Germania, la Merkel al terzo mandato: vincono rigore e austerità

I tedeschi consegnano la Germania (e l'Ue) nelle mani della cancelliera che ha contribuito ad acuire la crisi economica. Letta applaude, ma per l'Italia potrebbero essere dolori

Angela Merkel ha trionfato alle elezioni legislative tedesche strappando il 41,5% delle preferenze e guadagnandosi il terzo mandato consecutivo alla guida della Cancelleria. I tedeschi premiano, ancora una volta, la linea dell'austerità, del rigore e della tenaglia europeista che ha messo in ginocchio diversi Paesi dell'Eurozona. Così, mentre i principali indicatori economici del Vecchio Continente sembrano ruotare il segno meno in percentuali sopra lo zero e gli analisti iniziano a parlare con un quieto ottimismo di "ripresa", la Germania consegna l'Unione europea nelle mani della cancelliera che, più di tutti, ha contribuito a ferire. Quello incassato ieri dalla Merkel è un risultato storico. Prima di lei era stato conseguito soltanto da Konrad Adenauer e Helmuth Kohl. Storica anche la sconfitta dei liberaldemocratici: per la prima volta nel dopoguerra, la Fdp resta fuori dal Bundestag. Sfiora la grande sorpresa anche il partito conservatore anti-euro, l’esordiente Alternative fr Deutscheland (Afd), che però non riesce a superare la soglia del 5%.

I numeri parlano chiaro. La cancelliera fa volare la Cdu-Csu oltre la barriera del 40%, pur senza raggiungere la maggioranza assoluta. Percentuali che il partito non toccava da almeno vent'anni. Mentre i tedeschi blindano la politica del rigore tenendo così in ostaggio l'interna Europa, si profila un governo di larghe intese. I riflettori sono puntati sulla Spd, secondo partito del Paese con il 25,7% delle preferenze. La Maerkel ha subito cintattato il leader dei socialdemocratici Sigmar Gabriel. "Noi conservator abbiamo un mandato chiaro per la formazione del governo e la Germania ha bisogno di un governo stabile - ha spiegato la cancelliera - ma siamo aperti alla discussione". Viene, quindi, da chiedersi quali politiche  potrebbe partiorire la mediazione tra la Cdu e la Spd. Frau Merkel è la sola fra i leader in Europa a essere rimasta nell’incarico dopo la presantissima crisi economico-finanziaria che cinque anni fa ha sconvolto l'Unione europea mietendo, tutt'oggi, ancora vittime. Tutti gli altri, in Spagna, Francia, Gran Bretagna e Italia sono stati sconfitti. Se da una parte la politica economica, messa in campo udurante la crisi dell’euro con l'appoggio dalla stragrande maggioranza dei tedeschi, deve essere considerata la chiave principale del suo successo elettorale, dall'altra è alla base del fallimento della Grecia e delle difficoltà economiche di Paesi come il Portogallo, la Spagna e l'Italia. Da Toronto il presidente del Consiglio Enrico Letta si è complimentato "per il brillante risultato elettorale" assicurando che, l'esclusione del partito anti-euro dal parlamento è "un buon segnale per l’Unione europea". In realtà, basta guardare i numeri della recessione per capire che la vittoria della Merkel non è affatto un buon segnale per il sistema Italia che, arrivato a questo punto, dovrà scegliere se continuare a essere ostaggio della Germania o smettere di tirare la cinghia.

La Merkel, che sperava in una riedizione della coalizione cristiano liberale, si ritrova senza l'alleato preferito. Come fanno notare gli analisti politici tedeschi, la vittoria potrebbe avere un sapore agro-dolce dal momento che una Große Koalition con i socialdemocratici potrebbe risultare difficile da realizzare. La Spd, all'interno della quale conviveva già prima del voto una forte ala contraria all'inciucio, potrebbe essere ora ancora meno interessata nel timore di venire schiacciata da una Cdu trionfante. Alle scorse elezioni, dopo quattro anni di alleanza al governo con la Cdu-Csu della Merkel, la Spd incassò il suo peggior risultato (23%) e teme ora che, se accettasse di nuovo di fare l’alleato junior in un nuovo governo Merkel, la batosta alle urne la prossima volta sarebbe ancora più sonora. Per lo sfidante Peter Steinbrueck la conquista di quasi tre punti per il partito può essere considerata un successo, ma l’obiettivo di di formare un governo rosso-verde è sfumato anche per colpa del calo dei Verdi con con l’8,3% perdono circa quasi tre punti. Oltre a quella nero-rossa, fra Cdu-Csu e Spd, un’altra coalizione avrebbe un’ampia maggioranza per governare: quella nero-verde con i Gruenen, ma al momento non viene presa molto in considerazione. Incassata la vittoria la cancelliera ha assicurato che, ratificati i risultati definitivi, saranno avviati colloqui per sondare le possibilità di alleanze ma di non avere timori sulla possibilità di formare un governo stabile.


