Armi chimiche, la Francia vuole una reazione forte contro la Siria

Il Consiglio di sicurezza dell'Onu decide di non decidere. Teheran smentisce le accuse nei confronti di Damasco, mentre Parigi chiede di dare un segnale ad Assad

Il giorno dopo la diffusione delle foto che mostrerebbero un eccidio compiuto in Siria dalle forze governative, a colpi di gas letali, per lo meno se si stanno a sentire le voci dell'opposizione, che Damasco nega con forza, la Francia torna a farsi sentire e a proporre all'Occidente una reazione forte.

"Non si deve permettere l'impunità totale di Bashar al-Assad", ha detto il ministro degli Esteri di Parigi, Laurent Fabius, secondo il quale un Paese che ha non ha "niente da rimproverarsi dovrebbe consentire agli ispettori Onu" di fare il proprio lavoro, pena il passare dalla parte del torto. Se la Francia non pensa alla possibilità di inviare truppe sul campo, è però evidente il richiamo a "una risposta di forza", che ricorda l'atteggiamento tenuto anche nei mesi scorsi, quando insieme alla Gran Bretagna ha a lungo spinto per un sostegno concreto all'insurrezione.

Un rappresentante dell'amministrazione Obama ha detto oggi al Wall Street Journal che ci sono "forti indicazioni" che sembrano parlare dell'uso di armi chimiche da parte del governo di Bashar al-Assad. Una possibilità smentita con forza dall'Iran di Rouhani, principale alleato di Damasco nell'area. L'Irna, agenzia ufficiale degli ayatollah, ha deviato le accuse sui "gruppi terroristi e takfir, che hanno dimostrato di non fermarsi di fronte ad alcun crimine". Non è la prima volta che gli insorti vengono accusati di utilizzare gas letali.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si è riunito ieri sera a New York. Nonostante il segretario generale Ban Ki Moon abbia assicurato una "pronta indagine imparziale", dall'incontro non è arrivata la richiesta di un'inchiesta targata Onu per compiere le opportune verifiche sui 1300 morti denunciati dagli attivisti.

Gli ispettori delle Nazioni Unite sono già in Siria da domenica, per verificare le notizie su altri tre casi di possibile utilizzo di armi chimiche. Se il governo desse accesso all'area dove gli attivisti hanno denunciato ieri gli attacchi, potrebbero verificare anche le ultime accuse emerse.

twitter @ACortellari

Commenti
Ritratto di dlux

dlux

Gio, 22/08/2013 - 11:11

Mi dite a cosa serve questo carrozzone (l'ONU), se non a pagare lautamente i mille e oltre personaggi che lo compongono? E poi, in quanto a determinazione e immediatezza d'intervento, più che "consiglio" lo chiamerei "CONIGLIO" di Sicurezza dell'ONU...

Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 22/08/2013 - 11:21

I soliti PALLONI GONFIATI - i francesi. Si immaginano di avere un gran peso come ai tempi di Napoleone.Occupatevi delle Banlieus - che e' meglio.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Gio, 22/08/2013 - 11:38

Noi Europei dobbiamo vergognarci verso il martirio di questo Popolo. In Libia si è fatto di tutto solo per interessi appetitosi.

mario.de.franco

Gio, 22/08/2013 - 12:02

La Francia, la Francia , la Francia...I galletti ricordino molto bene che tutto questo cas.. nasce dal loro intervento in Libia. Dava loro fastidio che la Libia avesse rapporti privilegiati con l'Italia , Sarkò msi rodeva dentro e non dimenticherò mai che in un'intervista televisa ebbe a dire (circa...) che ormai quel che era fatto era fatto e che Dio ce la mandi buona... In quelle parole c'erano tutte le aspettative e le paure di quello che oggi sta succedendo in tutto il nord-africa. Nessuno dimentichi la storia di questi eventi.

gesmund@

Gio, 22/08/2013 - 12:23

Vuole la sua guerra anche il prode Hollande? E le oche starnazzanti che hanno obbligato Obama - a suo dire - ad intervenire in Libia cosa faranno?

fcf

Gio, 22/08/2013 - 12:31

La Francia, grazie a Sarko ha trascinato anche noi in una stupida guerra in Libia accendendo i fuochi a favore dei "fratelli musulmani" e tirandosi indietro subito dopo. Evitiamo di seguirla ancora e pretendiamo invece che mandi i suoi soldati a farsi ammazzare a Kabul al posto dei nostri.

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Gio, 22/08/2013 - 12:33

Eccoci di nuovo! Pronti ad entrare nell'ennesima guerra islamica che riguarda solo loro (testuali parole dei rivoltosi), da dove non se ne uscirà più, dove ci lasceranno le penne altri soldati, civili e bambini, dove si spenderanno un fracasso di soldi per concludere...niente. Se la Francia ci vuole andare ci vada ma non coinvolga altri stati.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 22/08/2013 - 13:59

Ma dai... E' ovvio che le armi chimiche sono usate dai ribelli per dare la colpa ad Hassad e farsi vendere armi dal fratello mussulmano Barak Obama.

