Ecco Merkel III: rigore solo per gli altri

Nel programma intransigenza con i partner europei ma elasticità su lavoro e pensioni in patria

Berlino - È stato il parto politico più lungo della storia della Repubblica federale tedesca, ma alla fine il governo è nato. Con 462 sì e 150 no è venuto alla luce il terzo esecutivo guidato da Angela Merkel, saldamente in sella alla cancelleria federale ormai dal 2005. Come allora, la donna venuta dall'ex Ddr è alla testa di un governo di grande coalizione, formato cioè dai democristiani (Cdu) e cristiano-sociali bavaresi (Csu), alleati con i socialdemocratici (Spd) di Sigmar Gabriel, che assume il ruolo di vicecancelliere. Accettato l'incarico dal Bundestag, Frau Merkel si è recata dal presidente Joachim Gauck per formalizzare la lista dei 15 ministri. Quindi il giuramento collettivo nelle mani del presidente del Parlamento, Norbert Lammert. Procedura che si è risolta in tre ore, senza ricorso a dibattiti o ad altri voti di fiducia.

Sono dunque bastate tre ore – dopo i quasi tre mesi di negoziato fra Unione (Cdu e Csu) e Spd – per raggiungere un compromesso programmatico. Nonostante la vittoria a valanga dello scorso settembre, a Merkel mancavano cinque seggi per avere la maggioranza assoluta. Spariti i liberali dalla scena politica, la leader democristiana si è rivolta di nuovo ai socialisti: ecco perché il governo sarà pure nuovo ma le facce dei suoi ministri non lo sono. Resta infatti alle Finanze il falco dell'austerità Wolfgang Schäuble, confermato nel ministero chiave da dove si guida tutta l'eurozona. Sarà ancora il politico 71enne, costretto sulla sedia a rotelle da un attentato subito nel 1990, a incontrare i vari Saccomanni d'Europa e a dettare ancora la linea: e cioè pareggio di bilancio a tutti i costi anche per chi di troppo rigore rischia di morire. Il messaggio è chiaro: i tedeschi non vogliono più sborsare un euro per Grecia, Cipro, Portogallo o chicchessia e la presenza di Schäuble sta a confermarlo.

Ben diverso è il tenore della politica nazionale. Imbarcando i socialisti, Merkel ha dato il suo assenso all'introduzione del salario minimo a 8,50 euro l'ora e al ritocco al ribasso dell'età pensionabile (a 63 anni per i lavoratori con 45 anni di contributi); misure che non facevano parte della piattaforma politica dell'Unione. Le proposte dell'Spd non sono affatto dispiaciute ai sotto-impiegati e ai pensionati tedeschi, tuttavia il mondo dell'imprenditoria, piccole e medie imprese in testa, non ha gradito la direzione imboccata. Parlando con il Giornale, l'eurodeputato liberale tedesco Alexander Graf Lambsdorff ha ben sintetizzato questo stato d'animo: «Andiamo verso l'innalzamento del costo del lavoro e più in generale verso un sistema-Germania meno efficiente». Quella del Merkel III è dunque una Berlino strabica: rigorista a Bruxelles e generosa in casa. E la colpa non è solo della cancelliera: appena la grosse Koalition si è stagliata all'orizzonte, l'Spd ha messo da parte le richieste di politiche espansive per la ripresa dell'Europa, concentrandosi invece sui temi nazionali.

Sia chiaro, il partito di Sigmar Gabriel non si è venduto per un piatto di lenticchie ma ha ottenuto la Giustizia, l'Ambiente, il Lavoro e la Famiglia. E soprattutto ha strappato gli Esteri, dove torna una vecchia conoscenza (Frank-Walter Steinmeier già capo della diplomazia tedesca fra il 2005 e il 2009), insieme al mega-ministero dell'Economia e del'Energia per il leader Gabriel, già responsabile dell'Ambiente nel Merkel I. Anche il «richiamo» a casa di Jörg Asmussen prova la nuova linea socialdemocratica. In queste ore l'economista tedesco targato Spd ha annunciato che lascerà il Comitato esecutivo della Bce per assumere l'incarico di sottosegretario al Lavoro. Da oggi Mario Draghi è più solo perché la «colomba» Asmussen, favorevole al sostegno dell'euro a tutti i costi voluto da SuperMario, sarà probabilmente sostituito dall'attuale vicepresidente della Bundesbank, Sabine Lautenschlaeger, un «falco» del rigorismo monetario. Di rilievo, in un Paese che continua ad affidarsi all'altra metà del cielo, anche la promozione di Ursula von der Leyen. Madre di sette figli e altro volto noto della politica tedesca lascia il Lavoro per approdare alla Difesa. E in molti dicono che a guidare l'Unione contro l'Spd nel 2017 sarà proprio lei.

Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 18/12/2013 - 09:38

peggio per voi che restate nell'eurozona ad arricchire i massoni del Nuovo ordine mondiale, buona povertà e schiavitù a tutti.

killkoms

Mer, 18/12/2013 - 09:54

e i compagni italici le lekkano pure il kulone!per npon parlare di quei fessi che comprano auto teutoniche!

vince50_19

Mer, 18/12/2013 - 09:55

Che discorsi: lei è oltretutto nel B'nai B'rith, noto club massonico di stampo ebraico! Con questo è bene non generalizzare dicendo che tutti gli ebrei sono massoni: sarebbe una balla di dimensioni colossali, in quanto quelli che stazionano in quei club così "esclusivi", sono ebrei solo di origine, non certo per culto e per rispetto delle loro tradizioni! Sono quelli che, in fin dei conti, rovinano l'immagine ebraica nel mondo.

Noidi

Mer, 18/12/2013 - 10:48

Intanto Lei, a differenza di molti politici italiani, fa gli interessi del popolo tedesco. Che poi altre nazioni non facciano le riforme necessarie da anni non è colpa della Germania. Come avercela con il primo della classe, invece che impegnarsi e cercare di fare meglio di lui. Brutta bestia l'invidia, soprattutto se abbinata a pigrizia e inconcludenza.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 18/12/2013 - 10:48

La differenza fra la SPD tedesca é il PDPCI Italiano é che la SPD ha rinunciato da decenni alla Ideologia Komunista, mentre il PDPCI la vuole attuare é la attuata in parte in Italia!. Ma non vi fate illusioni in Italia perche sia la CDU-CSU che la SPD faranno gli interessi della Germania é dei Tedeschi, é mentre da noi il L,enrichino Lettino stá a dormire, infatti lui le riforme non le fará mai!, la Germania rafforza la sua potenza economica facendo la GROSSE KOALITION!.

Massimo Bocci

Mer, 18/12/2013 - 10:51

Questa è la continuatrice, VENDICATRICE del terzo Reich allargato e completato con sistemini di sterminio DDR, lei conduce il quarto quello RISOLUTIVO REICH che permetterà alla grande Germania di dominare, schiavizzando EURO!!! I SERVI EUROPEI, con maggior acrimonia per i traditori Italiani oggi proni SERVI!!!, e popoli di razza inferiore come quelli della costa mediterranea, ora provvederà ha stipulare patti di UNILATERALI, di OBBEDIENZA e SUDDITANZA e chi li sgarra (perché) populista, avrà una stretta alla FAME, e pensare che noi popolo DI STRONZI??? Per stare con chi ti fa morire di inedia,ti impone l'invasione di extra comunitari,ti depreda di ricchezza e imprese, paghiamo al REICH in più delle prebende che poi si fuma il REGIME DEI LADRI COMUNISTI-CATTO, in tre anni gli abbiamo versato 15 miliardi in più delle prebende, ma allora è vero che siamo un popolo di........................e senza speranza.

Ritratto di kanamara

kanamara

Mer, 18/12/2013 - 11:13

Gli Arabi saranno felici di vedere che la Germania è sempre fedele allo stile Arabesco (secondo me, la cancelliera di questo Stato Arabo-moderato-europeo che dal 1945 viene chiamato Germania ha usato anche la chirurgia estetica, perchè sembra più giovane rispetto al 2005).

