L'euro presidente? "Un ubriacone, fa colazione col cognac"

Il tabloid inglese Mail on Sunday picchia duro su Juncker: "Le sue sbornie non sono un segreto"

«Al mio segnale scatenate il fango». David Cameron non sarà un gladiatore, ma la macchina del melma innescata dalla stampa d'oltremanica ha poco da invidiare agli onagri romani. E il barbaro «incenerito» rischia, con grande disappunto dell'« Angela custode» Merkel di non rialzarsi più. Anche se, diciamolo, immaginarsi un Jean Claude Juncker in piedi sulle proprie gambe è, ormai, poco più d'una barzelletta. «Lo sanno tutti il signor Juncker si scola cognac a colazione». Così titolavano ieri i simpaticoni inglesi del Mail on Sunday citando le indiscrezioni di un diplomatico europeo. Ma l'amabile citazione è solo la classica goccia capace di far traboccare il bicchiere. L'ultima spennellata di poltiglia su un'immagine già deturpata dalle chiacchiere sul quell'irrefrenabile amore per la bottiglia.
Ma forse il vero scandalo, o la vera barzelletta, non è che Juncker inzuppi pane e marmellata nel brandy, ma che la Cdu dell'inflessibile Angela Merkel abbia convinto i partiti popolari europei a scegliere lui come candidato alla Presidenza della Commissione Europea. E lo abbia fatto conoscendone il «vizietto». Perché se lo scoop sul cognac al posto del caffelatte vale la prima pagina tutto il resto era risaputo. E da ben prima del 6 marzo quando Merkel e compagnia approfittarono del Congresso dei Popolari europei di Dublino per imporre il fido Juncker come candidato ideale. Prendiamo l'edificante resoconto dell'incontro tra Juncker e Marco Mille, capo dei servizi segreti del Lussemburgo, durante lo scandalo che costringerà Juncker a dimettersi da premier del Granducato. «Verso sera c'incontrammo nell'ufficio (di Junckers)... nell'aria c'era odore di mozziconi di sigaretta e un'indistinguibile puzza di alcool. Juncker si alzò dalla scrivania barcollando... era ubriaco fradicio». Il resoconto ripreso dal Mail on Sunday usciì già a dicembre. Molto prima, cioè, della scelta di Juncker come candidato. E le dichiarazioni del ministro delle Finanze olandese Jeroen Dijssebloem, secondo cui il suo predecessore alla testa dell'Eurogruppo è «un fumatore e un bevitore incallito» risalgono agli inizi di gennaio. L'articolo di Der Spiegel «Achtung, Alkoholkontrolle!» («Attenzione controlli alcolici»), ripreso dal quotidiano inglese, è infine del 2 febbraio.
Un articolo difficilmente sfuggito ad Angela Merkel e ai vertici della Cdu alle prese, al tempo, con la preparazione del congresso di Dublino del 6 marzo. Ma, in fondo, per evitare di affidarsi ad un rottame politico come Jean Claude Juncker alla vigilia di un'elezione minacciata dall'ascesa degli euroscettici non erano necessarie neppure le indiscrezioni su quelle tristi e solitarie sbronze. Sarebbe bastato il curriculum ufficiale di un Juncker messo, disgraziati noi, alla testa dell'Eurogruppo all'apice della crisi dell'Euro. Uno Juncker che ha sottoscritto e sostenuto tutte le più nefaste ricette sull'austerità e sul «fiscal compact». Un politico definito un «signore della menzogna» dalla Suddeutsche Zeitung quando negò che i ministri delle finanze europei, da lui convocati, discutessero la possibile espulsione della Grecia dalla moneta unica. Anche allora nulla di nuovo sotto il sole perché Juncker aveva ammesso da tempo la propria amabile propensione alla menzogna. Nel maggio del 2011 raccontò, rivolgendosi ai federalisti del Movimento Europeo, di esser spesso «costretto a mentire» spiegando che le politiche monetarie europee dovrebbero, in verità, esser affrontate in «incontri segreti» lontani dagli occhi dell'opinione pubblica. Ma forse proprio per questo la Merkel e la Cdu puntano su di lui. Un rottame politico schiavo dell'alcool e delle proprie menzogne è, in fondo, l'uomo migliore per guidare la Commissione Europea. Perché, di certo, nessuno è più controllabile di lui.

