Wall Street, nuovi record dopo le promesse di Trump

Continua lo slancio dopo le misure economiche e i tagli sulle tasse annunciati dal presidente Donald Trump e attesi nelle prossime settimane

Continua la "luna di miele" tra Wall Street e Donald Trump. Nuova apertura in rialzo per la borsa americana (come anticipato dall’andamento dei future nel premercato), con tutti e tre i listini principali - Dow Jones, Nasdaq e S&P 500 - che si portano a nuovi valori record. I mercati apprezzano le misure economiche e i tagli sulle tasse annunciati dal presidente Usa e attesi nelle prossime settimane.

L’attenzione intanto è tutta concentrata sulle parole che pronuncerà davanti al Congresso la presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, domani e mercoledì. Dopo i primi minuti di scambi, il Dow Jones aggiunge 81,39 punti, lo 0,40%, a quota 20.350,76. L’S&P 500 sale di 6,62 punti, lo 0,29%, a quota 2.322,71. Il Nasdaq guadagna 21,45 punti, lo 0,37%, a quota 5.755,58. Il petrolio a marzo al Nymex cala dell’1,37% a 53,12 dollari al barile.

New York, 13 feb - Nella prima parte degli scambi, i listini di Wall Street si confermano in rialzo e a livelli record: il Dow Jones acquista lo 0,43%, il Nasdaq aumenta dello 0,4% e lo S&P 500, che ha sfondato per la prima volta la soglia dei 20.000 miliardi di capitalizzazione, in crescita dello 0,31%. Per quanto riguarda i titoli, vanno bene in particolare i tecnologici: oltre ad Apple, che guadagna l’1% circa e marcia verso il record di chiusura (gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato l’obiettivo di prezzo a 150 dollari per azione, dagli attuali circa 133 dollari), si attestano in buon aumento Amazon (+1,40%), Google (+1,10%) e Ibm (+1,04%). Tra i bancari, viaggia a passo rapido Goldman Sachs, che guadagna più del 2%. In controtendenza rispetto al mercato Wal-Mart, che lascia sul terreno più dell’1,3%. Avvio in volata per Zeltiq Aesthetics, che acquista più del 18% sulla scia della notizia che il colosso farmaceutico Allergan ha messo sul piatto 2,26 miliardi di dollari per rilevare il produttore di trattamenti per la riduzione del grasso corporeo.

Attesa per la Yellen

La presidente della Federal Reserve interverrà davanti alle commissioni di Senato e Camera, per discutere della strategia della Fed a sostegno dell’economia. "Certamente gli investitori presteranno grande attenzione ed è possibile che si assista a un picco di volatilità", ha detto Jack Abin, direttore degli investimenti di Bmo Private Bank. Il Vix, l’indice che misura la volatilità degli indici, venerdì si aggirava attorno a 10 punti, un livello relativamente basso che indica una scarsa preoccupazione da parte dei mercati, mentre oggi è in aumento quasi del 4% sopra gli 11,3 punti.

Commenti

VittorioMar

Lun, 13/02/2017 - 17:33

..non è passato nemmeno un mese e sta attuando il programma:SE LA BORSA CONTINUA A CORRERE,IN MOLTI SI DOVRANNO ADATTARE!!..SPERO CHE IN QUESTA "RIVOLUZIONE" ENTRI ANCHE L'ONU:MOLTO SENSIBILE AI FINANZIAMENTI DEI PAESI ISLAMICI!!

DemyM

Lun, 13/02/2017 - 18:19

Se continua cosi il dollaro superera' la moneta unica chiamata Euro. Gia siamo a 1,0.....

cir

Lun, 13/02/2017 - 18:32

quando TRUMP apre la bocca la borsa sale. quando la apre renzi o gentiloni sale il debito pubblico. Farebbero meglio a stare zitti.

nunavut

Lun, 13/02/2017 - 19:54

Ecco le catastrofi preannunciate dai vari divi,cantanti,democratici e organizzazioni di "vario" tipo,certo diranno come per il Brexit aspettate e ne vedrete le conseguenze per il momento in cui vivo vedo i risultati poi il futuro nessuno lo può prevedere con esatezza matematica.

Tarantasio

Lun, 13/02/2017 - 20:53

@cir: concordo, una spiegazione potrebbe essere che i due che citi puntino al ribasso del mercato...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 13/02/2017 - 22:05

Alla faccia dei detrattori di sinistra.

Anonimo (non verificato)