Ritratto di kanamara

kanamara

Mer, 18/12/2013 - 11:14

Gli Arabi saranno felici di vedere che la Germania è sempre fedele allo stile Arabesco (secondo me, la cancelliera di questo Stato Arabo-moderato-europeo che dal 1945 viene chiamato Germania ha usato anche la chirurgia estetica, perchè sembra più giovane rispetto al 2005).

vince50_19

Mer, 18/12/2013 - 11:23

killkoms - Con tutto il rispetto per le sue considerazioni, direi di come non sia il caso di confondere la politica tedesca (che cerca di salvarsi il culo dalgli strali della massoneria d'oltre atlantico succhiando sangue agli stati membri Ue - qui esprimo tutto il mio più chiaro disprezzo per la kulona e per i suoi seguaci politici intra ed extra moenia) dalle capacità industriali della Germania stessa. In questo caso esprimo tutte le mie riserve e dico che da quelle parti ci sanno fare e bene anche. Questo, ripeto, non giustifica minimamente il comportamento politico della kulona, egoistico e quanto meno delirante: rigore con gli altri stati, il cavolo che lei vuol fare in casa sua che a tutto assomiglia, meno che al rigore. Con quale diritto, visto che la Ue non è lei e lei sola? Stiamo "pazziando", forse? Non vorrà fare come "le roi soleil" di qualche secolo fa, spero. Quello finì molto male, oltretutto.. Se vuol dimostrare di essere «uber alles», mandame angela esca dalla Ue e ce lo dimostri (ma non lo farà mai altrimenti finirebbe dritta anche lei nella cacca, sotto gli attacchi della massoneria d'oltre atlantico)! Cordialità

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 18/12/2013 - 11:54

grande donna grande politica, il culo lo lascia agli italiani,anzi la vostra culona la avete già al governo.Pascuale.esposito ma questi imbecilli non lo capiscono credono che la sinistra tedesca sia come quella italiana, non capiscono che tutti e due in Germania fanno gli interessi della nazione e della popolazione, dato che la sinistra italiana è sempre stata ladrona e ingannevole credono che quella tedesca sia uguale ma si sbagliano..basta che leggi le cazzate che scrivono e ti rendi conto che la invidia è brutta.

giolio

Mer, 18/12/2013 - 11:55

per KILLKOMS....... lei sicuramente sará molto magro solo un pochino meno{ PRIMITIVO }dovrebbe essere

clamajo

Mer, 18/12/2013 - 12:58

la Merkel non mi è sicuramente simpatica, però a ben vedere nel giro di 20 anni in Germania sono riusciti a unificare la germania anche sotto il profilo economico mentre noi dopo 150 anni di Italia abbiamo ancora il sud al traino...

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 18/12/2013 - 13:01

Non riesco a capire. Più volte ho scritto su questo giornale cosa la Merkel avrebbe fatto se vinceva le elezioni. Nel documentario televisivo, che in questo paese di DEFICIENTI nessuno vuole trasmettere (La NUOVA EUROPA) è stato detto chiaro e tondo, se la leonessa tedesca vinceva ancora le elezioni erano CAVOLI AMARI per tutti i partner Europei. Sembra che per gli Italiani, solo dopo mesi e mesi di informazione, sia suonata la SVEGLIA.

eras

Mer, 18/12/2013 - 14:03

La sinistra italiana fa l' interesse della "nazione" pure qui, ovvero dei potentati economici, come in Germania. Inoltre il Tg ha riferito che pure in Germania l' economia ormai é a terra come qui e i giornali tedeschi criticano la Merkel. Le larghe intese tedesche, come quelle italiane, servono a formare un consociativismo autoritario. Dire che é colpa dell' Italia é una mistificazione dettata come un copione ai media di regime dalla Germania.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 18/12/2013 - 14:54

http://www.wallstreetitalia.com/article/1653071/eurozona/fuori-dall-euro-l-italia-non-avrebbe-speranza.aspx prima leggete poi scrivete.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 18/12/2013 - 14:56

Noidi sono d'accordo con te, finalmente vedo una persona che ragiona con la testa.