Ritratto di asarum

asarum

Gio, 22/08/2013 - 14:11

Ma la Francia pensi a tutti gli arabi che ha in casa. Ha già combinato guai in Libia.......lasci la Siria ai Siriani!!!!!!

Maura S.

Gio, 22/08/2013 - 14:36

Tanto per cominciare, nel caos di questo povero paese, chissa' chi usa le armi chimiche. Con tutti i fanatici, i mercenari, le varie fratellanze musulmane....... chi ci capisce piu' niente. Oltretutto chi li aiuta????? Ci vogliono prove sicure. Se poi la francia volesse intervenire, che si arrangi. Piuttosto bisognerebbe inviare i nostri militari in Libia a riprendersi i pozzi di petrolio che i francesi ci hanno fregato.

Nadia Vouch

Gio, 22/08/2013 - 14:37

Basta che non ci troviamo ad essere coinvolti anche noi, come è accaduto ultimamente, con interventi militari. Pensino piuttosto alla elevatissima percentuale di immigrati, anche già da più generazioni, che spesso crea loro problemi interni. Parigi fu, più di vent'anni fa, la prima capitale nella quale vidi nei negozi manichini con fattezze arabe e abiti di rigorosa tradizione musulmana. Qua in Italia abbiamo già abbastanza da pensare.

Holmert

Gio, 22/08/2013 - 18:06

La Francia vuol far fare alla Siria la stessa fine che ha fatto fare alla Libia, che è un caos a cielo aperto. Speriamo che l'Italia non si accodi al solito, come mosca cocchiera.

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 22/08/2013 - 18:11

La Siria ai siriani, non facciamo come abbiamo fatto in Libia dove siamo stati complici dell'omicidio di Gheddafi. Hollande vuole la sua guerretta? La faccia senza però che migliaia di profughi o presunti tali arrivino a rompere le palle in italia.

CALISESI MAURO

Gio, 22/08/2013 - 18:30

Perche' Assad dobrebbe usare i gas, dato che ormai ha vinto, cosa deve rischiare cosa. E' evidente il servilismo dei politici europei ai poteri forti. Sono tutti venduti, non solo in italia. e i popoli? in maggioranza beoti e ingenui.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 22/08/2013 - 18:58

La politica estera degli Usa ultimamente e' da coglioni, quella francese peggio.

Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 22/08/2013 - 19:59

Le Cancellerie occidentali,dopo aver tentato di farci credere che Assad e' un mostro che si diverte a massacrare il "proprio popolo", ora tentano di convincerci che e' anche un perfetto idiota che butte le bombe chimiche sulla propria soglia di casa davanti agli Ispettori ONU,suoi ospiti.

Ritratto di Markos

Markos

Gio, 22/08/2013 - 20:05

Ma perché deve usare i gas Assad se ormai ha vintooooo su tutti fronti , e chiaro che sono i tagliagole inviati dall'abbronzato e dai suoi leccaculo europei a usare gas per tentare di ribaltare la storia dando la colpa a Assad .

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 23/08/2013 - 00:43

Abbiamo capito che la "primavera araba" era l'invenzione dei nostri intellettualoidi di sinistra che vedono tutto con i loro occhiali da trinariciuti. ORA PERO' STIAMO CAPENDO CHE IN SIRIA I DUE CONTENDENTI SONO LE DUE TESTE DI UN SOLO ENORME MOSTRO. Una bestia orrenda che sta divorando la popolazione inerme in nome di non si sa quale ordine ordine sociale futuro.

gabriel maria

Ven, 23/08/2013 - 09:20

Mah,Assad sta vincendo la guerra,che interesse avrebbe ad usare i gas??I francesi poi devono stare cauti,la Russia non si farà fregare la Siria,è l'ultimo alleato che gli rimane e militarmente non possono perderla.I russi,stando a voci di corridoio hanno già orientato un centinaio di missili con testate nucleari su Parigi,ma i francesi sanno in che guaio stanno cacciandosi?Spero che l'Italia non li segua...ma Letta non è così intelligente..altrimenti non l'avrebbero messo a capo del governo..si sa gli intelligenti danno fastidio a chi comanda veramente.............

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 23/08/2013 - 14:41

5 invio Chi USAi gas non si chiama Sadat.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 23/08/2013 - 14:41

% invio Chi USA i gas non si chiama Assad.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 23/08/2013 - 14:42

I francesi si facessero le guerrucce senza rompere i collioni al resto dell Europa.

puppet

Ven, 23/08/2013 - 15:39

X redazione non ho visto pubblicati dei miei commenti