Annunci Google
Commenti
Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 23/09/2013 - 08:46

Fuori dal parlamento liberali e anti euro. Magari capitasse anche da noi , dove sono finiti quelli che facevano battutacce sulla cancelliera.

bruna.amorosi

Lun, 23/09/2013 - 08:49

IN ITALIA questo non è possibile la sinistra non lo permetterebbe .non saprebbe dove trovare i soldi per mantenere il loro carrozzone di incapaci .vogliono lo STATO dentro qualsiasi istituzione.così troverebbero come far lavorare con gli ammortizzatori fiscali (come fin ora fatto) e tirare a campare .questo è uno STATO VECCHIO DI GENTE CHE COME FASSINA HA 40 ANNI ma è più vecchio di me in fatto di sviluppo .

Ritratto di serjoe

serjoe

Lun, 23/09/2013 - 08:57

Il rigore del bastone e'una fonte di guadagno per il solo allemanno.La culona dall'inizio ha ben capito ,e ha sempre tirato dritto.I tedesco ben pasciuto non porta sull'occhio il prosciutto.Quando si reca a votare...pensa solo al mangiare.Mangia pure a spese nostre,con la sinistra benevolenza della nostra dirigenza.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 23/09/2013 - 09:01

Noo è che se avesse vinto la sinistra sarebbe cambiato qualcosa. Di destra o di sinistra, sempre di tedeschi si tratta.

Ritratto di I fals@ri

I fals@ri

Lun, 23/09/2013 - 09:05

rigore e austerità...per noi, ricchezza e prosperità per loro

wotan58

Lun, 23/09/2013 - 09:05

Ah, non c'è dubbio che saranno dolori, per la gioia delle sinistre italiche. La grosse Koalition tedesca ha comunque un'anima profondamente liberale anche nell'Spd, - ed un'attenzione alla sostenibilità di bilancio - completamente assente nell'asse PD-PdL il cui unico obiettivo è far crescere la spesa pubblica ed aumentare conseguentemente le tasse, preferibilmente togliendo alle imprese ed all'ormai defunta classe media per donare ai ricchi.

simone_ve

Lun, 23/09/2013 - 09:20

" liberaldemocratici: per la prima volta nel dopoguerra" .. come sempre, nei periodi di crisi, la dx esce dai giochi e il lavoro sporco resta alla sx. D'altronde quando un parte pensa esclusivamente agli interessi degli imprenditori (che spesso non coincide con quello della gente comune) ....

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Lun, 23/09/2013 - 09:21

vedremo se Angela riuscirà a soddisfare l'ossessione dei tedeschi: conquistare l'Europa...negli ultimi 2.000 anni sono sempre state mazzate...

Cinghiale

Lun, 23/09/2013 - 09:29

I tedeschi votano per chi protegge meglio i loro interessi, non mi sembra tanto sbagliato. Siamo noi italiche genti che votiamo per salvaguardare gli interessi delle risorse che vengono da oltre mare e che paghiamo le tasse per rimanere in quest'europa unita che ci prende a schiaffi a calci in culo ad ogni pie sospinto. @marino.birocco Lun, 23/09/2013 - 08:46 - Lei ha capito niente.

Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Lun, 23/09/2013 - 09:34

Quanto sei brutta, ma quanto vorrei una tua simile al nostro governo!

pinuzzo48

Lun, 23/09/2013 - 09:36

impariamo dai tedeschi,che si puo cambiare a fondo,noi italiani parliamo di politica come tifosi, ho attori di cabaret,non valutiamo con serenita e non agiamo di conseguenza per mandare via questi incapaci

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 23/09/2013 - 09:39

Resta che i tedeschi votano per chi li fa star meglio e sentirsi forti, noi crediamo di risolvere i nostri problemi votando isterici squinternati o fanatici del litigio perenne. La destra, se riesce a combinare qualcosa, viene derisa o incriminata a prescindere. Eppoi, siamo esterofili da far schifo.

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 23/09/2013 - 09:45

Peccato che il rigore non valga per la germania !! infatti i 300 miliardi di aiuti che hanno erogato alle loro banche non vengono conteggiati nel loro debito pubblico perchè appunto definiti AIUTI , in realtà non torneranno più indietro perchè se le li sono pappati le loro banche per sanare i bilanci pieni zeppi di titoli tossici !! Cosi come i 400 miliardi di debiti della KfW , interamente controllata dallo stato e dai lander , che regala quattrini alle aziende tedesche !! se ne tenessimo conto il loro debito pubblico schizzerebbe 3.000 miliardi e il rapporto debito pil al 130% !! SONO FALSARI !! COME QUANDO HANNO STAMPATO TONNELLATE DI DM PER CONVERTIRLI CON QUELLA CARTA STRACCIA DEI MARCHI DELLA EX DDR !!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 23/09/2013 - 09:45

Certo che ha vinto, si è' incul.ata mezza Europa facendo pagare agli altri il salvataggio delle sue banche, ha creato occupazione a discapito degli altri. Siamo spacciati. Usciamo subito dall'euro.

baio57

Lun, 23/09/2013 - 09:55

@ simone_ve - Guarda che la CDU è un partito cattolico-conservatore di CDX ed ha sfiorato la maggioranza assoluta . Così solo per la cronaca .