killkoms

Mer, 18/12/2013 - 17:38

@vince50-19,lo so!anche ad ambienti economici tedeschi,pur beneficiando dei superbund,danno fastidio le politiche della medrkel!questo perché otre il 60 % delle esportazioni teutonicche vanno verso i paesi ue!e a furia di evocare rigore,moòlti cominceranno a risparmiare su quelle..!lìItalia è il più importante mercato per deutschbank(che eroga i mutui di poste italiane),per allianz,ed anche per altri,ma la kulona lo ignora!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 18/12/2013 - 18:16

ERAS QUALE TG QUELLO ITALIANO NON TEDESCO CREDI CREDI PURE AI tg ITALIANI BRAVO.SIAMO TUTTI A TERRA ALLA FAME QUI IN GERMENIA è MEGLIO CHE NON VENIATE A LAVORARE QUI.

vince50_19

Mer, 18/12/2013 - 18:23

killkoms - Ok.. Sul fatto che la culona non sapesse o ignorasse volutamente un certo comportamento di Deutsche Bank che, nell'estate del 2011, ha iniziato a svendere azioni mediaset/finivest per "convincere" il cavaliere a dire si a Monti ecco, di questo non sono proprio sicuro che la cellulitica non ne sia MAI stata al corrente.. TUTTALTRO!

vince50_19

Mer, 18/12/2013 - 18:38

Noidi - Il discorso è leggermente differente, nel senso che la Germania fa i suoi interessi in una coalizione - la Ue - che non vede solo lei come il deus ex machina. Ha mai sentito parlare di sussidiarietà e di rispetto per i paesi membri? Se uno stato per salvarsi dalla massoneria d'oltre Atlantico, succhia sangue agli stati membri per sopravvivere, allora mi pare che la Ue agisca solo in no9me e per conto della Germania. anche Obama ha chiarito non per nulla la signora è riuscita a seminare zizzania nel cdx italiano, altrimenti il mercato italiano non avrtebbe potuto spolparlo com'è nei suoi disegn i. Il MEs, ha presente cos'è? Un meccanismo che serve per difendere gli stati più deboli: cosa fa la tedesca? Lo usa per i cavoli suoi.. Allora - e qui ha ragione - la colpa è di quegli stati che le permettono di comportarsi in questo modo.

vince50_19

Mer, 18/12/2013 - 18:45

Noidi- Allora, continuo qui, la colpa è di chi ha permesso l'insediamento di politici che fanno gli interessi della Germania: Papademos in Grecia, lo scolaretto di Varese e il suo degno erede giusto qui da noi per citare i primi due che mi vengono in mente. Allora questo cosa significa? Che la Germania si sta facendo i cazzi suoi alla grande e altri stati del sud europa le fanno da vassalli. Questo non mi pare onorevole e punto di riferimento per una politica europea equilibrata. In conclusione la politica tedesca fa solo una cosa: RUBA in casa d'altri, sono degli schifosi ladri incalliti e sono poco sagaci quelli che glielo permettono.. Questa è la realtà, alla faccia di certi idioti e ignoranti che chiacchierano a vuoto e lodano queste azioni degne del peggior biasimo.

killkoms

Mer, 18/12/2013 - 21:36

@vince50-19.forse mi sono espresso male!la kulona ed i vari attori germanici sono d'accordo sul fatto di fare i kazzen loro a spese degli altri beoti euromembri,ma quello che la kulona sottovaluta(e che preoccupa invece gli operatori economici)è che il perseverare col rigore indurrà una contrazione dei consumi che si ripercuoterà anche sui prodotti tedeschi!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 18/12/2013 - 21:59

vince50_19 fa chi può certo che la fama di ladroni che hanno i vostri politici non la supera nessuno.Corrotti, bustarelle da decine di milioni,vince STA ZITTO CHE FAI PIù BELLA FIGURA.

vince50_19

Gio, 19/12/2013 - 11:33

Franco De - In casa nostra nessuno nega che si siano i ladroni, guardi anche in casa sua e veda la Deutsche bank cos'ha combinato di recente: 12 miliardi di euro spariti in usa e la bundesbank dorme! La Merkel ruba in casa d'altri. Allora stia zitto lei, emerito buffone che guarda solo quello che le conviene. Wiedersehen erscheint Snack in Deutschland!