Commenti

sdicesare

Lun, 23/06/2014 - 08:54

Se forza Italia ed il fiorentino appoggiano la candidatura di questo ubriaco probabilmente incapace, ne porteranno la responsabilità di fronte al paese. Gli italiani possono subire ma prima o poi nonostante la grancassa mediatica soporifera della rai pagata con i nostri soldi, capiranno, e cacceranno a calci nel sedere sia questo governo sia chi ha appoggiato questi personaggi che i diktat della merkel. Gli conviene un sussulto di dignità almeno su questo, prima che la gente si incazzi veramente sul serio...

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 23/06/2014 - 08:57

Vedendo quello che fanno a Brussel,si può capire tutto. Una manciata di CAPITALISTI ha preso in mano le redini. A capo mettono dei burattini ben pagati per accontentare i loro capricci, fregandosene delle popolazioni e cercando di dividere l`Europa in 3 ceti: LA CASTA, IL RICCO E IL POVERO. Dopo tutte le guerre fatte, si ritorna nel medioevo.

angelomaria

Lun, 23/06/2014 - 08:59

EVVIVA LA SINCERITA BUONGIORNO E BUONTUTTO A VOI CARI LETTORI E REDAZIONE!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 23/06/2014 - 09:21

Ubriaco? Non mi sorprende. L'europa è INUTILE. Fuori e fuori subito!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 23/06/2014 - 09:31

"Un rottame politico schiavo dell'alcool e delle proprie menzogne è, in fondo, l'uomo migliore per guidare la Commissione Europea". Non serve commentare oltre.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 23/06/2014 - 09:57

Un alcolizzato in questo ruolo lo vedo benissimo. D'altra parte: istituzione inutile, personaggi inutili. Peccato solo che quel porco beva roba buona a mie spese...

marvit

Lun, 23/06/2014 - 10:04

ALTO TRADIMENTO IN CORSO!!! Inghilterra,ci affidiamo a te.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Lun, 23/06/2014 - 10:10

Micalessin, il problema non è che Juncker beva e fumi - anche Churchill lo faceva - e neanche che menta - tutti i politici, chi più chi meno, lo fanno: Juncker è solo stato così idiota da ammetterlo - ma che sia il tipico eurocrate che crede di appartenere ad una razza eletta cui è stato dato (da chi, poi?) il potere di decidere, senza alcun controllo, sul destino di centinaia di milioni di persone. Per questo spero, paradossalmente, che questa nullità venga eletta presidente della commissione: così il re sarà finalmente nudo, con le "vergogne" esposte alla vista di tutti, il Regno Unito uscirà dalla Ue e l'intera costruzione, almeno come è stata finora concepita, comincerà a sfaldarsi. E sarebbe ora!

info@licht-ital...

Lun, 23/06/2014 - 10:14

da che pulpito viene la predica.... Gli inglesi come tutti i nordici son grandi ubriaconi ed hanno come sappiamo altri vizietti..... Inoltre cari tabloid albionici se vi togliamo tutto il ns latino dalla vs lingua rimane un torso sufficente solo a farsi comprender nella foresta a suon di botte sul torace....

Mr Blonde

Lun, 23/06/2014 - 10:29

E' IL CANDIDATO DI FI

vince50_19

Lun, 23/06/2014 - 10:30

Davvero? Ottima scelta della nota tedesca cellulitica pro domo sua.. Al prossimo turno elettorale, di questo passo gli euroscettici saranno maggioranza e, salvo compravendita messa in atto da parte di associazioni massoniche in quell'ambito per ribaltare il risultato elettorale, vorrò proprio vedere sora Merkel all'angolo, cosa farà.. Mangiate, mangiate abbuffini di..., verrà il giorno in cui digiunerete fino a diventare ialini!!! Allora sarò più contento che mai..

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 23/06/2014 - 10:33

TANTO FA FINTA DI COMANDARE E' UN FANTOCCIO DEL NUOVO ORDINE MONDIALE I VOSTRI PADRONI

Mr Blonde

Lun, 23/06/2014 - 10:52

il paradosso (pubblicare please) è che scommetto che tutti i commentatori hanno votato FI che appoggiava il PPE e dunque l'ubriacone

compitese

Lun, 23/06/2014 - 10:55

Un ubriaco alla guida dell'Europa? Non può fare più danni degli imbecilli che già ci sono.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 23/06/2014 - 11:03

la mamma di un alcolista è una fallita...