Ritratto di serjoe

serjoe

Lun, 23/09/2013 - 10:02

Quante pecore a belare e vogliose.. del latte dare.La signora del cucu' ha una marcia in piu'.Ammaliati dalla culona,... la sinistra e' sempre prona... a far da serva alla padrona.

Felice48

Lun, 23/09/2013 - 10:04

Ora siamo veramente nella mer.... Vedo che lo spirito Bildeberg si sta realizzando. Il ceto basso con gran parte del ceto medio diverranno servi della gleba, i grossi papaveri siederanno i loro scranni dall'alto. A loro i nostri soldi non basteranno mai. Ci scanniamo senza sapere che portiamo acqua al loro mulino. Mi è rimasta impressa una vignetta raffigurante un macello e di fronte una mucca che è indecisa se entrare da destra o da sinistra.

niklaus

Lun, 23/09/2013 - 10:16

La vittoria della Merkel era prevista perche' la stragrande maggioranza dei tedeschi vuole la "Große Koaliktion", ma la sparizione dell'FDP portera' ad una ancora piu' rigida politica europea. Guai seri attendono l'Italia la cui ripresa rappresenta l'ultimo degli interessi della Merkel, che ancora pochi giorni fa in Parlamento ha chiaramente detto che il suo obiettivo e' la lotta alla poverta' in Germania. Penso che ormai l'uscita dall'euto dell'Italia sia solo una questione di tempo.

LAMBRO

Lun, 23/09/2013 - 10:18

SE TUTTO VA BENE SIAMO ROVINATI!!

ninoinc

Lun, 23/09/2013 - 10:21

Meno male che la Lady ha di nuovo vinto...... Così adesso ci aspettano altre "BASTONATE". C'è solo da chiedersi fino a quando durerà questo Indegno "BALLETTO" sulla ns pelle. Se non si va a "recuperare" un po' di Quattrini che sono all'estero, da qui non se ne esce. Non si può continuare a torturare la Gente in questo modo, tutti i giorni. Se sarà così, muoia Sansone e tutti i Filistei.............!!!

Ritratto di gianluca1961

gianluca1961

Lun, 23/09/2013 - 10:25

dalla germania non è mai arrivato niente di buono, ultimamente due guerre, un baffino e una signora che ci sta inchiappettando tutti. E Letta si è già messo in fila, prono e con le braghe alle ginocchia..

giocondo1

Lun, 23/09/2013 - 10:28

Non conosco la germania da vicino, ma mi hanno raccontato che: 1) le autostrade sono gratis. 2) non ci sono limiti di velocità, quindi niente sanzioni da tutor ecc. 3) gli stipendi sono mediamente più alti che in Italia . 4) c'è meno disoccupazione. 5) l'aliquota IVA è al 19% . 6)la benzina costa di meno.. 7) la pressione fiscale è inferiore.. Se questa è austerità, vada per l'austerità ! fateci pagare l'imu, ma dateci anche il resto di vantaggi, gentilmente. Altrimenti, sempre gentilmente, non spaccateci i cojjoni con la storia della austerità germanica.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 23/09/2013 - 10:48

La Germania ha la Merkel, l'Italia la Bindi e la Santanché....

buri

Lun, 23/09/2013 - 10:49

beh! contenti i tedeschi non significa che dobbiamo esserlo anche noi, adesso forte del suo risultato elettorale ci spingerà nel baratro con sua politica, in effetti è la terza guerra mondiale, scatenata dei tedeschi per il dominio dell'Europa, le due prime i tedeschi sono stati sconfitti militarmente, ma ora vincono con la moneta unica

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Lun, 23/09/2013 - 11:40

come fa a cambiare come si dice "chi gli va l'acqua per l'orto"?...dobbiamo creare in qualche modo un alleanza noi, Spagna, Grecia e anche Francia (che fa finta di niente ma sta soffrendo pure lei) e fare un atto di forza...altrimenti non ne usciamo...

Ausonio

Lun, 23/09/2013 - 12:05

La Germania è la prima vittima del crimine eurocratico.

