Bonino boicotterà l'India "Insoddisfatti per i marò"

Al summit Europa-Asia di lunedì prossimo l'Italia parteciperà solo con un funzionario, che parlerà di pirateria e del caso Lexie

I marò italiani Salvatore Girone e Massimiliano Latorre

Il ministro degli Esteri, Emma Bonino, tira fuori le unghiette decidendo di non andare a Delhi per il summit Europa-Asia. «Non riteniamo opportuno essere presenti a livello politico per ribadire - specie in questa occasione di incontro che ha una importante valenza multilaterale - la nostra insoddisfazione a fronte dei lunghi ritardi che hanno caratterizzato da parte indiana la gestione del caso dei fucilieri di Marina» precisa la Farnesina con il Giornale. Il 4 novembre avevamo sollevato su queste pagine il problema della presenza dell'Italia alla riunione dei ministri degli Esteri di 51 Paesi europei ed asiatici nella capitale indiana. Il vertice si terrà l'11 e il 12 novembre. E proprio lunedì potrebbero essere interrogati via videoconferenza, dall'ambasciata indiana a Roma, i quattro marò rientrati in patria che facevano parte del nucleo anti pirateria assieme a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone trattenuti in India da un anno e mezzo con l'accusa, ancora tutta da provare, di aver ucciso due pescatori.

Al vertice Europa-Asia, proprio per dare un segnale chiaro all'India, «non saremo presenti a livello politico, ma ci saremo a livello funzionari: (…) per rimarcare  il ruolo dell'Italia nella collaborazione internazionale, specie con riferimento alla lotta alla pirateria e pretendere tutto il riguardo che tale nostro impegno merita - spiega la Farnesina -. La ministeriale di Delhi sarà dedicata alle sfide non tradizionali alla sicurezza fra le quali la pirateria.

Come affrontarle se si verificano episodi come quello della Enrica Lexie?», la petroliera difesa da Latorre, Girone e gli altri quattro marò, che è rimasta coinvolta nell'incidente del 15 febbraio 2012.

All'ex ministro della Difesa non basta. «Rimango allibito di fronte alle parole del ministro Bonino che dice che non andrà in India e fa la politica dei risultati, non degli annunci, quando in realtà sono mesi che sentiamo annunci e non vediamo risultati - sostiene Ignazio La Russa -. Come Fratelli d'Italia probabilmente chiederemo di non partecipare alle missioni internazionali contro la pirateria fino a quando non ritorneranno in Italia i marò. La pazienza è finita».

La Farnesina sottolinea che «abbiamo da tempo sollevato il caso in ambito europeo e stiamo lavorando molto anche in queste ore nei nostri contatti con Bruxelles». In vista del summit indiano, l'inviato speciale del governo sui marò, Staffan De Mistura, è in missione nelle capitali europee per sollecitare l'appoggio degli alleati, che andranno con i loro ministri degli Esteri a Delhi. Fino ad oggi l'Europa ha fatto orecchie da mercante sul caso marò.

I funzionari italiani presenti al summit hanno l'incarico di sollevare in qualsiasi occasione la vicenda di Latorre e Girone ribadendo che i nostri militari impegnati all'estero vanno «tutelati e rispettati da tutti e in ogni circostanza». Altre stoccate diplomatiche verranno assestate alla «settimana sull'anti pirateria di Gibuti», che inizierà domenica con la presenza degli indiani. «L'Italia denuncerà con forza il caso dei marò anche in questa sede» rivela De Mistura.

L'«offensiva» dovrebbe coincidere con il superamento dell'ultimo ostacolo alla conclusione dell'inchiesta della polizia antiterrorismo (Nia) sui marò. Gli altri quattro fucilieri di marina rientrati a casa potrebbero venire interrogati lunedì, in videoconferenza, dopo che l'Italia si è rifiutata di spedirli a Delhi. Per l'India esiste il precedente del 1995, quando un testimone straniero fu interrogato con questo sistema dall'ambasciata di Delhi in Inghilterra. Lo stesso verrebbe fatto con i marò dalla sede diplomatica indiana a Roma. Conferme ufficiali non ce ne sono, ma ieri Bonino ha dichiarato: «Mi auguro che De Mistura possa dare buone notizie nell'audizione parlamentare in programma il 13 novembre». Il presidente della commissione Difesa della Camera, Elio Vito, ha presentato un ordine del giorno bipartisan che chiede al governo “di assumere tutte le iniziative necessarie per ottenere un rapido e onorevole rientro in Italia dei due marò».

www.faustobiloslavo.eu

Commenti

angelomaria

Ven, 08/11/2013 - 08:53

ma dico IO non vi girano scusate le palle che persone del genere non solo continuino ha affogarsi di nutella ma il grave e'che rappresenti noi tutti all'esteroedovrebbe essere in geriatria

Ritratto di DR JEKILL

DR JEKILL

Ven, 08/11/2013 - 09:02

Che maroni sti maro' ! Se fossero andati a fare i vigili urbani, tanto il fascino della divisa l'avevano lo stesso, due morti e quanti guai in meno, ma forse era troppo complicato...

