Aeroporti in massima allerta nuovo esplosivo di al Qaida: è liquido, non viene rilevato

Cresce l'allerta nei paesi musulmani. Al Qaida sarebbe riuscita a sviluppare un nuovo esplosivo liquido non rilevabile da alcun sistema di controllo negli aeroporti

L'allarme terrorismo resta alto. Sebbene, dopo l’intercettazione della telefonata tra il capo di al Qaeda, l’egiziano Ayman al Zawahiri, e il capo della cellula presente nella penisola arabica, Naser al-Wuhayshi, l'attenzione dell'intelligence si sia concentrata nello Yemen, da domenica scorsa restano chiuse 28 tra ambasciate e consolati americani in diversi paesi musulmani. Oltre all’evacuazione di tutto il personale diplomatico, oggi il dipartimento di Stato ha ordinato ha chiesto a tutti gli americani nel Paese di andare via "immediatamente". Alti funzionari dell’amministrazione Obama hanno, infatti, rivelato che a far scattare l’allerta globale per possibili attentati c’è anche la scoperta che l’organizzazione terroristica sarebbe riuscita a sviluppare un nuovo esplosivo liquido non rilevabile da alcun sistema di controllo negli aeroporti.

Secondo il britannico Independent, il liquido, inerte fine a quando resta tale, è stato sviluppato per impregnare gli abiti dei terroristi e, una volta seccatosi, "mutare" in un esplosivo ad alto potenziale. A sviluppare la nuova arma, incubo di ogni forza di sicurezza nel mondo, sarebbe stato proprio la branca yemenita dell’organizzazione, ossia al Qaeda nella penisola arabica, grazie all’abilità del loro tecnico di punta, Ibrahimi al-Asiri. A fronte delle recenti rivelazioni, l'allerta dei Paesi occidentali si è fatta sempre più alta. L’esempio di Washington è stato seguito a stretto giro dal governo britannico che evacuato tutto lo staff diplomatico e ha chiesto a tutti i sudditi di Sua Maestà di lasciare il Paese. Da domenica è chiusa anche l’ambasciata francese a Sanaa ma Parigi non ha finora ordinato il rimpatrio dei connazionali. Prudente la reazione della Farnesina. "In Yemen l’ambasciata l’abbiamo chiusa al pubblico ma con assistenza telefonica", ha reso noto il ministro degli Esteri, Emma Bonino, prima che il dipartimento di Stato americano ordinasse a tutti gli americani di lasciare il Paese. Pur consapevole che l’eventualita di un attacco contro obiettivi italiani è sempre possibile, la Bonino si è dimostrata meno allarmista: "Moduliamo la risposta secondo le informazioni che abbiamo capitale per capitale". In generale il ministro ha spiegato che la Farnesina ha "limitato al massimo l’operativita di alcune ambasciate perche ci sono segnali di ripresa consistenti dell’attività teroristica".

La Gran Bretagna ha anche diramato il più alto livello di allarme possibile a tutte le navi che transitano a largo delle coste dello Yemen. Il timore è che come sulla terra i terroristi di al Qaeda possano colpire interessi occidentali anche in mare. Neil Roberts, assicuratore del Lloyd’s di Londra ha speigato che si tratta di un allerta di "livello tre" che secondo le regole dell’International Ship and Port Facility Security (ISPS) rappresenta un evento "eccezionale" che suggerisce "un probabile o imminente rischio" di attentato. Il più triste precedente avvenne nel porto yemenita di Aden il 12 ottobre del 2000 (quasi un anno prima dell’11 settembre) quando al Qaeda, all’epoca organizzazione terroristica conosciuta solo dagli "addetti ai lavori", riuscì con un barchino imbottito di esplosivo guidato da due kamikaze, a farsi saltare contro il cacciatorpediniere americano, Uss Cole, uccidendo 17 marinai e mettendo ko la nave

Commenti

maxaureli

Mar, 06/08/2013 - 19:15

Hum... un kilomtero e mezzo il cannone di Saddam... bunkers dei Taliban di cinque piani sotto le montagne dell'Afganistan... neonati tolti dalle incubatrici in Q8 dai soldati irakeni... fosse comuni in Libia, Serbia Kosovo... bombe impiantate nel corpo... e ora vestiti asciutti con liquidi esplosivo... pentole a pressione... James Bond alle caxxate che sparate in giro vi fa' una sega!!! LOL LOL LOL

Ilgenerale

Mar, 06/08/2013 - 19:23

Ma quante cazzate! Un mio caro amico con cui ho fatto il liceo prima e l'università poi possiede una agenzia di contractor. Sono due anni che stanno comprando imbarcazioni e armamenti con destinazione Yemen . Si perché diciamoci tutta la verità , il lavoro sporco lo fanno fare a contractor privati. Comunque e' da due anni che gli addetti ai lavori sanno che deve succedere qualcosa di grosso nello Yemen! .....speriamo che ora non mi fanno fuori, hahahaha !

maxaureli

Mar, 06/08/2013 - 19:43

Hum... un kilomtero e mezzo il cannone di Saddam... bunkers dei Taliban di cinque piani sotto le montagne dell'Afganistan... neonati tolti dalle incubatrici in Q8 dai soldati irakeni... fosse comuni in Libia, Serbia Kosovo... bombe impiantate nel corpo... e ora vestiti asciutti con liquidi esplosivo... pentole a pressione... James Bond alle caxxate che sparate in giro vi fa' una sega!!!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 06/08/2013 - 20:15

il terrorismo ha vinto non viaggiate più ogni volta che prenderete l'aereo potrete esplodere l'occidente invece continua a far aprire moschee e far togliere Crocifissi, ma alla fine gli altri siamo noi e in qualche maniera moriamo tutti è solo questione di tempo.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 06/08/2013 - 22:53

Un'altra cosa da fare sarebbe divieto assoluto di costruzione di moschee e robe per musulmani,sono i più pericolosi in assoluto,ce l'hanno con l'occidente e non gli frega di nessuno,ma qui da noi lo capiranno appena faranno attentati nelle metro,sui treni o altre cose,sperando non attacchino mai le centrali nucleari...riflettete,più ne vengono e più sale il rischio per tutti noi

Ritratto di serjoe

serjoe

Mer, 07/08/2013 - 08:44

Questi qui ne inventano ogni giorno una nuova,nello sforzo perpetuo di tenere il popolo bue in soggezione su cui esercitare leggi liberticide - in nome della lotta al "terrorismo".

Hilbert_Space

Mer, 07/08/2013 - 10:13

Ma dai!!! Ci state dicendo che Al-Qaida ha dei laboratori sofisticatissimi dove fabbrica esplosivi liquidi che non possono essere intercettati? O forse ci state dicendo che Al-Qaida ha così tanti soldi e relazioni così pervasive che riesce a procurarsi tali strumenti tecnologicamente avanzati? Insomma ci state dicendo che Al-Qaida in realtà sono gli USA/CIA/MI6/Mossad. Grazie, io lo sapevo, fatelo sapere anche agli altri.