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Lun, 23/09/2013 - 12:14

La cancelliere Angela Merkel trionfa! Non cambierà niente in Germania. Il divario tra ricchi e poveri può crescere solamente, l'euro-crisi rimane più attiva e può crescere solamente! Quello che Angela Merkel non ha capito, rimane incompreso! Un terzo dei comuni sono schiacciati dai debiti, le alluvioni arriveranno ancora sotto le ascelle, l'elettricità diverrà più costosa, eccetera! Gli oppositori politici sono anche meno capaci! Si salvi chi puo!

ilbarzo

Lun, 23/09/2013 - 12:18

La Merkel per aver fatto esclusivamente il bene il proprio paese e per i loro cittadini,mantenendo quanto affermato nelle campagne elettorali precedenti,si ritrova ad essere eletta per ben la terza volta alla guida della germania.Cio' serva da monito a Berlusconi e a tutto il centro-destra,perche' se ci troviamo in questo bailame,la colpa non e' solo della sinistra.

gian paolo cardelli

Lun, 23/09/2013 - 13:05

Ed ora con chi si alleerà: con l'SPD? al posto suo non gioirei affatto: senza i Liberali si troverà molto presto nelle peste, a mio modesto parere...

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 23/09/2013 - 13:43

#giocondo1.Caro, Signore lei non conosce la Germania da vicino?, ebbene io che sono in Germania da 44 anni, le posso dare parecchie informazioni su questo paese,1. in Germania non si pagano le autostrade perche sono state costruite solo con i soldi dello stato, é non come initalia con fondi privati,2.i limiti di velocitá ci sono sia sull,autostrade che in cittá,3.gli stipendi sono piu alti che in italia, perche qui non ci sono come sindacalisti cretini come landini e camusso ora e epifani prima di loro! qui i sindacati del DGB fanno gli interessi dei lavoratori e non del partito komunista come in italia!,4. la disoccupazione é diminuita perche in Germania sia la sx che la dx fanno gli interessi del popolo e del paese, é anche perche qui in Germania le riforme si fanno e non si discutono, e poi qui c,é una giustizia che fá il suo dovere senza creare processi come quelli contro Berlusconi, qui la giustizia É NEUTRALE!É GENTE COME INGROIA; BOCCASSINI; BRUTI LIBERATI; WOODCOCK; DE PASQUALE; CHE INVENTANO PROCESSI PER METTERE IN GALERA L;AVVERSARIO POLITICO; VENGONO CACCIATI A CALCI IN CULO E PROCESSATI!,6. la benzina Costa meno perche la concorrenza é spietata e chi aumenta la benzina facendo speculazioni non vende piu niente perche la gente vá da un altro fornitore,7.la presione fiscale é inferiore a quella Italiana, perche qui lo stato puo contare sugli investimenti esteri che creano lavoro e ricchezza facendo entrare miliardi di euro all,erario Statale, in Italia c,é il gatto che si mangia la Coda,la gente non vuol capire che se non si fanno le riforme, é in primis quella della giustizia gli investimenti esteri non ci saranno mai! DA 50 ANNI IN ITALIA NON ENTRANO CAPITALI ESTERI; PER COLPA DELLA GIUSTIZIA SI SONO PERSI IN QUESTO TEMPO 600-700 MILIARDI DI EURO; CHE SONO ANDATI IN GERMANIA OPPURE IN FRANCIA; É QUESTO GRAZIE AD UN PARTITO POLITICO CON I SUOI ELETTORI DIVERSAMENTE INTELLIGENTI; É QUESTO PARTITO SI CHIAMA PDPCI!. PS, se l,italia non fará la riforma della giustizia, il nostro paese fará la fame!. ciao, Pasquale.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 23/09/2013 - 13:48

#il barzo. EGREGIO; SIGNORE CHI SI FERMA É PERDUTO! SE IN UN PAESE NON SI FANNO LE RIFORME; QUESTO PAESE E CONDANNATO A MORIRE; SE BERLUSCONI O CHICHESSIA PROPONE DI FARE 41 RIFORME PER RINNOVARE IL PAESE; É LA CONSULTA NON NÉ FÁ PASSARE NEPPURE UNA! DI CHI É LA COLPA! DI BERLUSCONI? OPPURE DI CHI FREGANDOSENE DEL DESTINO DEL PAESE BLOCCA QUESTE RIFORME????!.

