Per le egiziane è baby-boom: cinque a testa

Gli immigrati fanno più figli dei milanesi. Negli ultimi anni sono nati più bambini, un terzo dei quali fuori dal matrimonio (+188 cento dal 1991 al 2004), e da coppie miste (circa il 30 per cento, con una crescita in 10 anni del 331 per cento, mentre la controparte italiana si ferma a un +0,7 per cento). Ma sono gli extracomunitari a fare più figli in Italia che non nei Paesi di origine. A parte il caso di donne somale, albanesi, romene o filippine, sono le egiziane che registrano un tasso di natalità quasi raddoppiato e una media di 5 figli a testa rispetto al 2,9 registrato in terra natìa. Seguono le cinesi (2,6 figli) e le romene, a quota 2,2 (www.ilmeridiano.info/index.php).
La più antica rivista italiana sull'Africa. Si chiama «Nigrizia» e con il 2007 celebra i 125 anni di vita. Il primo numero vide la luce il 1° gennaio 1883, sostituendo gli Annali del Buon Pastore, fondati nel 1872 da Daniele Comboni, e facendo di «Nigrizia» la più antica rivista italiana sull'Africa. «Nigrizia» ha raccontato di viaggi, esplorazioni e scoperte di europei, ma soprattutto di popoli, lingue, culture e religioni allora quasi sconosciuti svolgendo grandi inchieste. La rivista inaugura il 2007 con un dossier su Africa ed Europa, indagando tra un passato di violenze e incomprensioni, ma anche di incontri e scambi. Scrive lo scrittore senegalese Cheick Anta Diop: «Non abbiamo avuto lo stesso passato, voi e noi, ma avremo necessariamente lo stesso futuro». (www.nigrizia.it).
Immigrati e nuovi gerghi. S'intitola «Londonstani» di Gautam Malkani, il bestseller uscito nel giugno 2006 (Penguin Press), presto anche in Italia (lo pubblicherà Guanda). Trattasi di un'epopea tragicomica di Jas, unitosi a una gang di sikh e hindu della black London, in cui succede di tutto: psicodrammi in famiglia, love stories interrazziali, episodi di microcriminalità. Il tutto raccontato in un nuovo gergo che mescola l'inglese di Sua Maestà allo slang indiano. Uno spaccato meticcio, tra luci e ombre, tipico delle moderne metropoli europee.