bruna.amorosi

Lun, 23/06/2014 - 11:06

MR BLONDE facci un favore ascolta il consiglio di quel prefettodiventato famoso TRNQUILLO NON MANCHERAI A NESSUNO.facci capire una cosa se tua madre non fa la cacca è colpa di BERLUSCONI??.

michele lascaro

Lun, 23/06/2014 - 11:08

Questo è un modo per screditare l'Europa, solo che, se lo avessimo eletto noi, saremmo stati chiamati anti-europei, scettici ecc., Quando lo fanno loro, tutto procede a meraviglia, ma il discredito c'è ed è immenso. Quello che manca loro è il senso della realtà vergognosa.

maurizio50

Lun, 23/06/2014 - 11:08

Non so se il predetto Juncker sia o meno un ubriacone inveterato. E'certo tuttavia che rappresenta il candidato ideale di Frau Merkel, cioè un tirapiedi a tutti gli effetti della Germania: tanto basta e avanza perchè non debba essere sostenuto!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 23/06/2014 - 11:16

Perchè i leghisti che fanno? Tracannano dalle 7 la mattina e poi lavorano male e noi li sosteniamo economicamnete

biricc

Lun, 23/06/2014 - 11:16

Quando è ubriaco fa meno danni di quando è sobrio.

Triatec

Lun, 23/06/2014 - 11:18

Fino a luglio il Presidente del Parlamento europeo è Schulz che, per sua stessa ammissione, ha vissuto un periodo di alcoolismo, oggi il Mail on Sunday riporta che Juncker scola cognac. Cosa dobbiamo insegnare ai nostri figli per aspirare alla presidenza del Parlamento europeo?

Vero_liberista

Lun, 23/06/2014 - 11:25

Strano, siamo in Italia ma nessuno commenta la posizione del Governo e di Renzi sulla questione. Ricapitolando: Ma Renzi non ci aveva assicurato che con il suo governo e la riconquistata credibilità del governo italiano in Europa, garantita dal grande ministro Padona scelto da Napolitano in esecuzione degli ordini della Merkel, ci avrebbe pensato lui a convincere la Merkel ad abbandonare l'austorità per promuovere la crescita? risultato: scelto come commissario il più rigido e ortodosso cultore dell'austerità. Complimenti a mister 40% di consensi e al nuovo governo della speranza! 2) Ma Renzi non aveva garantito che con il governo Renzi, amico della Merkel, l' Italia sarebbe stata in grado ora dia far sentire la sua voce? Risultato decisione sul commissario presa in autonomia dalla Germania senza nessun incontro o trettativa con i principali partner europei fregandosene quindi dei pareri di Cameron, Hollande e di mister 40% di consensi Renzi; 3) Tanto per completare l'opera con l'occasione la Merkel ha pensato bene di confermare presidente dell' Europarlamento tale Martin Shultz? Motivi? è tedesco ed è a capo dei socialisti tedeschi, partner necessari della Merkel nel governo della Germania ai quali quindi bisogna offrire qualche poltrona pesante in Europa per rafforzare l'inciucio. Inoltre non essendoci un tedesco a capo della UE si mette un tedesco a capo dell' Europarlamento. Il nostro piace solo ai tedeschi e rappresenta un candidato non gradito a Renzi? per la Merkel chissenefrega. Complimenti ancora all'autorevole in Europa di Renzi alias mister 40% consensi..

yulbrynner

Lun, 23/06/2014 - 11:37

embhe? ognuno hai suoi vizi no? voi non li avete? zitti zitti magari andate a farvi trapanare dai viados e allora ..ma che crotocate ma state zitti e pensate a casa vostra

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 23/06/2014 - 11:44

Micalessin stai attento a quello che scrivi , quello è il vostro candidato. Cosa fate adesso sputate nel piatto dove mangiate ?

Gioa

Lun, 23/06/2014 - 11:53

IL signorino in foto beve?....Allora se ubriaco al mattino più della sera pensate gente, si è capito perchè i conti non tornano...Con pane congna, brandy, al mattino a colazione, mi sorge spontanea una domanda...MA QUESTO SIGNORINO PERBENE QUANDO LA SERA TORNA A CASA E SI SCHECCHIA, RIFLESSO CHI VEDE LUI MESSO BENE?. L'UE DEVE OPTARE PER UN PERSONAGGIO ASTEMIO, CON LA SPERANZA CHE NON PRENDA IL VIZZIO DI Juncker...c'è un proverbio vero che recita: ANDANDO CON LO ZOPPO SI IMPARA A ZOPPICARE...ma visto che questi sono tutti MAGGIORENNI...AFFIDIAMOCI ALLA BUONA STELLA.... SE POI L'UE NON OPTA PER UN PERSONAGGIO ASTEMIO CONVINTO, COME SOPRA SPECIFICATO...LA RISOLUZIONE DEL PROBLEMA E' D'OBBLIGO PER L'ITALIA USCIRE DALL'UE.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 23/06/2014 - 12:08

Il Presidente alcolizzato della Commissione Europea l'ha scelto la culona proprio perchè sa bene come tenerlo a guinzaglio. Quindi zitti tutti e a cuccia, a cominciare da Fonsie Renzi!