External

Lun, 23/09/2013 - 13:55

giocondo1 Lun, 23/09/2013 - 10:28, Non è proprio come ti hanno raccontato: 1) le autostrade sono gratis. VERO 2) non ci sono limiti di velocità, quindi niente sanzioni da tutor ecc. NON vero perchè ci sono tratti con limitazioni sulla velocità ed anche parecchi controlli. 3) gli stipendi sono mediamente più alti che in Italia. NON vero, ad esempio alla VW, non hanno la 14° e lavorano alcune ore in più alla settimana rispetto all'Italia senza stipendio 4) c'è meno disoccupazione. NON corretto, su questo barano come sul loro debito pubblico 5) l'aliquota IVA è al 19%. VERO ma pochi anni fa era al 16% 6)la benzina costa di meno. VERO. 7) la pressione fiscale è inferiore. A sentire loro non proprio.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 23/09/2013 - 14:18

@pasquale.esposito Non è che ci farebbe l'elenco di queste 41 riforme assieme all'elenco di quelle bloccate dalla Consulta? Tanto per assicurarci che non sa solo dire cretinate propagandistiche ........ Ma non sarà in grado di farlo ovviamente.

giocondo1

Lun, 23/09/2013 - 14:23

@ pasquale.esposito: in sostanza lei conferma il senso di ciò che volevo dire io. Mi dispiace che non abbia raccolto l'aspetto ironico del mio scritto. Per i limiti di velocità mi risulta che non ve ne siano sulle autostrade, tranne ovviamente che in tratti ben determinati e nei centri urbani. Per il resto mi sembra che siamo d'accordo.

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Lun, 23/09/2013 - 14:25

In Germania i cittadini pensano seriamente alla propria professione, al proprio lavoro ed alle proprie aziende. Non hanno interesse alcuno di fare gli amministratori dello Stato, non sono in Italia ove la disoccupazione ed i ladri primeggiano, percui molti cercano futuro finanziario nel Parlamento Italiano. Quindi la MERKEL non ha nulla che possa aver convito politicamente i tedeschi a votare per lei se non altro "delegarla" come una portiera di uno stabile ad essere "vigile" sul patrimonio tedesco nei confronti degli altri Stati. Visto e considerato che in questo periodo NON ESISTONO SOGGETTI ELEVATI IN POLITICA CHE POSSANO RAPPRESENTARE LA PROPRIA NAZIONE (non esclusa l'Italia, ove si è visto ogni sorta di sottomissione alla Merckel da parte dei nostri ultimi incapaci ed improvvisati politici con tanto di affidamento istituzionale). La Merkel non potrà mai essere paragonata alla "Lady di Ferro" - anzi per il sottoscritto era d'acciaio inossidabile, mentre questa rieletta "è solo una esecutrice d'altri soggetti".

giocondo1

Lun, 23/09/2013 - 14:27

@external: un paio di NON vero su 7 mi sembra comunque una buona media. Saluti

herbavoliox

Lun, 23/09/2013 - 14:32

Sapete... questa donna un tempo mi stava antipatica. Ora ho rivisto le mie posizioni e penso che in Italia una persona come lei ci vorrebbe proprio in questo momento. Una di polso che sappia prendere decisioni senza dire il contrario il giorno dopo. Una persona che sappia mostrarsi per quel che è con rughe, tailleur non firmati, e vacanze senza clamori ma semplici. Ecco una persona così ci vorrebbe, che sappia prendere decisioni anche impopolari e abbia il coraggio di portarle a termine contro tutti. Insomma una persona vera con semplice buon senso e autorevolezza. Chiedo troppo?

il gotico

Lun, 23/09/2013 - 14:32

auguriamoci che letta o prossimi governi non si prostrino davanti a frau blucher, e soprattutto che per qualche assurda convergenza astrale non torni in auge il suo lecchino personale, mr monti

Amon

Lun, 23/09/2013 - 14:56

a casa mia si chiamano serieta' coerenza e fatti, poi possiamo parlare per giorni sul paragone politica di Merkel e politica nostrana delle banane... da noi han tutti le soluzioni in tasca, tranne quando governano.

Ausonio

Lun, 23/09/2013 - 15:14

Lasciate stare Hitler.... almeno egli aveva individuato nella mafia finanziaria un nemico e aveva previsto che l'Europa sarebbe diventata una tirannia di banchieri. Devo ammettere, aveva ragione.

Abraracourcix

Lun, 23/09/2013 - 15:33

Ma come, i socialdemocratici (per voi sicuramente comunisti tout-court) hanno perso, e non siete ancora contenti? Pur di non avere la Merkel alla guida della Germania avreste preferito i socialdemocratici??? Siete proprio incontentabili.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 23/09/2013 - 15:33

Paragonare il SISTEMA tedesco all'Italia(quale?Il Nord?Il Centro?Il Sud?),è quanto meno improprio!A parte quello già segnalato,di chi mi ha preceduto,qualcuno si chiede come mai in Germania(con salari mediamente più alti),il costo della vita per "pantalone",sia meno caro?Sapete che il costo delle case,degli affitti,è quasi la META'?iL VITTO COSTA MOLTO MENO!Perchè?Domandatevelo.Come tante volte ho scritto,anche da loro i "Managers",prendono le "buste",e tutti lo sanno,ma sanno anche che a differenza,dell'Italia,la "busta" viene presa,non per uso squisitamente personale,a prescindere,per realizzare "schifezze" in fatto di qualità,ma per premiare in ogni caso l'eccellenza,l'efficienza.La Grecia,il Portogallo,sono messi peggio di noi,perchè hanno anche loro un SISTEMA,ibrido,sempre con il concetto "comunista" in pectore. Per non parlare della ns Giustizia,dei ns Sindacati,rispetto alla Germania...Investimenti?...Ve li scordate!Chi è quel pazzo disposto ad investire in Italia!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 23/09/2013 - 15:44

