Effetto Sparkling Milano vuole sognare anche nel volley rosa

Mattera, Samica e Nikic: Giovanardi sta rivoluzionando la squadra che ha vinto in A2 E da Isernia novità per le donne

L'ultimo acquisto della Sparkling si chiama Giordano Mattera, palleggiatore scuola-Cuneo prelevato da Latina, 24 anni a fine agosto, attualmente impegnato in World League. È uno degli uomini su cui il ct del volley Gian Paolo Montali punta per costruire l'Italia del futuro. E conosce già diversi compagni d'avventura che lo seguiranno il prossimo inverno al Palalido. Come il polacco Lukasz Kadziewicz, 26 anni a settembre, 206 cm, centrale della nazionale polacca che sa far male anche al servizio. Come il martello francese Guillaume Samica, visto a Verona, Trieste e Cuneo, nazionale pure lui, ingaggiato una settimana prima di Milos Nikic, altro martello, 21 anni, promessa del volley serbo. E come Marco Vicini, libero di esperienza, classe 1974, a Milano quando era ventenne, una carriera che pare il Giro d’Italia. Mattera, Kadziewicz, Samica, Nikic, Vicini e magari anche Lorenzo Perazzolo, 22enne opposto di Montichiari e dell'Italia, giocatore di bellissime speranze che potrebbe arrivare a breve: sono i nomi che i tifosi della Sparkling Milano devono mandare a memoria. Mancano tre mesi all'inizio del campionato, che vedrà il ritorno di Milano nel volley che conta: in città si esibiranno Treviso e Macerata, Roma e Modena, un piatto che manca dalla primavera del 2003, quando l'Asystel di Grbic, Zlatanov e Milinkovic chiuse la sua avventura fondendosi con Piacenza.
Il volley di A1 è quasi un altro sport rispetto all'A2. Rivoluzionare l'organico è una necessità ma la nuova Sparkling qualche volto della promozione festeggiata in aprile lo conserva: il regista Dragan Travica, che farà da cambio per Mattera, il centrale milanese Riccardo Spairani, forse Stefano Mengozzi, un'altra torre. Lo spartito dovrà comporlo il tecnico Daniele Ricci che già l'anno scorso ha vinto il campionato con una squadra costruita da zero, in estate. Anche se quest'anno avrà più problemi: gli impegni estivi in nazionale di alcuni suoi uomini renderanno la preparazione più precaria (c’è l’Europeo a settembre) e questo team rinnovato, con alcune scommesse e atleti debuttanti in Italia, andrà pilotato in un campionato di altissimo livello. «Non possiamo allestire subito una squadra da prima fascia - spiega Claudio Giovanardi, patron Sparkling -, ma vogliamo proporre un Milano di lottatori che diverta il pubblico. Non saremo da scudetto ma nemmeno da ultimi posti». Approfondisce l'argomento Andrea Gardini, ieri centrale iridato con l'Italia, oggi neo-ds della Sparkling. «L'esempio è Mattera: giovane, con qualità importanti e voglia di arrivare. La freschezza e l'ambizione dovranno compensare la mancanza di esperienza di alcuni». E, comunque, il mercato non è finito. «Cerchiamo un martello di peso e un centrale», spiega Gardini. Si è parlato dello schiacciatore ungherese Veres, che ben conosce il nostro volley.
Poi c'è il capitolo sponsor. Milano è reduce da una stagione senza marchio sulle maglie ma in A1 i costi raddoppiano. «Non sono preoccupato, altrimenti non sarei partito nemmeno», giura Giovanardi. «Ho due-tre contatti e qualche abbinamento minore già definito. A metà luglio invece, lanceremo la campagna abbonamenti, caratterizzata da tariffe molto popolari».
Luglio darà anche il via al Club Sparkling, il progetto di membership aperto ai tifosi, alle società sportive e alle aziende, un'offerta con cinque differenti fasce di prezzo che consentirà agli investitori di sostenere il club in cambio di beni e servizi: biglietti omaggio, gadget, tessere sconto, partecipazione a eventi speciali. «Grazie al sito www.clubsparkling.com registriamo ogni giorno interesse per l'iniziativa», racconta il vicepresidente Alessandro Allara: «Puntiamo già a coinvolgere 2500-3000 persone nella prima stagione di attività. E continuiamo a lavorare a una piattaforma di collaborazione con squadre di altri sport cittadini: l'Armani di basket, il Milano 46 di baseball, i Rhinos di football, i Vipers di hockey ghiaccio e l'Asr di rugby. Un socio Sparkling, ad esempio, potrebbe andare gratis a una partita di football».
Una piattaforma che - volendo - si allarga: il 2 luglio a Palazzo Marino verrà presentata la squadra di volley femminile di A2 che giocherà a Milano dall'autunno, nata fondendo Arzano (Na) e Isernia. Primo acquisto, la regista Rachele Sangiuliano, iridata nel 2002.