Innoig

Ven, 08/11/2013 - 09:21

L'Italia avrebbe fatto bene a non far rientrare i due maro in india paese INCIVILE

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 08/11/2013 - 09:25

RITIRARE; LE NOSTRE TRUPPE CHE LOTTANO CONTRO LA PIRATERIA! SENZA SE É SENZA MA! FINO A QUANDO I 2 MARÓ CHE SONO INNOCENTI NON RITORNERANNO A CASA!.

paolonardi

Ven, 08/11/2013 - 09:26

Un micro sussulto di dignità. Forse palle d'acciaio Jo Condor ha fatto scuola ed ora tutti pensano di avere gli attributi, ma noi poveri mortali non li vediamo. Forza ministri fate, nei vostri rispettivi settori d'interesse, qualcosa di efficace. Qualche suggerimento: razionalizzazione della spesa pubblica con un centinaio di miliardi di risparmio, una più forte azione interna (simpatizzanti sinistri) ed internazionale a favore dei nostri maro', un'incisiva sburocratizzazione della PA, una vera ed incisiva riforma della magistratura con il ripristino dei concorsi per la carriera dei soli meritevoli. Queste sono cose che i più accorti sanno da tempo ma che trovano un'assoluta sordità dei nostri governanti e l'insormontabili resistenze corporative dai beneficiati, in tutti i settori, dello status quo.

viento2

Ven, 08/11/2013 - 09:34

è brava a ministra adesso i turbanti non dormiranno x lo sconforto che gli provocherà la sua assenza.Lei deve andarci e restare li finchè non ci ridanno i fucilieri sa solo strillare x la dissidente kazaka

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 08/11/2013 - 09:44

E' uno schifo come questa vicenda è stata gestita, poi 'gestita' è una parola grossa...

mrwatson52

Ven, 08/11/2013 - 09:45

Il boicottaggio avrebbe maggior effetto se non partecipasse nessun esponente del nostro paese e servirebbe anche a far risparmiare del denaro per organizzare la trasferta.

Mario-64

Ven, 08/11/2013 - 09:49

Emma , non si era detto " a casa per Natale"??

Ritratto di Tangibleman

Tangibleman

Ven, 08/11/2013 - 10:00

Invece di NON presenziare, cosa che non frega a nessuno, caro ministrino, presenzia insieme a TUTTO IL GOVERNO per manifestare la nostra risoluzione a risolvere il caso. Facciamo noi la notizia e costringiamo gli indiani a rispondere a tutto cio'. Siete pagati profumatamente e per niente, almeno portando i vostri corpi in un posto sarei contento che auei soldi valgono a qualcosa per un giorno. Un abbraccio solidale ai nostri Maro' che sopportano le ingiustizie ed il tradimento del proprio governo.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 08/11/2013 - 10:13

CHE; LA CANCELLIERI TELEFONI AL GOVERNO INDIANO! FORSE LEI HA PIÚ SUCCESSO DELLA EMMINA BONUCCINO! CERTO CHE SE CI FOSSE STATO BERLUSCONI AL GOVERNO LUI AVREBBE GIA BATTUTO I PUGNI SUL TAVOLO PER FAR LIBERARE I 2 MARÓ! MA CON ENRICUCCIO LETTINO; TU PUOI DORMIRE SOGNI TRANQUILLI; E CON UN PRESIDENTE COME NAPOLITANO CADUTO NEL LETARGO INVERNALE; POTRAI SVEGLIARTI L;ANNO PROSSIMO QUANDO CI SARÁ DI NUOVO IL GIORNO DELLE FORZE ARMATE!; É CI POTREMO RICORDARE DI NUOVO CHE I 2 MARÓ SONO ANCORA PRIGIONIERI DELL;INDIA; É COSI PASSERANNO GLI ANNI; É OGNI ANNO CI RICORDEREMO CHE SI! IL GOVERNO VUOLE FARE QUALCOSA; MA QUESTO QUALCOSA NON L;HO SANNO NEPPURE LORO IN COSA CONSISTE! É COSI FRA 10 ANNI I 2 MARÓ SARANNO DIVENTATI INDIANI É SARANNO LASCIATI LIBERI; É I NOSTRI GOVERNANTI SI COMPLIMENTERANNO FRA DI LORO PER LA LIBERAZIONE DEI 2 MARÓ! VIVA L;ITALIA! CHE PROTEGGE I PROPRI FIGLI! HIPP HIPP HURRÁ!.