Prevedo krauti amarissimi per l'Italia. Vaso orgogliosamente di coccio in mezzo a vasi di ferro. Ma...uscire dall'euro? Fossimo matti! Perderemmo il diritto alla nostra quotidiana razione di calci nei denti da parte di mamma Europa. Sempre così sollecita ad aprire nei nostri confronti procedure d'infrazione.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 23/09/2013 - 16:06

@pasquale.esposito La Germania è forte perchè la Merkel si permette di ridere in faccia a berlusconi e a tutti gli incompetenti.

Ausonio

Lun, 23/09/2013 - 16:12

l'eurotirannia va avanti. Spazzerà via tutti, fino alla Germania. Le oligarchie di mammona campano sempre bene nel terzo mondo.

Ausonio

Lun, 23/09/2013 - 16:17

Angela Merkel, ex comunista della DDR si riciclò svendendo agli angloamericani la Germania. E' una cameriera del Bilderberg, come quell'idiota di Letta. Né più, né meno.

Baloo

Lun, 23/09/2013 - 16:27

E' la fine dell'Europa solidale. Letta non ha capito che senza Eurobond non si va da nessuna parte e che quel limite del 3% può essere un nodo scorsoio per la ripresa. In bocca al lupo, Europa. Mi sa che siamo alla frutta.

Ausonio

Lun, 23/09/2013 - 16:28

In Russia Putin ha appena detto che le spinte globaliste devono essere superate e rinascerà lo spirito nazionale. La Russia deve rafforzare la sua IDENTITA' basata su VALORI TRADIZIONALI e opporsi al mondo unipolare. GRANDISSIMO PUTIN. GRANDISSIMO

Il giusto

Lun, 23/09/2013 - 16:37

Ricordo ai boccaloni che il partito della Merkel ,il cdu,è di centro dx!Ora capite perché in Italia il centro destra non si riconosca in Berlusconi!Paragonare la Merkel al pregiudicato è come paragonare Madre Teresa di Calcutta alla minetti!!!

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Lun, 23/09/2013 - 16:42

Che culo... In tutti i sensi...

doris39

Lun, 23/09/2013 - 16:48

La cancelliera, come slogan vincente ha sottolineato che l’euro è per gli interessi della Germania, quindi europeisti o no, la moneta unica fa i comodi dei tedeschi. Cosa ovvia, la Germania grazie all’euro, ha bloccato la rivalutazione della sua moneta, impedendo inoltre agli altri Stati di svalutare. Bloccare la rivalutazione della propria moneta, bloccando anche la svalutazione monetaria degli avversari rappresenta un monumento al nazionalismo più aggressivo, altro che Europa solidale.(Vittoria del nazionalismo tedesco travestito da europeismo populista )

doris39

Lun, 23/09/2013 - 17:24

@ Luigipiso. Con lei la " teoria della distrazione" (Noam Chomsky ) funziona a meraviglia.

Mechwarrior

Lun, 23/09/2013 - 17:24

Non è che i Krukki stanno meglio perchè al contrario degli italioti non pensano solamente a fregare il vicino di casa appena possono?

canaletto

Lun, 23/09/2013 - 17:54

alle prossime elezioni FORZA ITALIA farà mangiare le carrube alla Merkel con un grande sorpasso.

Ritratto di Zago

Zago

Lun, 23/09/2013 - 18:23

Vince la Merkel, il rigore e l'austerità, ma la Germania non è l'Italia ma è più ricca e si può permettere tutto. Solo da noi l'austerità non paga, anzi ci affossa ancora di più. Ci vuole un uomo al comando che chiuda occchi e orecchie e faccia un salto di qualità, mettendo in moto l'economia anche sforando il 3 o 4%, non importa, l'essenziale è riemergere.

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Lun, 23/09/2013 - 18:25

Campa sulla crisi, sulle tragedie e i suicidi del sud dell'europa (vedi la Grecia dove mangiano cibi scaduti). La sua germania va a gonfie vele? Benissimo perchè allora non aiuta i "migranti" e ce li lascia sul gobbo. Ecco perchè stravince !!

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Lun, 23/09/2013 - 18:27

Ausonio spiegaci perchè la germania è la prima vittima.......

