° luglio le partite iva che non si adeguano al pos vanno incontro a una sanzione di 30 euro, ma questo e' un invito ad evadere le tasse.

scorpione2

Ven, 08/11/2019 - 20:30

ma ste cxxxo di tasse le volete pagare o no, figli di innominati.

Korgek

Ven, 08/11/2019 - 22:12

@scorpione 2, grandissimo ipocrita miserabile, ho sempre pagato tasse regolarmente e ho rinunciato da anni a mettermi da parte qualcosa proprio per essere in regola e a posto con lo Stato. Ma Se tu fai l'equazione p.iva = evasore ripeto, sei una persona miserabile e la tua opinione è solo una provocazione che profuma di sterco. Rileggiti l'intervento che ho scritto prima.

Ritratto di elkld

elkld

Sab, 09/11/2019 - 00:23

GIUSTO CHE PAGATE LE TASSE! LO STATO ITALIANO DEVE TROVARE I SOLDI PER NOI AFRICANI.. LE COMMUNITA’ CHE SIOCUPANO DELLA ACCOLIENZA DANNO DA LAVORARE A MIGLIAIA DI ITALIANI! CI SARANNO MILIONI DI AFRICANI IN ITALIANCHE DEVONO ESSERE ASISTITI NUTRITI, OSPITATI E CURATI... TUTTI! E tuti dovrete pagare!!!

bombadil

Sab, 09/11/2019 - 05:23

Faccio il commerciante e accetto pag con il pos.Facciamo un esempio concreto:emetto scontrini pagati con pos per 100.000 euro con commissione all'1,95%,tassa occulta di 1950 euro pagata allo stato?no alla banca..Questa è mafia.Certi idioti non capiscono un caxxo,ma la mamma degli imbecilli è sempre incinta.Gia il consiglio di stato aveva dato parere negativo sulla sanzione per l'evidente fatto che limita la libertà di una parte di cittadini e privilegia le banche.Ma certi idioti questo lo capiscono?Ma se sono idioti non lo capiranno mai,inutile spiegarglielo.

mcm3

Sab, 09/11/2019 - 06:53

Una sanzione di 30 Euro e' una cosa ridicola, la legge dovrebbe PROIBIRE di mantenere attivita' aperte se non hanno il POS o se non funziona, troppo spesso succede di andare inun ristorante od in un negozio e sentirsi dire che hanno problemi con il POS, se hai problemi, li risolvi o non lavori..molto semplice

hallogram

Sab, 09/11/2019 - 07:47

Ma le Banche in questo bailamme di imposizioni continueranno a mangiarci sopra come hanno sempre fatto finora? Perché altrimenti non ci siamo proprio.

hallogram

Sab, 09/11/2019 - 07:53

@scorpione2 che tipo di rapporto c’è fra Pos e bonifico e fattura elettronica? Non sono tutti già equamente tracciati? Perché dotarsi di un altro ammennicolo ingrassa Banche? Ormai è tutto tracciato. Il problema è riuscire a farsi pagare. Ma quello è un altro discorso.

baio57

Sab, 09/11/2019 - 09:47

@scorpione2 al corso accelerato in idiozia funzionale sei passato a pieni voti,di' la verità.

pilandi

Sab, 09/11/2019 - 10:01

Se per pagare la cena devo andare prima a ritirare i soldi al bancomat perché tu non hai o non vuoi usare il pos, vado a mangiare da un'altra parte. Semplice.

giluca

Sab, 09/11/2019 - 11:25

scorpione2, l'ignoranza che riporti nelle tue risposte è immensa. Te lo dice una partita iva, che al 31/12/2019 cessa l'attività, per le troppe tasse che ci stanno opprimendo. Spero faccia lo stesso il tuo datore di lavoro... così capirai bene cosa vuol dire. Stupid.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 09/11/2019 - 11:36

Andrea Pegoraro... l'importante è esagerare? Un professionista (solitamente di quelli da migliaia di euro, altrimenti che "professionista" sarebbe?) non viene mai pagato in contanti, né con carta di credito, che se ne fa del POS?

scorpione2

Sab, 09/11/2019 - 11:52

MA SE VI DA' TANTO FASTIDIO IL POS, eliminate la pertita iva, ma scusate voi delle partite iva, vi scoccia usare il pos perche' vi controllano nel buco del signore o cosa, tanto si sa' che fatta la legge trovato l'inganno. voi che vi lamentate del pos avete gia' la soluzione, siete mica phirla come diceva uno.anche a me scoccia avere le trattenute sulla pensione e allora? solo che io non posso evaderle e voi si.