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 23/06/2014 - 12:13

Seeee ... e la Merkel allora? In Brasile era gioiosa, certo, ma pur sempre compassata, come si addice ad una Cancelliera, ad una Signora teutonica che guida responsabilmente l'Europa. Una sguattera che si fosse scolata una tanica di birra avrebbe avuto più contegno. Ubriaconi d'Europa, di brandy e di birra. Poi, Renzi tira il gruppo degli "ubriachi" d'Europa: In che mani siamo!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 23/06/2014 - 12:13

Aho ma lo scrivete che Juncker sta nello stesso partito di Berlusconi?

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 23/06/2014 - 12:19

Un ubriacone tra tantissimi unicorno e figli di Escort è come il cacio sui maccheroni.

schiacciarayban

Lun, 23/06/2014 - 12:22

Non è una novità che i rottami e i trombati politici finiscano in Europa! Se poi pensiamo che in generale i politici sono stati trombati dal modo del lavoro, siamo proprio messi bene, in Europa abbiamo i trombati dei trombati!!! Mi sembra ovvio che l'Europa così non può funzionare.

enrico09

Lun, 23/06/2014 - 13:21

Non era ed é il candidato del PPE, e quindi anche di FI?

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Lun, 23/06/2014 - 13:38

Scusate , se fa colazione con il cognac , non è ubriacone ma , ALCOLIZZATO , che è ben diverso .

restinga84

Lun, 23/06/2014 - 13:46

Alcuni anni addietro,l`Italia,ha avuto il suo importante ruolo, nelle decisioni importanti concernenti l`Europa,Oggi,non solo siamo estromessi da qualsiasi decisione ma,quello che e` peggio,e` che la nostra classe politica di incompetenti cronici ma,sempre in servizio attivo per i loro interessi personali,ha ridotto l`Italia alls stregua di lacche`dell`Europa,lasciando lo scettro del comando quindi,delle decisioni,all`angelo tedesco che,nell`ambito europeo vede solo gli interessi della sua Germania e,fa bene.

petra

Lun, 23/06/2014 - 14:25

Che volete che sia, Martin Schulz alcolista, Juncker pure. Entrambi fortemente voluti da Frau Merkel, perfettamente funzionali alla Germania.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 23/06/2014 - 14:32

Ma, anche Martin schulz é un alcoldipendente! é Fra lui e Jean Claude Juncker che differenza cé?;é oramai e saputo e risaputo che alla UE ci vanno i dirigenti politici dei Partiti Politici Europei in disarmo, questa non é una novitá, ma la norma che é normale da decenni in Europa,é questi politici come Juncker é Schulz si permettono anche di criticare un politico della levatura di Silvio Berlusconi? ma che andassero prima a Farsi controllare lo specchio dell,Alcol che loro Hanno!, ma che bei rapprensentanti che ha la UE! Juncker che beve cognac fino a crollare, é Martin Schulz che é un alcolizzato da 30 anni! certo che solo cosi Angela Dorothea Merkel puo fare quello che lei vuole in Europa, é l,unico che si é opposto a questa Dittatura Germanica é stato eliminato grazia alla giustizia komunistronza in Italia!.

gioch

Lun, 23/06/2014 - 14:36

LUIGIPISO-Faccia di Vendola- E' tornato a farsi vivo nonostante la diaspora in SEL,per sparare le solite,inestimabili cazzate.

Aristofane etneo

Lun, 23/06/2014 - 15:36

Beh, questo non va bene. Se andrà a raccontare in giro che il Parlamento Europeo ha tre sedi in tre Nazioni diverse nessuno gli crederà per via della colazione con il cognac. E noi ci stiamo liberando del Bicameralismo perfetto ma continueremo a finanziare tre ridicole, costose sedi e ci tocca sorbirci la morale dei Nord europei: giusta ma dal pulpito sbagliato.