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 23/09/2013 - 18:38

@doris39 Davvero? Lei crede che pasquale.esposito si rivolga al pubblico con i suoi grandi temi sul comunismo totalitario e voglia distrarre l'attenzione dal vero problema che è l'incompetenza di berlusconi? Oh perbacco, non lo facevo così profondo conoscitore della società italiana.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 23/09/2013 - 18:47

@doris39 Davvero? Lei crede che pasquale.esposito si rivolga al pubblico con i suoi grandi temi sul comunismo totalitario e voglia distrarre l'attenzione dal vero problema, che è l'incompetenza di berlusconi? Oh perbacco, non lo facevo così profondo conoscitore della società italiana.

Luigi.Morettini

Lun, 23/09/2013 - 18:56

In Germania la Merkel vince le elezioni perchè si preoccupa di tutelare gli esclusivi interessi dei tedeschi. Se poi qualcosa non riesce ad ottenerlo in patria, si rifà alla grande imponendo le sue politiche all'Europa dove, gli altri Stati membri, le subiscono in silenzio. In particolare l'Italia. Indovinate un po' chi sono i fessi???

Carlo_Rovelli

Lun, 23/09/2013 - 19:13

Poveri noi, ma c'era da aspettarselo. La politica dell'austerity nei confronti dei paesi PIIGS vincolati al patto di stabilità della Zona Euro non fa altro che arricchire la Germania alle spalle dei PIIGS. In assenza di un patto di solidarietà come negli USA, o in Canada, o nella stessa Repubblica Federale, quello che succede è che i paesi che sforano vengono puniti con austere misure che non fanno altro che accentuare la crisi. E così la Germania continua a importare manodopera europea altamente qualificata, ma sottopagata. Non crediate che chi va in Germania con un contratto a tempo riceva poi questo grande stipendio, per non parlare della totale mancanza di previdenza sociale.

gian paolo cardelli

Lun, 23/09/2013 - 19:30

Ricordo sommessamente ad "alcuni" commentatori che in questo caso "destra" e "sinistra" non hanno alcun valore: la contesa è tra la Germania espansionista (stavolta solo economicamente, c'è da augurarsi visti i precedenti...) ed il resto dell'Europa...

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 23/09/2013 - 19:32

Viva il rigore e l'austerità. Solo così i Tedeschi sono tornati ad essere la locomotiva d'europa e non solo. Qui da noi invece come al solito, si vuole fare debiti e spendere e spandere. Niente da fare. Nur am deutschen Wesen soll die Welt genesen (solo alla maniera tedesca si sana il mondo). Anche se in Germania dovessero fare eine große Koalition con i socialisti loro non Hanno problemi dato che i loro socialisti sono socialdemocratici e non social-comunisti come in Italia. Va da se che una grande coalizione da noi è una pianticella striminzita che non può attecchire. L'Italia finirà male proprio perchè in Italia forte è l'elettorato di tendenze comunistoidi.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Lun, 23/09/2013 - 20:01

L'avessimo avuta noi la Merkel al posto di quei 4 farabutti che hanno rovinato l'Italia in questo ventennio. Sarebbero i tedeschi a venir a lavorare in Italia e non viceversa. Imbecilli !

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 23/09/2013 - 20:35

vorrei vedere, l'avrei rivotata pure io, ha fatto per il suo paese un egregio lavoro mentre i nostri rubano rubano e li rivotiamo sempre

caribou

Lun, 23/09/2013 - 21:09

Certo, tra un culo flaccido e una culona, sinceramente preferisco la culona! Tenetevi Silvio!! Saluti dalla GERMANIA!

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Lun, 23/09/2013 - 21:18

Ma tu pensa a quanti minorati soffrono della sindrome di Stoccolma. Dalton Russell.

Anselmo Masala

Lun, 23/09/2013 - 21:23

La germania e' forte perche' non ci sono delle persone come El Presidente che fa' finta di non sapere che le riforme proposte da Berlusconi sono state puntualmente boiccotate...(Pasquale Esposito ha perfettamente ragione...)poi sopprattutto in germania non esiste un perditempo come luigipispo o come diamine si appelli... in germania si lavora sul serio e si prendono sul serio anche i problemi della gente,senza tergiversare o peggio senza tendere trappole all'avversario politico come succede in Italia Stomachevole persino pensarlo ... qualcuno ha detto che chi fa' questo non sono altro che miserabili iene sciacalli ma io aggiungerei anche ... volgarissimi porci...(mi scuso con i suini)

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Lun, 23/09/2013 - 21:24

pisistrato:purtroppo.......... anche lei.Dalton Russell.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Lun, 23/09/2013 - 21:33

pensa a quanti luigipiso ha la crande cermania. Circa il 42%. Ciò è la dimostrazione che quella degli idioti, è sempre la più grande multinazionale del mondo.Hanno anche EL PRESIDENTE e un MONA come A.D.-Dalton Russell-

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 23/09/2013 - 22:45

Chissa perchè rigore e austerità sono due parole che gli Italiani non possono soffrire. Loro vogliono la vita facile, la vita dolce. E' per questo che sono così in basso e non vengono considerati per niente all'estero. Nemmeno dai Baluba.