Rossana Rossi

Ven, 08/11/2013 - 10:29

Questa vicenda è una delle pagine più vergognose della pseudo-politica italiana.......

jollyfisherman

Ven, 08/11/2013 - 10:41

Radicalmente, la Signora Ministro Bonino, boicotterà l’India evitando di acquistare le palline colorate del suo albero di Natale perché fabbricate in India.

angelovf

Ven, 08/11/2013 - 10:41

La mia meraviglia che Berlusconi non si è mai appassionato alla faccenda maro', mi dispiace di non averlo (almeno io) sentito spendere una parola in tal senso, eppure qualche conoscenza a livello internazionale non gli manca, sarebbe stato un buon motivo per accattivarsi ancora una volta della simpatia delle persone. Che dici Silvio t'interessi di questi due sventurati che certi italiani non hanno saputo difendere? Grazie se prendi in considerazione questa mia richiesta anche a nome di tutti gli Italiani.

tormalinaner

Ven, 08/11/2013 - 11:07

Se avessimo avuto le palle avremmo mandato una squadra per portarli a casa e tanti saluti agli Indiani, brutta gente!!!!

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Ven, 08/11/2013 - 11:16

Ma dai! Non importiamo più elefantini di plastica simil legno o palloni da calcio cuciti da bambini di bassa casta? Il ruggito del criceto...ma che tempismo sciatto.

gamma

Ven, 08/11/2013 - 11:25

Se sin dall'inizio l'Italia avesse annunciato che fino a quando i due marò non fossero stati liberati e non fossero tornati a casa non avremmo più partecipato all'organizzazione ONU antipirateria e che avrebbe ritirato tutti i suoi militari dalle missioni di pace, oltre a sospendere qualsiasi tipo di contributo umanitario e acquisto di armamenti come, ad esempio gli F52, forse i nostri marò sarebbero stati liberati nel giro di 15 giorni. Ma poichè abbiamo politici che sono delle erbette... Ora dopo un anno e mezzo timidamente diciamo che non parteciperemo ad un convegno sulla pirateria che si svolge in India. Ma non parteciperemo solo a livello politico mentre ci saranno i nostri funzionari. Sai che paura che avranno gli indiani...

viento2

Ven, 08/11/2013 - 11:29

angelovf-certo che se Berlusconi faceva intervenire l'amico russo a quest'ora i Marò sarebbero a casa Mortimer li ha venduti x qualche commessa in più

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 08/11/2013 - 12:03

Ma insomma basta, evidentemente questi sono colpevoli di omicidio. Quindi che scontino la loro pena in India.

maurizio50

Ven, 08/11/2013 - 12:08

La presa di posizione della Ministra Bonino è il classico "ruggito del coniglio". Biloslavo dice che l'Europa non si cura dei nostri marò, ; per altri fatti, cioè l'invasione africana, l'Europa non si cura dei profughi; tuttavia ci dobbiamo preoccupare noi quando qualche vecchia zitella svedese ci rimprovera perchè non facciamo di più per i beduini che arrivano tutti i giorni a nuoto a Lampedusa,; e ugualmente l'attuale ministro delle Finanze, un autentico ragioniere della Banca(d'Italia)tutti i giorni si inventa qualche porcheria perchè lo vuole l'Europa.A questo punto delle due l'una: o dichiariamo apertamente che l'Italia non esiste più come stato sovrano, ovvero, fuori dalle p....e gli incapaci come gli attuali ministri di cui faccio in ordine di incapacità espressamente il nome: Letta, Alfanho, Bonino, Cancellieri, Saccomanni, Franceschini, Quagliarello , Kyenge e via compagnia cantante!!!!!!!

Zizzigo

Ven, 08/11/2013 - 12:21

Poveri marò, condannati dalla impacciata insicurezza della nostra politica estera... abbandonati per paura!

giosafat

Ven, 08/11/2013 - 12:35

Per fortuna, di Carlo_Rovelli ce ne sta uno soltanto e non conta niente: ignorare volutamente tutti i fatti che supportano il contrario della "sua evidenza" è poco onesto, per non dire altro.

Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 08/11/2013 - 12:36

In conseguenza di tale eclatante gesto della nostra ministra, in India è stato indetta una settimana di lutto nazionale ..............

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 08/11/2013 - 13:40

Per i maro'..ni.ente preoccupazioni.Lasciateli a maturare ed in ambasciata ad ingrassare.Quando il bel di' verra' e del ritorno la tromba suonera'delle loro gesta il paese si innorgoglira' a sentir la loro odissea di eroi italici portabandiera.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 08/11/2013 - 18:15

Ore 13,40. Sono, a dir poco, allarmato. Qualcuno si informi sullo stato di salute di Pontalti e riferisca quanto prima su questo forum.

mbotawy'

Ven, 08/11/2013 - 21:08

Ma la vecchietta Bonino non ha ne la forza ne la voglia e ne la capacita'di un ministro degli esteri italiano. Ben altro ministro degli esteri ha bisogno l'Italia.Penso a volte come avrebbe reagito un ministro Statunitense,Inglese, Tedesco,senza menzionare un ministro italiano di altri tempi.