Ritratto di franco@trier-

franco@trier-

Mar, 24/09/2013 - 10:15

Reinhard vero, qui in Germania i politici pensano per la nazione e il popolo sia destra che sinistra, non è come in Italia che sono dei quaquaraquà e pensano solamente alle loro tasche, comunque la nostra o meglio la mia amata Merkel ce l'ha fatta, chi sa governare bene sarà sempre premiato.

Ritratto di franco@trier-

franco@trier-

Mar, 24/09/2013 - 10:31

Le consegnano la Germania perchè lei sa governare mentre i politici italiani hanno nelle mani l'Italia e vediamo come la fanno andare avanti,piso,questi lettori non hanno ancora capito che in Germania chi va al potere destra o sinistra fanno gli interessi della nazione e del popolo, qui non si tratta di colore politico qui si tratta di cabeza di mentalità bisogna dire che qui in Germania i politici hanno teste tedesche e in Italia teste italiane come dicevi tu con la Bindi e la racchia per me Santanchè,poi l'emigrante Esposito non ha capito ancora un caxxo , fare riforme ma prima capisci che sono italiani i politici e quali sono le loro mire e interessi.dovrebbereo dovrebbero,anche mio nonno se avesse avute le ruote sarebbe stato un carretto invece purtroppo lui lo tirava.Perchè i governanti non copiano la politica della Merkel?o sono masochisti?Ausonio perchè scrivi le solite kazzate?I politici che avete avuto al governo e che avete non erano forse fascisti e comunisti? direi terroristi rossi(non tutti)? Pertini cosa era? Il presidente della repubblica cosa era? Cosa vai a cercare la guerra dopo 70 anni?

doris39

Mar, 24/09/2013 - 12:11

@ Luigipiso. Esposito non c'entra nulla. Il mio commento era rivolto a lei che,in ogni occasione,dimostra un acume... detto in senso ironico. Non vorrei che lo scambiasse per un complimento!Non sono molto sicura della superiorità intellettuale della sinistra che, a pari degli altri,è una vita che va avanti con gli stessi slogans e non si accorge di essere presa per i fondelli da chi ha per le mani il potere.

Ritratto di franco@trier-

franco@trier-

Gio, 26/09/2013 - 08:46

direi che vincono ordine e disciplina.CiccioCha coglionetto,perche la Cancellieri è bellina più della Merkel?Gianluca61,importante arrivi qualcosa di meglio qui in Germania,in quanto alla Italia pensateci voi a migliorarla.

Ritratto di franco@trier-

franco@trier-

Gio, 26/09/2013 - 08:57

External qui in Germania le paghe sono ca.il doppio che in Italia,chiesi in Italia a uno spazzino quanto prendeva al mese mi disse 800euro al mese poi lo chiesi qui e mi disse 1600 al mese,in quanto a velocità sulle autostrade ci sono certi tratti che non c'è limite altri si,quando si entra in Germania alla frontiera c'e un cartello che indica le velocità massime con tempo buono e con pioggia.Picardi quando uno va dal medico subito o il giorno dopo e ti dice a che ora vuol venire , arrivato nella sala di attesa molte volte la impiegata con il sorriso sulle labbra ti dice signore nella attesa desidera un cappuccino o un caffe non è civiltà questa o la è in Italia che la stessa impiegata ti chiama per numero come alla USL dicendo, avanti il 324 , avanti il 436 come se foste animali da macell o come a Mathausen o ad Auscwitz,

Ritratto di demistotele

demistotele

Lun, 30/09/2013 - 15:38

e i poteri forti? non ci mettiamo pure quelli? tanto li mettete ovunque

franco@Trier -DE

Mer, 02/10/2013 - 13:44

Destrimane ti sembra una ossessione quello che scrive il giornale tedesco? Il grande vincitore è senza dubbio la CDU/CSU o meglio: Angela Merkel, perché fin dall'inizio il partito ha basato tutta la campagna elettorale sulla popolarità della cancelliera. Dalle analisi del voto risulta che almeno il 35% degli elettori della CDU/CSU ha votato questo partito solo per la persona di Angela Merkel. Per molti tedeschi la cancelliera rappresenta la stabilità e il nuovo benessere della Germania e la campagna elettorale di Angela Merkel era tutta incentrata sulla rassicurazione che tutto andrà avanti come adesso - da decenni uno slogan classico della CDU/CSU. ---------------------------------------------------------------- una donna politica come questa ve la sognate di notte in Italia.